Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Mese

giugno 2019

Dal motorsport alle nuove motorizzazioni, tutti i modelli esposti a Parco Valentino.

Tra gli stand del Parco del Valentino e gli spettacoli dinamici lungo le strade di Torino sta per essere inaugurata la quinta edizione di Parco Valentino, il Motor Show.

Grande soddisfazione da parte del presidente Andrea Levy: “Si tratta di un’edizione speciale di Parco Valentino, alla quale hanno creduto cinquantaquattro brand che porteranno anteprime e novità di prodotto. Un’edizione da record, con la Parata di Formula 1 e di anniversari che saranno celebrati, come quello dei 20 anni di Pagani, 110 anni di Bugatti, i 100 anni di Citroen, i 70 anni di Abarth, 60 anni di MINI, i 30 anni di Mazda MX-5, 25 anni di Fiat Coupé”. Motorsport Paddock Formula 1 e Focus Auto Elettriche”.

Quella che andrà in “onda” dal 19 al 23 giugno sarà un’occasione unica per gli appassionati di automobili.

Tra i grandi appuntamenti da non perdere il salone dinamico, l’esibizione di Formula 1 mercoledì 19 giugno alle ore 20, la sfilata di race car che accenderà di passione Torino sfilando nel circuito cittadino chiuso al traffico, tra via Roma, Piazza San Carlo e piazza Castello. Il via di questo spettacolare antipasto lo darà la Ferrari Formula 1 di Michele Alboreto, a seguire le altre regine del motorsport e poi la President Parade, la Journalist e la Supercar Night Parade, quest’ultima appuntamento imperdibile per i 300 collezionisti iscritti e provenienti da tutta Italia.

Il mondo della motorizzazione elettrica sarà approfondito con il Focus Auto Elettriche che, rispetto alle precedenti edizioni, si sposta all’interno del Parco del Valentino e sarà realizzato in collaborazione con Enel X e Motor1. Queste le automobili esposte che saranno raccontate ai visitatori che potranno visionarle e provarle su strada sabato 22 e domenica 23 giugno.

Giovedì 20 giugno sarà il giorno della celebrazione del 70° anniversario di Abarth, con alcune delle auto dello Scorpione riunite e in mostra in piazza Vittorio Veneto.

Sabato 22 giugno le candeline da spegnere saranno 100, quelle della festa di compleanno di Citroën che sarà festeggiata con il raduno delle 100 più belle e rappresentative auto del marchio.

100 Citroën per 100 anni è l’evento organizzato al quale parteciperanno tutti i club italiani che, con le loro auto da collezione.

Festa in grande stile anche per il 30° anniversario della mitica Mazda MX-5. Per il Mazda MX-5 Icon’s Day sabato 22 giugno.

Ulteriori info: www.parcovalentino.com/

Il Rally d’Italia per altri tre anni in terra di Sardegna

L’Automobile Club d’Italia ha trovato l’accordo con la società Wrc Promoter Gmbh per la conferma del Rally Italia Sardegna nel calendario del Campionato del Mondo Rally per altri tre anni. L’annuncio è stato dato dal Presidente di Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, presente ad Alghero in occasione dell’edizione 2019 della gara sarda, ottavo round del Campionato del Mondo.

“Non sono state poche le difficoltà che abbiamo dovuto superare per riaffermare la presenza del Rally Italia in Sardegna – ha affermato il Presidente di Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani – anche perché è in atto una profonda rivisitazione del calendario del mondiale. Ma ora posso annunciare con soddisfazione che il lavoro fatto ha dato i suo frutti e che siamo riusciti a trovare un accordo per la disputa della prova italiana della serie iridata rally in Sardegna per altri tre anni”.

“Questo accordo è molto importante anche e soprattutto per il territorio – ha concluso Sticchi Damiani – che potrà ora organizzarsi e lavorare sull’evento con una visione di più ampio respiro”.

Parco Valentino, continuano ad aumentare le adesioni alla 5ª edizione

Sono saliti a 54 i Brand che parteciperanno agli eventi della 5ª edizione del motor show torinese, pari a una rappresentanza del 98% del mercato automobilistico italiano: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Bugatti, Chevrolet, Citroën, Dacia, Dallara, DR, Fiat, Fioravanti, Ford, GFG Style, Giannini, Honda, Hyundai, Italdesign, Jaguar, Jannarelly, Jeep, KIA, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lexus, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz, Militem, Mitsubishi, Mole Automobiles, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Automobili Pininfarina, Porsche, Quadro Vehicles, Renault, SsangYong, SEAT, Škoda, Smart, SPICE-X, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Toyota, Volkswagen, XEV e Yamaha.

