Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Automobilismo

Automobilismo: il Sanremo dei team genovesi

Lanterna Corse Rally Team

Gara appagante per la Lanterna Corse Rally Team.  Entrambi gli equipaggi schierati dal team genovese, che hanno preso parte alla Rallye Sanremo Leggenda, valido per la Coppa Italia di zona e disputatosi su parte del percorso della gara valida per il Campionato Italiano, hanno raggiunto il traguardo.
Soddisfazione per Alberto Verardo e Cristina Rinaldis, che ha condotto un’ottima gara, terminando al secondo posto in classe N3 a bordo di una Renault Clio Rs. Seconda posizione conquistata anche tra gli equipaggi del Trofeo Renault “Corri con Clio”, principale obiettivo stagionale del pilota ligure. “Siamo sicuramente soddisfatti di questo bel risultato, – ha dichiarato Verardo – la vettura ha funzionato bene e non abbiamo avuto problemi. Oggi le condizioni erano difficili, abbiamo trovato anche la nebbia, mantenere la concentrazione è stato fondamentale. Forse nella prima parte di gara siamo stati un po’ troppo abbottonati e avremmo potuto fare meglio, comunque la nostra gara è stata positiva ed ora possiamo guardare avanti con ottimismo”.

Giornata positiva anche per Riccardo Gallo, che per la prima volta ha calcato le prove speciali sanremesi, affiancato da Marco Gallizia su una Renault Clio Rs N3. Dopo una gara regolare ad attenta, caratterizzata da una prima parte con buone condizioni meteo ed una seconda frazione sicuramente più complicata, Gallo, ha ottenuto il quinto posto di classe N3, segnando però ottimi tempi parziali nelle prime tre prove cronometrate. “Dopo il primo giro eravamo abbastanza euforici per il distacco contenuto dai migliori della classe, poi le condizioni sono peggiorate. Tra umido e nebbia abbiamo preferito ridurre i rischi ed accumulare chilometri di esperienza, è stata comunque una giornata da ricordare perché il primo Sanremo è sempre emozionante” – ha commentato Gallo a fine gara.

 

Racing for Genova Team

Per “sbancare” Sanremo c’è voluta la Scuderia Racing for Genova.

Il successo assoluto la Sanremo Leggenda, il secondo della stagione dopo quello conseguito alla Ronde Val Merula – dei giovani Michele Guastavino e Laura Bottini, in gara con la Ford Fiesta R5

Netta e mai in discussione la loro vittoria, costruita sin dalla prima prova speciale e sofferta nella fase finale, il giovane pilota savonese ha osservato – “siamo ripartiti dall’assistenza di Sanremo, dove le condizioni atmosferiche erano buone, con le gomme più dure: poco prima di uscire dal parco abbiamo saputo che sulle prove stava piovendo ma, essendo il nostro spazio distante dall’uscita, non era possibile tornare indietro e cambiarle, cosa che invece hanno potuto fare gli equipaggi che erano più vicini al tavolino del Controllo. Siamo molto contenti per la nostra vittoria e, soprattutto, per il modo in cui Laura ed io abbiamo interpretato sia la gara sia la vettura, molto performante”.

Il “Sanremo Leggenda” ha fornito positive indicazioni anche agli altri equipaggi della Racing for Genova Team in lizza. Una conferma per Maurizio Rossi e Marta De Paoli, che hanno portato la loro Skoda Fabia al sesto posto in classe R5 mentre, con una gara tutta sostanza, i savonesi Francesco Zicari e Marino Mondino (Peugeot 208) hanno conquistato la prima piazza d’onore nella R2B.

In classe N3, significativo terzo posto per i regolari Manuel Sartori e Enrico Bracchi (Renault Clio Rs). In N1, la sfida in famiglia è risolta col successo di classe della Peugeot 106 dei veterani Enrico Pagano – Giorgio Antichi proprio a spese di quella di Nicolò Franca – Mirella Siri.

Sorte avversa, infine, per i coniugi chiavaresi Lorenzo Mottola e Romina Mazzino, la cui Clio Rs è andata ko per il bloccaggio di una pinza posteriore dei freni, e per la Clio Williams di Alessandro Schena e Monica Briano, subito fermi per una panne elettrica.

