Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Mese

gennaio 2016

Ronde Val Merula ultimi giorni

Ultimi giorni per iscriversi alla terza edizione della Ronde della Val Merula, gara d’apertura della nuova stagione rallystica in Liguria, in calendario il 6 e 7 febbraio prossimi ad Andora. Lunedì 1 febbraio, infatti, scade il termine utile per inviare le adesioni alla manifestazione savonese.

Una cinquantina, sino ad ora, le adesioni pervenute alla Sport Infinity. “Un numero in linea con le nostre previsioni – osservano gli organizzatori – perché sapevamo che, essendo una tra le prime gare della stagione, avremmo di sicuro incontrato qualche difficoltà dovuta alle nuove norme regolamentari, in particolare quelle della limitazione delle gomme, che dovrebbe essere abolita ma non in tempi brevi, e dell’ammissione nelle Ronde delle vetture WRC, per la quale ci sono pareri contrastanti. Ci sono alcuni top driver che utilizzerebbero volentieri la nostra gara per testare vettura e pneumatici in vista di una loro partecipazione al Ciocco o al Sanremo ma che non hanno ancora inviato la loro adesione proprio per via dell’incertezza creata dal numero di gomme da utilizzare”.

Ad Andora, però, è forte l’attesa per la 3^ Ronde della Val Merula, che sarà articolata su un percorso di circa 209 km, 56 dei quali relativi ai quattro passaggi sulla prova speciale “Madonna della Guardia” (da Caso, nel Comune di Alassio, portano a Case Stalla, in quello di Stellanello). Il via alla gara alle ore 07:31 del 7 febbraio dalla centrale Via dei Mille, dove dalle 15:55 è previsto l’arrivo dei concorrenti. Il giorno prima spazio alle operazioni preliminari della stessa, allo Shakedown e, a inizio serata, alla ormai tradizionale sfilata delle vetture partecipanti nel centro della cittadina.

La 2^ edizione della Ronde della Val Merula è stata vinta da Colombini – Bizzocchi (Ford Fiesta R5) su Cobbe – Turco (Ford Focus Wrc) e su Gino – Ravera (Mini Countryman Wrc), vincitori della prima edizione. Per informazioni sulla gara, telefonare al 335.1327470, visitare il rinnovato sito www.sportinfinity.it o scrivere a info.sportinfinity@gmail.com. Facebook: Sportinfinity.

Fabio Andolfi: un rally di Montecarlo da favola

Con la 23^ posizione in classifica assoluta e la terza piazza nella classe WRC3 si è conclusa la prima esperienza assoluta del savonese Fabio Andolfi al Rally di Montecarlo.

“Sono molto contento di aver portato a casa questo risultato – ha dichiarato Fabio Andolfi – . Questa è stata infatti una gara durissima con classiche condizioni del Montecarlo con tratti ghiacciati e innevati. Mi sono divertito parecchio e grazie alla competitività della nostra Peugeot 208 R2 della Romeo Ferraris ho staccato lo scratch tra le due ruote motrici in tutte e tre le speciali. Ho un po’ di rammarico per quanto mi è successo, prima ho pizzicato una gomma e poi ho avuto un problema al sensore dell’olio che mi ha rallentato. Un grazie di cuore a tutti coloro che mi hanno aiutato, in particolare al mio nuovo navigatore Manuel Fenoli che era all’esordio anche lui in questo Montecarlo. Adesso non vedo l’ora di essere in Portogallo al mio prossimo appuntamento con il mondiale rally”.

Per Elena Tomaino debutto nei rally

Dopo diverse stagioni  passate a gareggiare sui kart, per Elena Tomaino è arrivata l’ora del debutto in un rally.

L’occasione per l’esordio assoluto della ventiduenne genovese  sarà il fine settimana alla seconda edizione del Rally di Cremona Circuit.  

