Con l’apertura delle iscrizioni, prevista per domani, giovedì 20 maggio, il 37° Rally della Lanterna – 5° Rally Val D’Aveto inizierà la sua avventura.

La competizione si disputerà nel weekend del 19-20 giugno, come nelle scorse edizioni a Santo Stefano D’Aveto e sarà valida per la Coppa Italia Rally Zona 2, con coefficiente 1.5. 

Il limite, per ragioni logistiche, sarà fissato nuovamente a quota 100 concorrenti, in modo da poter sfruttare al meglio gli spazi per l’allestimento del parco assistenza. 

Da giovedì 20 maggio iscrizioni aperte per la classica sfida su un percorso che per l’edizione 2021 presenta diverse novità, a iniziare dallo Shakedown del sabato pomeriggio. Il test con le vetture da gara, dopo qualche edizione sulla strada di Pievetta, si trasferirà più in alto, sul collegamento tra Santo Stefano d’Aveto e Torrio. La strada in questione, già conosciuta a molti piloti che in passato la hanno utilizzata per dei test, vedrà il transito anche della nuova prova speciale “Monte di Mezzo”, che sarà ripetuta per due volte tra il tardo pomeriggio e la serata di sabato 19 giugno (ore 17:25 e 19:30).

Dopo le prime due prove, i concorrenti lasceranno le auto nel riordino notturno di Allegrezze, per poi ripartire alle 9 di domenica 20 giugno per la seconda giornata di gara che vedrà alternarsi le prove speciali “Pievetta” e “Monte Penna” per tre volte, prima dell’arrivo delle ore 17 ad Allegrezze, sempre all’interno del parco riordino. 

Il 37° Rally della Lanterna rappresenta un traguardo molto importante per la Lanternarally, appena entrata nel venticinquesimo anno di attività da organizzatore. Un lungo cammino, iniziato con il 1° Rally Appennino Ligure e costellato di numerosi successi, come le edizioni del Lanterna valide per il Campionato Italiano Due Litri, per il Trofeo Rallies Asfalto e per il Campionato Italiano WRC. A brillare ovviamente è la perla del 2010, anno di un’edizione indimenticabile con il Memorial Tabaton e la presenza di Sebastien Ogier e Kimi Raikkonen che infiammarono il pubblico sulle tribune di quello che era il Palasport di Genova. 

Nella foto Giacomo Scattolon e Simone Cuneo i vincitori dell’edizione 2020