Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Nautica: aperta la prevendita biglietti per il 58°Salone Nautico a Genova

E’ attiva la prevendita online dei biglietti del 58°Salone Nautico organizzato da UCINA Confindustria Nautica a Genova dal 20 al 25 settembre prossimi.

È possibile effettuare l’acquisto dei biglietti online mediante carta di credito sul sito www.salonenautico.com, attraverso VivaTicket, al costo di 15 euro (più diritti di prevendita) e presso tutti i punti vendita VivaTicket in Italia il cui elenco completo è disponibile al link: https://www.vivaticket.it/.

Il 58 Salone Nautico, che aprirà i battenti tra 45 giorni, è punto di riferimento per l’intero settore della nautica da diporto in Europa e nel Mediterraneo. Un evento unico che mette in mostra in un solo contesto espositivo l’identità di ogni segmento rappresentato, evolvendosi in un Salone multispecialista su 4 settori: accessori, vela, fuoribordo e motoryacht-superyacht.

Negli ultimi anni, la manifestazione si è evoluta seguendo la crescita del mercato: l’andamento dell’industria della nautica da diporto in Italia si conferma positivo per il terzo anno consecutivo, consolidando il Salone Nautico come punto di riferimento a livello internazionale.
Il 58 Salone Nautico è, inoltre, in prima linea per la salvaguardia del mare. L’organizzazione del Salone Nautico ha avviato numerose attività nella direzione della sostenibilità ambientale. Questo impegno è volto anche al conseguimento della certificazione Internazionale ISO 20121. Tra le iniziative, UCINA patrocina One Ocean Foundation, un progetto dello Yacht Club Costa Smeralda che ha scelto quale ambasciatore Mauro Pelaschier.

Ad arricchire la 58ma edizione del Salone Nautico, la collaborazione con i main sponsor, Bentley – official car -, Fastweb, VisionOttica e Afex.

L’edizione 2017, ha visto 884 brand esposti, 1.100 imbarcazioni esposte tra terra e mare e 148.228 visitatori con un incremento del 16,5% rispetto al 2016.

 

INFORMAZIONI UTILI

Quando: Da giovedì 20 settembre a martedì 25 settembre dalle ore 10:00 alle ore 18:30

Dove:Piazzale Kennedy, 1 – Genova (GE)

Costi biglietti: INTERO: € 15,00 – RIDOTTO*: € 13,00

Il biglietto è in omaggio per tutti i ragazzi nati dopo l’1.01.2005 solo se accompagnati da un adulto.

Ingresso gratuito anche per gli accompagnatori di persone disabili se impossibilitate a entrare autonomamente.

Per maggiori informazioni: www.salonenautico.com

Nautica: Benetti battezza “Spectre”

Dopo “Quantum of Solace” e “Diamonds Are Forever” è la volta di “Spectre”, il terzo yacht varato da Benetti per John Staluppi, talentuoso imprenditore newyorchese. M/Y “Spectre” è un Mega Yacht Full Custom di 69 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio realizzato su cinque ponti. Il nome è ancora una volta un omaggio a James Bond mentre lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics. L’interior design, firmato dall’Interior Style Department di Benetti, richiama lo stile Déco e quello Liberty di alcune atmosfere indoor francesi, mentre le linee esterne filanti e moderne sono disegnate da Giorgio M. Cassetta.

L’armatore sceglie Benetti per la terza volta e ancora una volta celebra la sua passione per James Bond, protagonista della saga di film ispirati ai romanzi di Ian Fleming. John Staluppi, innamorato dell’eccellenza del Made In Italy, ha infatti chiamato “Spectre”, dal titolo del celebre film di 007 del 2015, il suo ultimo megayacht realizzato totalmente su misura e varato a Livorno.

Il progetto di questa originale imbarcazione è sviluppato intorno alle più recenti tecnologie della nautica e sull’abbinamento di diversi stili e filosofie per gli arredamenti degli interni, con richiami ad epoche lontane – gli anni Venti francesi – accostati a dettagli moderni.

M/Y “Spectre” è un 69 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio sviluppato su cinque ponti, totalmente custom, con piscina e “touch and go” per l’elicottero, che può ospitare nel più assoluto comfort 12 persone: il layout prevede due cabine armatoriali ─ di cui una con terrazza privata, zona prendisole e vasca idromassaggio ─, due vip sul Main Deck e due ospiti sul ponte inferiore.