 “Mi hanno proposto di partecipare – osserva Elena Tomaino – e, essendo una gara in pista, ho preso la palla al balzo, visto che sono comunque nel mio ambiente. La mia navigatrice sarà la chiavarese Marta De Paoli: in questi giorni abbiamo iniziato a conoscerci e non vediamo l’ora di salire sulla Peugeot 106 N1 che ci è stata gentilmente messa a disposizione dall’amico Mauro Zappettini, che ringrazio davvero tanto. Cercheremo di fare del nostro meglio, soprattutto ci vogliamo divertire. La partecipazione al Rally di Cremona Circuit – conclude la giovane genovese, che in gara sarà seguita da papà Andrea e dal fratello Davide – non significa che abbandonerò i kart, anzi a febbraio  inizierò il Campionato Rotax, nella categoria DD2”

Il Circuito di Albaro è di Bottaro

Genova: Il primo appuntamento agonistico dell’anno per il Veteran Car Club Ligure, la nona edizione del Meeting di Albaro, è andato al genovese Arturo Bottaro su Porsche 356 del 1953. La manifestazione, organizzata in collaborazione con il Municipio Medio Levante e con la rinata Scuderia del Grifone, ha visto al via una cinquantina di vetture.

Arturo Bottaro era il favorito della vigilia e così ha confermato, come due edizioni fa, la sua attitudine alla precisione cronometrica.

La simpatica iniziativa di regolarità, riservata ai soci del sodalizio genovese, prevedeva un percorso di alcuni chilometri, da ripetere tre volte, ricavato sulle strade del quartiere genovese di Albaro con una serie di rilevamenti cronometrici.

Bottaro in testa fin dai primi passaggi ha imposto alla prova di regolarità una media quasi impossibile per i suoi avversari.  Sul podio sono saliti insieme al vincitore Ernesto Gemme al volante dell’Alfa Romeo Duetto e Pierina Calvini su Mini Minor. Al quarto e quinto posto, rispettivamente, si sono classificati Marrale su 126 e Fasciolo su Alpine Renault A110.

L’attenzione del Veteran Car Club Ligure si sposta ora all’organizzazione del Circuito Marina Aeroporto di Genova in programma il prossimo 19 di marzo.

Crash-test EuroNCAP: la classifica delle best in class 2015

Pubblicata dal programma europeo di crash test EuroNCAP, di cui ACI è partner, la classifica delle Best in class 2015, ovvero le autovetture sottoposte a prova lo scorso anno che hanno ottenuto la valutazione complessiva più alta nelle rispettive categorie. A fronte dei 44 modelli testati nel 2015, sono stati otto i modelli selezionati dall’organismo indipendente che  valuta la sicurezza delle auto in commercio in Europa per aver ottenuto i migliori risultati nei diversi settori di prova: protezione dei passeggeri adulti, dei bambini trasportati, dei pedoni e dotazioni di sicurezza attiva. Questi i modelli premiati: Jaguar XE (Large Family Car), Infiniti Q30 (Small Family Car), Ford Galaxy (Large MPV), VW Touran (Small MPV), Volvo XC90 (Large Off-Road), Mercedes-Benz GLC (Small Off-Road),   Mazda MX-5 (Roadster Sport) e Honda Jazz (Supermini).

Determinanti anche nel 2015 i nuovi protocolli di valutazione EuroNCAP, che hanno introdotto già dal 2014 un’accurata analisi dei sistemi di assistenza alla guida disponibili, di serie o come optional, su ogni modello testato: limitatore di velocità, avvisatore di cambio di corsia (LDW) e sistema di frenata automatica d’emergenza (AEB). Dispositivi molto efficaci per prevenire gli incidenti o comunque ridurne le conseguenze e ritenuti pertanto da EuroNCAP indispensabili per ottenere le 5 stelle. Particolarmente penalizzate, sotto questo aspetto, le utilitarie e le piccole monovolume (Honda Jazz e VW Touran sono state le uniche nelle rispettive categorie a superare in sicurezza attiva la soglia del 70%, con l’eccezione della Suzuki Vitara, che tuttavia può già essere considerata un piccolo Suv urbano), insieme alle roadster sportive (tutti i modelli testati nel 2015 hanno ottenuto in questo settore di prova sotto risultati inferiori al 70%, non riuscendo a conquistare le ambite 5 stelle). Da segnalare, sul fronte opposto, il punteggio pieno assegnato alla Volvo XC90, il cui sistema AEB ha superato brillantemente tutti i test effettuati nei diversi scenari e con diverse velocità.

