E’ iniziata l’anteprima del Rally della Lanterna che si disputerà nell’entroterra di Genova tra venerdì 24 e sabato 25 del prossimo mese di giugno.

L’edizione numero 32 della manifestazione organizzata dalla Lanternarally, con il supporto dell’Automobile Club di Genova, sarà valida per la Coppa Italia Rally, neonata serie nazionale aperta alle vetture WRC e destinata ai gentlemen drivers.

Sarà una trentaduesima edizione ricca di novità, dal format, fanno sapere gli organizzatori. La gara sarà infatti concentrata nella sola giornata di sabato 25 giugno, con il venerdì precedente dedicato interamente alle verifiche ed allo shakedown, che si terrà nel pomeriggio. Sette le prove cronometrate in programma, per un percorso che presenta qualche ritocco rispetto alle passate edizioni. I concorrenti infatti affronteranno due giri sulla classica “My Way”, seguita da due spezzoni della vecchia Massimo Canevari, denominati “Propata” ed appunto Massimo Canevari. L’ultimo giro di gara invece consisterà in un solo passaggio sulla “My Way”, preceduto da un riordino inedito a Bargagli, con annesso refueling. Il percorso terminerà con l’arrivo in Piazza Caricamento, nel cuore turistico di Genova, a due passi dall’Acquario e dal Porto Antico; una cornice unica, già sperimentata con successo lo scorso anno.

Purtroppo, nonostante la volontà degli organizzatori, non sarà disputata la prova speciale spettacolo del Palasport di Genova, che ora giace in totale abbandono

La Fiera di Genova resterà in ogni caso un punto nevralgico per la logistica della gara, perché ospiterà il parco assistenza ed il riordino di metà gara. Il quartier generale della manifestazione troverà invece spazio nell’accogliente sede dell’Automobile Club di Genova, a pochi metri dal quartiere fieristico.

Il Rally della Lanterna , come nelle precedenti edizioni, coinvolgerà sia la città sia l’entroterra, muovendo un notevole indotto economico e creando una grande vetrina per i borghi delle vallate attraversate dal percorso. Gli organizzatori daranno anche la possibilità ad un numero limitato di vetture sportive stradali di percorrere lungo le prove speciali in coda al Rally, partecipando ad una parata non competitiva.

Un po’ di storia

Il Rally della Lanterna nasce nel 1980 grazie alla collaborazione tra l’Automobile Club di Genova e la Scuderia del Grifone. La gara genovesi , che si svolse regolarmente sino al 1994 raggiunse importanti traguardi nell’ambito dell’automobilismo nazionale. Dopo una parentesi, il Rally riprese la sua corsa nel 2000 con gli attuali organizzatori arrivando ad essere una prova valida per l’assegnazione del prestigioso Campionato Italiano WRC.

La non conferma di quest’anno è stata certamente una delusione tra gli appassionati ma conoscendo a fondo la passione e la competenza di tutto lo staff che lavora dietro le quinte di questa gara non c’è dubbio che anche per il 2016 uscirà un edizione spettacolare degna della “superba”.