Una bella sorpresa per gli appassionati di F1 che si recheranno a Milano AutoClassica, aperta da venerdì 24 a domenica 26 novembre.

Musei Ferrari esporranno la F1 126 CK – 1980 che era stata pensata intorno al compatto 6 cilindri di 1.5 litri che conteneva i due turbo nella parte superiore della V di 120°. Con un telaio monoscocca in alluminio, la CK era caratterizzata da grandi fiancate che contenevano anche gli scambiatori di calore. Considerata una monoposto per le piste veloci, Gilles Villeneuve regalò il primo successo turbo alla Ferrari nel GP di Monaco, ripetendosi poi in Spagna sul tortuoso Jarama. Solo problemi di affidabilità tennero lontano la 126 CK dalla lotta per il titolo iridato. A Milano AutoClassica Musei Ferrai porteranno anche due simulatori di F1 di ultima generazione, in grado di trasmettere, con un realismo sorprendente, le sensazioni di guida solitamente riservate solo ai veri piloti. Tante le possibili configurazioni che possono essere selezionate, a partire dai diversi livelli di difficoltà e dai tracciati che riproducono i più celebri circuiti internazionali.

I nuovi simulatori di F1, che esteriormente presentano la livrea aggiornata della “SF70H”, consentono a chiunque lo desideri di vivere le incredibili emozioni che solo una monoposto di F1 può riservare.