Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Nautica

Ucina: 19 – 24 settembre 2019 il Salone Nautico di Genova

Nel 2019 il Salone Nautico di Genova, giunto alla  59° edizione è in programma a dal 19 al 24 settembre.

L’Assemblea dei Soci UCINA Confindustria Nautica ha riunito gli imprenditori della nautica da diporto italiana per confrontarsi sulle attività svolte e delineare i futuri progetti associativi.

In questa occasione, sono state annunciate le date del 59°Salone Nautico Internazionale che si terrà a Genova dal 19 al 24 settembre 2019.

Una decisione che conferma la soddisfazione degli operatori del settore nei confronti della manifestazione riconosciuta quale asset strategico per presentare al mercato internazionale i propri prodotti e per consolidare e promuovere l’immagine delle proprie aziende.

“L’indagine di Customer Insight realizzata da GRS Research&Strategy ha rivelato che oltre il 78% dei nostri espositori è soddisfatto del posizionamento della manifestazione. Percentuale che incrementa decisamente e sfiora il 100% per la riconferma di partecipazione all’edizione 2019 ” – ha dichiarato il Direttore Commerciale del Salone Nautico, Alessandro Campagna.

L’edizione 2018 del Salone Nautico si è conclusa con numeri di assoluta rilevanza: 174.610 visitatori, il 16% in più rispetto allo scorso anno, di cui oltre 57.000 stranieri, 951 brand esposti su oltre 200.000 mq tra spazi a terra e in acqua. 62 sono state le nuove partecipazioni, il 58% delle quali dall’estero. Gli operatori e i giornalisti esteri che hanno partecipato alla missione incoming organizzata da ICE Agenzia in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica sono stati 150, provenienti da 27 Paesi.

 

Salone Nautico Genova: come arrivare

Il crollo del ponte Morandi ha comportato una revisione della viabilità stradale nella zona Ovest della città e per chi arriva a Genova da ponente. Le soluzioni scelte sono il risultato di una serie di tavoli di lavoro permanenti, grazie ai quali sono state attivate da subito una serie di misure per rendere la circolazione alternativa più fluida possibile. I flussi di traffico sono monitorati 24 ore su 24 in ottica di eventuali ottimizzazioni.

 

Per chi arriva da ovest in auto:

Chi proviene dal ponente ligure e dalla Francia con l’A10, da Ventimiglia e da Savona – deve uscire obbligatoriamente al casello di Genova Aeroporto e per immettersi sul percorso urbano che porta all’innesto della nuova strada Guido Rossa .
Da qui si può rientrare in autostrada al casello autostradale di Genova Ovest imboccando la A7 in direzione Milano/Torino o la A12/E80 in direzione Livorno.

Il Salone Nautico è comunque raggiungibile proseguendo il percorso urbano tramite la sopraelevata Aldo Moro.

 

In auto da nord (Torino, Milano) a Genova:

Chi arriva da Torino dovrà proseguire sulla A21, oltre il bivio della A26, e immettersi , tramite la diramazione Predosa Bettole sull’ A7 in direzione Genova e utilizzre in uscita i caselli di Genova Ovest o Genova Est.

Nulla cambia per chi arriva a Genova in auto da Milano tramite l’autostrada A7: l’uscita al casello di Genova Ovest consente l’accesso diretto sulla sopraelevata Aldo Moro per raggiungere il Salone Nautico. In alternativa è possibile immettersi sull’A12 e  proseguire fino al casello di Genova Est, scendendo poi direttamente verso la zona di piazzale Kennedy, il tradizionale punto di riferimento per i visitatori del Salone Nautico.

 

In auto da Est (Roma, Firenze, Bologna, Livorno, La Spezia) a Genova:

Il traffico stradale proveniente da est tramite l’autostrada A12, ha diverse opzioni per raggiungere la città senza modifiche di percorso rispetto al passato.  Dall’uscita di Genova Est si raggiunge agevolmente la zona del Salone Nautico. L’uscita di Genova Nervi offre due percorsi, quello di Corso Europa e quello di Corso Italia, tramite i quali si arriva anche in questo caso direttamente a Piazzale Kennedy.

