Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Autostoriche

Coppa Attilio Bettega la Grifone vince la coppa Scuderie e non solo.

A Bassano del Grappa si è corsa l’edizione 2021 della “Coppa Attilio Bettega”, importante appuntamento invernale di Regolarità per Auto Storiche.

Tra asfalto, neve e ghiaccio si sono sfidati sui passi alpini Duran, Giau, Rolle e tanti altri, più di 130 equipaggi su un tracciato di 370 km e ben dodici ore di guida.

Una gara emozionante, tirata nei tempi e molto difficile per medie impegnative e condizioni stradali difficili per neve e ghiaccio.
Chiamare la gara veneta il “Montecarlo Italiano” non è per nulla sbagliato…
I venticinque equipaggi della Scuderia del Grifone, sabato all’ora di pranzo hanno preso il via da Bassano (VR) per arrivare nella notte a Fiera di Primiero (TN).
Gara combattutissima sin dall’inizio dove i piloti del team genovese sono stati sempre a fare la parte del leone. Guidati dall’inossidabile coppia Maurizio Verini – Ermanno Keller, su Audi Quattro, che, terzi al traguardo, sono stati però gli unici a poter lottare per il podio e a contendere la vittoria finale ai fratelli Nessi e il secondo gradino alla Stratos di Perfetti e Colombo.

La Grifone alla fine ha comunque ottenuto la Coppa di Scuderia. Una coppa con un fascino proprio particolare perché si commemorava un grande campione e il legame tra Grifone e Bettega.

In aiuto a Keller -Verini sono arrivate la Lancia Fulvia di Marco Leva e Paolo Casaleggio decimi al traguardo e la Porsche 356 di Alexia Giugni e Cristina Biagi, che oltre ad avere ottenuto la nona piazza assoluta, hanno vinto la Coppa per il miglior equipaggio femminile e il Trofeo Porsche 356.

Il grande successo di squadra è dettato dall’aver portato al traguardo ben venti dei venticinque iscritti e al debutto nella regolarità a media ben sei equipaggi.

Da menzione l’equipaggio dei ventenni Riccardo Leva e Niccolò Pacchiarotti che hanno ottenuto la quattordicesima piazza assoluta e vinto il Trofeo Under 30 con una Fiat127, totalmente di serie, combattendo nella media alta con auto di altra caratura e prestazioni.

Autostoriche: corso per la formazione dei giovani

Il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca (CMAE) da quattro anni lavora a fianco del CAPAC – Politecnico del Commercio e del Turismo per la formazione dei giovani nell’ambito del corso di “Tecnico riparatore veicoli a motore auto e moto d’epoca”. L’iniziativa per la formazione di giovani restauratori appassionati, desiderosi di imparare a conservare la cultura e l’importante eredità del motorismo storico.

 Istituito dal CMAE insieme al Registro Italiano Porsche 356 e ASI e con il supporto di Confcommercio, il corso quest’anno è giunto alla sua 4ª edizione.

Rivolto agli studenti in possesso della qualifica triennale di Operatore alla riparazione dei veicoli a motore, il corso prevede che il monte ore complessivo (990 ore) sia suddiviso secondo la metodologia dell’alternanza scuola-lavoro: 495 ore di attività formativa in aula e laboratorio e 495 ore di stage presso le aziende partner, dedicate alla formazione tecnica specifica sul tema delle auto d’epoca.

“Siamo molto orgogliosi di aver dato vita al corso di Tecnico riparatore veicoli a motore auto e moto d’epoca e di collaborare con un’istituzione così importante per la formazione dei giovani come il CAPAC. Con questo corso vogliamo trasmettere ai ragazzi il valore culturale dell’auto d’epoca e incanalare la loro passione in una professione” – afferma Emanuele Vittorio Gioacchini, Presidente del CMAE.

Gabriele Cartasegna, direttore del CAPAC, sottolinea: “In un momento storico in cui la formazione è così importante, con quattro sedi dislocate nel nord Italia (due a Milano, una a Lodi e una a Legnano) noi prepariamo all’ingresso del mondo del lavoro circa 200 ragazzi all’anno con un profilo altamente specializzato che permetterà loro di farsi strada nel mondo professionale. Ci auguriamo che questo corso sia solo il primo di tanti progetti da costruire insieme al CMAE nei prossimi anni”.