Da mercoledì 19 giugno Torino darà vita a un’edizione da record non solo per il numero di
espositori, ma anche per la spettacolarità degli eventi dinamici in cartellone, a partire dalle Parade che daranno spettacolo a partire dalle ore 20, in via Roma. Si vedranno sfilare monoposto di Formula 1 lungo le vie del centro città, e a seguire supercar, prototipi e novità delle sfilate che vedranno alla guida presidenti e amministratori delegati dei brand, oltre ai giornalisti e ai collezionisti provenienti da tutta Italia che porteranno nella capitale dei motori oltre 300 vetture da sogno.

Sul sito http://www.parcovalentino.com è possibile consultare il calendario degli eventi e scaricare il biglietto elettronico gratuito di Parco Valentino.

Pedoni, ciclisti e motociclisti il 70% delle vittime di incidenti stradali nelle città europee

La sicurezza stradale nelle aree urbane dovrà essere il tema prioritario per l’Unione Europea e per i Paesi europei nei prossimi dieci anni, lo afferma l’ultimo studio dell’ETSC – European Transport Safety Council.

Secondo recenti dati, infatti, le morti sulle strade urbane – anni 2010/2017 – sono diminuite di circa la metà rispetto ai decessi registrati sulle strade extraurbane. Pedoni, ciclisti e motociclisti – le categorie più vulnerabili – costituiscono il 70% delle persone uccise o gravemente ferite in città.

“Fino a quando le persone non si sentiranno sicure di camminare ed usare la bicicletta, molte di loro non saranno incoraggiate ad usare forme di trasporto più sostenibili – ha affermato Dovilè Adminaité-Fodor, autore dello studio. Nei prossimi 10 anni vorremmo che l’Unione Europea e tutti i Paesi europei investissero maggiori risorse nei trasporti urbani, in particolare: per la sicurezza degli utenti più vulnerabili, in infrastrutture più sicure, in adeguati limiti di velocità, scopo è contribuire a ridurre il fenomeno della distrazione al volante e della guida in stato di ebbrezza”.

Lo studio ha, poi, rilevato che la Romania registra il più alto tasso di mortalità sulle strade urbane, (105 vittime ogni milione di abitanti), quattro volte più della media UE. Viceversa, i Paesi più virtuosi sono: Svezia, (9 morti per milione di abitanti), Gran Bretagna (11), Olanda (13),  Irlanda e Spagna con 14.

La diffusione degli e-scooters e delle altre nuove forme di mobilità richiedono, oggi, nuovi interventi legislativi nazionali e locali, modifiche alle infrastrutture, attività di educazione e sicurezza stradale molto simili a quelli adottati in passato per favorire l’utilizzo della bicicletta.

Lo studio dell’ETSC contiene oltre 20 raccomandazioni per le Autorità europee, nazionali e locali, tra le quali:

  • estendere anche a ciclisti e pedoni nozioni di educazione stradale e la consapevolezza dei rischi che si corrono sulla strada;
  • promuovere la ‘tolleranza zero’ nell’uso di droghe e alcolici per tutti gli utenti della strada, compresi i ciclisti;
  • incoraggiare i ciclisti ad indossare il casco ed a utilizzare una adeguata illuminazione di notte;
  • limitare la circolazione dei veicoli commerciali pesanti nelle aree urbane in determinati orari e riservare loro percorsi dedicati;
  • inserire nei bandi degli appalti pubblici per i servizi urbani, tra i requisiti necessari, l’Emergency Braking con rilevamento di pedoni e ciclisti;
  • migliorare la sicurezza delle infrastrutture, soprattutto agli incroci  degli svincoli pericolosi.

Lo studio completo può essere scaricato dal sito ETSC www.etsc.eu/pinflash37

Automobilismo: Pasquale Bentivoglio vince la Susa – Moncensio.

Pasquale Bentivoglio, su Tatuus Ninja, si è aggiudicato la Susa – Moncenisio e, per la prima volta in carriera, scrive il suo nome sul “Libro d’Oro” della corsa in salita più antica del mondo.

Il pilota comasco, nonostante la pioggia a complicare le cose, ha ottenuto la vittoria grazie al miglior tempo in ognuna delle tre manche regolarmente disputate.

Una pioggia mai battente ma sicuramente fastidiosa ha caratterizzato la gara obbligando i piloti a scelte di gomme e di strategie più difficili del previsto.

Seconda piazza, e vincitore di Gruppo E2SS, Andrea Grammatico, il mattatore delle ultime due edizioni della competizione organizzata dalla Supergara, al via su una Radical SR4 Suzuki con i colori della Scuderia Winners Rally Team. Il giovane pilota torinese è bravo a tenere il passo di Bentivoglio nelle prime due manche ma nella terza e decisiva salita commette uno dei suoi rari errori di guida che lo costringe a rimandare a data da destinare il tris a Susa.