Sintesi delle più avanzate tecniche progettuali e costruttive di Benetti, MY “Spectre” dispone della tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics, novità assoluta per questa tipologia di imbarcazioni, un sistema che permette un notevole incremento della stabilità di navigazione e il miglioramento del comfort di bordo grazie a 4 pinne stabilizzatrici e a 3 lame regolabili verticalmente.

Le linee dello scafo Hi Speed Cruising Hull, concepite dallo studio di progettazione olandese Mulder Design, sono studiate per ottenere la massima efficienza di navigazione con un’autonomia di 6.500 miglia a 12 nodi e per garantire una velocità di 21 nodi, superiore del 30% rispetto a una carena dislocante tradizionale.

Le linee esterne sono state disegnate da Giorgio M. Cassetta, che si è dichiarato innamorato del progetto e orgoglioso di aver preso parte alla realizzazione di uno yacht così tecnologicamente avanzato: “Amo molto Spectre. È un esempio perfetto di sintesi virtuosa tra le culture dell’armatore e del cantiere costruttore. John e Jeanette Staluppi, con la loro grande esperienza ed energia, ci hanno portato ad immaginare uno yacht completo di tutto quanto si possa desiderare su questa taglia. Benetti ha raccolto la sfida di costruirlo con altissimi standard e profusione di innovazioni tecnologiche. Lo splendido risultato è una soddisfazione che il mio studio porterà con sé negli anni a venire”.

Lo stile degli interni, creato dall’Interior Style Department di Benetti, richiama quello di alcuni hotel e boutique francesi, e si distingue dalle precedenti barche di Staluppi perché più classico e moderno. La pavimentazione del salone principale, per esempio, prende ispirazione da quella di un resort parigino dallo stile Déco caratterizzato da forme simmetriche e geometrie nette, qui arricchito con tocchi moderni grazie alla scelta dei tessuti Armani. Altri richiami di gusto francese sono rappresentati dalle finestrature, che si rifanno a quelle dei più caratteristici negozi Liberty parigini.

Con il varo di “Spectre” Benetti si avvia verso un periodo di incredibile attività che vedrà protagonisti yacht di grandi dimensioni. La stagione nautica 2018/2019 prevede infatti oltre 7 consegne di yacht Full Custom a partire dai 47 metri di lunghezza tra cui i 3 Giga yacht, di oltre 100 metri ciascuno, al momento in lavorazione in parallelo nel cantiere di Livorno.

Piaggio: Ape festeggia i suoi primi “settanta anni”

Sono aperte le iscrizioni a Euro Ape 2018, il più importante raduno di Ape che si terrà a Salsomaggiore Terme nel weekend dal 21 al 23 settembre.

Le iscrizioni sono aperte sulle pagine web dell’Ape Club d’Italia – www.apeclubditalia.it/ e sulla pagina del raduno – www.temperino.it/euroape/

L’edizione 2018, organizzato con il patrocinio della città di Salsomaggiore Terme, si annuncia particolarmente coinvolgente: si festeggerà infatti il settantesimo anniversario del tre ruote da lavoro più amato al mondo e si terrà a battesimo il nuovo Ape 50 Euro4.

Euro Apeè il raduno che chiama a raccolta, ogni anno gli appassionati e amanti dell’Ape e permette a un numero sempre più grande di fans di Ape di potersi incontrare per condividere l’amore per un veicolo simpaticissimo che, in settanta anni di storia, è stato simbolo di operositàamicizia e vita all’aria aperta fino a diventare oggetto di culto e mezzo da collezione.

Il programma di Euro Ape 2018 si aprirà al mattino di venerdì 21 settembre e avrà i suoi momenti più spettacolari con l’arrivo della carovana degli equipaggi partecipanti al tour “Apeggiando per l’italia” e nelle molte escursioni e visite guidate in programma che avranno come tema la scoperta e la valorizzazione del territorio e delle sue ricchezze. Cuore della festa saranno l’Ape Village e l’Ape Club Lounge, aperti dal mattino di sabato 22.

Nessun veicolo commerciale al mondo può vantare una storia come quella di Ape. Tre ruote che sono sempre rimaste al passo con i tempi muovendo l’Italia che lavora e che oggi, grazie alla produzione negli stabilimenti Piaggio in Italia e in India, conosce grande diffusione a livello internazionale, sia nei Paesi europei sia nei mercati emergenti dell’Asia.