La formazione ruota attorno a quattro moduli che rappresentano le altrettante macro aree tematiche del restauro dei veicoli d’epoca: la meccanica, la carrozzeria, l’impianto elettrico e la tappezzeria. Durante la prima fase gli allievi iniziano con l’apprendere i presupposti fondamentali del restauro, esercitandosi presso l’officina scolastica su vetture storiche generosamente messe a disposizione da alcuni soci delle Associazioni sostenitrici. Successivamente gli studenti iniziano il periodo di tirocinio formativo presso le aziende partner.

Il corso ogni anno porta al diploma professionale 16 giovani altamente specializzati. Molti di loro, infatti, riescono immediatamente a inserirsi nel mondo del lavoro, spesso all’interno delle aziende presso cui avevano svolto il tirocinio formativo.

Concorso d’eleganza Villa D’Este: rinviato a ottobre 2021

Gli organizzatori del Concorso d’Eleganza Villa d’Este, il Grand Hotel Villa D’Este e BMW Group Classic hanno deciso, congiuntamente, di posticipare l’evento, inizialmente previsto per la fine di maggio 2021, al fine settimana dal 1° al 3 ottobre 2021.

Abbiamo iniziato l’anno 2021 pieni di fiducia e aspettative per il prossimo Concorso d’Eleganza Villa d’Este sperando che la pandemia finisse il prima possibile. Gli sforzi globali per combattere la crisi sono notevoli e si stanno facendo progressi importanti. Tuttavia, la situazione attuale non ci consente ancora di pianificare per maggio 2021 un Concorso che sia all’altezza delle nostre aspettative.
Ci auguriamo che questa nuova data ci permetta di offrire ai nostri ospiti un programma di altissima qualità, come siamo soliti fare per il Concorso d’Eleganza Villa d’Este. 

Ulteriori informazioni, compreso seguiranno in un secondo momento.

Alla Coppa Attilio Bettega 2021: un equipaggio su cinque è targato Grifone.

Da Bassano del Grappa, sabato 20 Febbraio, prenderà il via l’edizione 2021 della “Coppa Attilio Bettega”, importante appuntamento di Regolarità per Auto Storiche, da sempre caratterizzato dalla difficoltà e dalla durezza del percorso, dalle condizioni ambientali e dalle strade, quest’anno più che mai viste le abbondanti nevicate dell’ultimo periodo e per la fatica dei molti km di gara.
Manifestazione che torna alle origini, proponendo la formula della “regolarità a media” che caratterizzò la prima edizione della versione regolaristica della “Coppa Mario Dalla Favera”, progenitrice dell’attuale Coppa Attilio Bettega, facendola sempre più assomigliare alle grandi gare europee e meritandosi ancor di più l’appellativo di “Montecarlo Italiano”.
Ed è proprio l’annullamento del Montecarlo Historique 2021 che porterà quest’anno moltissimi concorrenti, italiani e stranieri che erano iscritti alla gara monegasca, a sfidarsi sullo stesso terreno e con le stesse modalità alla Coppa Attilio Bettega.
La gara, lunga più di 330 Km, avrà dieci prove di media sui bellissimi passi dolomitici già teatro di epiche battaglie nei rally (come il San Martino di Castrozza della quale ricalcherà molte parti del percorso), partirà all’ora di pranzo da Bassano del Grappa in Veneto sabato 20 Febbraio e terminerà in Trentino a Fiera di Primiero a tarda notte.

 “La Scuderia intende onorare la Coppa dedicata ad Attilio Bettega, con ben ventiquattro equipaggi iscritti e con l’obiettivo di puntare alla vittoria assoluta e anche alla Coppa di Scuderia, – dichiara il Presidente del Team genovese Gianni Chiesa – Mai come questa volta e in questa gara ha una valenza di titolo importante visto l’ampio numero dei contendenti di altissimo livello e con oltre 110 concorrenti iscritti”.

“Per onorare la Memoria di Attilio Bettega, che corse per la Scuderia Grifone nel 1977 partecipando (e vincendo) il Trofeo A112, il Direttivo ha deciso di metterà in palio un trofeo a lui dedicato, una pregevole targa in vetro, per chi otterrà il miglior risultato sulla prova del Passo Duran. Un premio speciale per una prova speciale” conclude il Presidente.

