Era il 4 luglio 1957 quando la Fiat 500 si fece vedere per le vie di Torino. Quel giorno, di certo, non si poteva sapere che la sua missione sarebbe stata quella di motorizzare gli Italiani.

L’anno dopo, il 1958, nacque la Sport, riconosciuta con l’inconfondibile banda rossa sulla fiancata.

Dieci anni dopo, uscì la versione L, in altre parole “Lusso”, dagli interni più curati e dotati di accessori e i sedili ribaltabili.

Nessuno avrebbe mai pensato che nel 1984, in un paesino ligure, Garlenda nel savonese, sarebbe nata una manifestazione dedicata alla Fiat 500 e poi un Club, che oggi è il più grande sodalizio di modello al mondo.

Oggi, più di 400 mila esemplari sono in circolazione in tutto il mondo.

Secondo il Pubblico Registro Automobilistico (Il PRA) ci sono 388.691 Fiat 500 storiche ancora in circolazione (dato ufficiale di fine 2015). I numeri sono sostanzialmente invariati rispetto al 2010, fatto indicativo se si pensa a un’auto uscita di produzione nel 1977. Nessun mezzo su ruote può vantare una popolarità così longeva e comunque sempre in crescita, infatti, secondo il portale Autoscout la Fiat 500N del 1957 è stata l’auto più ricercata dagli utenti nel  corso del 2016.

Le 500 non si rottamano più, anzi, la tendenza è quella di recuperare anche gli esemplari nelle peggiori condizioni. “La conservazione e la valorizzazione della 500, oltre ad essere un fenomeno sociale e di costume, è una missione per molti appassionati” spiega Stelio Yannoulis, presidente del Fiat 500 Club Italia. “Siamo davanti ad un oggetto amatissimo – prosegue il Presidente – che rappresenta un importante periodo storico del nostro Paese e continua a essere scelto anche dai più giovani come auto per il divertimento, per i viaggi e per vivere momenti speciali.

Da venerdì 6 a domenica 8 luglio proprio a Garlenda sarà in programma l’annuale meeting internazionale dedicato alle 500 storiche.

Già da oggi numerosi appassionati hanno raggiunto il piccolo centro dell’entroterra Savonese per gustarsi le numerose iniziative cha fanno da contorno al meeting giunto alla trentacinquesima edizione.