Sempre per la Racing for Genova Team, nel 66° Rallye Sanremo, secondo atto del Campionato italiano rally, maiuscola prestazione dai locali Danilo Ameglio e Massimo Marinotto che, hanno portato la loro piccola Peugeot 106 1600 al quindicesimo posto assoluto finale ed al primato in gruppo A.

Solo quarantottesimi, invece Luca Fidale e Franco Revelli, in sofferenza per i problemi di gioventù evidenziati dalla loro nuova Renault Clio Rs di classe N3.

33° Coppa dei Fiori: Vellano-Molina, re della precisione

Maurizio Vellano e Giovanni Molina con la loro Audi 80 quattro, conquistano il successo nella 33° Coppa dei Fiori, gara valevole per il campionato italiano regolarità a media, essendo i più precisi in tre delle dodici prove speciali che componevano la gara di due tappe. Vellano-Molina hanno preso il comando della gara nel secondo settore di venerdì sul Monte Bignone per mantenerlo sino al traguardo.

Seconda piazza per l’equipaggio femminile formato da Alexia Giugni e Caterina Leva (madre e figlia) che hanno viaggiato costantemente a ridosso dei vincitori con la loro Alpine Renault A110 non andando mai oltre il terzo posto nella classifica assoluta e prendendosi la soddisfazione di essere le migliori in assoluta sulla prova di Testico di sabato mattina. Alexia Giugni e Caterina Leva hanno superato la componente maschile della famiglia Leva ovvero Marco e Riccardo Leva (padre e figlio, e marito e figlio della pilota dell’Alpine) che hanno concluso con la loro Alfa GT Junior al terzo posto.

A seguire l’equipaggio dei genovesi Gandino – Scarcella, con la Saab 96, che sono stati molto costanti nelle loro prestazioni, senza però mai riuscire a insidiare le posizioni del podio.

Per gli altri genovesi in gara Enrico Scotto con Fabrizio Mazzoni (Lancia Fulvia Coupé) dopo una partenza che lasciava sperare una posizione di ulteriore prestigio si sono dovuti accontentare di un’ottima ottava piazza assoluta e la vittoria di classe e raggruppamento.

Quarta posizione di classe, invece, per Gino Fumagalli e Cristiano Centenari (u Fiat 124 Abarth) e undicesimo nel quarto raggruppamento.

Nella foto i genovesi Gandino – Scarcella.

Sanremo Rally Storico, “Lucky”-Pons sul gradino più alto del podio

Con un finale di gara incerto fino all’ultimo chilometro, “Lucky” e Fabrizia Pons, su Lancia Delta Integrale 16V, conquistano la vittoria del 34° Sanremo Rally Storico, seconda prova del campionato italiano di specialità.

Il portacolori del Rally Club Isola Vicentina  che ha dominato su sette delle undici speciali della due giorni di gara.

Nella prova finale , i quasi 8 chilometri del Colle d’Oggia, “Lucky” ha chiuso  con un solo decimo di vantaggio su Lucio Da Zanche e Daniele De Luis (Porsche 911 SC),  i loro avversari più temibili. La terza piazza è andata a Davide Negri e Roberto Coppa, con la loro Porsche 911 RS.

Per il genovese di adozione Fabrizio Pardi, in  coppia con Veronica Lertora (Lancia Fulvio Coupè Rally) la vittoria in solitaria nel primo raggruppamento G1U e la 33^ piazza assoluta.

Sanremo Leggenda: Guastavino – Bottini sul gradino più alto del podio

Il savonese Michele Guastavino, in coppia con Laura Bottini  su Ford Fiesta R5 con i colori della Scuderia Racing for Genova Team, vince l’undicesima edizione del Sanremo Leggenda, gara valida per la Coppa Italia di Zona. Il pilota della Ford Fiesta ha conquistato 4 prove cronometrate sulle sei in programma. La seconda piazza è andata ad un altro savonese Fabrizio Andolfi Jr, insieme a Stefano Savoia (Peugeot 207) che ha conquistato le ultime due prove della gara. Gli imperiesi Alberto Orengo e Bruno Banaudi  (Skoda Fabia) si sono è guadagnato il gradino più basso del podio.

