Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Fiere e Mostre

Transpotec Logitec 2022: Fiera Milano dal 5 all’8 maggio

Transpotec Logitec, la manifestazione per autotrasporto e la logistica, si terrà a Fiera Milano dal 5 all’8 maggio 2022. 

Vista l’attuale situazione epidemiologica e in considerazione delle esigenze del mercato gli organizzatori hanno deciso di posticipare l’evento, previsto a fine gennaio, di qualche mese.

Alla luce delle recenti esperienze, consentirà di svolgere l’appuntamento in un clima di maggiore serenità, favorendo il business, il pieno svolgimento delle attività in esterno e una migliore mobilità internazionale.

Si conferma il progetto, costruito intorno alle grandi sfide che il settore è chiamato ad affrontare nel prossimo futuro: transizione energetica e sostenibilità; digitalizzazione e sicurezza e formazione delle nuove figure professionali.

Una proposta articolata che coniuga novità di prodotto, formazione e passione, che sarà arricchita, in particolare, dalle anteprime e dai nuovi mezzi che i numerosi costruttori, che hanno confermato la loro presenza, porteranno a questa manifestazione.

Tutte le informazioni sono on-line sul sito www.transpotec.com.

EICMA  si chiude con oltre 342 mila presenze

A vincere è stata la passione, il grande desiderio del pubblico di vivere l’evento in presenza, la determinazione degli espositori e la voglia di tornare a fare business dal vivo degli operatori. La 78^ Edizione di EICMA, l’Esposizione internazionale delle due ruote, ha chiuso ieri sera i battenti a Fiera Milano Rho con un successo che riporta l’evento espositivo all’entusiasmo pre-pandemia. Un’affermazione che, dopo lo stop forzato dell’anno scorso, assume anche un grande valore simbolico e conferma l’attualità del modello fieristico portato in scena dalla storica rassegna milanese.

Malgrado la contrazione della superficie espositiva dettata dalle conseguenze della pandemia, nei quattro giorni aperti al pubblico è stato raggiunto il limite massimo di capienza previsto dalle normative vigenti. Sono 342.644 le presenze complessive registrate all’interno dei cinque padiglioni occupati quest’anno e nelle aree esterne. Un risultato contraddistinto da un’esperienza di visita in sicurezza e con oltre il 94% dei biglietti acquistati online grazie alla scelta dell’organizzazione per evitare pressioni sulle biglietterie del quartiere fieristico, che attesta contestualmente EICMA come la manifestazione più importante in termini di affluenza accolta nel quartiere fieristico di Rho dal 2020. Bene anche l’attrattività internazionale dell’evento espositivo sul fronte business che, nonostante le ultime restrizioni e le difficoltà legate agli spostamenti internazionali, ha accolto 28.841 operatori del settore (43% stranieri) e 5.127 tra giornalisti, influencer, tecnici e professionisti della comunicazione (35% provenienti dall’estero), che hanno approfittato quest’anno dell’esclusivo press day del martedì, novità di questa edizione. Il successo di pubblico di EICMA 2021 non si è fermato all’interno dei padiglioni, ma si è spinto fino agli spazi esterni della manifestazione che, oltre a ospitare l’esclusivo tributo alla carriera di Valentino Rossi, hanno presentato quest’anno un ricco e consolidato palinsesto di esibizioni, spettacoli, gare e opportunità di test ride molto apprezzato dagli amanti delle due ruote.

“Prima di tutto – ha dichiarato il presidente di EICMA Pietro Meda – voglio sottolineare che abbiamo concentrato i nostri sforzi per applicare rigorosamente le normative relative al controllo degli accessi, cosa che ha comportato un grande sforzo organizzativo in collaborazione con Fiera Milano e con l’approvazione degli stessi espositori. La grande presenza del pubblico ci ha permesso di riaffermare la centralità internazionale del nostro appuntamento e di proiettarlo nuovamente al domani. In questi mesi abbiamo fortemente promosso i corretti comportamenti di visita, affidandoci necessariamente anche al buon senso degli appassionati durante l’esperienza di visita. Alla luce delle restrizioni vigenti, quello raggiunto è il miglior risultato possibile. Si tratta di una prova di forza resa possibile grazie alla fiducia degli espositori e alla loro fedeltà al pubblico, che ha risposto con grande entusiasmo. A loro va un sentito ringraziamento”. E proprio “l’impegno delle aziende del settore e dei partner è stato determinante – secondo l’amministratore delegato di EICMA Paolo Magri – per incanalare il grande desiderio di due ruote che proviene dal mercato in un contenitore unico di opportunità globali e mettere in scena il frutto degli investimenti dell’industria di riferimento e il futuro della mobilità su due ruote”.

