Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Auto elettriche

Immatricolazioni Auto: sull’elettrico Italia ultima in Europa,

Nel confronto con i 5 major market europei l’Italia registra i risultati peggiori nel 2022, con un calo delle immatricolazioni rispetto al 2021 del 9,5%, un lieve aumento delle elettrificate (+1,4%) ed un netto crollo delle elettriche (-26,6%).

 Da un’analisi di Segugio.it risulta però un’Italia a due velocità, sia per quanto riguarda il peso delle auto nuove sul totale (da un massimo del 3,3% in Valle d’Aosta ad un minimo dell’1,4% in Sardegna) sia per il peso delle elettrificate sul nuovo (dal 45,8% del Trentino-Alto Adige al 24,3% della Basilicata).

Il 2022 è stato un anno difficile per i 5 principali mercati auto europei, che hanno perso mediamente il 5,7% delle immatricolazioni rispetto al 2021, anno già negativo per il settore    L’unica nota positiva è relativa al settore delle elettrificate (ibride ed elettriche) che invece hanno registrato un +12%, trainato in particolare dalle sole elettriche, cresciute del 27,6%.

Spostando il confronto sul nostro Paese, notiamo come questo abbia registrato i risultati peggiori. Infatti, non solo l’Italia ha registrato il calo più marcato di immatricolazioni (-9,5%), ma registra un rialzo minimo delle elettrificate (+1,4%), ben al di sotto della media, e addirittura un netto calo delle immatricolazioni di auto elettriche pure (-26,6%), in controtendenza rispetto al resto d’Europa.

Segugio.it – società leader nella distribuzione online di prodotti di credito e nella comparazione di prodotti assicurativi e utilities – ha svolto un’analisi su milioni di preventivi assicurativi effettuati sul portale nel corso del 2022 per analizzare le differenze sul territorio in termini di auto nuove sul totale A fronte di una media di auto nuove del 2,3%, si nota come il motore del mercato auto sia il Nord-Ovest, in particolare per le seguenti Regioni: Valle d’Aosta (3,3%), Lombardia (2,9%) e Piemonte (2,6%). Le percentuali più basse si registrano invece in Sardegna (1,4%), Molise (1,5%) e Puglia (1,6%).

Tra le auto nuove mediamente il 39% è relativo ad elettrificate, con percentuali diverse sul territorio La Regione più “green” nel 2022 è stata il Trentino-Alto Adige, con quasi la metà di auto nuove elettrificate (45,8%), seguita da Liguria (44,2%) e Lazio (43,7%). Molto diversa la situazione nelle Regioni del Sud Italia, dove le auto elettrificate sono molte meno, in particolare in Basilicata (24,3%), Campania (28,9%) e Sicilia (33,6%).

Approfondendo il campione a livello provinciale, si nota che:

La percentuale più alta di auto nuove si registra a Milano (3,5%), seguita da Aosta (3,3%) e da Monza e Brianza (2,9%), mentre il valore più basso, pari all’1%, si registra nelle Province di Enna, Nuoro e Brindisi;

Per quanto riguarda le auto elettrificate, le Province con una percentuale più alta sono Sondrio (51,5%), Como (49%) e Trento (47,2%). La percentuale scende sotto il 25% a Vibo Valentia (20,5%), Matera (20,8%) e Caserta (23,3%).

Tra le Province più popolose Milano è quella che registra la percentuale più alta di auto nuove, seguita a distanza da Torino (2,6%), Roma (2,4%) e Napoli e Palermo (2,1%). Sull’elettrificato il primato invece spetta a Roma, con il 44,9%, seguita a stretto giro da Milano (43,8%) e poi Torino (37,7%), Palermo (29,5%) e Napoli a seguire (29,4%).

Alfa Romeo chiude un 2022 straordinario e si prepara per un 2023 ancora più ambizioso

Il marchio italiano chiude un 2022 da record: Alfa Romeo è il brand premium che cresce di più anno su anno, registrando nell’ultimo trimestre la quota di mercato più alta degli ultimi 3 anni. Da qui si parte per un 2023 ancora più ricco di soddisfazioni e primati.