 

A Genova in treno:

Le linee ferroviarie da e per Milano, Bologna, Roma e per il ponente (Ventimiglia e Francia) funzionano regolarmente.
E’ stato potenziato il servizio delle linee dei treni metropolitani, grazie all’accordo con Ferrovie dello Stato e Regione Liguria.

Bentley official car-auto ufficiale del 58° Salone nautico di Genova

Sono molti i motivi per visitare il 58° Salone Nautico di Genova: dalla tradizione alla passione, dal sogno alla realtà di un mondo – quello nautico – che viene rappresentato da un pubblico fortemente coinvolto.

La passione è anche il filo conduttore del Gruppo Fassina, “La Passione ci Guida pay-off del gruppo” che da due anni è il Concessionario Esclusivo per il mercato Italiano di uno dei marchi che da sempre alimenta i sogni del mondo automobilistico, Bentley.

La Presenza di Bentley Milano, a questa 58° edizione del Nautico, non è causale, ma ci riconduce ai valori del brand Anglosassone, quanto alla tradizione ed al fascino che da sempre rappresenta questo appuntamento Genovese.

“Vi è un gesto che unisce simbolicamente l’automobilista al marinaio ed è nelle mani, nel come impugna il volante dell’automobile e come le mani si poggiano sul timone della barca, dichiara Ado Fassina Dealer Principal Bentley Milano. Un gesto che crea idealmente quella forte appartenenza che lega i due mondi, per questo siamo felici di poter aggiungere una stilla di passione a questa 58° edizione del Salone Nautico di Genova” con l’empatia che il marchio Bentley sa generare”.

Bentley Milano, Official Partner del Salone, avrà un ruolo attivo, con 4 vetture di cortesia, gestite come sempre da UCINA, che quest’anno potrà contare sulla vettura che ha rivoluzionato il concetto di lusso nel segmento degli Sport Utility Vehicle, Bentley Bentayga e la berlina di lusso per antonomasia, la Bentley Mulsanne.

All’interno del Salone, invece nell’area VIP, sarà esposta la nuova ed affascinante  Bentley Continental GT, l’essenza del brand anglosassone, fondato da Walter Owen Bentley nel 1919 a Cricklewood, nei dintorni di Londra.

Nautica: Arkos porta a Genova la sua flotta di gommoni e barche.

La 58° edizione del Salone Nautico di Genova vedrà ancora una volta la presenza del rinato cantiere Arkos che torna in fiera con la sua flotta di gommoni e barche a motore di piccola e media dimensione.

Due anni d’intenso lavoro di creazione, affinamento di prestazioni, dettagli e design, collaborazioni importanti e soprattutto feedback positivi da parte di clienti e appassionati. Questo il recente bagaglio del cantiere vercellese che arriva a Genova con la sua flotta di battelli e barche pronte a suscitare ancora una volta la curiosità e gli apprezzamenti del pubblico e degli addetti ai lavori.

A catalogo Arkos presenta ora undici modelli.

Il Salone di Genova sarà il primo palcoscenico internazionale sia per l’Arkos 23 Jaws, per quanto riguarda la categoria rib, sia per il 647 Sundeck, per quanto concerne invece le imbarcazioni.

I materiali performanti e di alta qualità, la massima stabilità, un design curato e una forte attenzione alle richieste di customizzazione del cliente, sono le caratteristiche alla base delle scelte di produzione del cantiere.

La già nota poppa dei gommoni, unica per design e prestazioni, mantiene l’imbarcazione sempre in assetto grazie alla sua forma particolare ‘a rondine’. Questi gommoni tagliano l’acqua come un coltello e riducono al minimo l’attrito, garantendo sicurezza e comfort in tutte le fasi della navigazione, con un occhio di riguardo all’ecologia, limitando anche il consumo di carburante. Fiore all’occhiello di questi gommoni made in Italy sono quindi le prestazioni, capaci di lasciare a bocca aperta anche i più navigati gommonauti. Caratterizzati da uno scafo spazioso e sicuro, un deck molto personalizzabile, dai colori alle rifiniture e ai materiali infallibili, come l’Hypalon e la fibra di carbonio – i gommoni Arkos coniugano tecnologia, stile e prestazioni in un look accattivante e riconoscibile.

