Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Mese

ottobre 2017

Inail Liguria, Automobile Club Genova, e Polizia Stradale, hanno presentato “La Guida Giusta”.

A Genova, in occasione dei settanta anni della Polizia Stradale è stato presentato il video “La Guida Giusta”, prodotto informativo realizzato da Automobile Club Genova, Inail Liguria e Polstrada sui comportamenti da tenere alla guida per elevare gli standard di sicurezza sulle strade e ridurre il numero degli incidenti.

Il progetto ligure s’inserisce tra le iniziative previste nel decennio 2011/2020 dedicato dall’ONU alla sicurezza stradale, con l’intento di sensibilizzare gli Stati membri ad adottare provvedimenti in grado di ridurre gli incidenti mortali sulle strade.

“Prevenire gli infortuni sulla strada è per l’INAIL Liguria un obiettivo da perseguire con determinazione”, ha affermato Carmela Sidoti, direttore generale Inail Liguria. “La logica di rete, la condivisione di risorse e strategie è la metodologia operativa da applicare da parte di tutti i soggetti impegnati – a vario titolo – sul fronte della sicurezza stradale. Particolare valenza assume l’approccio psicologico in tema di sicurezza stradale, volto a individuare e correggere i comportamenti e gli atteggiamenti alla base di tanti incidenti e della perdita di vite umane: stile di guida aggressiva, il senso di onnipotenza e di sottovalutazione delle reali condizioni psico-fisiche, oltre che l’uso di alcol e all’uso di sostanze psicotrope”.

“Nei suoi oltre cento anni di vita l’Automobile Club Genova si è fatto interprete delle istanze del mondo automobilistico, fornendo un contributo significativo di passione, esperienza e professionalità”, conferma il presidente dell’Automobile Club di Genova, Giovanni Battista Canevello. “L’impegno del nostro Ente è volto a generare e diffondere la cultura della mobilità in Sicurezza. Nell’ambito del progetto “La Guida Giusta” il nostro compito è stato quello di evidenziare gli stili di guida “scorretti” e promuovere, invece, la Guida Sicura, grazie ai consigli dei nostri istruttori”.

Preziosa la collaborazione della Polizia Stradale.

“Puntiamo alla sicurezza partecipata già da tempo, condividere le regole e soprattutto condividerne i valori in radice costituisce una mission non meno importante di tutta l’attività di controllo che siamo chiamati a svolgere”, sottolinea Alberto Tricoli, Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Genova.

“In questo prodotto spieghiamo, infatti, le regole ed anche le conseguenze amministrative e penali in cui incorre chi quelle regole non rispetta; tutto ciò non a mero monito o ancor peggio come avvertimento, ma spiegando e sottolineando la pericolosità sociale per sé e per gli altri di certi comportamenti. Il momento della sanzione è purtroppo ormai tardivo, il conducente ha già commesso quell’infrazione; contiamo, anche grazie a questo prodotto, di convincere l’utente della strada sulla bontà dei motivi per cui quell’infrazione non va commessa, condividendone i valori fondanti della sicurezza stradale e quindi della sicurezza di tutti”.

A Roma il primo Expo internazionale della Mobilità 2.0

Roma riparte dalla Mobilità sostenibile e si candida a Capitale dell’automobile elettrica e dei veicoli elettrici a basso impatto ambientale.

Dal 14 al 18 aprile 2018, in concomitanza con il debutto della Formula E sui grandi viali dell’EUR, a Roma andrà in scena anche la prima edizione di SEM, Safety & Electric Mobility Expo, manifestazione organizzata e ospitata da Fiera Roma, con la collaborazione di EMC TV – Electric Mobility Channel.

Per la prima volta insieme, i grandi temi della sicurezza stradale, dell’auto e dei veicoli a impatto zero, delle nuove tecnologie per la mobilità e delle Smart Cities che stanno rivoluzionando la vita di milioni di cittadini.

