Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Automobilismo

BB Competition ed Efisio Gamba “di classe” al Rallye Elba Storico

Il pilota locale ha archiviato l’appuntamento valido per il Tricolore Auto Storiche e per il Campionato Europeo in diciottesima posizione assoluta ed al vertice della classe 1600 sulla Peugeot 205 GTI di 4° Raggruppamento.

É reagendo con fermezza ad un problema meccanico accusato nell’ultimo giorno di gara che Efisio Gamba ha garantito alla Scuderia  BB Competition un ruolo di primo piano sulle strade del Rallye Elba, appuntamento svoltosi nel fine settimana e valido per il Campionato Europeo ed Italiano Rally Auto Storiche. Affiancato “alle note” da Maurizio Olla, il portacolori del sodalizio spezzino è riuscito ad esprimere grandi contenuti fin dall’avvio, grazie ad una condotta crescente valsa la presenza costante nelle prime venti posizioni della classifica assoluta, risultato di spessore in virtù della presenza di vetture di maggior potenzialità e degli esponenti del panorama rallistico europeo.

“Un impegno che ci ha soddisfatti a pieno – il commento di Efisio Gamba – sia per quanto riguarda l’approccio che il prosieguo di gara. Abbiamo saputo esprimerci egregiamente anche in condizioni di bagnato, centrando un obiettivo importante in un contesto che ha evidenziato grande selettività”.

Una condotta concreta, pur rallentata da un problema agli ammortizzatori accusato sui chilometri del terzo giorno di gara e risolto in tempo utile dai tecnici del team, ha consentito all’equipaggio l’ottimo risultato  della diciottesima posizione assoluta e della prima posizione di classe, in un contesto dove a farla da padrona è stata l’alternanza delle condizioni meteo, con la pioggia che ha obbligato il pilota isolano ad una diversa interpretazione rispetto a quella di avvio.

Per BB Competition l’ennesima conferma della bontà di una programmazione rivolta sia all’ambito moderno che storico.

L’Elba Graffiti di Fumagalli – Burlando

All’Elba Graffiti , gara di regolarità Sport, c’era anche l’equipaggio genovese formato da Gino Fumagalli ed Emilio Burlando a  bordo di una Fia 124 Abarth del 1973 con i colori della scuderia Team Bassano.

Il risultato finale è lusinghiero – secondo di raggruppamento – e sedicesimi assoluti.

Secondo il racconto dei  due partecipanti la prima tappa è si è chiusa con penalità “pesanti” e un ottimo tempo nell’ultima prova della giornata , con sole 5 penalità.

La seconda giornata  di gara è andata meglio.  Soprattutto  il tempo ottenuto sulla lunghissima prova (18 Km) che gi ha consentito alla coppia genovese di tagliare il traguardo in sedicesima piazza su 28 concorrenti che hanno concluso la gara.

Alla XXX IV edizione di  Elba Graffiti regolarità a media la Grifone presente

La Scuderia del Grifone sarà presente al Rally dell’Elba con una nutrita schiera di equipaggi. Infatti saranno ben dodici le vetture che vestiranno il marchio della prestigiosa Scuderia automobilistica genovese.

Tra i partecipanti nomi famosi nel mondo dei motori e vincitori di vari titoli italiani.

Questi gli equipaggi che saranno in gara con le rispettive vetture:

Verdona Fabio e Paolo  (su   Peugeot 205 1.6 Gti); Paolo Concari – Marco Frascaroli  ( Lancia Delta Hf 4 Wd); Ermanno Keller – Marianna Ambrogi – ( Audi Quattro) ; Angelo Pasino – Patrizia Italiano (Opel Kadett C-Gte); Maurizio Gandolfo – Ornella Pietropaolo – (Innocenti Mini Cooper); Marco Coscia – Pier Francesco Fagliano – (Lancia Fulvia Coupe’ 1.3); Marco Gandino – Danilo Scarcella – (Lancia Delta Integrale 8v); Marco Corbetta – Alessandro Moretti  ( Fiat 128 Coupe Sport); Alberto Bonamini – Nicola Manzini – (Lancia Beta Coupe); Chiesa Giovanni e Tiziana – (Alfa Romeo Giulia Ti 1.6); Bonnet Christian Pierre  e Elena – (Alfa Romeo Giulietta Ti).