Da settanta anni Ape è un mito, un veicolo senza eguali al mondo, sempre capace di stupire. È un mezzo originalissimo e in grado di distinguersi grazie alla sua personalità unica. Oltre due milioni e mezzo di esemplari diffusi nei cinque continenti testimoniano del successo del tre ruote che ha fatto della versatilità la sua dote migliore. Pensato negli anni difficili ma esaltanti della ricostruzione per le piccole attività commerciali, Ape è sempre stato perfetto per il trasporto merci anche negli ambiti urbani più angusti e oggi una gamma infinita di possibilità di personalizzazione ne fanno un veicolo dalla straordinaria versatilità di utilizzo. Negli anni Ape si è distinto anche come veicolo alternativo per la mobilità delle persone, ne è testimone, anche in anni recenti, il successo di versioni come Ape Calessino utilizzate per una mobilità individuale un po’ snob

Automobilismo: Roberto Malvasio alla prova nel trofeo “Scarfiotti”

Dopo il ko alla recente“Trento – Bondone”, Roberto Malvasio sarà al via nel settimo round della serie tricolore del Campionato Italiano Velocità in montagna, previsto da venerdì a domenica prossimi in provincia di Macerata
sul percorso Sarnano – Sassotetto. La vettura, ancora una volta sarà la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing dell’Aquila.

“Dopo il passo falso in Trentino – osserva il portacolori della Winners Rally Team – mi rituffo in una serie che, gara dopo gara, dimostra la propria severità. Conosco il percorso marchigiano, mi piace ma questo non deve portarmi a strafare quanto, piuttosto, a concentrarmi e a farmi interpretare al meglio la Mini, che è una vettura davvero molto performante”. Se il mio atteggiamento sarà quello giusto – prosegue il pilota di Ronco Scrivia – ci sono tutte le premesse per fare bene e portare a casa un risultato soddisfacente”.

Il programma della Sarnano – Sassotetto prevede venerdì pomeriggio le verifiche tecnico – sportive, sabato prove ufficiali e domenica, con inizio alle ore 12, la gara, un’unica salita di otto chilometri e 877 metri.

nella foto di Manuel Marino il pilota di Ronco Scrivia.

A luglio mercato auto in lieve recupero (+4,4%).

Per il 2018 si prevedono 1.960.000 immatricolazioni (-0,6%) solo nel 2020 potremmo raggiungere la soglia dei 2 milioni

Andamento altalenante per il mercato auto che a luglio, grazie anche ad un giorno lavorativo in più, torna a crescere del 4,4%. Secondo quanto diffuso oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le vetture vendute nel 7° mese dell’anno sono state 152.393, quasi 6.500 in più rispetto alle 145.942 del luglio 2017 (+4,4%).

Il cumulato dei primi 7 mesi riduce la flessione a -0,7% con l’immatricolazione di 1.273.730 autovetture, rispetto a 1.283.242 del gennaio-luglio 2017.

“Benché in lieve ripresa, non è facile prevedere per il mercato auto in Italia un recupero rispetto allo scorso anno – afferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere. Le immatricolazioni di autovetture nella seconda parte dell’anno, infatti, secondo la nostra stima, dovrebbero stabilizzarsi sui livelli del 2017, per portare il 2018 a un volume di immatricolazioni leggermente al di sotto dell’anno precedente, con 1.960.000 autovetture (-0,6%)”.

Nel 2018, dopo 4 anni consecutivi, dovrebbe arrestarsi il percorso di recupero del mercato auto, che si allineerebbe ai livelli registrati nel 2010. Tra i canali di vendita, a fine 2018 il noleggio è stimato ristabilire le distanze dalle società, dopo un 2017 con quote molto simili. A fine anno la rappresentatività di questo ultimo dovrebbe raggiungere il 23,4% del totale (+1,5 punti), confermandosi l’unico canale di vendita in crescita, grazie alla dinamicità del lungo termine. Le società si dovrebbero fermare al 21,2% di quota e i privati al 55,4% del totale mercato (-1,4 p.p.).

“Lo scenario di lungo periodo – continua il Presidente – indica per il 2019 un andamento delle immatricolazioni di autovetture di poco superiore a quanto registrato nel 2017, a 1.980.000 unità, segnando un incremento dell’1%. Solo nel 2020 si prevede che il mercato possa superare la soglia di 2.000.000 di immatricolazioni”.

“Con questi tassi di crescita – conclude Crisci – e senza interventi di stimolo al rinnovo del parco circolante, si fa fatica a vedere un impulso considerevole sul ricambio del parco auto anziano, che conta ancora oggi oltre il 20% di vetture ante Euro 3”.