Protagonista assoluta Alfa Romeo Tonale, il primo C-SUV nella storia di Alfa Romeo e il primo modello elettrificato che segna la Metamorfosi del marchio italiano. Lanciata a giugno 2022, Tonale entra nel 2023 con un consistente portafoglio ordini ed una gamma ora al completo.

 A queste performance commerciali corrispondono i tanti premi europei vinti. In Italia, Tonale è stata insignita dei prestigiosi “Auto Europa 2023” e “Auto Più Bella del Web”. 

Risultati positivi anche per Giulia e Stelvio che nel 2022, in un mercato sempre più competitivo, hanno totalizzato circa 10.000 immatricolazioni confermandosi leader anche nel comparto B2B. A breve negli showroom le Nuove Giulia e Stelvio, ancora più seducenti e tecnologiche.

Non solo quantità, ma anche qualità: oltre il 96% dei clienti ha espresso un apprezzamento estremamente positivo sul servizio ricevuto presso le concessionarie ufficiali Alfa Romeo per l’acquisto di una vettura nuova. Inoltre, un’attenta gestione dei canali di vendita ed una forte riduzione degli stock, stanno guidando il brand sempre più verso un modello di strategia di produzione aziendale.

Tra le maggiori novità del 2022, che accompagnerà Alfa Romeo anche nel 2023, vi è il debutto a Milano, città natale del marchio, del primo flagship store con la nuova Brand identity.

Alfa Romeo registra un 2022 straordinario sia in termini quantitativi sia in termini qualitativi, con un trend in crescita su tutti i principali indicatori. A partire dalle vendite: l’ultimo trimestre dell’anno si chiude con l’1,4% di quota di mercato, la migliore degli ultimi 3 anni, consentendo ad Alfa Romeo di essere il brand premium che cresce di più anno su anno, con oltre 3.000 immatricolazioni in più ossia il +27% rispetto al 2021.  Risultati ancora più significativi se inseriti in un mercato sempre più competitivo e in un settore che ha visto una complessiva contrazione. Forte di questi traguardi, Alfa Romeo è pronto ad affrontare il 2023 con l’intera gamma di Tonale accanto a quella delle Nuove Giulia e Stelvio. Non solo. Dalla sua parte anche standard qualitativi elevatissimi, sia come prodotto sia come esperienza d’acquisto premium, inclusi i servizi post-vendita.

 “Le ottime performance commerciali del 2022 consolidano il percorso di metamorfosi di Alfa Romeo – ha dichiarato Raffaele Russo, Country Manager di Alfa Romeo in Italia -. Un percorso fatto da Tonale, primo C-SUV elettrificato del brand, ma anche da un consistente incremento di volumi, tutto questo unito ad un elevato livello di soddisfazione dei clienti e crescente profittabilità. È un risultato frutto di un grande lavoro di squadra, a ogni livello, e dal quale partiamo per un 2023 ancora più ambizioso e ricco di soddisfazioni”.  

Tonale, la Metamorfosi del marchio verso una nuova era della connettività e dell’elettrificazione

Protagonista assoluta del 2022 Alfa Romeo Tonale, il primo SUV compatto elettrificato del marchio, chiude un 2022 da record con un portafoglio ordini record che consente al brand di proiettare un 2023 con ambizioni di vertice nel segmento, grazie anche ad una gamma ora al completo con l’introduzione delle versioni Plug-In Hybrid Q4 da 280 CV.
Il successo commerciale di Alfa Romeo Tonale riguarda anche il comparto Business, grazie anche all’introduzione, accanto alle apprezzate versioni Hybrid da 130 e 160 CV, del propulsore 1.6 diesel 130 CV abbinato al nuovo cambio automatico a doppia frizione e sei marce TCT che ne esalta le doti dinamiche e il piacere di guida, riducendo i consumi. Una gamma ora completa e capace di rispondere a ogni esigenza dei fleet manager, offrendo anche l’inimitabile appeal dello storico marchio.