“Mancava nel panorama fieristico – commenta l’Amministratore Unico di Fiera Roma Pietro Piccinetti – un appuntamento che facesse incontrare tutto il mondo che ruota attorno ai veicoli elettrici e alla mobilità sostenibile. Abbiamo pensato che Roma, Capitale che con i suoi oltre 2,3 milioni di veicoli e le sue 619 auto ogni mille abitanti gioca una delle sue battaglie più strategiche proprio sul traffico e l’impatto ambientale che ne deriva, fosse la città simbolicamente più adatta per ospitare una tale manifestazione. Evento che ci auguriamo che, oltre all’interesse commerciale, possa sollevare attenzione e dialogo su un tema dalle enormi ricadute socio-ambientali”.

Per l’occasione Fiera Roma ospiterà una inedita Social Test Area dove sarà possibile per il pubblico entrare direttamente in contatto con l’automobile elettrica, l’ibrido, e i vari livelli di guida autonoma presenti sul mercato o in fase di avanzata realizzazione.

SEM 2018 sarà anche l’occasione per un confronto a tutto campo tra le Istituzioni e le Aziende del settore sui grandi temi della diffusione dell’auto e veicoli a zero emissioni e sulla produzione e distribuzione di energia pulita.

L’iniziativa è il primo frutto della stretta collaborazione di Fiera Roma con EMC TV – Electric Mobility Channel, la prima televisione nazionale interamente dedicata alla mobilità ecosostenibile, che punta alla realizzazione di un polo permanente della Mobilità e della Sicurezza Stradale.

“SEM Expo 2018 è una grande opportunità per portare Roma al centro del palcoscenico internazionale della nuova mobilità – è l’opinione dell’Ing. Giuseppe Nucci, Presidente di EMC TV – e mentre le monoposto elettriche della Formula E daranno spettacolo sul circuito stradale più bello del mondo, poco lontano in Fiera il pubblico avrà modo di vedere e spesso provare le novità che stanno cambiando tutta la nostra vita di relazione”.

La Guida Giusta

Domani, venerdì 20 ottobre, presso la Sala Trasparenza della Regione Liguria è in programma la presentazione de “La Guida Giusta”, Video informativo per la diffusione della salute e sicurezza a bordo dei mezzi di trasporto e della prevenzione degli incidenti stradali promosso da Inail Direzione Regionale Liguria e Automobile Club Genova con la collaborazione della Polizia Stradale di Genova.

La presentazione si svolge nell’ambito delle celebrazioni dedicate ai 70 anni della Polizia Stradale

Sulle strade del Promontorio raduno auto storiche

Quarantatre le vetture che hanno dato vita alla seconda edizione del Raduno turistico sulle “Strade del Promontorio”.

La manifestazione era organizzata dalla sezione storica dell’Automobile Club di Genova in collaborazione con il Veteran Car Club Ligure e il Comune di Santa Margherita Ligure.

I partecipanti, alcuni da fuori regione, hanno apprezzato il breve tracciato turistico che partendo da Santa Margherita Ligure ha toccato Ruta di Camogli; la località Bana e Rapallo per fare poi ritorno a Santa. Margherita Ligure.

All’Automobile Club di Genova, visto l’interesse per questi appuntamenti, stanno pensando di mettere in cantiere una nuova manifestazione nel prossimo periodo natalizio.

Auto storiche: il ritorno della Coppa Milano Sanremo

A distanza di sette anni dall’ultima edizione, il 22-23-24 marzo 2018 è in programma nuovamente una delle più antiche competizioni automobilistiche: la Coppa Milano – Sanremo.
La presentazione ufficiale è prevista per mercoledì prossimo, 18 ottobre a Milano.

Alla manifestazione saranno ammesse le vetture costruite dal 1906 al 1973, munite o di passaporto F.I.V.A, o di fiche F.I.A., Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti a un registro di marca.