 

volumi var.%
2017 1.971.195 8,0
2018 1.960.000 -0,6
2019 1.980.000 1,0
2020 2.008.000 1,4

2018-2020 stime Centro Studi UNRAE

 

L’analisi della struttura del mercato rileva per luglio un nuovo calo del diesel pari al 5,2%, con una quota di mercato che perde oltre 5 punti fermandosi al 51% del totale; flessione determinata dalla forte riduzione degli acquisti dei privati (-16,8%), a fronte di un incremento delle vendite negli altri canali, in particolare le società (+11,8%), realisticamente per il riassortimento delle giacenze in vista dell’entrata in vigore, il 1° settembre, delle nuove norme di omologazione dei veicoli (WLTP e RDE). Nei primi 7 mesi la flessione è del 6,2% e la quota, in discesa di 3 punti percentuali, si posiziona al 53,6% del totale.

Di ciò ne hanno beneficiato le auto a benzina che crescono nel mese dell’11,3%, al 33,1% di quota sul totale, con una crescita nella sola area privati del 26,7%, a fronte di una flessione del 20% nelle società. Nel cumulato gennaio-luglio l’incremento, decisamente più contenuto, è pari al 2,8%, coprendo 1/3 delle vendite totali. In crescita tutte le altre alimentazioni: il Gpl (+8,5%) riduce il calo del cumulato al -2,8% e sale all’8,1% di quota nel mese (6,3% nei 7 mesi), grazie agli acquisti di società e noleggio.

Le vetture ibride incrementano i volumi in luglio del 47%, superando il 5% di rappresentatività sul mercato e oltre il 4% nel cumulato. Grazie all’offerta di nuovi modelli, il metano cresce del 67,8%, portandosi al 2,2% di quota nel mese e al 2,3% nei 7 mesi. Le elettriche, con il contributo dei privati e soprattutto del noleggio, incrementano i volumi di oltre il 340% nel mese, raggiungendo lo 0,4% di quota sul totale (0,2% nel cumulato e +153% in volume) con 2.906 unità nei sette mesi.

In luglio si portano in territorio positivo gli acquisti dei privati (+1,5%), al 56,9% di quota di mercato, anche se i volumi nel cumulato si mantengono in flessione del 4,3%, scendendo al 54,1% di quota (-2 p.p.). Le società incrementano gli acquisti del 4,6% in luglio, recuperando qualche decimo di quota nel mese e nel cumulato (rispettivamente al 25,4% e al 20,5% del totale), grazie all’aumento dell’8,5% delle auto immatricolazioni.

Incremento a doppia cifra per il noleggio nel mese (+13,3%), grazie al contributo di crescita del lungo termine (+20,4%), a fronte di una flessione del 35,9% del breve termine. Nei 7 mesi l’aumento è del 6,4%, dove rappresenta oltre 1/4 delle vendite totali.

Nei segmenti flettono a doppia cifra in luglio le city car e l’alto di gamma, mentre le medie del segmento C crescono di quasi il 18%, raggiungendo nel mese il 35,2% di quota (33,9% nel cumulato) ad un passo dal raggiungere le utilitarie (B). Da segnalare la flessione di tutte le carrozzerie, ad eccezione dei fuoristrada (+10,6%) e dei crossover (+43%); leggero segno più anche per le multispazio.

Buon andamento per tutte le aree geografiche del nostro Paese, mentre rimane sostanzialmente stabile il Nord Ovest, unica area in flessione nel cumulato, dove si conferma al secondo posto come quota sulle vendite, a beneficio del Nord Est. Torna a ridursi a luglio l’emissione media ponderata di CO2 (-1,4%), che mantiene stabile il cumulato dei 7 mesi.

Le vendite di auto usate, infine, sono cresciute a luglio dell’1,4% con 384.318 passaggi di proprietà al lordo delle minivolture (le intestazioni temporanee a nome di un operatore in attesa della rivendita a cliente) rispetto a 378.884 dello stesso periodo 2017. Nei 7 mesi siamo ancora in territorio negativo con un calo del 2,8% a 2.692.089 auto trasferite (2.768.661 7 mesi 2017).

 

Fonte UNRAE

Rally Golfo dei Poeti: appuntamento a settembre

Per lo staff della Lanternarally, archiviato il 34° Rally di casa, è già tempo di tornare al lavoro.

Recentemente è nato  un nuovo sodalizio con la spezzina BB Competition, per collaborare all’organizzazione della dodicesima edizione del Rally Golfo dei Poeti, in programma a La Spezia nei giorni 8 e 9 settembre. La gara dell’estremo levante ligure, grazie a questo accordo prosegue  la propria storia.