Tonale Plug-In Hybrid Q4: la novità che segnerà il 2023

Con la nuova Plug-In Hybrid Q4, si completa il lancio della gamma Tonale, il modello con cui il Brand ha fatto il suo ingresso nel mondo dell’elettrificazione mantenendo intatto il suo DNA, espressione di nobile sportività italiana dal 1910. La nuova versione, in arrivo a gennaio presso le concessionarie italiane, rappresenta il top di gamma e segna un nuovo capitolo nella Metamorfosi di Alfa Romeo, combinando efficienza e sportività ai massimi livelli: oltre 80 km in ciclo cittadino, 600 km totali di autonomia, emissioni ridotte fino a 26g/km.
Anche le doti stradali sono best in class e la tecnologia di bordo e la connettività la rendono l’Alfa Romeo più tecnologica di sempre. Qualità e cura dei dettagli si uniscono alle caratteristiche dinamiche con l’obiettivo di reinventare la sportività nel ventunesimo secolo. Tonale Plug-In Hybrid Q4 è quindi una pietra miliare nel percorso “zero to zero” di Alfa Romeo, che lo porterà a diventare un Brand a zero emissioni nel 2027, quando l’intera gamma sarà 100% elettrifica. Non solo, concentrando questa evoluzione in soli cinque anni, Alfa Romeo si posiziona nel settore automotive come Brand più veloce a raggiungere la carbon neutrality.

 Nuove Giulia e Stelvio, l’evoluzione della bellezza “senza tempo” di Alfa Romeo

Al fianco di Tonale le seducenti Stelvio e Giulia che continuano a riscuotere grande apprezzamento sia del grande pubblico che del settore B2B. In particolare, Stelvio si conferma per il quarto anno consecutivo leader del segmento D-SUV, con una quota di mercato al 16,2%, che sfiora il 20% nel comparto premium ed in ulteriore crescita rispetto al 2021, mentre Giulia si conferma leader tra le berline non ibride del segmento D.
Le migliori premesse per il 2023 si completano con l’arrivo delle Nuove Giulia e Stelvio, che da febbraio potranno essere ammirate negli showroom italiani di Alfa Romeo. Caratterizzate dal nuovo frontale con fari Full-LED Adaptive Matrix, che crea un forte family feeling con Tonale, e dal nuovo quadro strumenti completamente digitale, entrambe le vetture segnano l’evoluzione, in termini di stile e tecnologia, di due modelli pluripremiati sia per le proverbiali eccellenze del Marchio – perfetto bilanciamento dei pesi, dinamica di guida da prima della classe, soluzioni tecnologiche e motoristiche ai vertici del segmento – sia per il Design senza tempo che rende qualunque vettura del Biscione, di ieri e di oggi, un’autentica “opera d’arte in movimento” concepita per durare negli anni.

Nissan Ariya: test di resistenza e durata.

Tre anni di test, oltre 200.000 chilometri percorsi e 500 tecnici specializzati per provare resistenza e durata di Nissan Ariya

Simulate tutte le possibili situazioni che un guidatore può affrontare

Nissan Ariya: massima sicurezza e affidabilità grazie a oltre dieci anni di esperienza Nissan nella mobilità elettrica

Test di resistenza e durata senza compromessi per Nissan Ariya, il primo crossover coupé 100% elettrico della Casa giapponese. Tre anni di prove e oltre 200.000 chilometri percorsi, una distanza pari a cinque volte la circonferenza della Terra.

500 tecnici specializzati Nissan hanno contribuito a simulare tutte le possibili situazioni di guida, anche le più estreme, ricreando tracciati impegnativi e dissestati che hanno messo dura prova la struttura, il propulsore, le sospensioni e i vari equipaggiamenti della vettura.

