Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Mercato Auto

Parco Valentino: Edizione da record quella che si chiuderà a mezzanotte.

Grande successo di pubblico al Parco del Valentino e in tutti gli eventi a calendario.

Quella che si è dimostrata l’edizione dei record: 54 Marchi di Case automobilistiche e motociclistiche che hanno esposto le proprie auto e moto negli stand, lungo i viali del Parco del Valentino, le oltre 2000 vetture speciali che sono arrivate a Torino per sfilare e celebrare i numerosi anniversari, come i 110 anni di Bugatti, i vent’anni di Pagani, i 100 di Citroën, i settanta di Abarth, i sessanta di Mini, e poi i trenta anni della Mazda MX-5 e i venticinque di Fiat Coupè, guidate da centinaia di collezionisti provenienti dagli Stati Uniti, dal Giappone e da tutta Europa.

Ovviamente palpabile l’orgoglio degli organizzatori.  “Una grande emozione vedere con quanta passione e quanto entusiasmo le persone hanno partecipato a Parco Valentino – ha dichiarato Andrea Levy, presidente del comitato organizzatore -. Mi riferisco al pubblico, che mai come quest’anno ha visitato l’esposizione lungo i viali e si è riversato nelle diverse location in cui sono stati organizzati eventi dinamici, ma anche ai collezionisti che sono arrivati da ogni parte del mondo per partecipare alle Parade di mercoledì, agli eventi dei club, al Gran Premio di domenica mattina. Un successo sotto ogni punto di vista, con alberghi e ristoranti che hanno registrato un boom di turisti per una vera edizione da record”.

Tradizione ha voluto che fosse la Lancia D25 di FCA Heritage, guidata in passato da Ascari, ad aprire la sfilata che dal centro di Torino ha portato i collezionisti fino alla Reggia di Venaria.

Oggi, domenica, è stata anche la giornata dedicata al raduno delle auto USA Cars Meeting: Ram, Mustang, Dodge, Corvette e Chevrolet che hanno invaso le strade di Torino.

Per concludere, tra poche ore, a mezzanotte, il suono dei clacson di tutte le auto presenti negli stand saluterà la quinta edizione di Parco Valentino, portando con sé un’altra edizione indimenticabile.

Migliaia di appassionati a Torino per il Salone Parco Valentino

Il Salone auto Parco Valentino ha portato migliaia di visitatori nelle piazze e per le strade della città.

Il via l’hanno dato le vetture ultracentenarie della rievocazione della storica competizione Torino -AstiTorino organizzata da RACI in collaborazione con ASI. Per festeggiare il centenario da tutta Italia sono arrivate le 100 Citroën che hanno sfilato nella strada principale della città piemontese per arrivare Palazzina di Caccia di Stupinigi.

L’architettura post industriale di Parco Dora ha ospitato, invece, la festa per i trenta anni di Mazda MX-5: oltre 300 auto esposte.

Tra piazza Vittorio Veneto e il Cortile del Castello si è svolto il Concorso di Eleganza Parco Valentino Classic, organizzato da Auto Classic con una giuria di prestigio che ha assegnato il Best in Show alla Fiat Speciale Berlinetta 1953 Pininfarina. Altri premi sono stati assegnati alla Ferrari 308 GT Rainbow; alle Magnifiche Coupé di Cisitalia; 202 Berlinetta; all’Osca MT4 1450 Barchetta; a una Lancia Stratos HF e a una Lancia Aurelia B24 Convertible.

In occasione dei festeggiamenti del 60° anniversario le Mini d’epoca si sono date appuntamento al Lungo Po Armando Diaz. A queste si sono poi aggiunte oltre 100 Fiat Coupé con le mitiche Autobianchi A111 e A112 che festeggiano i cinquanta anni del brand.

Grande successo per il primo giorno di test drive del Focus Auto Elettriche, con un afflusso di pubblico che ha voluto approfondire e provare le vetture elettriche, ibride plug-in e full hybrid del polo green.

Le prove delle autovetture continueranno anche domani, domenica 23 giugno, così come i test drive aperti a tutte le motorizzazioni, Sempre domani, domenica 23 giugno, è in programma l’appuntamento glamour di Parco Valentino organizzato in collaborazione con Automobile Club Torino, il Gran Premio che giunto alla sua 5ª edizione che farà sfilare 200 equipaggi da piazza Vittorio Veneto fino alla Reggia di Venaria.