Per i genovesi in gara bella prestazione per Alberto Biggi, in coppia con Marco Nari (Skoda Fabia) che sul traguardo di Sanremo ha ottenuto la sesta piazza assoluta.

Maurizio Rossi in coppia con Marta De Paoli (Skoda Fabia) è giunto in ottava posizione assoluta.

I portacolori della Scuderia Lanterna Corse Rally Team Alberto Verardo in coppia con Cristina Rinaldis ( Renault Clio N3) è giunto sedicesimo nella classifica assoluta  e secondo in quella di  classe. Il suo compagno di Team Riccardo Gallo affiancato da Marco Gallizia (Renault Clio N3) ha conquistato la quinta posizione di classe.

Enrico Pagano con Giorgio Antichi (Peugeot 106) ha vinto la classe N1 mentre Mattia Canepa affiancato da Giorgia Lecca su Citroen C2 con i colori della Scuderia Sport Favale 07, si è guadagnato la seconda posizione nella classe RS16.

Hanno terminato il rally cinquanta dei settantuno equipaggi ammessi al via.

Sanremo Leggenda, classifica finale assoluta: 1. Guastavino-Bottini (Ford Fiesta) in 42’09.3; 2. Andolfi-Savoia (Peugeot 207) a 2.7; 3. Orengo-Banaudi (Skoda Fabia) a 1’05.1; 4. Spataro-D’Agostino (Peugeot 207) a 1’38.2; 5. Riccio-Cicognini (Hyundai I20) a 1’41.6; 6. Biggi-Nari (Skoda Fabia) a 2’24.7; 7. Borgogno-Luciano (Skoda Fabia) a 2’47.7; 8. Rossi-De Paoli (Skoda Fabia) a 3’14.6; 9. Daldini-Rocca (Renault Clio) a 3’39.8; 10. Serini-Miglini (Mitsubishi Lancer Evo Ix) a 4’31.6.

Breen e Nagle, trionfano al 66°Rallye Sanremo

Craig Breen e Paul Nagle, Skoda Fabia R5, si aggiudicano il 66°Rallye Sanremo, gara organizzata dall’Automobile Club del Ponente Ligure, un rally tanto impegnativo quanto spettacolare che storicamente ha sempre regalato colpi di scena. E il colpo di scena anche in questa edizione c’è stato. L’irlandese ha superato proprio nell’ultimo tratto cronometrato  Simone Campedelli e Tania Canton con la Ford Fiesta R5 di Orange1 Racing che erano stati a lungo al comando della gara.

Il romagnolo si era infatti aggiudicato cinque delle dieci prove speciali in programma arrivando all’ultima lunga prova speciale con un vantaggio di undici secondi su Breen.

km dell’ultima tratto cronometrato di oltre 34 chilometri,  con condizioni meteorologiche avverse, con pioggia nebbia e tratti completamenti asciutti, l’irlandese ha realizzato un tempo straordinario che gli ha consentito di superare l’avversario.

Terzi assoluti, Giandomenico Basso insieme a Lorenzo Granai con la Skoda Fabia R5.

Il Sanremo si è confermato come una gara bella e difficile nel segno dell’imprevedibilità meteo che ha accompagnato tutta la gara.

Quarto assoluto Luca Rossetti affiancato da Eleonora Mori con la C3 R5 ufficiale.

 

CLASSIFICA ASSOLUTA 66°RALLYE SANREMO FINALE: 1. Breen-Nagle (Skoda Fabia R5) in 1:40’42.3; 2.Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) in 4.3; 3. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) a 32.9; 4. Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 1’00.0; 5. Crugnola-Ometto (Volkswagen Polo R5) a 1’17.9; 6. Franceschi-Haut Labourdette (Skoda Fabia R5) a 2’53.1; 7. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 4’07.0; 8. Habaj – Dymurski (Skoda Fabia R5) a 4’40.0; 9. Rusce-Farnocchia (Volkswagen Polo R5) a 5’15.5; 10. Scattolon-Nobili (Skoda Fabia R5) a 5’48.5.