Durante i test, eseguiti presso il centro prove di Tochigi in Giappone, sono stati rilevati circa 5.000 parametri prestazionali.

In oltre dieci anni di esperienza nella mobilità elettrica a livello globale, Nissan ha acquisito una grande quantità di dati e informazioni sui veicoli elettrici e sul loro utilizzo. Questo ha permesso di ottimizzare la progettazione e la realizzazione del nuovo Nissan Ariya e di mettere a punto dei criteri di valutazione in grado di riprodurre fedelmente il comportamento della vettura nelle condizioni reali.

L’obiettivo degli ingegneri Nissan era quello di garantire ai clienti la massima sicurezza, la massima affidabilità e il massimo comfort in ogni condizione riscontrabile nelle varie regioni del Mondo. I test di Tochigi hanno dimostrato che con Nissan Ariya questo obiettivo è stato pienamente raggiunto.

Auto: ACI bando 2035 motori endotermici scelta poco sensata 

 “Un plauso al coraggio e alla chiarezza del Premier Giorgia Meloni – dichiara il Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani – che afferma con nettezza una verità ormai diventata verificabile da chiunque.  Ovvero, che la messa al bando delle vetture endotermiche nel 2035 appaia una scelta davvero poco sensata”.

“Già dal 2019, durante l’annuale Conferenza Nazionale del Traffico – sottolinea Sticchi Damiani – l’Automobile Club d’Italia aveva lanciato lo stesso monito, più volte ribadito in questi anni e in tutte le occasioni e sedi possibili. Ci sono adesso le condizioni di scenario per poter ragionare e rivedere finalmente quella scadenza e le politiche che l’hanno generata, pur mantenendo l’obiettivo della riduzione delle emissioni clima alteranti e del raggiungimento della massima sostenibilità ambientale, nell’interesse non solo del comparto automotive nazionale ma anche dei cittadini italiani”.

Segugio.it: boom di auto ibride ed elettriche spinto anche dai minori costi assicurativi

A fronte di un mercato dell’auto in crisi che nei primi 10 mesi del 2022 ha subito un calo del 32,2% delle immatricolazioni rispetto allo stesso periodo del 2019, il segmento delle ibride ed elettriche esplode con tassi di crescita del 360%.

Per le auto ibride ed elettriche, il costo dell’RC Auto è più basso rispettivamente del 18,1% e del 24%.

Il biennio 2021/2022 è stato caratterizzato da un forte rallentamento delle immatricolazioni auto ad eccezione del settore delle ibride/elettriche che mostra forti segnali di crescita. Dalla Tabella 1 si nota che:

  1. Nei primi 10 mesi del 2022 si registra il 32,2% di immatricolazioni in meno (corrispondenti a oltre mezzo milione di autovetture) rispetto allo stesso periodo del 2019;
  2. Le alimentazioni tradizionali, diesel e benzina, sono quelle che hanno trainato il forte calo, perdendo rispettivamente il 66,5% ed il 57,1% di immatricolazioni;
  3. Le autovetture a Gpl e metano hanno seguito l’andamento di mercato, con un calo del 29,5%, leggermente meno peggio della media;
  4. Le auto elettriche ed ibride mostrano una crescita intorno al 360%. Inoltre, il segmento delle ibride è diventato il principale nel mercato, contando nei primi 10 mesi del 2022 il 39,1% delle immatricolazioni.

 Questa svolta green è favorita, oltre che da incentivi e da un maggior interesse al tema ambientale, dai minori costi relativi all’RC Auto per le vetture ibride ed elettriche (Tabella 2). Segugio.itsocietà leader nella distribuzione online di prodotti di credito e nella comparazione di prodotti assicurativi e utilities – ha svolto un’indagine per quantificare il premio medio RC Auto per alimentazione di modelli di auto nuove che presentano sia la versione tradizionale (benzina e/o diesel) sia la versione elettrificata (ibrida e/o elettrica), basandosi sui preventivi salvati dagli utenti nel periodo Luglio-Ottobre 2022.