Il programma prevede anche una tappa a Rapallo con Arrivo venerdì23 marzo 2018 attorno alle ore 12.30 e ripartenza attorno alle ore 9 del giorno successivo.

Un po’ di storia
La Milano – Sanremo nasce il 4 aprile del 1906 dall’intuizione di un gruppo di pionieristici “gentlemen drivers” dell’epoca, che volevano dare l’opportunità ai primi facoltosi appassionati di cimentarsi in quella che allora si poteva definire un’ardimentosa passeggiata verso il mare e i colori primaverili della Riviera ligure. Si svolgeva su due tappe. A Sanremo era prevista anche una prova di velocità sul chilometro. Al via si presentarono 14 veicoli a Sanremo ne arrivarono undici.
Sarà però agli albori degli anni ’30 che la competizione vivrà il suo massimo splendore, prima della forzata sospensione durante il secondo conflitto mondiale, che però non le impedirà di ritrovare l’antico splendore già a partire dal 1948, grazie anche al sempre più numeroso corollario di pubblico che in quegli anni faceva da seguito alla gara.
Grazie al suo format praticamente invariato nel corso degli anni, la Milano – Sanremo diviene un punto di riferimento anche per un numero sempre maggiore di equipaggi stranieri segnalandosi, altresì, anche per la cospicua partecipazione femminile che porterà addirittura alla costituzione di un’apposita “Coppa delle Dame”.
Interrotta definitivamente nel 1973, a seguito della crisi petrolifera, rivedrà la luce nel 2003 in veste di rievocazione storica capace di attrarre collezionisti provenienti da tutto il mondo e desiderosi di cimentarsi sulle celebri strade che dal capoluogo lombardo portano alla città dei fiori.
Dopo ben nove rievocazioni storiche, nel 2011 (con un totale di oltre 200 equipaggi partecipanti) il percorso della Milano – Sanremo s’interrompe sino ai giorni nostri quando un gruppo di professionisti con esperienze nel campo del marketing, della comunicazione e degli eventi decide, sotto l’ombrello dell’agenzia Equipe International, di rilevarne il marchio e creare – al contempo – un nuovo format di eccellenza che sia in grado di rilanciare la manifestazione e attrarre nuovi investitori e concorrenti.

Ecco il programma della manifestazione
GIOVEDÌ ’ 22 MARZO 2018
Ore 08.00-12.30: Ritrovo presso l’Autodromo Nazionale di Monza, accredito e verifiche pre gara.
Ore 09.00-13.00: Giri liberi in pista.
Ore 13.30- 14.00: Parata d’inaugurazione in pista e giri liberi, sfilata per Monza e trasferimento in via Montenapoleone a Milano per la presentazione delle vetture.
Ore 14.15- 15.30: Esposizione delle vetture in area dedicata (Piazza Duomo / Castello Sforzesco).
Ore 16.00- 18.00: Esposizione delle vetture al pubblico.

VENERDI ’ 23 MARZO
Ore 08.00-10.15: Partenza da Piazza Duomo/Piazza Castello
Ore 14.00: Partenza per Rapallo.
Ore 17.00 – 18.00: Arrivo a Rapallo nello splendido Golfo del Tigullio e presentazione delle vetture al pubblico.
Ore 17.00 – 19.00: Parcheggio vetture per la sosta notturna con servizio di vigilanza e check-in negli Hotel.

SABATO 24 MARZO
Ore 07.00- 09.00: Trasferimento con navette presso il posteggio.
Ore 09.00-10.00: Partenza per Sanremo dalla passeggiata a mare di Rapallo.
Ore 17.00 – 18.00: Arrivo a Sanremo.
Ore 21.30: Cena e premiazioni

La Citroen C3 eletta “Auto Europa”

L’Unione Italiana Giornalisti Automotive ha assegnato alla Citroen C3 il premio “Auto Europa” con 293 voti a favore. Completano il podio l’Alfa Romeo Stelvio e la Peugeot 5008.