66°Rallye Sanremo Simone Campedelli e Tania Canton, Ford Fiesta R5, sono al comando

Dopo quattro prove della prima giornata il romagnolo guida la classifica davanti alle due Skoda di Craig Breen e Giandomenico Basso.

Il 66°Rallye Sanremo è entrato ufficialmente e le prime insidiose quattro prove disputatesi nel pomeriggio di oggi hanno confermato che la corsa è destinata ad essere come di consueto aperta fino all’ultimo chilometro, cioè fino a domani  nel tardo pomeriggio. A rendere ancora più difficile un percorso storicamente molto impegnativo c’è stato anche l’alternarsi di sole e pioggia con alcune prove difficilmente interpretabili soprattutto per la scelta degli pneumatici. Dopo le quattro prove di oggi al comando  c’è Simone Campedelli con Tania Canton su Ford Fiesta R5 della Orange1 Raging. Il romagnolo ha preso la testa dopo la terza delle prove in programma nel pomeriggio, sfruttando al meglio le proprie qualità, quelle della vettura , preparata ufficialmente dalla M-Sport di Malcolm Wilson, ed una scelta di pneumatici particolarmente apprezzata che gli ha permesso anche di vincere l’ultimo tratto cronometrato terminando al comando con 9″6 su  Craig Breen e Paul Nagle , Skoda Fabia, e 10″ sull’altra Skoda Fabia di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai.

Questo il risultato della prima semi tappa, con la parte conclusiva della prima frazione di gara che vivrà le sue parti più esaltanti con le prove in notturne in programma già nelle primissime ore di domani; la “classica” notte sanremese con la Mini Ronde da trenta chilometri e la temibile San Romolo; domani sabato 13 aprile toccherà ad altre sei prove speciali: tra queste spiccano i rinomati tratti di Testico, San Bartolomeo e Colle d’Oggia. La corsa si concluderà alle ore 19.00.

Tra gli iscritti al Campionato Italiano Rally JUNIOR dopo quattro prove disputate è davanti l’equipaggio formato da Giuseppe Testa e Massimo Bizzocchi ai sette giovani equipaggi a bordo delle Ford Fiesta R2B. Tra i partecipanti al titolo tricolore Due Ruote Motrici al momento comanda il fiorentino Tommaso Ciuffi insieme a Nicolò Gonella con la Peugeot 208 R2.

 CLASSIFICA ASSOLUTA DOPO PS4: 1. Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) in 29’08.1; 2.Breen-Nagle (Skoda Fabia R5) a 9.6; 3. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) a 10.6; 4. Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) a 18.4; 5.Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 18.7; 6. Crugnola-Ometto (Volkswagen Polo R5) a 29.5; 7. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 54.7; 8. Franceschi-Haut Labourdette (Skoda Fabia R5) a 1’05.1; 9. Rusce-Farnocchia (Volkswagen Polo R5) a 1’34.9; 10. Scattolon-Nobili (Skoda Fabia R5) a 1’45.3.

Il Sanremo del genovese Davide Craviotto

Scatta dal Rally di Sanremo la nuova stagione di Davide Craviotto. Il pilota genovese parteciperà alla seconda gara  del CIR (Campionato italiano rally), in coppia con Fabrizio Piccinini ed volante della Peugeot 208 R2B della By Bianchi iscritta dalla scuderia Project Team.

“Correre al Sanremo – commenta Davide Craviotto – è un sogno che si avvera, sia per me che per Fabrizio, dopo oltre 20 anni di attività agonistica. Per qualità e quantità degli avversari di classe è, in partenza, un impegno proibitivo ma noi la prenderemo come quell’esperienza che mancava nella nostra piccola carriera: se, poi, arriverà un risultato positivo, saremo ancora più contenti. Nel dubbio, ci siamo iscritti anche al Trofeo Peugeot 2019: non si sa mai che, dopo il Sanremo, non si riesca ancora a fare ancora una gara del CIR…”.

