L’edizione numero XVII del Circuito delle Valli Piacentine, penultima prova del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche CIREAS andato in scena questo fine settimana tra Bobbio (PC) ed il suo hinterland ha regalato agonismo ai massimi livelli e anche i primi verdetti del tricolore 2020 della specialità. Nella avvincente gara organizzata dalla Bobbio Autosport ad avere la meglio è stato l’equipaggio composto da Franco Spagnoli con Roberto Rossoni su Fiat 508 C del 1938 di 2 Raggruppamento della Scuderia Franciacorta Motori che hanno messo il loro nome nell’albo d’oro della gara grazie ad una prova senza sbavature chiusa con 179,40 punti penalità davanti a Lorenzo e Mario Turelli su Lancia Aprilia del 1937 distaccati di 16,51 penalità, mentre al terzo posto si sono classificati Alberto Aliverti e Giacomo Lamperti su Fiat 508 del 1937.

 Il podio del CIREAS ha visto protagonisti ancora gli alfieri del 2 Raggruppamento, presenti e combattivi anche appena dopo il terzetto di testa, a cominciare da Massimo Zanasi e Barbara Bertini del Classic Team, quarti della Classifica generale davanti a Claudio Lastri e Valter Pantani su Alfa Romeo nuova Giulia Super 1300 della scuderia Kinzica con la quale hanno conquistato il primato del 6 Raggruppamento con una media 3,48.

Sesti si sono classificati Alessandro Gamberini e Leonardo Fabbri sulla BMW 320 di 7 Raggruppamento ancora per i colori del Classic Team. Primato in 4 Raggruppamento e settima piazza della classifica generale per i due porschisti Massimo Bini e Claudio Cattivelli sulla blasonata Porsche 356 S90 del Registro Italiano Porsche 356. A completare la top ten della gara piacentina sono Sergio Sisti e Anna Gualandi su Lancia Aprilia del Classic Team, Fabio e Marco Salvinelli su Fiat 1100/103 con cui hanno staccato il primato del 3 Raggruppamento e per concludere Massimo Vincenzo Bertoli in coppia con Alberto Gamba su Lancia Fulvia Coupé della F.M. Franciacorta Motori con la quale hanno conquistato il primato del 5 Raggruppamento. Tra le scuderie il primato è stato delle Franciacorta Motori grazie alle prestazioni di Spagnoli e Riboldi, Bertoli e Gamba e Malucelli e Bernuzzi. Seconda si è classificata la Classic Team grazie ai risultati di Zanasi e Bertini, Gamberini e Fabbri e ancora di Fabio e Marco Salvinelli. Sul podio delle scuderie infine la Scuderia Nettuno Bologna grazie ai piazzamenti di Piga e Rapisarda, Baldissera e Covaz e ancora Gualtieri e Morosi.  

L’edizione XVII delle Valli Piacentine non ha tradito le attese da parte degli sportivi sebbene il momento pandemico in corso ha impedito ad alcuni dei sicuri protaginisti di essere presenti. In ogni caso le aspettative di appassionati ed addetti ai lavori non sono andate deluse grazie alla presenza e all’agonismo dei molti specialisti Top driver perché la gara è sempre stata accesa e combattuta in tutte le 64 prove disseminate sui saliscendi dei 166 km totali. A fare da cornice al ricco weekend di sport è stata la giornata di sole che ha accompagnato i concorrenti sulle strade collinari dove i colori autunnali della vegetazione hanno conferito ulteriore fascino al percorso. La gara è sempre stata incalzante e i piloti l’hanno interpretata con impegno e agonismo. Il circus della regolarità si ritroverà a breve per l’ultimo appuntamento del campionato 2020 il 21 e 22 novembre per la Coppa Città della Pace che quest’anno si correrà per la sua 27^ edizione. 

Per la Scuderia Genovese del Grifone non è stata una trasferta particolarmente fortunata. L’equipaggio formato da Alessandro Alderighi con Stefania Lo Presti al cronometro su una Fiat 1100/103 si sono dovuti accontentare della settima piazza del 3° raggruppamento. Marco Varosio con Marianna Cagliari su Lancia Beta Montecarlo sono giunti decimi nella classifica riservata al 7° raggruppamento.

Infine i genovesi  Enrico Scotto affiancato da Fabrizio Mazzoni su Lancia Aprilia 1^ serie sono giunti settimi  nel 2° raggruppamento.

La foto è di Roberto Deias