Gradino più basso del podio per Luca Veldorale, portacolori della Scuderia Alta Valle Motor Sport, vincitore tra le vetture Gruppo E2 Silhouette con un’A112 Kawasaki.

Per i genovesi in gara da evidenziare la prova di Stefano Repetto (Fiat cinquecento motorizzata Suzuki) che ha ottenuto la quarta piazza assoluta. Ottava posizione assoluta per Giacomo Giovanni Gozzi (Radical SR4) con i colori della Scuderia Racing for Genova. Per la Scuderia Sport Favale 07, il miglior piazzamento (11° assoluto) è arrivato da Paolo Bordo su Renault Clio. I suoi compagni di Team Franco Vigo (Renault R5 GT T); Enrico Franzero (A112 Abarth) hanno tagliato il traguardo rispettivamente in ventesima e ventunesima posizione.

Il 95% del mercato automobilistico italiano presente a Parco Valentino 2019.

Sarà una quinta edizione da record quella di Parco Valentino, il motor show di Torino che andrà in scena dal 19 al 23 giugno 2019.

Cinquanta i brand presenti agli eventi, una rappresentanza pari al 95% del mercato automobilistico italiano: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Bugatti, Chevrolet, Citroën, Dacia, Dallara, DR, Fiat, Ford, GFG Style, Honda, Hyundai, Italdesign, Jaguar, Jannarelly, Jeep, KIA, Lamborghini, Lancia, Lexus, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz, Militem, Mitsubishi, Mole Automobiles, Opel, Pagani, Peugeot, Pininfarina, Porsche, Quadro Vehicles, Renault, SsangYong, SEAT, Škoda, Smart, SPICE-X, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Toyota, Volkswagen, XEV e Yamaha.

Grande entusiasmo nelle parole dell’ideatore e presidente di Parco Valentino, Andrea Levy: “Ringraziamo tutti i brand che parteciperanno a Parco Valentino, supportando la realizzazione di un grande evento automobilistico in Italia completamente gratuito per il pubblico, un motor show che ha come obiettivo quello di far conoscere e approfondire tutte le diverse anime del fantastico mondo dell’automobile”.

Sul sito http://www.parcovalentino.com è possibile consultare il calendario degli eventi e scaricare il biglietto elettronico gratuito di Parco Valentino.

A Torino “100 Citroën per 100 anni”

In attesa di essere protagonisti al ‘Raduno del Secolo’, momento culminante delle celebrazioni per il Centenario organizzato dai collezionisti internazionali della Marca in programma il prossimo luglio a La Ferté-Vidame (Eure-et-Loir), il 22 giugno i club Citroën italiani raggiungeranno Torino, in occasione del Salone auto Parco Valentino, per il loro raduno nazionale, nel corso del quale festeggeranno i cento anni della Marca del Double Chevron.

Giunto alla sua quinta edizione, dal 19 al 23 giugno il Salone Parco Valentino accanto all’esposizione degli stand tornerà ad animare le piazze e le strade di Torino con eventi, raduni e meeting.

Quest’anno, nella giornata di sabato 22 giugno, ospiterà l’evento “100 Citroën per 100 anni”, che vedrà 100 vetture della storia Citroën provenienti dai vari club italiani radunarsi ai Murazzi, lungo la sponda del Po, per poi procedere per le vie del centro, successivamente raggiungere la storica Palazzina di caccia di Stupinigi e infine sfilare nella suggestiva parata in notturna in Via Po.

Questi i Club partecipanti all’evento “100 Citroën per 100 anni” sono: Registro Italiano Auto Storiche Citroën, Club Pluriel Italia, IDéeSse Club, Club 2 CV e Derivate, Club Bicilindriche Italia, CX Club Italia, eXtreMe XM Club Italia, SM Club Italia, Club GS Italia.

Campionato Italiano Velocità Fuoristrada Ivano Nicoletta si impone al Sassello

Ivano Nicoletta è il vincitore della prova di Campionato Italiano che si è disputato sulla pista del Sassello nell’entroterra Savonese.

Il pilota di Ivrea, a bordo del Suzuki Proto motorizzato Volkswagen 2000 TD, nella personalissima versione “Volumetrico”, si conferma fuoriclasse della specialità velocità fuoristrada imponendosi nella sterza tappa del campionato al Crossdromo “Giardinetti” del Sassello.

Sui mille e seicento metri del tracciato, Nicoletta è stato il più veloce, lasciando la vittoria nella quinta prova a Emanuele Lagrotteria, l’ovadese per tutto il weekend lo ha inseguito, patendo però alcune noie all’idroguida del suo fuoristrada.