Secondo le aspettative la stagione agonistica 2019 sarà particolarmente importante, per Davide Craviotto. “Abbiamo cercato di alzare un po’ l’asticella… – aggiunge il pilota genovese – mettendo nel programma qualche gara di grande interesse. A giugno andremo al Rally del Taro, seconda prova dell’IRCup, a metà luglio, se troveremo una vettura, saremo al rally Golfo dei Poeti, a La Spezia, a fine luglio correremo il Rally di Alba, che da quest’anno fa parte del “tricolore” WRC, e, a fine agosto, saremo al via del Rally della Lanterna, con una vettura top, se riusciremo a mettere insieme il budget necessario, la Skoda Fabia R5 della By Bianchi. Un altro sogno che si potrebbe avverare…”.

Il fine settimana dei piloti genovesi

La Scuderia Racing for Genova Team nella fine settimana sarà impegnata in ben quattro differenti discipline: rally, slalom e velocità. “Siamo tra le poche scuderie in Italia che sostengono un’attività automobilistica – sportiva così diversificata – osserva Raffaele Caliro, direttore sportivo del sodalizio – è un onere pesante da seguire e da gestire ma fa fede alla nostra mission, supportare al massimo i nostri portacolori”.

In campo rallystico saranno due gli equipaggi impegnati. Sabato e domenica prossimi, Gigi Giacobone, per la prima volta al volante di una Skoda Fabia R5, e Monica Cicognini saranno in lizza a Reggio Emilia nella 40^ edizione del Rally “Appennino Reggiano”, prova d’apertura dell’ambita International Rally Cup.

Angelo Ferrari e Sara Montavoci, con la loro Citroën Saxo di classe N2, invece prenderanno il via, negli impegnativi sterrati su cui è articolata l’11^ edizione della Coppa “Liburna Terra”.

Debutto stagionale, in Sardegna, per Alessandro Polini. Sarà al via nella 5^ edizione dello Slalom “Città di Dorgali” per testare la sua rinnovata Polini 01 Bmw. Sempre negli slalom, domenica sul Circuito del Sele Giacomo Gozzi affronterà la 31^ “Coppa della Primavera”: per l’occasione, il portacolori della Racing for Genova Team porterà in gara, per la prima volta, una Radical Sport.

Un altro pilota genovese, Roberto Malvasio, inizierà la stagione nel Trofeo Italiano Velocità Montagna.

Dopo le partecipazioni ai Rally Circuit di Franciacorta e di Castelletto di Branduzzo, il pilota di Ronco Scrivia con la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus, sarà impegnato nella 28^ edizione della Salita del Costo, in programma a Cogollo del Cengio, provincia di Vicenza. “E’ una gara importante e di blasone – rileva il portacolori della Winners Rally Team – come confermano la qualità e la quantità degli iscritti.  Tracciato che affronto per la prima volta, e che quindi non conosco direttamente.  Il percorso è bello, ma anche lungo. Cercherò, ovviamente, di fare bene, anche se gli avversari domenica, giorno della sfida, non mancheranno: mi interessa, soprattutto, riprendere con rapidità il buon feeling che avevo raggiunto con la Mini nel finale della scorsa stagione”.

Marco Cotugno e Simona Camera al debutto nei rally storici.

Esordio stagionale per Marco Cotugno. Il pilota genovese portacolori della Lanterna Corse Rally Team sarà al via del Rally Valli Vesimesi, competizione riservata alle vetture storiche.

Cotugno, affiancato da Simona Camera, prenderà parte con una Peugeot 205 1.9 Gruppo A.
Per il genovese si tratta della prima partecipazione a un rally storico, dopo aver utilizzato diverse volte la 205 in gare moderne.
“Siamo molto felici di poter prendere parte per la prima volta a una gara storica, con una vettura alla quale sia noi che tantissimi appassionati sono affezionati. Siamo sicuri che ci divertiremo molto sulle belle prove cronometrate piemontesi” – ha dichiarato Cotugno pronto alla trasferta astigiana.
Il Rally Valli Vesimesi è in programma il 30 e 31 marzo attorno alla cittadina di Vesime, con i concorrenti che dovranno affrontare un percorso composto di sei prove, per un totale di sessantasette chilometri cronometrati.

Blog su WordPress.com.

Su ↑