Partendo dal confronto tra tradizionali ed ibride, si nota come quest’ultime permettano di risparmiare in media il 18,1%, con un premio medio di 353,4€, contro i 431,7€ delle tradizionali. Il risparmio varia poi a seconda del modello, con il massimo che viene raggiunto in questo caso dalla Ford Puma (-24,8%) e dalla Hyundai Kona (-24,5%). Solo per un modello, la Toyota Yaris 4a Serie, il risparmio risulta al di sotto del 10%.

Passando al confronto tra tradizionali ed elettriche, si nota come queste siano ancora più economiche, in particolare confrontando i due modelli che presentano anche la versione ibrida (Fiat 500 e Hyundai Kona). Dal campione considerato, il risparmio sull’RC Auto per le elettriche è in media del 24%, per un premio di 336,6€ contro i 442,8€ del tradizionale. Per alcuni modelli il risparmio raggiunge poi valori ben più alti, come per la Volkswagen up! che registra un risparmio del 41,1% e la Renault Twingo (-37,7%).

VM Motor Team: weekend alti e bassi tra Monza e Castiglione Torinese

E’ stato un weekend tra alti e bassi quello appena trascorso per il VM Motor Team, impegnato allo Special Rally Circuit By Vedovati a Monza ed al Rally di Castiglione Torinese.
Sul circuito brianzolo buona prestazione per la Renault Clio N5 di Gianluca Crippa e Giada Pecis, arrivati in solitaria nella loro categoria in mezzo alla solita numerosa rappresentativa di auto R5.

Podio di classe in N1 per Claudio Bico e Giuliano Baixin su Peugeot 106 al Rally di Castiglione Torinese; la coppia si prepara a replicare già il prossimo fine settimana alla Ronde Valli Imperiesi.

Sempre sulle prove torinesi si è registrato il quarto posto di Gianluca Vaccaro e Simone Leporati su Mg Rover 105 in classe A5, mentre Iemmola, Pollino e Caretti sono stati purtroppo costretti al ritiro.

Sul tracciato della a Ronde Valli Imperiesi saranno presenti anche Loris Ronzano e Gloria Andreis, pronti alla trasferta a bordo di una Skoda Fabia R5.

Le auto più “verdi” secondo “Green Ncap”

I risultati della sesta serie di test 2022 con valutazione aggiornata e migliorata

 5 STELLE: NIO eT7 480 kW AWD automatic; RENAULT Megane E-Tech EV60 160 kW FWD automatic;

TESLA 208 kW electric RWD automatic.

Questi i veicoli elettrici che hanno ottenuto il massimo punteggio, 5 stelle, in questa sesta serie di test Green NCAP.

NIO eT7                  

L’auto – dotata di due motori elettrici, uno per asse, e trazione integrale – ha una potenza di 480 kW e una batteria da 100 kWh (offerta anche la variante da 75 kWh). Nonostante la massa elevata, la vettura cinese dimostra un’alta efficienza complessiva. L’assenza di emissioni inquinanti di gas di scarico, l’elevata efficienza energetica e le emissioni di gas serra relativamente basse, conferiscono al NIO eT7 un indice ponderato di 9,6 su 10 e, quindi, 5 stelle.

Renault Megane E-Tech

La Renault Megane E-Tech EV60 ha una capacità dichiarata della batteria di 60kWh, potenza di 160 kW, motore elettrico singolo e trazione anteriore. I valori nei test standard sono molto buoni ma aumentano nel test autostradale. Degni di nota i risultati del breve viaggio urbano: la Megane ha utilizzato solo 11,8 kWh/100 km. La vettura francese raggiunge l’indice ponderato di 9,6 su 10 e, pertanto, si aggiudica 5 stelle.

