Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Mese

luglio 2015

INIZIO POSITIVO PER ACI TEAM ITALIA IN FINLANDIA

La prima speciale del Rally di Finlandia di 2,27 km di Harju si è disputata questa sera ed è stata vinta da Sebastien Ogier (VW Polo) con il tempo di 1’48″6.
Buona la prova dei due equipaggi di ACI Team Italia, con Fabio Andolfi che si è classificato in 56a posizione e decimo del Wrc3 con il tempo di 2’08″0, mentre Damiano De Tommaso ha chiuso al 60′ posto con il tempo di 2’08″6. Domani è in programma la prima tappa del Neste Oil Rally Finland, composta da 9 prove speciali per un totale di 158,43 km cronometrati.

Automobilismo: Roberto Malvasio passa l’esame al “Passo dello Spino”

Malvasio_EriceOttima gara e buon risultato per Roberto Malvasio alla “Pieve Santo Stefano Passo dello Spino”, ultima gara della prima fase del Civm (Campionato Italiano Velocità Montagna) a cui il pilota di Ronco Scrivia quest’anno partecipa con l’ Osella PA21, motorizzata Honda 1600 e gestito dalla DP Racing de L’Aquila. La gara Toscana ha visto il portacolori della Winners Rally Team conquistare il settimo posto di gruppo ed il successo di classe.
“ Il connubio auto pilota sta continuando a crescere – commenta Roberto Malvasio – anche se sono consapevole che per arrivare al limite c’è ancora da lavorare tanto. La conoscenza crescente del mezzo mi ha anche permesso di cominciare a lavorare sulle regolazioni dell’assetto con riscontri positivi. Aver fatto due gare in due week end consecutivi mi ha permesso di fare qualche passo avanti, questo dimostra che è fondamentale stare sulla vettura il più possibile, cosa che non sempre è possibile”.
Prossimo appuntamento con il Civm per Roberto Malvasio sarà in occasione della gara Gubbio – Madonna della Cima , manifestazione sempre frequentata da numerosi concorrenti.

Gallerie Italiane promosse a pieni voti

Ottimi risultati per i 3 tunnel italiani sottoposti al test EuroTAP che ACI svolge in collaborazione con l’ADAC, l’Automobile Club tedesco. Le gallerie del Monte Bianco e “Sant’Angelo” (sulla A3) hanno ottenuto “ottimo” nella valutazione complessiva, mentre il tunnel urbano di Monza ha ottenuto “buono”.

Anche il tunnel Sant’Angelo – a Battipaglia sulla SA-RC – ha avuto il massimo dei voti, con eccellenze nei sistemi di illuminazione, ventilazione, gestione e controllo del traffico e sistema delle uscite di emergenza e vie di fuga.

Discorso a parte merita la galleria urbana di Monza sulla SS26 che, a fronte di ottime valutazioni in tutte le categorie del test (impianti ed esercizio), è risultato penalizzato dall’elevato numero di veicoli in transito con frequenti rallentamenti e code, caratteristica che si traduce in un elevato rischio potenziale, influente sul giudizio complessivo.

Anche le altre gallerie europee  del  test – effettuato all’inizio del 2015 su 20 tunnel situati in 6 Paesi europei (14 in Germania, 2 in Italia e Austria, 1 in Svizzera e 1 tunnel di confine tra Italia e Francia) – hanno avuto buoni risultati con eccellenze in Germania (tunnel “Berg Bock”  – risultato il piu sicuro – e “Rennsteig”, entrambi sulla A71) e in Austria (tunnel “Roppen” sulla A12). Qualche criticità (imputabile alla lunghezza di 17 Km, alle piazzole di sosta troppo distanti ed agli elevati volumi di traffico) è stata rilevata per il “San Gottardo”, in Svizzera, risultato il tunnel meno performante seppure con  un giudizio complessivo “buono”.

Tra i punti critici rilevati in quasi tutti i tunnel si segnalano la pulizia e luminosità delle pareti interne delle galleria a metà del tunnel, i volumi di traffico elevati con alte percentuali di veicoli pesanti, i tempi di gestione delle emergenze soprattutto nella fase iniziale, gli elevati tempi di attivazione dei sistemi di ventilazione e la limitata autonomia dei respiratori dei soccorritori in caso di incendio.

Commentando il risultato  delle gallerie italiane, il Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani ha sottolineato che “l’adeguamento  alla normativa europea 2004 comincia a dare i suoi frutti, anche se ancora è molto il lavoro da fare. In Italia ci sono 747 km di gallerie che dovranno essere adeguate entro il 30 aprile 2019 con una spesa totale di 1.784 milioni di euro. Tanti soldi, ma spesi bene: investire nella sicurezza stradale significa ridurre i costi sociali legati all’incidentalità, migliorando gli standard di efficienza e di comfort della rete stradale”.

La ronde della Val d’Aveto pronta a festeggiare la decima edizione

Domani, Venerdì 31 luglio, si aprono le iscrizioni alla 10^ edizione della Ronde della Val d’Aveto in programma il 29 e 30 agosto. Nel frattempo tutto lo staff della Lanterna Rally e del Gruppo Sportivo Allegrezze stanno sistemando i dettagli di una manifestazione che da sempre richiama numerose presenze di piloti da tutta Italia.

Una prova cronometrata unica, un’accoglienza calorosa ed un ambiente spettacolare aspettano gli equipaggi a Santo Stefano d’Aveto, località in grado di offrire al turista molteplici opportunità.

La manifestazione entrerà nel vivo sabato 29 agosto, giornata dedicata alle operazioni preliminari della gara. Le verifiche sportive e tecniche si terranno in Piazza del Popolo, dalle 9.30 alle 14, mentre dalle 10.30 alle 13.30 i concorrenti potranno testare le vetture da gara nello shakedown (test con vetture da gara)su un tratto della Strada Provinciale 86.

Domenica 30 agosto, dalle ore 9, scatterà la competizione vera e propria con i quattro passaggi sulla prova speciale del Monte Penna, sempre alternati dalle soste al riordino allestito nel campo sportivo di Allegrezze, dove funzionerà un punto ristoro per i concorrenti. L’arrivo della prima vettura a Santo Stefano d’Aveto è previsto per le ore 17.10, con premiazione immediata sulla pedana davanti agli appassionati che seguono sempre questa manifestazione.

Davide Piotti vince lo slalo

Blog su WordPress.com.

Su ↑