I responsabili dei due team – LanternaRally e BB Competition –  si sono incontrate nella scorsa primavera, dopo l’uscita di scena del precedente organizzatore, per iniziare a lavorare al progetto.

Alla base di tutto, oltre una grande passione comune per lo sport dei motori,  la forte volontà di mantenere viva una manifestazione importantissima per il territorio.

Il bacino di utenza del Rally Golfo dei Poeti non si limitai infatti solo al levante ligure, ma si estende anche all’alta Toscana e all’Emilia Romagna, data la posizione geografica strategica.

Il format sarà quello del Rally Day. Da poco  è disponibile il programma ufficiale, che partirà con l’apertura delle iscrizioni prevista per il 7 agosto.

L’intera logistica ed il quartier generale del Golfo dei Poeti saranno ospitati dal Centro Commerciale Le Terrazze di La Spezia, che comincerà ad animarsi dalle ore 8 di sabato 8 settembre con la consegna dei road book.

La prima parte della giornata sarà dedicata alle ricognizioni del percorso, poi alle ore 14 scatteranno le verifiche preliminari, mentre lo shakedown, il test con le vetture da gara, sarà a disposizione degli equipaggi dalle  ore 16.30 alle 19.30.
Il via ufficiale del 12° Rally Golfo dei Poeti è fissato per le ore 10.01 di domenica 9 settembre; i concorrenti affronteranno un percorso con sei prove cronometrate (due da ripetere tre volte).

L’arrivo della prima vettura è previsto a partire dalle 18.15, con premiazione sul palco.

Nella passata edizione la vittoria andò allo spezzino Claudio Arzà, a bordo di una Renault Clio Super 1.6.

Bus: in Liguria i più lenti

In Liguria la velocità commerciale degli autobus per il trasporto pubblico locale è di 18,4 km/h

In Italia la velocità commerciale degli autobus per il trasporto pubblico locale è di 19,4 km/h

In Liguria la velocità commerciale degli autobus per il trasporto pubblico locale è di 18,4 km/h. Lo studio da cui derivano questi dati (elaborato dal Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Istat) permette anche di formulare una graduatoria delle province liguri sulla base della velocità commerciale degli autobus usati per il tpl (trasporto pubblico locale) nei comuni capoluoghi di provincia. La provincia in cui la velocità commerciale degli autobus è maggiore è Savona (20 km/h), seguita da Imperia (19 km/h), Genova (17,4 km/h) e La Spezia (17 km/h).

In Italia la velocità commerciale degli autobus usati per il trasporto pubblico locale è di 19,4 km/h. La regione in cui la velocità commerciale degli autobus è maggiore sono le Marche (22,6 km/h). Alle Marche seguono Lazio (22,4 km/h), Sardegna e Basilicata (21,2 km/h), Emilia Romagna (20,7 km/h), Piemonte (20,2 km/h), Abruzzo (20 km/h). Al di sopra della velocità media nazionale si collocano anche Trentino Alto Adige (19,9 km/h), Calabria e Umbria (19,7 km/h), Friuli Venezia Giulia (19,5 km/h). Al di sotto del livello medio nazionale, invece, sono Toscana (19,2 km/h), Veneto (19,1 km/h), Puglia (18,7 km/h), Molise (18,5 km/h), Liguria (18,4 km/h), Lombardia (17,6 km/h), Sicilia (17 km/h), Valle d’Aosta (16,5 km/h) e Campania (15,6 km/h).

Il trasporto pubblico locale ha un’importanza fondamentale per gli spostamenti nelle città italiane, a maggior ragione se si considera che una delle tendenze che stanno maggiormente influenzando il modo di muoversi all’interno delle città è il sempre più massiccio ricorso all’intermodalità nell’utilizzo dei mezzi di trasporto, e cioè all’uso di diversi mezzi per coprire diverse tratte e raggiungere la destinazione finale. In questo nuovo paradigma di mobilità i mezzi del trasporto pubblico locale hanno un ruolo di primaria importanza perché in molti casi sono gli unici che permettono di raggiungere le destinazioni poste al centro delle città.

Arriva in Italia la Rexton Sports

Forte del successo di Rexton, che ha portato un segnale di innovazione e stile alla gamma SUV della Casa coreana, SsangYong porta sul mercato italiano Rexton Sports, il nuovo pick up – che sostituisce Actyon Sports nella gamma – e che condivide con l’ultimo SUV molti degli elementi che ne hanno caratterizzato il successo.

