L’Automobile Club d’Italia e l’Agenzia per la Coesione Territoriale hanno firmato a Roma un protocollo d’intesa che impegna le parti fino al 31 dicembre 2022 nella collaborazione a favore del turismo e dell’automotive.

Siglato dal Direttore Generale pro-tempore ACT, Antonio Caponetto, e dal Presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani, alla presenza del Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia, Gerardo Capozza, l’accordo getta le basi per la futura individuazione di nuovi e più specifici ambiti di collaborazione.

L’intesa si concentra su progetti finanziabili, incardinati sul turismo e l’automotive, in grado di stimolare la crescita economica, culturale e sociale del territorio, prevedendo inoltre l’adesione di ACI ad iniziative europee in linea con i suoi ambiti istituzionali.

Attraverso la propria “Struttura progetti comunitari per automotive e turismo”, istituita nel febbraio del 2019 con sede a Bruxelles, l’Automobile Club d’Italia è delegata all’attuazione del protocollo con ACT, che si integra con quanto già stipulato tra ACI ed Enit lo scorso luglio per il potenziamento delle strategie promozionali delle risorse turistiche italiane e la valorizzazione degli eventi sportivi automobilistici e del motorismo storico.