 Nella competizione  valida per il Campionato  Europeo e Italiano Auto Storiche, sempre per il Team genovese, ci sarà: Alessandro Tommaso Olivieri affiancato da Roberto Ricci su Ford Escort RS 2000.

A fargli compagnia ci saranno anche Fabrizio Pardi con Anna Canale alle note (Lancia Fulvia Hf 1.3) e il co-pilota genovese  Francesco Zambelli che affiancherà  Maurizio Pagella su Porsche 911 SC.

Questa , una sintesi del programma:

Oggi, Giovedì 22 settembre, alle ore 21,20 i concorrenti affronteranno al prima prova a cronometro “Capoliveri” ( di Km 7,24). Dopo la sosta notturna i partecipanti  tra venerdì e sabato dovranno ancora affrontare nove tratti a tempo prima di vedere il traguardo sabato dalle 16,40.

BB Competition al Rallye Elba Storico con Efisio Gamba

Saranno i chilometri del Rallye Elba Storico, appuntamento valido per il Campionato Europeo ed Italiano Rally Auto Storiche, il palcoscenico che interesserà – nel fine settimana – BB Competition. La scuderia spezzina farà leva sulle ambizioni di Efisio Gamba, chiamato ad un ruolo da protagonista al volante della Peugeot 205 GTI 1600 di 4° Raggruppamento, vettura che condividerà con Maurizio Olla.

Un conto in sospeso, tra il Rallye Elba Storico ed Efisio Gamba, costretto al ritiro nella precedente edizione ma “forte” di un trend che – nella stagione attuale – lo ha visto sul podio assoluto del Trofeo Maremma Storico ed in prima posizione di classe nel contesto moderno proposto dalla gara “di casa”, affrontata su Renault Clio RS.

Centotrentacinque chilometri di agonismo distribuiti su dieci prove speciali, con partenza in programma giovedì sera da Capoliveri ed arrivo, al sabato, previsto dalle ore 16,40.

Al via le iscrizioni per la Coppa dei Fiori e il Rally delle Palme

Dopo il Sanremo Rally Storico anche la 36esima Coppa dei Fiori, gara di regolarità a media valevole per il Campionato Italiano di specialità e il 23° Rally delle Palme si aprono le iscrizioni agli equipaggi partecipanti.

Da venerdì prossimo, 16 settembre, i concorrenti delle due gare che fanno da contorno al Sanremo Rally Storico, potranno inviare alla segreteria della manifestazione i moduli di iscrizione sino a venerdì 7 ottobre.

Dal 13 ottobre la Coppa dei Fiori.

La 36esima edizione della Coppa dei Fiori vivrà le sue giornate strettamente a ridosso del Sanremo Rally Storico, richiamando a Sanremo i concorrenti, specialisti nel percorrere le strade al centesimo di secondo, nel pomeriggio di giovedì 13 ottobre per le verifiche tecniche (dalle ore 15.00 alle 18.00) una ghiotta occasione per gli appassionati, e non solo loro, di ammirare da vicino vetture che hanno fatto la storia delle corse su strada. La gara si svilupperà nelle giornate di venerdì 14 e sabato 15 ottobre partendo dalla pedana di Corso Imperatrice a Sanremo (venerdì 14 alle ore 10.05) per vivere la parte agonistica sulle classiche prove del rally storico. Ovvero Colle d’Oggia, Passo Teglia e Passo Langan in doppio passaggio il venerdì, mentre il sabato il terreno di confronto sarà un doppio appuntamento a Vignai e sul Bignone e un passaggio mattutino a Coldirodi, prima di tornare in Corso Imperatrice a Sanremo per festeggiare tutti gli equipaggi che avranno concluso i 289 km di gara.