L’appuntamento per EICMA 2022 è dall’8 al 13 novembre.

EICMA 2021 si conferma evento fieristico automotive sostenibile al mondo

EICMA 2021 è ancora il primo evento fieristico al mondo del suo settore a essere certificato ISO 20121, lo standard internazionale per la gestione sostenibile degli eventi. Dopo il riconoscimento del 2019, la 78^ Esposizione internazionale delle due ruote di Milano ha infatti conseguito nuovamente questa importante certificazione. 

Il Presidente di EICMA S.p.A. Pietro Meda e l’ad Paolo Magri hanno ricevuto nella serata di ieri l’importante certificato direttamente dalle mani dell’amministratore delegato TÜV NORD Italia Stefano Porelli al termine di un articolato percorso, supportato dalla società RIGHT HUB, per rendere anche l’Edizione 2021 sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale. Il percorso verso l’ottenimento della certificazione ha analizzato le caratteristiche di impatto nella progettazione e organizzazione dell’evento, anche al fine di coinvolgere e influenzare tutti gli stakeholder (visitatori, fornitori, espositori, operatori e media), promuovendo buone pratiche e comportamenti prima, durante e dopo EICMA 2021. 

Il presidente di EICMA S.p.A. Pietro Meda, a margine del momento di consegna del certificato, ha sottolineato “che l’ottenimento di questo risultato rappresenta un importante riconoscimento per la l’attenzione con cui abbiamo organizzato il nostro evento. Assumendoci con orgoglio la responsabilità di attuare e diffondere i principi di questo standard, rendiamo EICMA un riferimento internazionale nell’ambito delle manifestazioni fieristiche anche per la sostenibilità”. 

“Molto soddisfatto” anche l’amministratore delegato Paolo Magri, che ha rimarcato come “l’impegno di EICMA sulla sostenibilità vada di pari passo con quello dell’industria delle due ruote che rappresentiamo e accogliamo in questo contenitore unico al mondo”. 

I visitatori dell’Edizione 2021, in programma fino a domenica 28 novembre a Fiera Milano Rho, incontreranno così nella loro esperienza di visita istallazioni di comunicazione coordinata per aumentare la loro consapevolezza e conoscere le prerogative della certificazione. 
Si va dai contenitori per la raccolta differenziata al divieto di gettare i mozziconi di sigaretta a terra, fino ad arrivare ai suggerimenti per raggiungere il quartiere espositivo di Fiera Milano Rho in modo green. La gestione sostenibile riguarda anche l’efficienza energetica, la salute e la sicurezza dei lavoratori coinvolti nell’organizzazione, l’accessibilità delle persone con disabilità in EICMA e la lotta allo spreco alimentare con la raccolta delle eccedenze prodotte durante l’evento. 

Durante la consegna del certificato l’amministratore delegato TÜV NORD Italia Stefano Porelli ha avuto modo di congratularsi con EICMA per il risultato conseguito, sottolineando che “rappresenta la volontà di perseguire obiettivi di sostenibilità e l’evidenza del percorso di innovazione e miglioramento continuo di questo importante appuntamento fieristico”.

EICMA 2021, il fine settimana all’insegna dello spettacolo

Dopo l’abbraccio del pubblico a Valentino Rossi nella giornata di ieri, il lungo fine settimana della 78^ Edizione dell’Esposizione internazionale delle due ruote, in programma fino a domenica 28 novembre a Fiera Milano Rho, si apre all’insegna dello spettacolo. Ha infatti aperto stamane l’arena MotoLive di EICMA, l’area esterna dell’evento espositivo che ospita gare, esibizioni e spettacoli d’intrattenimento.