La Citroen C3 è Auto Europa 2018: l’Unione Italiana Giornalisti Automotive ha eletto con 293 voti a favore la vettura francese come migliore auto prodotta e commercializzata in Europa, incoronandola come futura protagonista del mercato. Lo spoglio dei 1.045 voti espressi durante UIGA Day a Villa Tuscolana a Frascati (RM) colloca sul podio anche l’Alfa Romeo Stelvio con 201 preferenze e la Peugeot 5008 con 81 voti.

Completano la top10 le seguenti auto: Ford Fiesta (75 voti), Range Rover Velar (58), Toyota C-HR (56), Volvo S90 e V90 (51), Nissan Micra (37), Audi Q2 e BMW Serie5 (36), Opel Insignia (32).

Il premio di Auto Europa Sportiva è andato alla Ferrari 812 Superfast che con 264 voti ha superato la Lamborghini Huracan Performante (228 preferenze) e la Porsche 911 GT3 (93 voti).

“Anche quest’anno il premio Auto Europa incorona una vettura dalle grandi potenzialità – ha dichiarato la presidente dell’Unione Italiana Giornalisti Automotive, Marina Terpolilli – in grado di vincere la sfida del mercato sempre più globale. Gli automobilisti non cercano più solo un prodotto che coniughi efficienza, affidabilità e sicurezza con il portafoglio, ma che interpreti il lifestyle in chiave tecnologica”.

 

Automobilismo: la Mille Miglia 2018 toccherà Sarzana

La 1000 Miglia, la rievocazione della gara automobilistica più suggestiva di sempre, farà tappa a Sarzana.
Il prossimo 18 maggio 2018 l’evento automobilistico che ogni anno conta milioni di spettatori disseminati lungo il percorso da Brescia a Roma e ritorno attraverserà la nostra città. Un’occasione unica per Sarzana che, in questo modo,  entra a far parte delle città che ospitano una corsa storica, da sempre tra fantasia e mito.
E c’è da scommettere che il colpo d’occhio regalato dalle auto d’epoca che percorreranno la via Francigena che attraversa il centro storico sarzanese, da Porta Parma a Porta Romana,  sarà qualcosa di molto particolare, unico nel suo  genere.
“La 1000 Miglia- dicono il sindaco Alessio Cavarra e l’assessore al turismo Nicola Caprioni- è una gara che da sempre  porta con sé l’immagine del progresso e della capacità di guardare al futuro. Sarzana è una città che merita di far parte del  prestigioso percorso di questo evento la cui eco è veramente straordinaria. Tanto più perché quella di Sarzana è la prima tappa Ligure nella lunga vita  della storica corsa nata nel 1927”.

L’edizione 2018, tra gli altri comuni, vede coinvolti Sirmione, Mantova, Ferrara, Arezzo, Cortona, Orvieto, Lucca, la Versilia e, come detto, Sarzana, prima di tornare via Parma a Brescia.
I numeri relativi alle auto partecipanti sono entusiasmanti: 450 automobili storiche, 71 case automobilistiche con partecipanti provenienti da oltre 40 diversi paesi che comporranno il più raro museo viaggiante al mondo.  Oltre a queste vetture storiche ne saranno presenti altre cento prodotte dopo il 1958, partecipanti al Ferrari Tribute e al Mercedes Benz Mille Miglia Challenge.

Autovetture: Chiamata d’emergenza Ecall

A partire dal 31 marzo 2018 auto e furgoni di nuova omologazione in Europa dovranno essere dotati di eCall, il sistema che invia automaticamente una chiamata georeferenziata in caso di emergenza o incidente a una centrale che in tutta Europa risponde al numero 112.

Lo sviluppo di questo sistema, in grado di risparmiare ogni anno fino a 2.500 vite e più di 20 miliardi di euro in spesa sociale, è stato fin dagli albori anticipato dal progetto HeERO, giunto alla terza fase (I_HeERO 2015-2017), i cui risultati sono stati illustrati oggi a Torino nell’ambito della V edizione di Smart Mobility World.

