“Sara Safe Factor”, il progetto di Sara Assicurazioni promosso da ACI Sport dedicato alla sicurezza stradale, giunto alla sua dodicesima edizione, martedì 10 ottobre alle ore 8.45, farà tappa in Liguria presso l’Istituto Scolastico Natta Deambrosis di Sestri Levante. All’evento, sotto la coordinazione dell’Automobile Club di Genova, parteciperanno le classi quarta e quinta dell’Istituto per un totale di circa 300 studenti.

Gli argomenti degli incontri – fanno sapere gli organizzatori –  sono tutti molto dinamici dove non sono mai usati toni retorici o mirati a drammatizzare, soltanto che chiaramente sono illustrate delle situazioni anche attraverso dati ufficiali e diretti.

L’importanza dei corsi di guida sicura è uno degli argomenti centrali dell’incontro, prima illustrati nel loro svolgimento, poi il pilota professionista presente, in questo caso sarà il tre volte Campione International GT Open e Campione Italiano GT 2010 e protagonista dei Campionati Internazionali GT Andrea Montermini, legato da ventiquattro anni al marchio Ferrari, spiegherà le similitudini tra le sfide sul filo dei 300 Km/h sulle piste e la guida sulle strade di ogni giorno, evidenziando gli elementi di sicurezza comuni e imprescindibili nelle due situazioni.

Un pilota non sarà mai vincente se non rispetta le regole dello sport automobilistico. Un utente della strada non sarà mai un buon utente se non rispetta le precise regole della strada. L’automobilismo è messo in parallelo con la guida di ogni giorno, visto esclusivamente come disciplina sportiva, completamente differente dalla guida da incoscienti utile solo a mettere a rischio la vita propria e degli altri.

L’idea di Sara Assicurazioni, alla base dell’iniziativa, è quella di utilizzare la figura del pilota sportivo come esempio di guida sicura, per testimoniare e dimostrare ai giovani in età da patente quanto sia importante la prudenza al volante e il rispetto delle regole sulla strada per la sicurezza propria e altrui.

Dagli ultimi dati ACI, infatti, emerge che la fascia di età più colpita negli incidenti stradali è quella tra 25 e 29 anni.