A partire dalla configurazione che ne assicura robustezza ed eccellenti prestazioni fuoristrada, il telaio e il sistema 4WD danno a Rexton Sports prestazioni dinamiche off-road e il massimo della sicurezza. Sempre come Rexton, che ha fatto dello slogan “Sicuro di sé” un marchio, Rexton Sports condivide la forte personalità grazie ad una perfetta armonia fra dimensioni importanti e forme accattivanti, unite alla grande attenzione e cura dei dettagli, che contraddistingue la Casa coreana.

Molto di più di semplice pick-up, Rexton Sports si posiziona sul mercato italiano come un valido compagno su cui contare: sicuro, potente, possente ma anche elegante e confortevole grazie ai materiali di alta qualità e ad un abitacolo ottimizzato per fornire il massimo comfort a bordo. I sedili posteriori si reclinano di 27° per rendere il viaggio più rilassante possibile mentre quelli anteriori, ventilati e riscaldati, offrono la migliore soluzione in tutte le condizioni climatiche.

Il tutto in massima sicurezza: Rexton Sports dispone di un sistema completo di protezione composto da 6 airbag. Il volante e il piantone, inoltre, sono stati concepiti per assorbire la violenza di un’eventuale collisione, riducendo al minimo l’impatto sul torace del guidatore. La scocca e i lamierati del pick-up sono costituiti per 81,7% da acciaio ad alta o altissima densità. Questo conferisce una grande rigidezza torsionale con l’effetto di un grande comfort di marcia sia dinamico che acustico e la massima sicurezza ed incolumità per i passeggeri in caso d’impatto. Il vano di carico, con una capacità di 1.011 litri che non priva l’abitacolo di cinque comode sedute

Rexton Sports è dotato degli ultimi sistemi di assistenza alla guida: dalla Segnalazione di frenata di emergenza (ESS) al sistema di controllo in discesa (HDC), dall’assistenza per le partenze in salita (HSA) al programma di stabilità elettronico (ESP). Completa l’allestimento di sicurezza con la protezione antiribaltamento (ARP) e un sistema di assistenza alla frenata (BAS).

La motorizzazione diesel da 2,2 litri con la sua rilevante disponibilità di coppia, il sistema di sospensioni, la trazione a 4 ruote motrici anche con marce ridotte e il differenziale autobloccante consentono al veicolo di destreggiarsi molto bene anche su fondi stradali meno convenzionali.

Un occhio anche per l’infotainment: infatti basta collegare il proprio dispositivo Android o iPhone alla porta USB e gestire le applicazioni preferite sul display touch screen da 9,2 pollici, fruendo comodamente di tutte le funzioni del proprio mobile.

Listino: si parte da € 30.900 per la versione base della configurazione WORK per arrivare ai 39.500 euro di partenza della versione ICON che, come gli allestimenti ROAD e DREAM include il Sistema di navigazione con display HD da 9,2″ e funzione dual screen.

Campionato Italiano Autocross fa tappa a Ravenna.

Alle porte di Ravenna, sull’impianto di Borgo Faina, torna in scena il Campionato Italiano di Autocross che sarà impreziosito dal sesto round del Campionato Europeo Centro Europa della specialità e dal Campionato Austriaco.

I migliori specialisti dell’autocross, nel prossimo fine settimana torneranno a misurarsi nella gara di apertura della stagione. Gare e raggruppamenti che si riproporranno nel week end del 28 e 29 luglio, quando Borgo Faina, a due passi da Ravenna, diventerà capitale dell’autocross, grazie al NazOil Grand Prix.

Da seguire i vari piloti italiani della specialità che dovranno confrontarsi con i campioni provenienti da Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia e Slovenia. Infine una curiosità e novità per l’Italia, perché è in programma anche una gara per il raggruppamento Junior Buggy, in altre parole prototipi 600 cc 4 X 4, che possono essere utilizzati a partire da 12 anni di età. Fra i giovanissimi europei ci sarà il quindicenne Ceco, campione in carica, Martin Kadlecik che proverà ad attaccare il primo posto del connazionale Filip Hartman.

La manifestazione, organizzata dalla Scuderia Livorno Rally e Speedy Racing, avrà inizio sabato 28 luglio dalle ore 14, con le prove libere. La domenica saranno, invece, in programma le gare, comprese semifinali e finali, queste ultime previste nel pomeriggio inoltrato.

Informazioni e dettagli sul sito ufficiale: www.riorc.it

Blog su WordPress.com.

Su ↑