Undici diversi marchi automobilistici porteranno il logo Grifone nella gara veneta, Lancia, Fiat, Alfa Romeo, ma anche Lotus e Mini, Porsche, Audi e Opel, Renault, Saab e l’affascinante serba Zastava a chiudere il lotto delle auto della scuderia genovese!

Questi gli equipaggi targati Grifone iscritti:

Alessandro Alderighi/ Stefania Alderighi
Alberto Bonamini/ Marianna Ambrogi
Cristian Bonnet//Elena Solomattina
Lancia Fulvia 1.3 Hf
Fiat 124 Abarth Gruppo 4
AR Giulietta TI
Cesare Canteri/Paolo Grassi
Salvatore Carbone/ Massimo Martini
Gianni Chiesa/ Giuseppe Fasciolo
Paolo Concari/ Cristiano Aldrovandi
Massimo Dell’Acqua/ Mary Vicari
Marco Gandino/ Carlo Merenda
Maurizio Gandolfo/ Francesco Giammarino
Alexia Giugni/Cristina Biagi
Ermanno Keller/ Maurizio Verini
Marco Leva/ Paolo Casaleggio
Riccardo Leva/Niccolo’ Pacchiarotti
Nicola Manzini/ Roberto Ricci
Luciano Marchina/ Ennio Marchina
Francesco Messina/ Danilo Scarcella
Claudio Mosconi// Stefano Casazza
Luigi Palazzi/Irene Palazzi
Lotus Elan
AR GTV 6
AR Giulia TI
Lancia Delta 4WD
AR Alfasud TI
Saab 96 V4
Mini Cooper 1300
Porsche 356
Audi Quattro Gruppo 4
Lancia Fulvia HF
Fiat 127 Rustica
Lancia Beta Gruppo 3
Alpine A110
Fiat 127 Gruppo 2
Zastava 1100
Opel Kadett GTE
Enrico Regalia/Riccardo Aspesi
Enrico Scotto/ Fabrizio Mazzoni
Tony Rossi/ Massimo Liverani
Fabio Verdona/ Marco Coscia
Lancia Fulvia Montecarlo
Lancia Fulvia Coupè
Renault 5 Alpine
A112 Abarth

Il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca compie 62 anni.

Il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca (CMAE) taglia l’importante traguardo del 62° anniversario: era, infatti, il 5 febbraio 1959 quando, in uno studio notarile di Monza, veniva ufficialmente sancita la nascita del Club.

Nei suoi oltre sessanta anni di storia, il CMAE si è fatto promotore di numerose iniziative, per la promozione dei veicoli storici, coinvolgendo i propri soci nelle varie attività e in una collaborazione stretta e proficua.

“Festeggiare il compleanno del nostro Club ogni anno ci riempie di orgoglio ” – afferma il presidente del Club Emanuele Vittorio Gioacchini –. Nonostante il particolare periodo che stiamo vivendo, guardiamo con ottimismo al futuro e alle iniziative che stiamo preparando per tornare protagonisti sulle strade con i nostri veicoli e partecipare agli eventi e alle manifestazioni che hanno fatto grande il nome del nostro Club.

Grazie all’incessante lavoro, la conoscenza e la cultura per i veicoli storici si sono estese verso un pubblico sempre più ampio, coinvolgendo negli ultimi anni anche un target più giovane di appassionati, portando il collezionismo e l’interesse verso automobili e moto d’epoca a una notevole dimensione.

Legato a doppio filo alla città di Milano, il CMAE ha cercato un coinvolgimento costante dei cittadini e dell’Amministrazione pubblica, attraverso iniziative, eventi e manifestazioni che hanno visto i veicoli storici sempre protagonisti.

Dopo un 2020 in cui, a causa della pandemia, sono state interrotte molte delle attività e progetti promossi dal Club, un nuovo calendario di appuntamenti attende gli appassionati di auto e moto storiche come all’immancabile Trofeo Milano, giunto quest’anno alla sua XIV edizione.

Campionato Italiano Regolarità ci sarà anche la Scuderia del Grifone.

La Scuderia del Grifone accantonato, a malincuore, la massiccia presenza al Montecarlo Historique 2021, cancellato per Covid, ha riorganizzato la propria attività.