Un’occasione unica e molto attesa dagli appassionati per vedere da vicino i piloti delle discipline sportive off-road e per esaltarsi con le fenomenali run di Freestyle Motocross, il Trial Acrobatico e lo spettacolo del Buggy backflip.

Tra le competizioni ospitate quest’anno, il Final Round degli Internazionali d’Italia Supercross, la gara internazionale Superenduro EICMA Trophy, la gara nazionale Superenduro EICMA Trophy, la gara Internazionale di Quad EICMA Trophy e la Charity Race EICMA for Rider for Riders.

Ma l’offerta per gli amanti del racing e dello spettacolo non finisce qui. L’arena MotoLive accoglierà infatti, sabato e domenica, anche APRILIA LIVE, un evento promosso dal costruttore italiano che prevede due momenti spettacolo con i piloti del Team Aprilia di MotoGp e uno show lap in pista della nuova attesissima Tuareg 660. Nell’area, che vede la storica sponsorship con Tissot, non mancherà l’intrattenimento e lo show di Radio Deejay, radio partner di MOTOLIVE 2021, con i dj e speaker Andrea Marchesi e Michele Mainardi.

EICMA 2021, oggi, 25 novembre, l’apertura al pubblico

Ha aperto questa mattina al grande pubblico la 78^ Edizione dell’Esposizione internazionale delle due ruote ospitata nel quartiere espositivo di Fiera Milano a Rho. Dopo il successo dei primi due giorni dedicati esclusivamente alla stampa e agli operatori del settore, si alza nuovamente il sipario sull’evento espositivo più importante al mondo per l’industria di riferimento.

Grande e ordinata l’affluenza già dalle prime ore del mattino all’area espositiva, che ospita quest’anno in cinque padiglioni oltre 820 marchi provenienti da 36 Paesi. Una risposta molto significativa da parte degli appassionati anche per la presenza dell’evento speciale One More Lap organizzato da Yamaha in collaborazione con EICMA per celebrare la carriera di Valentino Rossi con il costruttore giapponese, che vedrà nel pomeriggio la partecipazione eccezionale del pilota di Tavullia. L’appuntamento, già sold out, sarà ospitato all’esterno nell’arena MotoLive di EICMA.

Ma la festa per gli amanti delle due ruote prosegue fino a domenica 28 novembre, tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, con la proposta di unica di EICMA: per loro novità, anteprime, le gare, le esibizioni acrobatiche e lo spettacolo offerto nelle aree esterne, dove non mancheranno inoltre le occasioni di test ride moto sviluppate dagli espositori. Un’opportunità rivolta anche agli amanti delle eBike, che potranno testare gli ultimi prodotti dall’universo delle bici a pedalata assistita all’interno di un tracciato tecnico realizzato al padiglione 24. Torna anche il Temporary Bikers Shop, lo spazio commerciale dedicato ai motociclisti, dove è possibile vedere e acquistare accessori, abbigliamento, caschi, componenti e attrezzatura di ogni tipo per la moto.

Spazio, infine, anche alle start up e al futuro della mobilità su due ruote nell’area speciale a esse dedicata, che quest’anno accoglie 15 realtà innovative internazionali pronte a proporre idee, soluzioni e prototipi. Milano torna capitale mondiale delle due ruote.

L’acquisto dei biglietti d’ingresso avviene direttamente sul sito ufficiale dell’Esposizione http://www.eicma.it. Il costo del biglietto intero è di 19 euro (più 1,50 di spese fisse di gestione), mentre per i minori dai 4 ai 13 anni è prevista una tariffa ridotta di 12 euro (più 1,50 di spese fisse di gestione). Confermata inoltre l’agevolazione per i tesserati FMI. Infine, in accordo con Fiera Milano, è eccezionalmente aperto anche un numero minimo di casse fisiche a servizio ridotto. Il prezzo del biglietto fisico è di 23 euro. È una modalità d’acquisto che comunque si sconsiglia per ridurre la pressione sui desk di vendita, le attese e le occasioni di assembramento.