Tesla Model 3

Nella Tesla Model 3 la capacità dichiarata della batteria è di 60kWh, potenza pari a 208kW, motore singolo e trazione posteriore. Nel test autostradale ottiene il punteggio più alto di tutti i veicoli testati finora da Green NCAP: 21,1 kWh/100 km. Una maggiore efficienza energetica in condizioni climatiche fredde e un’ulteriore riduzione delle perdite di carica aiuterebbero il veicolo a migliorare ulteriormente il suo risultato di sostenibilità. L’indice ponderato complessivo raggiunto è di 9,8 su 10, anche la vettura statunitense, quindi, conquista il massimo punteggio: 5 stelle.

Lo studio di design GEN.TRAVEL debutta in tutto il mondo

Nel mese di  settembre scorso, a Chantilly Arts & Elegance, nei pressi di Parigi, il Gruppo Volkswagen ha presentato un innovativo studio di design che ridefinirà la mobilità sulle lunghe distanze. L’Innovation Experience Vehicle (IEV), a propulsione 100% elettrica, è un prototipo reale a guida autonoma (Livello 5) che offre una visione realistica della mobilità del prossimo decennio. La modularità degli interni lo rende un’alternativa flessibile e sostenibile di Mobility-as-a-Service ai voli a corto raggio. L’obiettivo del veicolo di ricerca GEN.TRAVEL è testare il concetto e le nuove funzionalità e valutare la risposta dei clienti. Sulla base dei risultati dello studio, le singole funzionalità potranno essere successivamente trasferite ai veicoli di serie.

Con GEN.TRAVEL, il Gruppo Volkswagen ha sviluppato uno studio iconico e ricco di innovazioni che rappresenta una categoria di veicoli completamente nuova nel portafoglio premium, che si colloca tra berline e MPV (Multi Purpose Vehicle). “Con la strategia NEW AUTO, il Gruppo Volkswagen dà forma alla mobilità per le generazioni a venire – una mobilità sostenibile e digitale”, afferma Nikolai Ardey, Responsabile di Volkswagen Group Innovation. “All’interno del dipartimento Volkswagen Innovation Research, che opera a livello di Gruppo, stiamo sviluppando ulteriormente questa idea, mostrando come i nostri clienti potranno vivere la mobilità in futuro, per esempio come un servizio. Con GEN.TRAVEL, possiamo sperimentare già oggi ciò che, grazie alla tecnologia innovativa, sarà possibile nel prossimo futuro: il viaggio porta-a-porta a un nuovo livello, a zero emissioni e senza stress”.

GEN.TRAVEL guida autonomamente; il conducente diventa un passeggero rilassato, che ha tempo per altre cose: lavoro, relax, svago, famiglia. Klaus Zyciora, Responsabile del Design del Gruppo Volkswagen, spiega: “GEN.TRAVEL offre un’anticipazione dei viaggi del futuro. Ci mostra come sarà la guida autonoma. GEN.TRAVEL incarna il design visionario di dopodomani per la mobilità di domani. Il design estremamente distintivo è caratterizzato dall’efficienza delle forme. Così, in un’epoca di perfezione tecnica e di possibilità virtualmente illimitate, “la forma segue la funzione” diventa “la forma segue la libertà”. L’automobile non sarà solo migliore, ma anche più entusiasmante che mai”.

GEN.TRAVEL propone un concept unico per quanto riguarda la modularità degli interni, che possono essere personalizzati in base alla tipologia del viaggio e sono prenotabili all’interno dell’offerta di Mobility-as-a-Service. A seconda della configurazione, il veicolo può trasportare fino a quattro persone. Per i viaggi di lavoro il setup da riunione, con quattro comodi sedili e un ampio tavolo al centro dell’abitacolo, crea un contesto rilassato. L’illuminazione dinamica dà vita a un ambiente di lavoro piacevole e riduce la possibilità che si manifesti la cinetosi (mal d’auto). L’allestimento notturno consente di distendere due sedili fino alla posizione completamente orizzontale.