Un pomeriggio di premiazioni.

“Sabato pomeriggio Sanremo vivrà un lungo momento di festa e di premiazioni” commenta Sergio Maiga che guida il team organizzatore del triplice evento. “I festeggiamenti, inizieranno alle ore 14.23 sul palco arrivi sotto al Casinò di Sanremo, premiando i vincitori del 37 Sanremo Rally Storico (e tutti quelli che avranno concluso la gara) per proseguire, praticamente senza soluzione di continuità, alle ore 15,43 con l’inizio della cerimonia di premiazione di chi avrà concluso la 36esima Coppa dei Fiori, coinvolgendo in un unico abbraccio regolaristi e rallisti con la Città di Sanremo”.

Il Rally delle Palme.

Sarà il centro di Bordighera il cuore pulsante della 23esima edizione del Rally delle Palme e non poteva essere altrimenti, visto che proprio la “città delle palme” per antonomasia, ospitò la prima edizione della gara nel 1952, settant’anni orsono. Il Rally delle Palme entrerà nel vivo nel pomeriggio di venerdì 14 ottobre (ore 14.00-18.00) quando si terrà la prima tornata di verifiche tecniche nel Parcheggio Piccola Velocità a Bordighera, verifiche che proseguiranno sabato mattina dalle 8.30 alle 12.30. Meno di due ore dopo si accenderà il semaforo verde con la partenza alle ore 14.20 da Corso Italia a Bordighera, dove i concorrenti faranno ritorno alle 20.30, dopo aver percorso 177 km di cui 61,78 di prove speciali, che riprenderanno in parte quelle del rally storico (due volte a Vignai, Bignone e Bajardo) intervallate da un riordino a Vallecrosia (ore 16,52) e parco assistenza nel Parcheggio Piccola Velocità a Bordighera (ore 17.22).

Il Presidente Maiga

“Qualcosa si è mosso, ma non ancora abbastanza”. Sergio Maiga, presidente del comitato organizzatore delle gare, commenta così l’interesse di enti e istituzioni verso l’evento di metà ottobre che coinvolgerà Sanremo, Bordighera, Vallecrosia e le località montane sovrastanti. “Rispetto al passato sono stati fatti alcuni passi avanti, anche se non tutte le attività imprenditoriali hanno recepito l’impatto economico di un simile evento per la nostra zona. Calcoli alla mano il Rally Storico, la Coppa dei Fiori e il Rally delle Palme coinvolgono direttamente circa 4500 persone in cinque giorni (in questo computo non sono calcolati gli spettatori e chi non è coinvolto direttamente nella gara) che significa movimentare oltre 700.000 € spesi in zona. In un momento di bassa stagione turistica mi pare rappresentino una bella iniezione economica” afferma Maiga.

“Certo, continuiamo ad avere l’appoggio delle istituzioni locali, che da sempre ci sono state vicine e hanno sempre accolto il rally come fosse una loro manifestazione. Anche altre attività economiche della città, come ad esempio il Casinò, ci supportano storicamente da molti anni instaurando una collaborazione che dura da decenni” prosegue Sergio Maiga. “Rivolgo un ringraziamento particolare alla Fondazione CARIGE che insieme con alcuni imprenditori locali ha supportato in modo significativo questa edizione della nostra manifestazione”.

Sul sito Internet www.rallyesanremo.it e sula pagina Facebook ufficiale https://www.facebook.com/RallyeSanremoOfficial/ si possono trovare tutte le informazioni utili per seguire le varie gare del ponente ligure.

Rally: Claudio Vallino, torna al Città di Torino

Dopo dieci anni Claudio Vallino torna sulle classiche prove del Rally Città di Torino, e lo fa al volante della Toyota Yaris GR, curata dalla Autotech dei fratelli Morcia di Castelvetro Piacentino.