In ordine alle disposizioni attualmente in vigore, che determinano la capienza e regolano l’accesso alle manifestazioni, durante la fase di acquisto online dei biglietti è necessario selezionare in anticipo il giorno d’ingresso tra oggi, giovedì 25, e domenica 28 novembre. A EICMA si accede con mascherina e Green Pass in corso di validità oppure presentando la certificazione dell’esito negativo del tampone molecolare o rapido effettuato nelle 48 ore precedenti. Saranno inoltre previste dall’organizzazione istallazioni presso gli ingressi al quartiere fieristico di Porta Est, Porta Ovest, Porta Sud, dove effettuare un test rapido a pagamento prima di entrare alla manifestazione.

 Oggi il futuro  ad EICMA 2021.

“Bentornata EICMA, oggi riapre il futuro”. Così il presidente di EICMA S.p.A., Pietro Meda, nell’intervento inaugurale della 78^ Edizione dell’Esposizione internazionale delle due ruote, che ha aperto stamane a Fiera Milano Rho.

Dopo lo stop del 2020, torna l’evento fieristico più importante al mondo per l’industria delle due ruote e per gli appassionati. All’interno dei cinque padiglioni occupati quest’anno oltre 820 i brand che porteranno in scena fino domenica 28 novembre novità, anteprime e il futuro della mobilità su due ruote. 

Durante la cerimonia di apertura, che ha visto la partecipazione del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, del Ministro allo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti del presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) Paolo Magri e dell’amministratore delegato di Fiera Milano Luca Palermo, Meda ha salutato il ritorno di EICMA come “un tributo alla passione e alla determinazione del settore”. 

“Se c’è una caratteristica che contraddistingue la nostra industria – ha sottolineato ancora Meda – è proprio quella della fedeltà alla propria gente. La necessità di conservare questa relazione con il pubblico e l’assenza di EICMA nel 2020 hanno favorito il diffondersi d’iniziative digitali, che da una parte hanno senz’altro tenuto vivo l’interesse attorno alle novità del nostro settore, ma dall’altra hanno conclamato la necessità del contatto fisico ed emozionale con i prodotti: oggi torniamo in presenza e facciamo ancora di Milano la capitale mondiale delle due ruote”. E a conferma dell’attrattività internazionale della storica kermesse milanese, il 47% degli espositori presenti in questa edizione proviene dall’estero in rappresentanza di 35 nazioni. Molto significativa quindi anche la presenza delle aziende del made in Italy che, come sottolineato dal presidente di ANCMA Paolo Magri, “confermano su questo palcoscenico il proprio primato in Europa per produzione, vendite, know-how e bellezza”. 

“Per l’intero settore e per il comparto nazionale, che in Italia genera un valore complessivo di oltre 7 miliardi di euro e offre occupazione a più di 100mila addetti, EICMA – ha rimarcato Magri – rappresenta innanzitutto un’occasione di comunicazione unica, perché permette di avvalersi di quest’appuntamento anche come un palcoscenico istituzionale da dove lanciare messaggi, diffondere conoscenza e consapevolezza, rappresentare le esigenze degli utenti della strada e aprire proficui canali di dialogo con decisori politici e stakeholder”. 

I primi due giorni dell’Esposizione sono riservati a stampa e operatori, oggi l’esclusivo press day, mentre la giornata di mercoledì 24 vede la presenza simultanea di giornalisti e operatori di settore. Da giovedì 25 a domenica 28 l’apertura al grande pubblico degli appassionati. E lo spettacolo di EICMA non si esaurisce all’interno dei padiglioni, ma continua anche negli spazi esterni di Fiera, che ospitano aree di test ride moto, spettacoli, gare ed esibizioni. Opportunità speciali anche per amanti delle eBike, che possono testare gli ultimi prodotti dall’universo delle bici a pedalata assistita all’interno di un tracciato tecnico realizzato al padiglione 24. Spazio, infine, anche alle start up e al futuro della mobilità su due ruote nell’area speciale a esse dedicata, che quest’anno accoglie 15 realtà innovative internazionali pronte a proporre idee, soluzioni e prototipi.