Un innovativo sistema di ritenuta garantisce la massima sicurezza degli occupanti anche in posizione sdraiata. Il sistema di illuminazione di GEN.TRAVEL incide sulla produzione di melatonina, aiutando i passeggeri ad addormentarsi e svegliarsi in modo naturale. Per i viaggi in famiglia, il GEN.TRAVEL con sedili anteriori può essere configurato per intrattenere i bambini utilizzando la realtà aumentata (AR). Gli interni sono luminosi, caratterizzati da un design naturale. Tutti gli elementi dell’interfaccia uomo-macchina (HMI, Human-Machine Interface) sono prodotti con materiali sostenibili, combinati con materiali riciclati o naturali.

Gli esterni futuristici di GEN.TRAVEL sono divisi in due parti: la cabina trasparente, in vetro, è perfettamente integrata nella sezione inferiore, che ospita tutte le soluzioni tecniche e tecnologiche necessarie. Il bordo del finestrino si trova all’altezza della vita, molto in basso, in modo da massimizzare la visuale esterna. Allo stesso tempo, quando i passeggeri sono completamente sdraiati non percepiscono alcuno stimolo dall’esterno. Le porte ad ala di gabbiano di GEN.TRAVEL agevolano l’ingresso e l’uscita.

Per garantire il massimo comfort possibile, GEN.TRAVEL è dotato di sospensioni attive eABC (electric Active Body Control) che calcolano in anticipo movimenti verticali e laterali come l’accelerazione, la frenata o il raggio delle curve, ottimizzando di conseguenza lo stile di guida e la traiettoria. L’intelligenza artificiale e il platooning – la guida completamente autonoma in convogli – sono utilizzati per aumentare ulteriormente l’autonomia per i viaggi sulle lunghe distanze.

Peugeot 308 una nuova versione 100% elettrica 

Già disponibili nelle versioni plug-in HYBRID, le due versioni 5 porte e SW di Nuova PEUGEOT 308 saranno disponibili in versione 100% elettrica a partire dal 2023. PEUGEOT sarà il primo costruttore europeo a proporre una SW 100% elettrica sul mercato. Le Nuove e-308 ed e-308 SW saranno alimentate da una inedita motorizzazione elettrica che eroga 115 kW (156 CV) ed offre, in base ai livelli di equipaggiamenti, un’autonomia superiore ai 400 km (ciclo WLTP). Questa duplice offerta è una riposta senza compromessi, perfettamente adeguata alle esigenze dei clienti del segmento C: il fascino unico delle nuove 308 si abbina al piacere di guida caratteristico dei modelli PEUGEOT e ad un’efficienza all’avanguardia nel segmento, con consumi medi di 12,7 kWh. Disponibili nei livelli di allestimento Allure e GT, le nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW arriveranno sul mercato a metà del 2023.

Il design di Nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW è radicato nel DNA di PEUGEOT e in un universo di riferimento alto di gamma e dinamico. Il cofano anteriore allungato rende più elegante e slanciata la carrozzeria, i volumi sono proporzionati e ben definiti ed il nuovo scudetto del Marchio risalta con fierezza al centro della calandra. L’ottimizzazione generale della distribuzione dei volumi della carrozzeria va a vantaggio dell’abitabilità. Nel frontale, la firma luminosa a forma di artiglio incornicia i proiettori dotati della tecnologia Matrix LED e integra perfettamente le 308 e 308 SW nella famiglia PEUGEOT, alla stregua dei gruppi ottici posteriori a LED con i caratteristici tre artigli.

Nuovi cerchi in lega da 18 pollici sono stati sviluppati appositamente per le versioni 100% elettriche di PEUGEOT 308 e 308 SW. La loro efficienza aerodinamica è stata particolarmente curata per ottimizzare le prestazioni.

La nuovissima motorizzazione 100% elettrica che sarà introdotta sulle nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW avrà una potenza di 115 kW (156 CV) e una coppia di 260 Nm (disponibile sin da 0 km/h) per una reattività immediata: muoverà le e-308 in modo completamente silenzioso, senza vibrazioni e senza emissioni di CO2. Questa motorizzazione andrà a completare l’offerta attuale che vede versioni ibride plug-in da 180 CV/132 kW e 225 CV /162 kW ed alcune versioni con motore termico.

