Il cinquantaduenne pilota di Ronco Scrivia ha terminato la stagione gareggiando sulle più prestigiose cronoscalate italiane e raggiungendo il suo obiettivo: la vittoria assoluta nella classe RSTB 1.6 Plus nell’ambito del Trofeo Italiano Velocità in Montagna Nord.

“E’ stata veramente una grande soddisfazione – dichiara il portacolori della scuderia Winners Rally Team – perché è arrivata a conclusione di un impegno difficile, che mi ha portato a correre dal Nord al Sud della penisola, sempre contro avversari tecnicamente molto qualificati.

E’ stata una stagione soddisfacente e importante  – prosegue Malvasio – perché, al di là del titolo conquistato, gara dopo gara ho aumentato la conoscenza della mia vettura, la Mini John Cooper Works in configurazione Racing Start Plus, un mezzo molto performante con cui, però, occorre avere molto feeling per poter provare a mettere a segno risultati importanti. E questo percorso di crescita si è rivelato determinante ai fini del successo ottenuto”.

Otto, complessivamente, le cronoscalate disputate nel 2019 da Roberto Malvasio. A queste vanno aggiunte altre tre gare di spessore – i Rally Circuit di Franciacorta e Castelletto di Branduzzo e lo Slalom Mignanego – Giovi, la sua “gara di casa” – che si sono tradotte in esperienze importanti.

“I due rally in pista  – rileva ancora Roberto Malvasio – li ho disputati al volante della 124 Abarth Rally, un mezzo molto performante che avevo portato al debutto assoluto negli slalom in salita ai “Giovi” nel 2017. Ed anche nel 2019 ho avuto la possibilità di correre sui Giovi con una vettura “top”, la Skoda Fabia, il mezzo adesso più vittorioso nei rally: è stata un’esperienza unica che mi ha divertito molto e mi ha lasciato un rimpianto, quello di non aver potuto rischiare un po’ di più per le avverse condizioni meteo”.