Dopo cinque prove speciali, la classifica finale indica quindi vincitore Ivano Nicoletta, primo anche di Gruppo B2, con 32″6 di vantaggio su Emanuele Lagrotteria, vincitore del Gruppo M, e 1’35″28 sul terzo gradino del podio è salito l’emiliano Stefano Fioroni a bordo del Suzuki W4.

Quarto assoluto è Alberto Bonino, secondo di B2 con il Suzuki Samurai, a precedere Alberto Gazzetta e Enrico Candelone, quinto assoluto e primo di B1 con Ford Fiesta.

Marco Tonella si impone tra i giovani piloti della A1, precedendo la Beatrice Mascioli, seconda.

In Gruppo N è primo Andrea Pizzato, con Paolo Gazzetta, in Gruppo TM il vincente  è Ivan Martorelli con problemi di alimentazione nelle tornate finali e in Gruppo F sono primi Paolo Magagnato e Sergio Callegari.

Traditi dai propri fuoristrada, con rotture meccaniche, sono fuori dai punti Renato Moscati, fermo nella prima prova per rottura delle sospensioni posteriori del suo Maserati, rallentato nel finale è Silvio Peretto gran protagonista delle prime frazioni cronometrate.

La Susa – Moncenisio accende i motori.

Tutto pronto per la Susa – Moncenisio, la competizione, organizzata dalla Supergara, che nella fine settimana richiamerà a Susa piloti e appassionati per una gara che in 117 anni – nel 1902 si corse la prima edizione – hanno scritto pagine memorabili della storia dell’automobilismo sportivo.

Sono oltre sessanta i piloti che hanno inviato la loro adesione a questo slalom.

Dopo aver vinto le ultime due edizioni al volante di una Kalikart Formula, Andrea Grammatico si presenta al via con una Radical SR4 motorizzata Suzuki, pronto a difendere il titolo e a cercare uno storico tris. Tra le sue legittime ambizioni e la realtà, un folto drappello di concorrenti in Gruppo E2SC dove, tra le tante, brilla la stella di Davide Piotti, per cinque volte in carriera sul gradino più alto del podio a Susa con la sua Osella PA 8/9. Tre gli iscritti tra le monoposto dove Erick Campagna, su Formula Arcobaleno, farà il possibile e l’impossibile per migliorare la seconda posizione conquistata nel 2018.

Scorrendo l’elenco iscritti, il gruppo numericamente più numeroso è il Gruppo Speciale Slalom con quindici piloti a giocarsi la vittoria. Seguono, in ordine numerico, i dieci in Gruppo A e gli otto in Gruppo N e in Gruppo E2SH. Quattro le storiche attese al via della competizione con la bella sfida in classe tra le Porsche 911 di Gerardo Macchi del Sette e di Giorgio Tessore che qui ha vinto nel 2017.

Tre le manche di gara in programma; tre tentativi per provare a vincere siglando il miglior tempo e scrivere il proprio nome nell’Albo d’Oro della corsa inaugurato nel 1902 da Vincenzo Lancia su Fiat HP 24.

Il fine settimana motoristico avrà il consueto prologo nella giornata di domani, sabato 8 giugno, con le verifiche tecniche e sportive.

Domenica, una cinquantina di Lancia Delta Integrali – tra queste alcune splendide ex ufficiali Martini Racing – faranno passerella lungo il tracciato di gara per rendere omaggio alla storica gara.

Per i genovesi da evidenziare la presenza della Scuderia Sport Favale ’07 che schiererà cinque piloti. Da sottolineare la presenza di Paolo Bordo plurivincitore di titoli nazionali su Renault Clio RS. Della compagnia faranno parte anche Danilo Mosca (Peugeot 205 Gti); Gianfranco Vigo (Renault 5 GTt) Enrico Frazero (A112) ed Emanuel Traina su prototipo Alba Sp 02. L’altra scuderia: la Racing for Genova sarà rappresentata da Giacomo Gozzi su Radical SR4. Infine, Stefano Repetto sarà al via con una Fiat cinquecento.

Programma di gara

Sabato 8 giugno
dalle ore 16.30 alle ore 19.30
verifiche sportive presso Ufficio Turistico, C.so Inghilterra, 39 – Susa
e tecniche presso piazza Scuole Elementari, C.so L. Couvert – Susa

Domenica 9 giugno

dalle ore 7.30 alle ore 09.30
verifiche sportive presso Ufficio Turistico, C.so Inghilterra, 39 – Susa
e tecniche presso piazza Scuole Elementari, C.so L. Couvert – Susa

dalle ore 11.30 ricognizione ufficiale del percorso
ore 13.30 partenza della prima manche. A seguire le altre salite.

ore 18.00 premiazione

Blog su WordPress.com.

Su ↑