I_HeERO ha coinvolto nel nostro Paese un consorzio di 12 partner istituzionali e privati, tra cui l’Automobile Club d’Italia, tutti impegnati a implementare il modello da adottare per l’attivazione del servizio eCall nel sistema pubblico di emergenza sull’intero territorio.

“Siamo stati i primi in Europa ad approntare già nel 2013 un sistema eCall completo e funzionante su strada e non in laboratorio – ha dichiarato il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani – grazie alla sinergia di tutti i partner coinvolti nel progetto e alla sperimentazione che ha visto protagonista a Varese un qualificato campione di soci ACI”.

L’obiettivo raggiunto da I_HeERO è stato quello di integrare l’operatività della centrale 112 di Varese, che per prima ha condotto la sperimentazione sul campo di eCall nel 2010, con la nuova centrale di Trento, consentendo l’interscambio dei dati con protocolli automatici e la creazione di modelli organizzativi comuni e condivisi.

I_HeERO ha inoltre anticipato la possibilità di realizzare un sistema con funzionalità estese, in cui operatori del settore possano sviluppare servizi di assistenza a valore aggiunto. “La comunicazione in tempo reale di ogni criticità segnalata tramite eCall alle centrali di infomobilità consentirebbe di ridurre del 15% i costi di congestione – afferma Sticchi Damiani – e ACI sta coordinando questa implementazione con la propria piattaforma Luceverde, oggi operativa in diverse città”.

Il prossimo step istituzionale del progetto è rappresentato dalla definizione del disciplinare tecnico operativo eCall da portare entro novembre 2017 al Tavolo tecnico della Commissione Consultiva, che dovrà dare finalmente piena operatività – d’intesa con il Ministero dell’Interno, quello dello Sviluppo Economico e quello delle Infrastrutture e dei Trasporti – a questo fondamentale sistema di gestione delle emergenze stradali che contribuirà all’obiettivo europeo di dimezzare le vittime stradali entro il 2020.

Sara Safe Factor a Sestri Levante

“Guida responsabilmente”. Non si stanca di ripeterlo un pilota come Andrea Montermini, campione automobilistico che da oltre dieci anni  è al seguito del Sara Safe Factor per spiegare agli studenti in età da patente che “in strada e in pista vincono le regole”. Il Sara Safe Factor è un tour nelle scuole superiori di tutta Italia che nasce dall’impegno di Sara Assicurazioni – Compagnia Assicuratrice ufficiale dell’ACI – per la sicurezza stradale e vede coinvolti in prima linea ACI Sport e per questa occasione l’Automobile Club di Genova.

Domani, martedì 10 ottobre il Sara Safe Factor farà tappa a Sestri Levante: l’incontro si svolgerà a partire dalle ore 8:45 presso Istituto Natta Deambrosis.

Circa 300 studenti  dello stesso istituto incontreranno Andrea Montermini, che li intratterrà con le regole base della guida sicura: dalla corretta posizione di guida a come si impugna il volante o si regola il poggiatesta, a come si esegue una frenata di emergenza o si controlla una curva malriuscita.

Interverrà  all’incontro anche il Presidente AC Genova Giovanni Battista Canevello.

“Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte e di invalidità permanente per i giovani – dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing di Sara Assicurazioni – Noi pensiamo che la sicurezza stradale possa fare passi avanti solo grazie a una maggiore consapevolezza di chi è alla guida: per questo motivo dal 2005 portiamo avanti questa iniziativa, che ha visto oltre 80.000 giovani coinvolti fino a oggi. Siamo certi questo sia il modo migliore per formare conducenti consapevoli e raggiungere un obiettivo che riguarda tutta la comunità degli utenti della strada.”

Blog su WordPress.com.

Su ↑