Dopo lo stop per festività pasquali, il primo maggio ed Euroflora, che chiuderà i battenti domenica prossima a Genova, i lavori sulla rete autostradale Aspi
riprenderanno dalle  ore 12 di lunedì 9 maggio e proseguiranno fino al 27 maggio, quando è previsto un ulteriore pausa per il ponte del 2 giugno fino al 6 giugno.

Fino alla lunga pausa di agosto, verranno comunque salvaguardati sull’intera rete ligure tutti i fine settimana, con la rimozione dei cantieri dalle ore14 del venerdì alle 12 del lunedì successivo, con gli stessi orari garantiti da tutte le concessionarie in modo omogeneo.
Questo l’esito della riunione del tavolo di confronto tra Regione Liguria e le concessionarie autostradali che si è svolta nel pomeriggio.
“A partire da lunedì prossimo riprenderanno una serie di interventi di ammodernamento della rete autostradale ma – afferma l’assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria – riteniamo che si tratterà di lavori meno impattanti rispetto a quanto abbiamo dovuto sopportare prima di Pasqua perché le concessionarie ci hanno rappresentato un quadro di cantierizzazioni meno impattanti rispetto ai mesi passati. Per il ponte del 2 giugno, poi, abbiamo ottenuto un nuova finestra di stop dei lavori molto significativa, dal 27 maggio a lunedì 6 giugno, con condizioni analoghe a quelle che stiamo vivendo in queste settimane legate alle festività pasquali, al 1° maggio e ad Euroflora. Inoltre tutte le concessionarie garantiranno la sospensione dei cantieri nei fine settimana con gli stessi orari, dal venerdì pomeriggio al lunedì mattina, per tutta la primavera e l’estate, fino alla lunga pausa che ci sarà ad agosto”.
In particolare sulla rete Aspi nei fine settimana verranno smontati tutti i cantieri ad eccezione di alcune riduzioni di carreggiata sull’autostrada A7 tra Bolzaneto e Isola del Cantone e del cantiere di Genova Ovest in area cittadina (rampa via Cantore) oltre che, in territorio piemontese, del cantiere inamovibile sulla A26 in direzione sud prima del casello di Ovada (con la garanzia di 2 corsie libere su tre).
Il tavolo tornerà a riunirsi a fine maggio per valutare i programmi delle concessionarie per i mesi di giugno e luglio fino a traguardare la lunga finestra di sospensione delle lavorazioni prevista nel mese di agosto fino ai primi di settembre.