Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Mese

settembre 2015

Sabato 3 ottobre celebrazioni 80 anni della Camionale di Genova

Sabato 3 ottobre 2015, sarà effettuata una sfilata  commemorativa di veicoli storici, lungo il tracciato dell’Autocamionale  (l’attuale A-7) da Serravalle Scrivia fino a Genova.

La partenza di autocarri, autobus, automobili e vetture della Polizia Stradale dell’epoca compresa tra gli anni ’40 e ’60 avverrà alle ore 10 dal piazzale autostradale di Serravalle Scrivia. L’arrivo a Genova, Ponte Andrea Doria (accesso da Ponte dei Mille, Stazione Marittima), è previsto per le ore 12. Successivamente i mezzi stazioneranno fino alle ore 16.

Pontedecimo Giovi vince Bottaro

Il genovese Arturo Bottaro, su su Porsche 356,  si è aggiudicato la 17^ rievocazione storica della Pontedecimo-Giovi , gara di regolarità organizzata dal Veteran Car Club Ligure.

Secondo gradino del podio per Paolo Castellano su Triumph TR3. La terza piazza è andata a Fabrizio Brunetti su Lancia Fulvia coupè.

Alla partenza da Pontedecimo si sono presentate ben settanta auto storiche provenienti da tutta Italia.

La quarta posizione della classifica assoluta è andata a  Giovanni Chiesa su Lancia Aurelia B20 seguito da “Enrico Bruno” su Lancia Aprilia. Completano la graduatoria dei primi 10 Pippo Rapisarda su Fiat 1100/103 familiare, Gigi Valtorta su Fiat 124 spider, Gigi Guffanti su Innocenti Mini, Furio Pellis su Alfa Romeo Giulia sprint e Gian Paolo Billi su Fiat 508 C.

5 ottobre 2015: Il certificato di proprietà digitale

Dal 5 di ottobre i proprietari di un veicolo potranno dire addio al certificato di proprietà nella sua versione cartacea.

Da quel giorno il CdP (Certificato di Proprietà) diverrà digitale, si trasformerà in un codice, una password che, connettendosi online,  darà accesso alle informazioni prima presenti nel libretto. Il processo di dematerializzazione proseguirà, andando prima a toccare tutti i documenti legati alle pratiche di proprcdpietà (atti di vendita e passaggi) per concludersi con la digitalizzazione di tutto l’iter.

Ad opera completata, nei prossimi mesi, le procedure relative alla proprietà saranno tutte digitalizzate.  Ovviamente si partirà dai nuovi veicoli e da quelli che passano di mano.

Roberto Malvasio conquista la Coppa nazionale di Classe CN1

Undicesimo “scudetto” di carriera per il pilota di Ronco Scrivia Roberto Malvasio. Dopo l’ultima prova del Civm (Campionato Italiano Velocità Montagna), a cui ha partecipato con il suo prototipo Osella PA21 motorizzato Honda 1600, è arrivata la certezza della conquista della Coppa Nazionale di Classe CN1

“Sono veramente contento di questo successo – osserva Roberto Malvasio – perché arriva al termine di una stagione interamente passata a fare esperienza, sia nell’ambito del Civm sia al volante dell’Osella, alla quale, e lo dico con orgoglio, in sette gare disputate non ho fatto neppure un graffio. Sono molto appagato dalla mia annata: l’ambiente di questa serie è affascinante e coinvolgente; inoltre sono soddisfatto della padronanza del mio nuovo mezzo acquisita gara dopo gara. Il momento chiave della mia stagione – conclude il pilota di Ronco Scrivia – è stata la Cronoscalata del Reventino, una gara che non era in programma e a cui, alla fine, ho preso parte per dare soddisfazione al team manager della DP Racing, che mi voleva a tutti i costi al via della prova calabra e ne ha favorito il mio impegno. Ha dimostrato di essere un capo squadra davvero esperto e di averci visto giusto. Di questo lo ringrazio di vero cuore, così come vorrei ringraziare tutta la squadra e gli sponsor che hanno supportato la mia bella stagione agonistica”.

Domani il via alla 17^ rievocazione della Pontedecimo Giovi.

Sono una settantina le vetture che domani e domenica daranno vita alla 17^ edizione della Pontedecimo Giovi, prova di regolarità dedicata alle auto storiche.

La manifestazione, organizzata dal Veteran Car Club Ligure, avrà un prologo domani nel pomeriggio, quando la carovana dalla Marina Aeroporto di Genova si trasferirà, attraverso l’Aurelia, a Portofino. Le vetture resteranno poi esposte nella famosa piazzetta del borgo marinaro. Domenica, invece, sarà la volta della manifestazione di regolarità. La prima vettura prenderà il via alle ore 9. Dopo aver affrontato per la prima salita sui tornanti della strada provinciale dei Giovi, dove saranno posizionati 23 rilevamenti di cronometraggio al centesimo di secondo, i partecipanti si sposteranno su di un percorso turistico nell’entroterra. Attorno a mezzogiorno sarà il turno di una nuova, e decisiva prova, sul passo dei Giovi.

Tra vetture storiche che saranno presenti da segnalare una Sport Ortolani del 1949, un’Alfa Romeo Freccia d’Oro, una Stanguellini Sport entrambe costruite nel 48, una Jaguar OTS XK 140 del 1955 ed una Daimler Dart sport 250 8V con carrozzeria in vetroresina del 1963.