Più in generale, i risultati dei crash test effettuati nel 2015 hanno confermato la profonda divergenza esistente tra le autovetture di segmento più elevato (Suv, large family cars e grandi monovolume hanno sempre raggiunto le 5 stelle) e quelle della categoria supermini, che solo in due casi su nove sono state promosse con il punteggio massimo di 5 stelle (la già citata Honda Jazz e la Suzuky Vitara).

Unico modello a trazione ibrida preso in esame nel 2015, infine, è stato il Suv Lexus RX, che ha ottenuto buoni risultati in tutte le prove, conquistando la valutazione finale di 5 stelle.

Tutti i risultati e le schede dei crash test sono disponibili sul sito www.euroncap.com.

Ronde della Val Merula iniziano le iscrizioni

Come abitudine sarà ancora una volta la Ronde della Val Merula ad aprire la nuova stagione rallystica in Liguria.

La terza edizione della gara, organizzata dalla Sport Infinity ed in programma ad Andora il 6 e 7 febbraio prossimi, entra già nel vivo da oggi con l’apertura delle iscrizioni, che potranno essere inviate, sino all’1 febbraio.

La gara sarà articolata su un percorso di circa 209 km.

La prova a tempo denominata “Madonna della Guardia” di 14 chilometri dovrà essere affrontata per quattro volte.

“E’ la stessa prova della scorsa edizione – puntualizza Enrico Meini, Presidente della Sport Infinity – molto apprezzata dai concorrenti. Per questa edizione siamo riusciti ad allungare il chilometraggio e ciò consentirà ai concorrenti di divertirsi maggiormente e stare di più tempo al volante”.

La  Ronde della Val Merula scatterà alle ore 07,31 del 7 febbraio dalla centrale Via dei Mille ad Andora. Alle 15,55 è previsto l’arrivo del primo equipaggio.

Come annunciato dal nuovo regolamento di Aci Sport, in sede di verifica i concorrenti dovranno consegnare ai commissari tecnici il modulo di dichiarazione dei 6 pneumatici (numero massimo consentito) che intendono utilizzare nel corso della competizione.

L’edizione 2015 della Ronde della Val Merula ha visto il successo di Denis Colombini e Massimo Bizzocchi, con la Ford Fiesta R5 che ha preceduto nell’ordine  Luciano Cobbe in coppia con  Fabio Turco (Ford Focus Wrc), e Alessandro Gino coadiuvato da  Marco Ravera (Mini Countryman Wrc).

La Befana con il Fiat 500 Club Italia

Domani, 6 gennaio, si ripeterà, per il 18° anno consecutivo, l’iniziativa “La Befana al Gaslini”. L’evento promosso dal Fiat 500 Club Italia ed ha come obiettivo quello di portare un sorriso e un augurio ai bimbi ricoverati nell’istituto pediatrico genovese che accoglie pazienti da tutto il mondo.

“Quello della Befana in 500 – spiega Domenico Romano, storico presidente fondatore del club di Garlenda – è un appuntamento che organizziamo con cura già molte settimane prima delle festività di Natale. E’ un evento che vede la partecipazione di molti iscritti non solo del Savonese, ma provenienti anche da altre località della Liguria. Facciamo festa insieme ai bimbi ricoverati distribuendo doni e portando un po’ di animazione. Donare un sorriso e magari fare un giro su una delle nostre piccole automobili rappresenta da sempre un momento di gioia e di felicità durante il loro ricovero in ospedale”.