Jeep® protagonista della prima edizione della “Fiera Internazionale Fuoristrada”

Tre giorni all’insegna della guida in fuoristrada con la possibilità di provare la gamma di SUV più premiata di sempre e in particolare l’intera gamma plug-in hybrid: Jeep® Wrangler 4xe, Jeep® Compass 4xe e Jeep® Renegade 4xe.

Non mancherà lo scenografico Truck Jeep®, che consentirà di effettuare test drive sul ponte alto 9 metri e dotato di bascula con pendenza di 45°, oltre che di ricaricare i SUV Jeep 4xe.

 Grande attesa per la partecipazione del marchio Jeep® alla prima edizione della “Fiera Internazionale del Fuoristrada” che animerà la Versilia dal 15 al 17 ottobre per l’entusiasmo dei numerosi professionisti del settore e degli appassionati della guida in fuoristrada.

Il pubblico avrà infatti l’opportunità di conoscere da vicino e di provare lungo percorsi fuoristrada tutta la gamma 4xe: sono disponibili per i test drive Jeep Renegade e Compass, i SUV Made in Italy che per primi hanno avviato la transizione ecologica del brand e si confermano al vertice della classifica dei modelli PHEV più amati dai clienti italiani. Al loro fianco, l’icona Wrangler, il SUV Jeep più potente, sostenibile, silenzioso e tecnicamente avanzato mai introdotto sul mercato europeo.

All’evento non mancherà lo spettacolare Truck Jeep, un autoarticolato sulla cui livrea nera spicca il logo 4xe. In quaranta minuti, attraverso un processo completamente automatizzato, diventa uno spazio espositivo Jeep di 1200 m2 dotato di due pareti led, una WallBox per ricaricare i SUV Jeep 4xe e soprattutto un ponte alto 9 metri e dotato di bascula con una pendenza di 45°. In questa configurazione sarà possibile, grazie agli istruttori Jeep, vivere le emozioni della guida off road e prove come il twist, apprezzando la proverbiale capability che contraddistingue il brand da 80 anni e che sta evolvendo oggi in un approccio sempre più green grazie alla tecnologia ibrida plug-in 4xe. È rispettoso dell’ambiente anche l’approccio energetico: il Truck Jeep è infatti dotato di pannelli solari flessibili nella parte centrale della struttura.

Oggi il 4xe è il nuovo 4×4 del marchio Jeep: identifica l’evoluzione del concetto stesso di capability aggiungendo sostenibilità, efficienza e ancora più sicurezza e divertimento di guida. La tecnologia ibrida plug-in 4xe equipaggia sia i SUV made in Italy Compass e Renegade, che hanno dato il via al percorso del brand verso la mobilità sostenibile con “emissioni zero” quando si guida in modalità elettrica insieme alla sicurezza all-terrain della trazione eAWD, sia Wrangler 4xe. L’icona del marchio può viaggiare a quattro ruote motrici in modalità 100% elettrica, con 380 CV di potenza massima combinata e una coppia massima di 637 Nm che garantisce nuovi livelli di performance off-road in totale sicurezza e conservando intatte le capacità “Trail Rated”.

La gamma 4xe racchiude tutti gli elementi caratteristici che definiscono ogni SUV Jeep, da dettagli di design immediatamente riconoscibili che sono propri del marchio e che comunicano visivamente capacità off-road, funzionalità e comportamento dinamico su strada, all’inimitabile DNA che si ritrova sottopelle e che grazie alla tecnologia ibrida plug-in rende Wrangler, Compass e Renegade i SUV Jeep più sostenibili, performanti e divertenti da guidare di sempre, letteralmente capaci di “andare ovunque e di fare qualsiasi cosa”, in ossequio al noto claim “Go Anywhere, Do Anything”.