“Inizieremo con la partecipazione alla prima delle dodici prove del Campionato Italiano Regolarità Autostoriche – ha dichiarato Marianna Ambrogi, Direttore Sportivo della scuderia – Nel fine settimana, il 5-6 febbraio, a Bardolino (in provincia di Verona) è in programma la Coppa Giulietta e Romeo e il nostro Team sarà presente con otto equipaggi”.

 “Non abbiamo voluto perdere tempo e ricominciamo da dove molti nostri piloti erano partiti e quindi anche con la regolarità classica – prosegue il Direttore Sportivo – la voglia di gareggiare ci ha spinti a creare un gruppo di piloti che disputerà il Campionato Italiano”.

Accanto alla pattuglia dei piloti toscani, Roberto Ricci, Barbara Zazzeri, affiancata da Cristiano Androvandi al cronometro, si aggiungerà: Alessandro Alderighi navigato da Stefania Lo Presti, ci sarà, poi, il ritorno di Massimo Dell’Acqua coadiuvato da Mery Vicari e dal nostro team manager Marco Gandino con l’inossidabile Danilo Scarcella.

Anche il vice-presidente della Scuderia genovese Nicola Manzini riprenderà il volante. Al suo fianco,il figlio Alberto, quindicenne, alla prima gara della carriera.

A completare la squadra Paolo Concari con Steve Dal Bò con la loro AR Giulietta TI e Angelo Pasino con Patrizia Italiano con la loro bellissima Karman Ghia.

Domani, in streaming , alle ore 12 è prevista la presentazione della Coppa Giulietta&Romeo 2021

La conferenza sarà trasmessa sulle pagine Facebook Coppa Giulietta&Romeo (www.facebook.com/coppagiuliettaeromeo), Automobile Club Verona (www.facebook.com/aciverona) e Bardolino Top (www.facebook.com/fondazionebardolinotop).

The I.C.E. St. Moritz – International Concours of Elegance: rinviato.

L’esclusivo I.C.E. St. Moritz – International Concours of Elegance, con la bellezza di auto classiche, vintage e da corsa è solo rimandato.
La pandemia Covid19 ha cambiato le nostre vite e, di conseguenza, tutte le attività e i piani. Tutti speravano che all’inizio del 2021 potessimo essere più sicuri e negli ultimi mesi tutto lo staff dell’I.C.E. Team ha lavorato duramente per creare un evento di piccole dimensioni ma grande in sicurezza.

Purtroppo la situazione attuale non è così buona come speravamo e le autorità svizzere hanno messo in atto nuove regole e restrizioni, volte a combattere il virus.
The I.C.E. St. Moritz è un appuntamento internazionale come nessun altro: il solo spettacolo vintage e classico che si svolge durante l’inverno sulla superficie ghiacciata del lago e forse l’unico che non può essere organizzato altrove o in un altro periodo dell’anno, poiché solo St. Moritz offre un mix di natura, sport, cultura, arte e intrattenimento così sofisticato sul lago ghiacciato che si mantiene intatto per soli tre mesi. Non a caso, l’Engadin St.Moritz Tourismus AG ha recentemente inserito I.C.E. St. Moritz – International Concours of Elegance tra i suoi Diamond Events e questo, fanno sapere gli organizzatori, ci motiva a dare il massimo, anche se siamo costretti a “congelare l’evento” fino all’inverno del 2022.

Milano AutoClassica, le date dell’undicesima edizione:

La prossima edizione del Salone dell’Auto Classica e Sportiva si terrà dall’1 al 3 del prossimo ottobre, con un anticipo di quasi due mesi prima della data tradizionale.

L’attuale situazione pandemica ha imposto una profonda riflessione: sulla scia del successo dell’edizione 2020 – in cui fu premiata la decisione di anticipare il Salone – la scelta di programmare anche quest’anno Milano AutoClassica prima dell’autunno inoltrato garantisce di svolgere un appuntamento tanto importante, atteso in totale sicurezza.

Il quartiere Fiera Milano è uno dei poli fieristici più belli, ampi ed attrezzati del mondo. Tecnologicamente all’avanguardia, è in grado di assicurare altissimi standard in fatto di sicurezza. I suoi grandi spazi, attrezzati con tutte le strumentazioni hi-tech per il monitoraggio delle condizioni igieniche di persone e superfici, sono garanzia di un’esperienza da vivere in assoluta tranquillità. Fiera Milano può infatti consentire il regolare svolgimento di manifestazioni fieristiche.