All’interno del powertrain, il riduttore di Nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW ottimizza l’autonomia, pur mantenendo un alto livello di prestazioni con la reattività tipica dei motori elettrici.

Anche la batteria è di nuova generazione. Si tratta di un accumulatore ad alta tensione da 54 kWh (51 kWh utili) con una nuova composizione chimica con l’80% di Nichel, il 10% di Manganese e il 10% di Cobalto; funziona a 400 Volt e consente un’autonomia di oltre 400 km secondo il protocollo WLTP (omologazione in corso).

L’efficienza è stata al centro delle attenzioni degli ingegneri di PEUGEOT e, infatti, il lavoro combinato effettuato su motore, batteria, aerodinamica (ottimizzazione del frontale e del sottoscocca), l’ottimizzazione dei pesi (piattaforma EMP2) e la riduzione delle perdite per attrito (pneumatici di classe A) ha permesso di raggiungere consumi di energia medi estremamente bassi: 12,7 kWh per 100 km, un punto di riferimento per i veicoli 100% elettrici del segmento C.

Tra l’altro, per gestire al meglio il consumo di energia, il conducente può selezionare la propria modalità di guida (ECO, NORMAL e SPORT) e, in aggiunta, grazie alla modalità “BRAKE”, aumentare la decelerazione al rilascio del pedale dell’acceleratore per ottimizzare il recupero di energia.

Il caricabatterie trifase di bordo è di serie e ha una potenza di 11 kW. La presa dietro lo sportellino di rifornimento accetta tutte le modalità di ricarica. Da una colonnina pubblica da 100 kW è possibile effettuare una ricarica del veicolo dal 20% all’80% in meno di 25 minuti.

Tecnologiche, Nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW dispongono di ADAS di ultima generazione che contribuiscono a una guida serena e sicura. Includono anche:

Adaptive Cruise Control con funzione Stop and Go

Active Blind Corner Assist – Sistema attivo di monitoraggio dell’angolo cieco a lunga portata (75 metri)

Rear Traffic Alert – Avviso di presenza di traffico posteriore (quando si fa marcia indietro, avvisa della presenza di un pericolo vicino)

Nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW dispongono del PEUGEOT i-Cockpit® di ultima generazione, riconoscibile tra tutti per:

Il volante compatto e riscaldato, dedicato al piacere di guida e ad un perfetto controllo dell’auto

L’Head-up digital display, il quadro strumenti digitale in 3D parametrizzabile e personalizzabile

Il touchscreen centrale da 10 pollici

L’accento viene posto sulla qualità di realizzazione dell’abitacolo, l’innovazione data dagli i-toggles virtuali interamente configurabili e la connettività che integra la nuovissima tecnologia dell’i-Connect® Advanced, un sistema di infotainment che rende l’esperienza del viaggio più intuitiva e gratificante.

Nuove PEUGEOT e-308 ed e-308 SW potranno essere acquistate ONLINE sul portale PEUGEOT che permette un acquisto digitale assolutamente sicuro e facile, con anche l’eventuale consulenza di un operatore. Il cliente ha la possibilità di acquistare il suo veicolo nuovo e chiedere un finanziamento da smartphone, tablet o PC. Ogni cliente potrà scegliere di farsi consegnare il veicolo a domicilio, eventualmente.

Una gamma di servizi viene proposta per facilitare la vita dei clienti nel quotidiano. È disponibile l’App MyPeugeot® che permette di dialogare con il proprio veicolo e di programmare una ricarica a distanza, oppure di lanciare il pre-condizionamento termico senza essere fisicamente nell’auto.

L’App di Free2Move e-Solutions permette, inoltre, di pianificare il proprio itinerario, integrando anche le stazioni di ricarica presenti lungo il percorso.

Blog su WordPress.com.

Su ↑