Inoltre, i modelli Jeep 4xe uniscono molti dei vantaggi della guida elettrica come bassi costi di gestione, una guida silenziosa ed emissioni zero in full-electric, ma offrono anche la flessibilità di un motore a combustione tradizionale per viaggi lunghi senza l’ansia della ricarica. Sono vetture ‘’facili’’ da usare: ogni cliente può decidere se vuole guidare in elettrico, in modalità ibrida o benzina. Inoltre, ricaricare le nuove Jeep 4xe è semplice e intuitivo, grazie a specifiche soluzioni di ricarica pubblica e domestica con easyWallbox, o durante la guida grazie alle modalità di rigenerazione di energia. 

Boom di presenze a Milano AutoClassica

Code ai posteggi e ai cancelli: grandissima partecipazione del pubblico (71.578 visitatori) con un’ eccellente affluenza di giovani appassionati e sempre più preparati, non solo attratti dalle Youngtimer (anni ’80 e ’90), che rappresentano un investimento accessibile e godibile per tutti, ma anche dai modelli iconici del passato e dai miti dell’automobilismo storico e sportivo.

Molte negoziazioni concluse già nella giornata di venerdì 1 ottobre, soddisfazione da parte di tutti gli Espositori che riportano la chiusura di trattative e vendite oltre le più rosee aspettative.

Grandissima affluenza all’asta “Auto e Moto Classiche e Youngtimer” promossa dalla Casa d’Aste Wannenes, che si è svolta sabato 2 ottobre nel Padiglione 13 di Milano AutoClassica con un eccellente risultato totalizzato: 1.018.270,00 euro, con una percentuale di venduto per lotto del 70% e per valore del 148.1%.  “Siamo molto soddisfatti del risultato dell’asta appena conclusa qui a Milano AutoClassica. Sala gremita, grande entusiasmo di collezionisti e dealers e molti nuovi top lots sono la conferma che il Dipartimento Auto avrà un ruolo di assoluto rilievo all’interno del segmento lusso di Wannenes insieme con i Gioielli, gli Orologi e i Vini”, ha commentato Guido Wannenes, CEO Wannenes Casa d’Aste.

Un ricco calendario di intrattenimenti nel settore del motorismo storico ha ospitato un pubblico molto attivo, con dibattiti, confronti, presentazioni di gare, finali di Trofei, premiazioni e inediti momenti live nell’ospitalità delle Federazioni.

Tra i più seguiti, nell’arena di ACI Storico, sicuramente l’incontro “Collezioneremo monopattini? Riflessioni sul futuro dell’auto e analisi dei nuovi trend” curato da Ruoteclassiche (David Giudici e Carlo Di Giusto) con i preziosi interventi di Geronimo La Russa, Stefano Mereghetti , Viky Piria, Enrico Rondinelli, Tomaso Trussardi e Matteo Wolter. Bagno di folla per il doppio appuntamento con Emanuele Sabatino, in arte EmaMotorsport, il meccanico più noto del web, che ha raccontato una storia umana e professionale, toccante testimonianza ed esempio di coraggio, umiltà e ottimismo.

Allo stand ACI, il mensile specializzato  l’Automobile,  ACI Radio  e oltre 12 ore di dirette sul canale ACI Sport TV ( canale 228 di Sky) su tutto il meglio della manifestazione.

Domenica 3 ottobre, a chiusura della tre giorni di manifestazione allo stand di ASI, Antonio Ghini (direttore del magazine “The Key – Top of the Classic Car World ed autore di due libri sulla storia della Lamborghin) ha incantato la platea con uno spaccato di storia ricco di aneddoti relativi al capolavoro di Gandini, ultimo atto di Ferruccio Lamborghini.

Tra le celebrazioni dell’undicesima edizione, nell’area ospitalità di ACI Storico sono stati omaggiati i 70 anni dell’ Alfa Romeo 1900 Sprint  (con due modelli esposti) e i  100 anni di Moto Guzzi (con un Airone Sport 250 del 1956 e una Moto Guzzi Sport del 1930).

Nella scia della sua tradizionale volontà di rendere omaggio a personaggi chiave del motorismo d’epoca, l’Automotoclub Storico Italiano (ASI) ha celebrato il centenario della nascita di uno straordinario designer automobilistico, Giovanni Michelotti, con un’esposizione dedicata ad alcuni tra i suoi modelli più iconici e un incontro nell’ospitalità ASI con un intervento molto seguito di Edgardo Michelotti (Archivio Storico Michelotti), svoltosi sabato 2 ottobre.