Barche e gommoni sono studiati sia per chi sceglie comode e tranquille uscite in mare con la famiglia o, gli amici, sia per chi si dedica alla pesca o agli sport acquatici, grazie a una progettazione attenta ai materiali e alle qualità costruttive, che strizza l’occhio alla comodità, ma anche alla performance.

Nautica: Oceanis 46.1 presente al Salone Nautico di Genova.

Anteprima europea allo yachting festival di Cannes dall’11 al 16 settembre e al Salone Nautico di Genova dal 20 al 25 settembre 2018

Fedele alla reputazione delle barche Oceanis, per il nuovo Oceanis 46.1, grazie a una vasta scelta di arredi, sarà un piacere viverci a bordo.

L’imbarcazione vanta tutte le caratteristiche di un grande yacht senza sacrificare la velocità e la qualità dei suoi interni unici per una barca di queste dimensioni.

Non è un caso che l’Oceanis 46.1 sarà presentato in anteprima in Australia, paese di velisti esperti di alto livello.

Dopo Sydney ad agosto, questa barca potrà essere ammirata nei principali saloni nautici europei – compreso il Nautico di Genova – e americani nell’autunno 2018.

L’Oceanis 46.1 nasce da un disegno di Finot-Conq, utilizzando lo stesso apprezzassimo scafo con la forma a ‘tulipano’ .

Il ponte è stato pensato per avere un pozzetto molto più grande rispetto ad altre barche sul mercato e gli spazi sono sapientemente distribuiti.
Il grande tavolo del pozzetto è stato pensato per ospitare fino a otto persone e offre rifugio anche alla zattera di salvataggio. Le manovre sono facilitate portando tutti i wich vicino al timone, creando un ampio spazio libero su entrambi i lati della tuga vicino alla porta di accesso, dove si trovano due eleganti lettini reclinabili con porta bevande, per il sole e il relax. All’occorrenza questi possono essere facilmente rimossi e portati a prua.
La poppa dell’Oceanis 46.1 offre anch’essa lo stesso livello di comfort e benessere. Un solo gradino separa il pozzetto dall’enorme piattaforma consentendo un facile accesso al mare.  Da apprezzare anche la griglia integrata a poppa della timoneria che permette di cucinare dalla piattaforma o dal pozzetto.

L’impressionante spazio supplementare a favore del comfort e dell’abitabilità può essere visto in tutti gli aspetti degli accessori interni. I grandi oblò dello scafo portano molta luce naturale nel cuore della barca, garantendo profondità ed eleganza negli interni e offrendo una vista mozzafiato sull’orizzonte. Gli interni possono essere personalizzati scegliendo tra rovere chiaro spazzolato o mogano e queste scelte possono essere estese a molte delle opzioni.

Il modello Oceanis 46.1 a cinque cabine, con due differenti layout di cucina (a L o longitudinale) e un’ampia scelta di opzioni, ha tutto ciò che le compagnie di charter possono chiedere ed è destinata a diventare uno standard nei porti turistici di tutto il mondo.

Progettato per essere accessibile e facile da usare, oltre alle gioie della vita a bordo, l’Oceanis 46.1 offre una maggiore sicurezza per tutti i tipi di equipaggio. Con le sartie diagonali verso l’interno e quelle verticali che arrivano esterne sulla falchetta, si crea molto spazio sui passavanti in coperta. Equipaggiata di serie con randa avvolgibile all’interno dell’albero e di fiocco autovirante, tutte le drizze e le scotte sono riportate a due winch, presenti su entrambe le postazioni dei timoni. Il sistema di governo con doppia pala del timone offre un maggiore controllo nella navigazione a vela. Oltre a queste caratteristiche principali, i diversi piani di armamento e l’ampia gamma di opzioni consentono di personalizzare ogni barca, in base alle richieste dell’armatore.

58° Salone Nautico a Genova dal 20 al 25 settembre.

Genova 03 settembre 2018: Nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi alla presenza del Sindaco di Genova, Marco Bucci, il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il presidente dalla Camera di Commercio di Genova Paolo Odone, è stata presentata la 58ª edizione del Salone Nautico, in programma a Genova dal 20 al 25 settembre.