Durante l’esposizione ci sarà, già confermata, l’asta organizzata dalla prestigiosa Casa  Wannenes, vera e propria chicca per i collezionisti, che batterà un’eccezionale selezione di auto e motociclette storiche e da collezione. L’Asta Wannenes indirizzata a collezionisti ed appassionati di ieri e di oggi, avrà luogo nella giornata di sabato 2 Ottobre, si svolgerà in totale sicurezza e nel puntuale rispetto delle normative igienico sanitarie.

Accanto all’offerta dei commercianti, cresce ulteriormente il numero dei privati che propongono modelli adatti ad ogni esigenza ed aspettativa, in uno spazio dedicato, al coperto.

 L’esposizione dedicata ai ricambi, si riconferma un iniziativa ideale per individuare  pezzi unici da acquistare, grazie ad una vasta scelta di ricambi e accessori d’epoca, di ricambi originali, di modellini di auto, manualistica, pubblicazioni ed editoria specializzata.

Dopo l’affluenza record ai raduni organizzati nella decima edizione, gli Organizzatori sono già al lavoro con i Club e le Riviste specializzate di settore per programmare al meglio un fine settimana emozionale,  all’insegna dell’incontro e dello scambio di fronte ad una esposizione statica e dinamica dei migliori testimoni del comparto Classico e di vetture relativamente recenti.

La biglietteria online aprirà nei prossimi giorni e i biglietti si potranno acquistare sul sito ufficiale della manifestazione. Per info, promozioni e prezzi: www.milanoautoclassica.com.

L’edizione 2021 del Trofeo A112 Abarth Yokohama

Novità per la Serie organizzata dal Team Bassano dedicata alle piccole Autobianchi.

Sette gare per otto risultati con la formula dei due gironi.

Nonostante le incertezze dovute alla pandemia ancora in corso, in casa Team Bassano si lavora con ottimismo per la stagione sportiva che sta per iniziare e, puntuale come avviene dal 2010, scatta l’ora della presentazione del Trofeo A112 Abarth Yokohama.

La prima novità riguarda il calendario che torna a proporre i due gironi come avvenne nel 2018: il primo composto da quattro gare, mentre saranno tre quelle del secondo, ma con l’Elba che rinnova la soluzione di “gara 1 e 2” garantendo così i quattro risultati anche per il girone di ritorno. In ogni girone si potranno sommare tre risultati utili per un totale di sei, scartando quindi eventuali punteggi in eccesso.

Dopo aver dato il via alla Serie per otto volte consecutive, il Rally delle Vallate Aretine confermato a fine luglio, non sarà l’evento di apertura: si dovrà, infatti, attendere il quarto fine settimana di aprile per iniziare le sfide sulle prove speciali del Valsugana Historic Rally, in provincia di Trento.

La seconda novità che balza all’occhio è data dal prolungamento del calendario che sposta di un mese l’epilogo del Trofeo grazie all’inserimento de La Grande Corsa, il rally che si svolgerà a Chieri (TO) il 26 e 27 novembre.

Questo il calendario completo:

GIRONE 1: 23/24 aprile – 10° Rally Valsugana Historic – Borgo Valsugana (TN); 28/29 maggio – 16° Rally Campagnolo – Isola Vicentina (VI); 19/20 giugno 10° Rally Lana Storico – Biella; 23/24 luglio 11° Rally Vallate Aretine – Arezzo.

GIRONE 2: 23/25 settembre XXXIII Elba Storico – Capoliveri (LI);29/30 ottobre 4° Rally Costa Smeralda Storico – Porto Cervo (OT);26/27 novembre 8^ La Grande Corsa – Chieri (TO).

In attesa dell’approvazione del regolamento da parte della Commissione Autostoriche, sarà pubblicato quello provvisorio nel sito dedicato al Trofeo; resterà invariata la tipologia di pneumatico autorizzato, il modello Advan A 032 della Yokohama, che sarà fornito a prezzo speciale direttamente dal Team Bassano; confermate anche le agevolazioni sulla tassa d’iscrizione alle gare e la metodologia di assegnazione dei punteggi oltre la numerazione dedicata, partendo dal numero 201.

Ulteriori informazioni e documenti nel sito web www.trofeoa112abarth.com

Blog su WordPress.com.

Su ↑