“Con i fratelli Morcia abbiamo deciso di testare la Yaris in una gara, così da avere uno raffronto cronometrico diretto, e soprattutto lavorare su assetti e regolazioni in vista di un possibile impegno con la vettura nel trofeo nipponico. “La scelta è caduta sul Rally Città di Torino, gara non lontana dalla sede di Autotech e vicino a casa mia quindi facile e da raggiungere per tutti”.

Senza ambizioni di risultato Vallino e il suo inossidabile navigatore Maurizio Vitali, alla loro ventiseiesima gara insieme, si sono presentati al via. “Ben consci del lavoro da svolgere che andava al di là del risultato in classifica, anche perché dovevamo misurarci con 23 equipaggi al via con le potentissime WRC e Rally2, sicuramente superiori alla nostra Yaris. L’auto giapponese è una vettura di serie convertita per correre in un trofeo monomarca, in cui le vetture sono tutte uguali. La Yaris GR è un’auto quattro ruote motrici molto potente già nella versione stradale, ma sviluppata tenendo conto del giusto equilibrio fra prestazioni e affidabilità” puntualizza il portacolori di Meteco Corse.

“La gara è stata perfetta o quasi. Siamo partiti con un assetto che abbiamo completamente stravolto all’assistenza di metà giornata proprio per verificare quale avrebbe dato i migliori responsi.” racconta il pilota della Val Pellice che a fine giornata ha concluso in trentesima posizione assoluta, vincendo la Classe R1T 4×4 Nazionale. “Solo il risultato mi sta un po’ stretto. Dopo il primo giro di prove eravamo 28esimi assoluti, ed ero convinto che l’assetto adottato nella seconda parte di gara ci avrebbe fatto scalare parecchie posizioni”. Purtroppo il secondo passaggio sul Lys (la prova totem del rally e la più lunga di giornata con i suoi 15,00 km) è stata annullata, ma i portacolori di Meteco Corse e i tecnici al parco assistenza, hanno la conferma di aver imboccato la strada giusta quando nella successiva prova del Colle della Dieta, Vallino – Vitali migliorano il loro tempo di quasi 6” in soli 7,5 km staccando il 22esimo tempo assoluto. “Peccato che nella successiva Monastero abbiamo patito un afflosciamento di pneumatico che ci ha fatto perdere parecchio tempo nella seconda parte della prova speciale. All’intermedio abbiamo registrato un miglioramento delle nostre performance di quasi dieci secondi, poi abbiamo perso tutto nella seconda parte di speciale”.

“Debbo ammettere, comunque, che nella seconda parte di gara mi sono divertito moltissimo e la Yaris stava andando veramente forte permettendoci di intrufolarci in classifica fra le performantissime Rally2”.

Per Claudio Vallino e Maurizio Vitali, prima di fine stagione, è prevista ancora un’uscita per affinare ulteriormente la Toyota Yaris GR, “Ma sarà una gara a sorpresa!”

foto di Elio Magnano

La Scuderia VM Motor Team  vince il Gruppo N a Garessio

Alessandro Rozio non si ferma e cala il poker. Il pilota ligure portacolori del VM Motor Team ha trionfato in Gruppo N dominando la classe N1600 anche allo Slalom Garessio – San Bernardo, valido per il Trofeo Nord. Dopo le vittorie ottenute in fila alla Mignanego Giovi, Susa Moncenisio e Bubbio Cassinasco per il pilota al volante della Peugeot 106 è arrivato una storica quarta affermazione, che consacra l’alfiere del VM Motor Team come dominatore assoluto del Gruppo N e della classe N1600 negli Slalom del Nord Italia.

Il compartimento rallystico della scuderia di Moreno Voltan è invece pronto per il Rally Città di Torino del 9-10 settembre con otto equipaggi, capitanati da Daniel Minerdo e Stefano Sandrigo su Ford Fiesta R5. Occhi puntati anche su Pierluigi Maurino e Samuele Perino, al via con una Renault Clio N5, mentre una coppia di Subaru Impreza è pronta in classe N4 per Carlo Camere con Stefano Demartini ed Alberto Verna con Ugo Montaldo.
Patrich Chironi e Yannick Joly sono pronti in classe R3C con una Renault Clio, così come Marco Petracca e Cristian Trivellato, tra i favoriti in Rally4 con la Peugeot 208.
Daniele Ferrotto e Monica Mendes, su Peugeot 205, affronteranno la gara in classe A5; su un’altra piccola ma potente trazione anteriore, una Fiat 600 A0, ci saranno invece Gabriele Bellini ed Alessandro Pozzi.                        