Il legame tra il Salone Nautico, la storica manifestazione che mobilita l’interesse dell’intero mondo della nautica, e il territorio genovese, quest’anno, assume , dopo il tragico crollo di ponte Morandi, – un particolare significato. Un’edizione importante per dimostrare l’intatta vitalità della città e l’appeal di uno degli eventi che concorrono a promuovere l’immagine di Genova nel mondo.

Saranno 948 gli espositori con un +7,2% di crescita rispetto al 2017.
Tra i nuovi arrivati  ben il 58% provengano dall’estero.
“La città di Genova non si è mai fermata – ha dichiarato il sindaco Marco Bucci.

Genova è raggiungibile con aerei, treni e in automobile esattamente come lo era prima del 14 agosto. Il turismo non si è mai fermato e il dato significativo è quello dell’Aeroporto che ha segnato il 40% di traffico in più rispetto ad agosto dello scorso anno; allo stesso modo, in queste settimane, i turisti hanno continuato ad arrivare in città e le disdette sono state prossime allo zero. Chi verrà a visitare il Salone Nautico – conclude il sindaco – troverà Genova pronta ad ospitarlo: bella ed accogliente, ricca di appuntamenti extra Salone oltre che aperta per far visitare tutte le sue bellezze artistiche e naturali”.

“Si annuncia un Salone Nautico di altissimo livello ha dichiarato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti –, un evento che conferma il grande prestigio che ne ha fatto, nel corso dei decenni, un punto di riferimento per il settore e per gli appassionati. In particolare, questa 58ª edizione, si svolge in un momento molto delicato per Genova: visitarlo non è solo un’occasione per ammirare un città stupenda, ma un atto di cittadinanza attiva per farla rinascere ancora più in fretta dopo la tragedia di ponte Morandi. Da 58 anni il Salone Nautico, e oggi più che mai, è simbolo della capacità di fare sistema per progettare insieme il futuro. Il dato più positivo e confortante che emerge è la volontà, il desiderio da parte di tutti – enti locali, espositori, sponsor, produttori – di restare uniti e procedere in un’unica direzione, quella del rilancio di Genova e del sostegno a un settore in grande crescita, strategico per Genova e la Liguria”.

“Genova con il Salone Nautico avrà un banco di prova importante e saprà mostrarsi anche per la sua bellezza – è la dichiarazione del presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria – Per questo sentiamo forte la responsabilità di sia verso le aziende del nostro settore che hanno confermato la loro presenza al Salone Nautico sia verso la città che lo ospita. Nessuno ha fatto un passo indietro, perché il Salone è uno strumento fondamentale per l’industria nautica, da difendere e sostenere. Da 58 anni siamo orgogliosi di fare la nostra parte per Genova. E questo sarà il Salone Nautico più bello di sempre”.

Nautica: a settembre l’appuntamento con Vele d’Epoca

Dal 5 al 9 settembre torna l’appuntamento biennale con le Vele d’Epoca di Imperia – Panerai Classic Yachts Challenge. Una quattro giorni particolarmente sentita dalla città e che porta nel ponente ligure una delle più belle flotte d’imbarcazioni d’epoca del mondo.

Le Vele d’Epoca di Imperia si confermano un appuntamento imperdibile per appassionati, velisti e, soprattutto, per i cittadini, perché poche regate possono dirsi così ben integrate con la vita di una città. VDE diventa quindi un evento che coinvolge e integra al meglio i valori della tradizione, dello sport e della cultura di mare con il principio ispiratore di divulgare questi valori e fonderli con una città che farà da quinta a questa manifestazione.

L’organizzazione è curata delle VDE, Assonautica Imperia, che con il 2018 ha un nuovo direttivo composto da Enrico Meini nel ruolo di Presidente.

Il programma, attualmente in via di ultima definizione, sarà ricco di eventi e favorirà la gioiosa partecipazione di equipaggi, famiglie e visitatori; grazie anche alla stretta collaborazione con il Comune di Imperia che concede la disponibilità del Museo Navale per le attività di segreteria e molti eventi collaterali, che coinvolgeranno il mondo delle scuole, proprio per avvicinare fin da subito i più giovani alla cultura marinaresca.