La partenza è fissata alle 6,45 dal piazzale antistante la sede del club di Garlenda con arrivo a Genova previsto alle 10,30 dopo una tappa all’autogrill dei Piani d’Invrea a Varazze.

Automobilismo due italiani in Finlandia

FABIO ANDOLFI E DAMIANO DE TOMMASO IN FINLANDIA PER IL TRAINING CAMP

Fabio Andolfi e Damiano De Tommaso prenderanno parte nei prossimi giorni ad un corso organizzato dalla Scuola Federale finlandese AKK Drive Academy.
I due piloti dell’ACI Team Italia proveranno questa esperienza di alto carattere formativo, grazie all’accordo tra ACI Sport e la Federazione della Finlandia, accordo che ha già portato un pilota finlandese a prendere parte al 12° Supercorso Federale Aci Sport, organizzato in Sardegna ad inizio dicembre.
I due saranno impegnati sui particolari sterrati finlandesi lungo tre lunghe giornate di test e lezioni in aula sotto l’attento occhio degli istruttori della Scuola Federale AKK Driver Academy.
L’Istruttore Federale ACI Sport designato per accompagnare i ragazzi, in questa nuova avventura, sarà invece il navigatore Lorenzo Granai che seguirà i ragazzi nelle tre giornate di corso.

Emergenza Smog

ACI: I PROBLEMI NON SI RISOLVONO BLOCCANDO LE AUTO

“I dati sulla qualità dell’aria nelle città italiane dimostrano ancora una volta che i problemi non si risolvono bloccando le auto, perché ai veicoli è imputabile solo una piccola parte delle emissioni inquinanti. Soprattutto in questo regime di emergenza bisogna puntare il dito su altre fonti inquinanti. In una strategia di lungo periodo è comunque evidente che anche l’automobile può dare il suo contributo se inquadrata in una logica sistemica, oggettiva e senza pregiudizi”. Lo ha dichiarato oggi il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, commentando l’andamento dello smog urbano dopo gli ultimi provvedimenti sulla mobilità privata.

“Ancora una volta risulta evidente che gli interventi difformi sul territorio non servono senza un coordinamento nazionale – ha continuato Sticchi Damiani – che per la mobilità va incardinato su quattro punti, anche in considerazione del fatto che il nostro parco circolante è tra i più vecchi in Europa: incentivare l’acquisto di auto nuove o usate a minore impatto ambientale; favorire la rottamazione dei veicoli vecchi più inquinanti (oggi 1 auto su 4 è pre Euro3), salvaguardando le vere auto d’epoca attraverso una lista chiusa di modelli storici, come quella stilata da ACI; potenziare anche qualitativamente il trasporto pubblico locale; sostenere l’offerta di car sharing non solo a Roma e Milano, ma anche nelle realtà urbane meno estese come Verona, Firenze e Bari dove ACI offre già un servizio di auto condivise, anche elettriche”.

La linea evolutiva della mobilità punta già oggi sull’elettrico, che l’Automobile Club d’Italia presidia da tempo con azioni di sensibilizzazione (la più recente #IoSonoElettrica, sviluppata con Mercedes ed Enel ha attraversato il Paese avvicinando istituzioni e cittadini), formazione (nei centri ACI di Vallelunga e Lainate-Arese sono stati definiti i nuovi protocolli di guida sicura per le auto elettriche) ricerca (nei prossimi giorni sarà siglato un accordo con il Politecnico di Milano per la mobilità e la sicurezza stradale) e sviluppo (la rete di ricarica nella Capitale è stata ideata nel 2007 da ACI Consult, società dell’Automobile Club d’Italia che collabora con i più importanti operatori nazionali nelle attività di progettazione, installazione e manutenzione delle colonnine).

Blog su WordPress.com.

Su ↑