La Val di Vara protagonista del 15° Rally Golfo dei Poeti

Il  23 e 24 settembre ritorna il Rally Golfo dei Poeti che si snoderà sulle strade tra Brugnato e la Val di Vara.

La competizione sarà, per la prima volta,  a carattere nazionale  e di conseguenza potranno prendere la partenza anche le potenti vetture della classe R5

La gara si svolgerà nei giorni di venerdì e sabato, per permettere l’allestimento dei seggi elettorali per le elezioni politiche di domenica 25 settembre.

Il 5 Terre Outlet Village , a pochi metri dal casello autostradale di Brugnato ,sarà la struttura che ospiterà il quartier generale della gara ed il parco assistenza.

Dalle 11:30  di venerdì 23 è in programma lo shakedown,(il test con vetture in assetto di gara), in attesa delle sei prove  a tempo che i concorrenti dovranno affrontare il giorno successivo.

La prima prova speciale, proprio nel comune di Borghetto di Vara, sarà dedicata alla memoria di Cesare Delvigo; lo staff della BB Competition ricorderà l’amico scomparso anche con l’omonimo trofeo che sarà assegnato al vincitore della classe N3.
 
Tanti i premi messi in palio da Lunigiana Gomme, che offrirà una coppia di pneumatici ai primi classificati in Gruppo N e tra le vetture a  due ruote motrici, oltre che al primo conduttore della classifica generale proveniente da più lontano; uno stimolo in più per una sfida che si preannuncia appassionante.

Nella foto il podio della vecchia edizione

BB Competition  vittoria di scuderia al Rally di Casciana Terme

É andato in archivio con i festeggiamenti sul primo gradino del podio, il weekend di BB Competition. Il Team spezzino ha conquistato la prima posizione nella classifica scuderie proposta dal Rally di Casciana Terme, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6 che ha interessato la provincia di Pisa. Un risultato “di squadra  – ha commentato lo staff del Team -” concretizzato con una performance globale di assoluto livello che ha coinvolto quattro equipaggi portacolori.

In decima posizione assoluta si è imposto Marco Betti. Il pilota spezzino, affiancato sulla Peugeot 208 Rally4 condivisa con Massimo Moriconi – grazie alla seconda posizione di classe – ha reso ancora più solida la propria leadership nella classifica relativa alla Coppa Rally di Zona, garantendosi la partecipazione al Rally del Lazio, contesto che lo vedrà tra i pretendenti al titolo tricolore di categoria. Un confronto, quello relativo alla classe Rally4, denso di agonismo e qualità, elementi che hanno caratterizzato anche la partecipazione del pilota spezzino Luca Raspini, alla seconda esperienza sulla Peugeot 208 Rally4. affiancato dal ligure Federico Capilli.

Poco meno di quaranta secondi di margine sul primo inseguitore hanno garantito a Pietro Bancalari e Simona Righetti la vittoria di classe N3, risultato conquistato sui sedili della Renault Clio RS che – da anni – contraddistingue la programmazione sportiva dell’esperto driver spezzino. Un primato valso la conquista del Memorial Nicola Sardelli, trofeo istituito alla memoria del pilota che ha legato la propria carriera ad esemplari di Gruppo N. Sul podio della classe Rally5 sono invece saliti Luca Datteri e Daniele Mantiani, equipaggio tornato sui sedili della Renault Clio a distanza di un anno e che ha già preannunciato la propria partecipazione al Rally Golfo dei Poeti, contesto pronto a coinvolgere una nutrita schiera di vetture proposte da BB Competition nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 settembre.

Blog su WordPress.com.

Su ↑