Dieselgate: nuova azione legale del Codacons contro Governo e Volkswagen

Nuova azione legale del Codacons sul caso Dieselgate. L’associazione ha indetto per lunedì 24 giugno una conferenza stampa a Roma per illustrare tutti i dettagli dell’iniziativa e le novità sul fronte dell’inchiesta penale in corso a Verona, nella quale l’associazione è parte offesa.

Nel corso dell’incontro con la stampa il Codacons presenterà i dati sulle conseguenze per l’ambiente e per la salute umana derivanti dalle emissioni falsificate delle auto e una nuova denuncia a 104 Procure contro il Governo italiano (nelle persone dei Ministri dell’Ambiente, della Salute e dello Sviluppo Economico) e la casa automobilistica tedesca, alla luce di un recente studio che ha quantificato i morti in Italia causati dalle emissioni alterate delle automobili diesel, per concorso per omissione in omicidio colposo plurimo. Oltre alla denuncia penale, l’associazione illustrerà un’azione risarcitoria riservata alle vittime del Dieselgate e ai proprietari italiani di automobili del gruppo tedesco coinvolte nello scandalo.

Durante la conferenza, infine, saranno rese note le perizie eseguite dai tecnici incaricati dal Tribunale di Verona sulle auto Volkswagen e Porsche, che attestano, oltre ogni ragionevole dubbio, le alterazioni nelle emissioni e le conseguenze sul fronte ambientale.

Inaugurata oggi la 5^ edizione di Parco Valentino

Si è inaugurata oggi la 5ª edizione di Parco Valentino di Torino, l’importante mostra di automobili, che si svolgerà fino a domenica 23 giugno 2019.

Al taglio del nastro, Andrea Levy presidente della manifestazione, hanno partecipato tutti i rappresentanti delle case automobilistiche, delle istituzioni, rappresentate dall’Assessore regionale alle politiche produttive Andrea Tronzano e dagli Assessori del Comune di Torino Paola Pisano e Alberto Sacco.

Presenti anche il Presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani (nella foto), il Presidente di ASI, Alberto Scuro, il presidente di UNRAE, Michele Crisci, direttore di ANFIA, Gianmarco Giorda

Auto si arresta il calo delle vendite in Europa

Dopo 4 mesi di flessione, il mercato europeo dell’automobile fa segnare volumi di vendita in linea con quelli dello scorso anno, registrando un incremento di circa 600 unità.

Secondo l’ACEA, l’Associazione dei Costruttori europei, nel mese di maggio nell’Europa dei 28+EFTA sono state immatricolate 1.443.708 automobili contro 1.443.127 di maggio 2018 (+0,04%). Il cumulato del periodo gennaio-maggio 2019, invece, visti i risultati dei mesi precedenti, resta ancora in territorio negativo (-2,0%), archiviando 6.935.028 vendite contro 7.077.244 dei primi 5 mesi del 2018.

Performance opposte nel mese di maggio tra i 5 Major Markets, con Germania e Francia che aumentano il volume del proprio immatricolato rispettivamente del 9,1% e dell’1,2%, a fronte di Italia, Regno Unito e Spagna che, invece, flettono rispettivamente dell’1,2%, del 4,6% e del 7,3%”.

“Restano molto lontani i tempi in cui l’Italia rappresentava il secondo mercato europeo per dimensioni, – afferma Andrea Cardinali, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – ormai il nostro Paese si posiziona stabilmente al quarto posto, ma con una quota calante sul totale ed un divario crescente dal primo mercato, che resta sempre quello tedesco”.

“Al di là delle singole oscillazioni mensili, guidate anche da fattori stagionali e contingenti dei singoli mercati – conclude Cardinali – bisogna infatti sottolineare che nei primi 5 mesi di quest’anno l’Italia rappresenta appena il 13,5% del mercato EU28 (rispetto al 13,8% dello stesso periodo 2018) e raggiunge solo il 59,7% del mercato tedesco (rispetto al 63,2% dello stesso periodo 2018): a farne le spese non sono solo gli operatori del settore, ma tutto il sistema-Paese.”