Per il quarto anno consecutivo, significativo il ritorno in Fiera di RETRO CLASSICS® Stoccarda, uno dei più rinomati eventi europei nel panorama internazionale d’auto d’epoca nonché la più grande fiera al mondo per quantità di espositori e superficie occupata: con l’esposizione di veicoli rappresentativi della storia dell’automobilismo, ha ulteriormente rafforzato la sinergia con Milano AutoClassica.

Inaugurata oggi l’undicesima edizione di Milano AutoClassica

Venerdì 1 ottobre: l’undicesima edizione di Milano AutoClassica, l’esposizione di vetture classiche e moderne ha ufficialmente aperto i battenti alle ore 11.00 di questa mattina.

A fare da scenografia all’inaugurazione  tre regine della manifestazione: Maserati 200 S, Ferrari 750 Monza Spider, ex Ecurie Belge e OSCA Mt4, le regine della velocità, protagoniste delle più importanti competizioni internazionali.

Al taglio del nastro erano presenti Alberto Scuro, Presidente di ASI, Automotoclub Storico Italiano, Luca Palermo, AD Fiera Milano, Andrea Martini, Presidente Milano AutoClassica, Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI e ACI Storico, Geronimo la Russa, Presidente AC Milano.

La celebrazione dei 50 anni della Lamborghini Countach che ha catalizzato l’attenzione degli appassionati  con ben nove esemplari iconici esposti nella Club house della manifestazione.

Soddisfazione degli espositori ed organizzatori per la grande affluenza di visitatori in una giornata inaugurale, non festiva, che conferma il grande desiderio di ritorno alla normalità e di aggregazione, sempre nel rispetto del distanziamento sociale con un segnale estremamente importante registrato  dall’ingresso in fiera di un pubblico giovane di appassionati, attratto dai modelli iconici ma anche dal settore emergente delle Youngtimer, auto di vent’anni o più di età, dotate di  pedigree di razza e con prezzi mediamente accessibili.

E proprio ai più giovani è dedicata un ‘importante iniziativa collaterale ospitata nel salotto di ASI, Automtoclub Storico Italiano volta alla formazione professionale per il settore del restauro di veicoli storici in collaborazione con CAPAC – Politecnico del Commercio e del Turismo di Milano con due formazioni odierne indirizzate agli studenti attualmente iscritti ai corsi CAPAC. Le lezioni proseguiranno nei prossimi giorni, sempre allo stand ASI con una formazione alle ore 17.00 di sabato 2 ottobre ed un’altra alle ore 15.00 di domenica 3 ottobre.

Alle ore 15.00 il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia sarà ospite di ASI  per parlare di motorismo storico come strumento per la promozione del sistema paese grazie al suo importante indotto turistico, culturale ed economico. Parteciperanno all’incontro anche Alberto Scuro (presidente ASI), Antonio Decaro (presidente ANCI), Luigi Zironi (presidente Città dei motori), Guido Guidesi (Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia), Giovanni Tombolato (Intergruppo Parlamentare Veicoli Storici)

Per domani, alle ore 16.00, nel Padiglione 13, c’è molta aspettativa per la prestigiosa asta “Auto e Moto Classiche e Youngtimer” promossa dalla Casa d’Aste Wannenes, che batterà un’eccezionale selezione di auto e motociclette storiche e da collezione con trentanove lotti in catalogo, uniti dal fil rouge della passione per il bello e dal valore di unicità e divisi in ventotto (28) autovetture, due (2) oggetti di memorabilia, e nove (9) motociclette. Il catalogo completo dell’Asta di Wannenes a MilanoAutoClassica: si trova a questo link: https://wannenesgroup.com/wp-content/uploads/cssas/catalogo_pdf/WANNENES_MI_351_02_10_21.pdf

I biglietti si possono acquistare direttamente sul sito della manifestazione: www.milanoautoclassica.com

Blog su WordPress.com.

Su ↑