Il villaggio della regata si svilupperà in Calata Anselmi coinvolgendo tutto Borgo Marina e lo Yacht Club di Imperia si occuperà del coordinamento delle attività a mare.

Tra le novità di quest’anno, la possibilità di seguire le regate in diretta streaming, sia dai dispositivi mobili, sia attraverso un Led Wall, ubicato in prossimità del palco in Calata Anselmi.

Automotive Partner di questa edizione sarà il gruppo FCA con il suo brand Alfa Romeo. Una flotta di quattro modelli sarà a disposizione di ospiti e regatanti come courtesy car. Vele d’Epoca e Alfa Romeo condividono un DNA che sintetizza stile, competizione e passione e proprio per questa ragione FCA ha deciso di abbinarsi a un evento così importante del calendario velico internazionale.

Nate nel 1986 da una felice intuizione di Pier Franco Gavagnin, direttore di Portosole Sanremo, le Vele d’Epoca di Imperia sono diventate un appuntamento fondamentale delle regate classiche nel Mediterraneo. Al primo raduno parteciparono all’incirca trenta imbarcazioni, un numero importante che segnò il primo passo per la crescita esponenziale della manifestazione.

Per l’edizione 2018, le Vele d’Epoca di Imperia, hanno il prezioso contributo della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona, del Comune e di Regione Liguria con il Patrocinio della Marina Militare.

Nautica: aperta la prevendita biglietti per il 58°Salone Nautico a Genova

E’ attiva la prevendita online dei biglietti del 58°Salone Nautico organizzato da UCINA Confindustria Nautica a Genova dal 20 al 25 settembre prossimi.

È possibile effettuare l’acquisto dei biglietti online mediante carta di credito sul sito www.salonenautico.com, attraverso VivaTicket, al costo di 15 euro (più diritti di prevendita) e presso tutti i punti vendita VivaTicket in Italia il cui elenco completo è disponibile al link: https://www.vivaticket.it/.

Il 58 Salone Nautico, che aprirà i battenti tra 45 giorni, è punto di riferimento per l’intero settore della nautica da diporto in Europa e nel Mediterraneo. Un evento unico che mette in mostra in un solo contesto espositivo l’identità di ogni segmento rappresentato, evolvendosi in un Salone multispecialista su 4 settori: accessori, vela, fuoribordo e motoryacht-superyacht.

Negli ultimi anni, la manifestazione si è evoluta seguendo la crescita del mercato: l’andamento dell’industria della nautica da diporto in Italia si conferma positivo per il terzo anno consecutivo, consolidando il Salone Nautico come punto di riferimento a livello internazionale.
Il 58 Salone Nautico è, inoltre, in prima linea per la salvaguardia del mare. L’organizzazione del Salone Nautico ha avviato numerose attività nella direzione della sostenibilità ambientale. Questo impegno è volto anche al conseguimento della certificazione Internazionale ISO 20121. Tra le iniziative, UCINA patrocina One Ocean Foundation, un progetto dello Yacht Club Costa Smeralda che ha scelto quale ambasciatore Mauro Pelaschier.

Ad arricchire la 58ma edizione del Salone Nautico, la collaborazione con i main sponsor, Bentley – official car -, Fastweb, VisionOttica e Afex.

L’edizione 2017, ha visto 884 brand esposti, 1.100 imbarcazioni esposte tra terra e mare e 148.228 visitatori con un incremento del 16,5% rispetto al 2016.

 

INFORMAZIONI UTILI

Quando: Da giovedì 20 settembre a martedì 25 settembre dalle ore 10:00 alle ore 18:30

Dove:Piazzale Kennedy, 1 – Genova (GE)

Costi biglietti: INTERO: € 15,00 – RIDOTTO*: € 13,00

Il biglietto è in omaggio per tutti i ragazzi nati dopo l’1.01.2005 solo se accompagnati da un adulto.

Ingresso gratuito anche per gli accompagnatori di persone disabili se impossibilitate a entrare autonomamente.

