Svelato il montepremi dedicato dall’ IRC Motorsport alla ventesima edizione della loro serie di gare.

240.000 euro da suddividere tra i protagonisti della classifica assoluta e dei quattro raggruppamenti previsti, con uno sguardo rivolto anche verso i team.

Un’iniziativa articolata sulle solide basi che – da sempre – contraddistingue la serie riservata agli amanti delle strade asfaltate.

Tra queste, il solido legame con il marchio Pirelli, parte integrante del montepremi con la fornitura di due pneumatici ai primi tre piloti della classifica assoluta nella Power Stage di ogni gara.

Quattro, le posizioni della classifica assoluta interessate dal montepremi: 40.000 euro riservati al vincitore finale, 30.000 euro al secondo classificato, 20.000 euro al terzo, 10.000 euro al quarto.

Un montepremi di spessore che abbraccerà tutti i raggruppamenti previsti dal format 2021, con riconoscimenti in denaro riservati ai protagonisti delle classifiche finali di campionato.

La novità è rappresentata dalla creazione di un Trofeo Due Ruote Motrici: un raggruppamento che coinvolgerà le vetture di classe S1600, R3, rally 4 e A7 e che vedrò riservata, al primo classificato, la somma di 20.000 euro, il secondo 10.000 euro e al terzo 5.000 euro.

Vincolato al raggiungimento di un numero minimo d’iscritti, il montepremi dedicato alle vetture S2000, N4 e R4, con 10.000 euro destinati al vincitore in presenza di almeno cinque iscritti e 5.000 euro con almeno tre.

Allettanti anche le somme messe in palio nel confronto riservato alle vetture di classe R2B, le “aspirate”, con 18.000 euro al primo classificato, 10.000 euro il secondo, 7.000 euro al terzo e 5.000 euro al quarto. Si prospetta agonismo nel raggruppamento riservato alle vetture di classe N2, A5 e R1. Prospettive assecondate dai 10.000 euro destinati al vincitore, 5.000 euro al secondo classificato e 3.000 euro al terzo.

Un’apprezzata conferma, quella che vede protagonisti – anche in questa edizione – i team iscritti all’ International Rally Cup, coinvolti in un confronto che – in ognuna delle cinque gare a calendario – riserverà riconoscimenti alle prime tre squadre classificate: 3.000 euro dedicati alla prima posizione, 2.000 euro alla seconda e 1.000 euro alla terza piazza.

La serie inizierà a maggio

Cinque, come già ufficializzato gli appuntamenti che caratterizzeranno la ventesima edizione dell’International Rally Cup. A inaugurare la serie sarà l’asfalto del rally Piancavallo, in programma nei giorni 1-2 maggio, mentre – nell’ultimo fine settimana del mese – vedranno i riflettori indirizzarsi verso le prove del Taro. Seguiranno il Casentino, appuntamento in programma nei giorni 2-3 luglio che chiamerà la serie al “giro di boa”, per proseguire con il rally Appennino Reggiano, nei giorni 27-28 agosto e dal Città di Bassano, appuntamento che – il 22 e 23 ottobre – manderà in archivio l’edizione che celebrerà il Ventennale.