Al quarto tentativo, dopo tre edizioni terminate a podio, Matteo Giordano conquista una netta vittoria con la Renault Clio S1600 con i colori della Scuderia Twister Corse affiancato dalla moglie Emanuela Siragusa.

Vincitore di cinque delle sei prove disputate il pilota cuneese, portacolori della WRT, ha avuto come più tenace avversario Riccardo Miele, affiancato da Luca Santi, che ha dovuto togliere la ruggine di sette anni di inattività giunti in seconda posizione assoluta su Clio S 1.6.

La terza piazza è andata a Filippo Bravi, affiancato da Enrico Bertoldi, anche lui impegnato a riprendere i meccanismi agonistici con la Renault Clio R3C.

. In quarta posizione l’altra Clio R3C del pilota preparatore valtellinese Oscar Fioroni, affiancato da Silvia Rocchi.

Quinta piazza per il genovese Marco Strata navigato da Isabella Gualtieri che hanno iniziato la gara con un testacoda nella prova di apertura di Bastia, costata loro una ventina di secondi. Il ligure non si è perso d’animo ed ha cominciato la sua forsennata rimonta sfruttando i cavalli e le quattro ruote motrici della Mitsubushi Lancer, che l’hanno fatto risalire dalla settima alla quinta posizione, senza però riuscire a insidiare i leader della graduatoria, nonostante il miglior tempo nella penultima prova speciale. Strata ha conquistato anche la classifica riservata alle vetture del Gruppo N.