Per maggiori informazioni: www.salonenautico.com

Nautica: Benetti battezza “Spectre”

Dopo “Quantum of Solace” e “Diamonds Are Forever” è la volta di “Spectre”, il terzo yacht varato da Benetti per John Staluppi, talentuoso imprenditore newyorchese. M/Y “Spectre” è un Mega Yacht Full Custom di 69 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio realizzato su cinque ponti. Il nome è ancora una volta un omaggio a James Bond mentre lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics. L’interior design, firmato dall’Interior Style Department di Benetti, richiama lo stile Déco e quello Liberty di alcune atmosfere indoor francesi, mentre le linee esterne filanti e moderne sono disegnate da Giorgio M. Cassetta.

L’armatore sceglie Benetti per la terza volta e ancora una volta celebra la sua passione per James Bond, protagonista della saga di film ispirati ai romanzi di Ian Fleming. John Staluppi, innamorato dell’eccellenza del Made In Italy, ha infatti chiamato “Spectre”, dal titolo del celebre film di 007 del 2015, il suo ultimo megayacht realizzato totalmente su misura e varato a Livorno.

Il progetto di questa originale imbarcazione è sviluppato intorno alle più recenti tecnologie della nautica e sull’abbinamento di diversi stili e filosofie per gli arredamenti degli interni, con richiami ad epoche lontane – gli anni Venti francesi – accostati a dettagli moderni.

M/Y “Spectre” è un 69 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio sviluppato su cinque ponti, totalmente custom, con piscina e “touch and go” per l’elicottero, che può ospitare nel più assoluto comfort 12 persone: il layout prevede due cabine armatoriali ─ di cui una con terrazza privata, zona prendisole e vasca idromassaggio ─, due vip sul Main Deck e due ospiti sul ponte inferiore.

Sintesi delle più avanzate tecniche progettuali e costruttive di Benetti, MY “Spectre” dispone della tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics, novità assoluta per questa tipologia di imbarcazioni, un sistema che permette un notevole incremento della stabilità di navigazione e il miglioramento del comfort di bordo grazie a 4 pinne stabilizzatrici e a 3 lame regolabili verticalmente.

Le linee dello scafo Hi Speed Cruising Hull, concepite dallo studio di progettazione olandese Mulder Design, sono studiate per ottenere la massima efficienza di navigazione con un’autonomia di 6.500 miglia a 12 nodi e per garantire una velocità di 21 nodi, superiore del 30% rispetto a una carena dislocante tradizionale.

Le linee esterne sono state disegnate da Giorgio M. Cassetta, che si è dichiarato innamorato del progetto e orgoglioso di aver preso parte alla realizzazione di uno yacht così tecnologicamente avanzato: “Amo molto Spectre. È un esempio perfetto di sintesi virtuosa tra le culture dell’armatore e del cantiere costruttore. John e Jeanette Staluppi, con la loro grande esperienza ed energia, ci hanno portato ad immaginare uno yacht completo di tutto quanto si possa desiderare su questa taglia. Benetti ha raccolto la sfida di costruirlo con altissimi standard e profusione di innovazioni tecnologiche. Lo splendido risultato è una soddisfazione che il mio studio porterà con sé negli anni a venire”.

Lo stile degli interni, creato dall’Interior Style Department di Benetti, richiama quello di alcuni hotel e boutique francesi, e si distingue dalle precedenti barche di Staluppi perché più classico e moderno. La pavimentazione del salone principale, per esempio, prende ispirazione da quella di un resort parigino dallo stile Déco caratterizzato da forme simmetriche e geometrie nette, qui arricchito con tocchi moderni grazie alla scelta dei tessuti Armani. Altri richiami di gusto francese sono rappresentati dalle finestrature, che si rifanno a quelle dei più caratteristici negozi Liberty parigini.

Con il varo di “Spectre” Benetti si avvia verso un periodo di incredibile attività che vedrà protagonisti yacht di grandi dimensioni. La stagione nautica 2018/2019 prevede infatti oltre 7 consegne di yacht Full Custom a partire dai 47 metri di lunghezza tra cui i 3 Giga yacht, di oltre 100 metri ciascuno, al momento in lavorazione in parallelo nel cantiere di Livorno.

Blog su WordPress.com.

Su ↑