Fiat 500

Alberga: Domenica 20 settembre 2015 è in programma il 1° Raduno “Made in Italy sotto le Torri”.  La manifestazione è organizzata dal Fiat 500 Club Italia Coordinamento di Albenga in collaborazione con il Vespa Club Isola Gallinara.  Il raduno, dedicato ai due miti dell’industria motoristica italiana (Vespa e Fiat 500), ha ottenuto il patrocinio del Comune di Albenga. L’appuntamento è in Piazza San Michele dalle ore 8, quando apriranno le iscrizioni. Gli equipaggi potranno visitare l’affascinante centro storico ed i musei di Alberga prima di mettersi in marcia, attorno alle ore 12, per un giro panoramico che le condurrà i partecipanti a Parco Villafranca di Garlenda dove ha sede il Fiat 500 Club Italia.

Le Fiat 500 anche a Camogli

Nella stessa giornata di domenica le piccole Fiat 500 si raduneranno anche in riva al mare di Camogli. Organizzato dal Coordinamento Genova Levante del Fiat 500 Club Italia è in programma il raduno “A Camuggi sensa spréscia”

Il programma prevede tra le ore 8,30 e le 10 il ritrovo in Via Garibaldi . Tra le  ore 11 e le 12,30 i partecipanti daranno vita ad un giro turistico nel levante cittadino.

Nel fine settimana il Rally Città di Torino

Novantuno vetture moderne e dieci storiche. Scatta venerdì con le verifiche tecniche e sportive e in serata alle ore 20.30  con l’attesa prova spettacolo sul tracciato dell’Oval Lingotto la lunga due giorni del Rally Città di Torino. La gara nella città della Mole raggiunge un traguardo importante che la pone fra le più lungimiranti del panorama sportivo nazionale.

Il rally Città di Torino conserva nel tempo la sua caratteristica di gara spettacolare e impegnativa, capace di richiamare un elenco iscritti di grande qualità.

Qualche leggera modifica sul tracciato che conserva il Col del Lys come icona irrinunciabile. La prova storica di questa gara è divisa in due parti. Da Rubbiana a Mompellato lunga cinque chilometri e trecento metri ( 9.10- 15.09  i passaggi del primo concorrente)  per continuare subito con il Lys di oltre quattordici chilometri (9.24 -15.23) che termina poco prima di Viù dove è previsto il secondo riordino . Anche la Valle di Lanzo è come al solito teatro della sfida con la prova di Coassolo (11.30 – 17.29) leggermente modificata e la Monastero che invece resta identica alle precedenti edizioni (11.59-17.58). A Lanzo sono inoltre previsti tre Riordini e altrettanti Parchi Assistenza..Arrivo e premiazione alle ore 19.18 all’Oval Lingotto. La gara sarà seguita dall’emittente Grp fm

99.3 mhz

Andrea Sala e Fulvio Florean guidano il gruppo dei pretendenti al podio.

Cinque vetture della classe R5 da cui, salvo sorprese, dovrebbe uscire il nome del vincitore assoluto dell’edizione del rally torinese. Occhi ovviamente puntati sul torinese Andrea Sala vincitore lo scorso anno il quale sarà al via con Fulvio Florean su una Ford Fiesta. Nel lotto dei pretendenti tutta da seguire la prestazione di Claudio Marenco e Arianna Ravano che in questa stagione hanno già firmato l’assoluta al Rally Team 971 e al recente Rally della Pietra di Bagnolo. Nella sfida tutta torinese figurano anche Enrico Tortone al via con “Rogerone” anche loro su una Fiesta.

Auto storiche è il momento del Gran Premio Nuvolari

Anche quest’anno il Classicteam – Eberhard sarà presente al Gran Premio Nuvolari  in programma a Mantova da domani, giovedì 17, sino  a domenica.

Sedici gli equipaggi che parteciperanno per i colori di questo team, tra loro anche i regolaristi genovesi: Scotto – Corradi Rolla ( Lancia Aprilia 1350  del 1938); Gandino – Scarcella (Triumph TR 3 del 1959);  Pini – Tanlongo (Lancia Fulvia 1.3 HF del  1967)

Lo slalom Garessio – San Bernardo è di Bentivoglio

Freddo e pioggia hanno accompagnato, nel fine settimana, i piloti che hanno dato vita allo slalom Garessio San Bernado, organizzato dalla Supergara di Alba.

La competizione, valida per l’assegnazione del Trofeo Nord Slalom e riserva del Campionato Italiano Slalom 2015, è andata al comasco Pasquale Bentivoglio su prototipo denominato Chiavenuto Sport.

Bentivoglio, complice anche il ritiro del genovese Marco Boggiano su Formula Predator’s per un’uscita di strada, ha concluso gia la prima manche davanti a tutti con un risultato che, comunque, gli sarebbe valso la vittoria

Alle spalle del vincitore si è piazzato l’altro genovese Danilo Mosca, il vincitore del Gruppo Speciale su Peugeot 205 Gti.

Il gradino più basso del podio è andato al milanese Christian Rapuzzi, primo tra le Top Tuning alla guida di una Fiat X-1/9 motorizzata Suzuki.

Ancora una volta il genovese Paolo Bordo su Renault Clio Rs è stato il più veloce tra le vetture del guppo A.

Blog su WordPress.com.

Su ↑