(Fonte Unrae)

Nuova Zoe – il piacere della guida 100 % elettrica

Con la nuova Zoe il piacere di guida al 100% elettrica assume una nuova dimensione!

Il lancio della terza generazione del veicolo leader della gamma al 100% elettrica di Renault è un passo importante nella strategia del Gruppo per lo sviluppo dei veicoli elettrici su vasta scala.

Sette anni dopo la nascita di un veicolo pionieristico che si è attestato come la city car elettrica più venduta in Europa, Nuova Zoe cambia volto in termini di versatilità, qualità e tecnologia. Propone prestazioni valorizzanti fin dai primi livelli di allestimento, pur rimanendo accessibile.

L’evoluzione già a colpo d’occhio appare evidente. All’esterno, la vettura afferma il suo carattere senza rinunciare alla sua immancabile freschezza. Negli interni attua la rivoluzione, con un posto guida e una plancia interamente ridisegnati per un maggior comfort.

Sul piano tecnico, la nuova vettura della Casa francese offre al tempo stesso più autonomia, con una batteria da 52 kWh che aumenta il suo raggio d’azione fino a 390 chilometri in ciclo WLTP, e maggiori soluzioni di ricarica, grazie all’introduzione della ricarica in corrente continua (DC).

Aumenta, inoltre, anche il piacere di guida, grazie ad un gruppo motopropulsore più performante con una potenza di 100 kW.

Pioniere e leader della mobilità elettrica in Europa, Renault ha acquisito conoscenze uniche relativamente alle esigenze e alle attese di questo mercato in pieno sviluppo. Questa nuova vettura ne è la prova tangibile.

La famiglia 500 raggiunti tre milioni di vendite in Europa

È l’ennesimo record di questa straordinaria gamma – composta dai modelli 500, 500L e 500X – che cresce ed evolve continuamente.

Una nuova ed esclusiva Fiat 500C Star taglia il traguardo di tre milioni di vendite in Europa della famiglia 500, l’ennesimo record per una gamma vincente che ha conquistato il pubblico, l’auto urbana per chi ricerca stile e mobilità; la versatile 500L, l’ideale per le giovani famiglie; e la 500X, il crossover tutto italiano con cui vivere “avventure metropolitane” di tutti i giorni.

La famiglia 500, inoltre, rappresenta un successo a livello internazionale: infatti, il 62% delle vendite si registra al di fuori dall’Italia, che resta in il primo mercato davanti a Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna.

Tra i segreti di questo successo vi è la proprio capacità di esplorare nuovi territori realizzando a una famiglia di vetture molto diverse tra loro per vocazione, forma e carattere, ma che condividono la stessa matrice: la Fiat 500.

Simbolo del Made in Italy che si afferma nel mondo grazie a stile italiano, innovazione continua e qualità premium, la Fiat 500 ha rotto le regole tradizionali del suo mercato, dimostrando che una piccola city car può diventare un trionfo globale ed essere la capostipite di una famiglia di vetture simpatiche e accessibili che assicurano la massima libertà di scelta e di utilizzo.

E oggi, la Fiat 500 compie un passo avanti presentando la sua nuova gamma che si arricchisce di aggiornamenti importanti, tra cui spiccano le due nuove versioni top di gamma Star e Rockstar.

Spazio anche alla nuova 500X che si è rinnovata completamente lo scorso settembre per continuare a giocare un ruolo da protagonista: fin dal lancio nel 2014, infatti, è sempre stata leader nel segmento in Italia e stabilmente nella top dieci in Europa. Fiore all’occhiello dell’industria nazionale, la nuova 500X coniuga stile e design senza tempo con una tecnologia innovativa capace di soddisfare le nuove esigenze di mobilità. Non a caso, è stata la prima vettura del marchio Fiat a introdurre i nuovi motori FireFly Turbo 1.0 e Turbo 1.3, due propulsori efficienti e innovativi che rappresentano l’ennesimo primato tecnologico del Gruppo nel campo motoristico.

Completa la famiglia 500, la confortevole 500L che continua a essere la risposta ideale per le famiglie moderne.

Parco Valentino, continuano ad aumentare le adesioni alla 5ª edizione

Sono saliti a 54 i Brand che parteciperanno agli eventi della 5ª edizione del motor show torinese, pari a una rappresentanza del 98% del mercato automobilistico italiano: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Bugatti, Chevrolet, Citroën, Dacia, Dallara, DR, Fiat, Fioravanti, Ford, GFG Style, Giannini, Honda, Hyundai, Italdesign, Jaguar, Jannarelly, Jeep, KIA, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lexus, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz, Militem, Mitsubishi, Mole Automobiles, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Automobili Pininfarina, Porsche, Quadro Vehicles, Renault, SsangYong, SEAT, Škoda, Smart, SPICE-X, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Toyota, Volkswagen, XEV e Yamaha.

Da mercoledì 19 giugno Torino darà vita a un’edizione da record non solo per il numero di
espositori, ma anche per la spettacolarità degli eventi dinamici in cartellone, a partire dalle Parade che daranno spettacolo a partire dalle ore 20, in via Roma. Si vedranno sfilare monoposto di Formula 1 lungo le vie del centro città, e a seguire supercar, prototipi e novità delle sfilate che vedranno alla guida presidenti e amministratori delegati dei brand, oltre ai giornalisti e ai collezionisti provenienti da tutta Italia che porteranno nella capitale dei motori oltre 300 vetture da sogno.

Sul sito http://www.parcovalentino.com è possibile consultare il calendario degli eventi e scaricare il biglietto elettronico gratuito di Parco Valentino.

Aci: aumentano i veicoli sulle strade, +1,3% in un anno.

Per 39 milioni di auto gli italiani spendono 154 miliardi di euro.

Il prelievo fiscale sulla mobilità stradale sale a 66,8 miliardi €.

Aumentano i veicoli sulle strade italiane: come evidenziato nell’Annuario Statistico ACI ed in Autoritratto 2018, online su www.aci.it, il parco veicolare è cresciuto di 670.000 unità nel 2018, con un incremento dell’1,3% rispetto al 2017, per un totale di 51,6 milioni di mezzi. Le auto sono passate da 38,5 a 39 milioni e le moto da 6,7 a 6,8 milioni.

Allargando l’analisi all’ultimo decennio, il totale segna +7,6% grazie all’exploit di moto (+10,8%) e auto (+7,3%), mentre i veicoli industriali registrano +5,9% e gli autobus +1,3%. Tra le quattro ruote, aumentano di nove volte i veicoli elettrici e raddoppiano quelli a gpl o metano. Oggi le auto ecologiche rappresentano il 9,3% del totale circolante.

Aumentano anche i veicoli nelle città di oltre 250.000 abitanti, ma la loro incidenza sul totale nazionale diminuisce: nel 2000 giravano nei centri urbani 172 vetture ogni 1.000 in Italia, mentre oggi il numero è calato a 136.

Su base nazionale si contano 645 auto ogni 1.000 abitanti, ma in Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Umbria il rapporto supera le 720 vetture per mille residenti. Tra i Comuni, spiccano Catania (715 auto per 1.000 abitanti) e Torino (653).

Sale l’età media: 14 anni e 4 mesi per le auto a benzina, 9 anni e 8 mesi per le diesel. Il 56% delle quattro ruote circolanti ha più di dieci anni e le Euro 0 sono il 9,5% del totale (con punte ben maggiori in Campania e Calabria).

Analizzando i dati del Pubblico Registro Automobilistico, nel 2018 si contano complessivamente 2,4 milioni di nuove immatricolazioni (-1,9% rispetto all’anno precedente), a cui vanno aggiunti 4 milioni di passaggi di proprietà e 1,8 milioni di radiazioni. Delle 1,5 milioni di auto radiate per esportazione o demolizione, solo il 5,3% sono Euro0 e Euro1, pari all’1,7% delle auto più inquinanti ancora in circolazione.

L’Annuario Statistico dell’ACI fotografa anche i costi sostenuti dagli italiani per l’automobile: nel 2018 sono stati spesi 154 miliardi di euro, l’1,6% in più rispetto all’anno precedente. L’esborso maggiore se ne va nell’acquisto (50,1 miliardi), poi in carburante (39,4 miliardi) e manutenzione (25,6 miliardi). Tutte le voci sono in aumento, così come il gettito fiscale complessivo dei trasporti su strada che passa da 64,5 a 66,8 miliardi di euro in un anno.

Blog su WordPress.com.

Su ↑