Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Raduni

Milano Autoclassica 2019: la presenza di ASI

Dal 22 al 24 novembre è in programma la nona edizione di Milano AutoClassica, salone di fine stagione ospitato nei padiglioni di Fiera Milano Rho.

Tra i vari partecipanti ci sarà anche l’Automotoclub Storico Italiano con un programma ricco di appuntamenti e iniziative.

L’esposizione sarà dedicata principalmente ai 100 anni della Zagato, azienda milanese celebre in tutto il mondo per il suo design funzionale, ricercato e innovativo.

Tra le vetture esposte ci sarà l’Alfa Romeo 6C 1500 GS “Testafissa” del 1933, che con i colori della Scuderia Ferrari si aggiudicò la vittoria di classe alla Mille Miglia del 1934: Al volante c’era la “Marocchina”, al secolo Anna Maria Peduzzi, pilotessa dell’epoca.

In un perfetto parallelo tra passato e presente dello straordinario connubio Zagato-Alfa Romeo, sarà esposta anche la TZ3 Stradale, una delle nove costruite dall’atelier milanese nel 2011 come evoluzione delle storiche TZ1 e TZ2 degli anni ’60.

Il marchio Zagato sarà celebrato in una serie di conferenze a tema, che si terranno domenica mattina 24 novembre alla presenza di numerose personalità del settore riguardante l’auto storica.

Sabato 23 novembre, dalle ore 9.30, si svolgeranno le finali dei Trofei ASI con le prove di precisione cronometrica allestite nell’area esterna.

Alfa Romeo 8C Competizione: all’Asta di Wannenes a Milano AutoClassica

A Milano AutoClassica, in occasione dell’Asta di Wannenes del 23 novembre prossimo, il lotto principale sarà la bellissima Alfa Romeo 8C Competizione, l’unico esemplare verniciato nel colore Maserati Blu Notturno. L’auto, ordinata da un amico personale di Sergio Marchionne per una scommessa fra i due, rappresenta senza dubbio al meglio i valori di funzionalità e bellezza di una vera gran turismo. Per chi volesse partecipare all’asta, la stima di questa vettura va da 240.000 a 400.000 euro.

Nata nel 2007 dalla matita di Wolfgang Egger su espressa volontà di Sergio Marchionne come manifesto mondiale delle straordinarie capacità di design e di tecnica del marchio Alfa Romeo, l’Alfa Romeo 8C Competizione fu realizzata in soli 500 esemplari, i cui ordini si esaurirono in pochi giorni.

Uno dei più cari amici di Sergio Marchionne, acquirente di un esemplare, scommise che se Marchionne fosse riuscito ad acquisire l’Opel avrebbe scelto il colore della sua 8C tra i soli tre previsti (Rosso Pastello Micallizato, Nero Micallizato e Giallo Micallizato) in caso contrario avrebbe scelto lui stesso un colore fuori della tavolozza prevista, e così avvenne.

Nel dicembre del 2010, presso il circuito di Balocco, fu consegnato uno splendido e unico esemplare di Alfa Romeo 8C Competizione, la 176° su 500 prodotte, nel colore Blu Notturno, colore Maserati, con gli interni di pelle pieno fiore di colore nero trapuntato, le pinze dei freni di colore giallo e il set di valigie in coordinato. Quest’auto con il suo esclusivo colore è (insieme all’esemplare acquistato dall’attuale presidente della Ferrari S.p.a. John Elkann che ne possiede una di colore Blu Oceano) una delle uniche due Alfa Romeo 8C Competizione di colore blu, esistenti al mondo.

Autostoriche: Coppa Milano – Sanremo 2020 torna a Rapallo.

Dopo più di 100 anni dalla sua nascita, anche nel 2020 si disputerà la gara italiana più ricca di storia: la leggendaria Coppa Milano – Sanremo, che si arricchisce di molte novità per quanto riguarda la competizione e il percorso.

La manifestazione, che da sempre ha una grande attrattiva per gli equipaggi italiani e stranieri, maschili e femminili, si correrà dal 26 al 28 marzo 2020.

Lungo il percorso di oltre 700 chilometri, i “bolidi di ieri”attraverseranno molte città di Lombardia, Piemonte e Liguria e paesaggi dal fascino intramontabile. La partecipazione alla corsa sarà anche quest’anno a numero chiuso: saranno ammesse al massimo 100 auto, costruite tra il 1906 e il 1976, munite di passaporto F.I.V.A, o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti a un registro di marca.

All’interno di questa dodicesima Rievocazione Storica si terrà, come da tradizione, la prestigiosa “Coppa delle Dame” concepita, per la prima volta agli inizi del secolo scorso, grazie alla cospicua partecipazione di equipaggi femminili e all’intuito degli organizzatori della Coppa Milano – Sanremo.

La manifestazione prenderà il via giovedì 26 marzo con il ritrovo degli equipaggi presso l’Autodromo di Monza, dove si disputeranno le verifiche preliminari, i giri liberi in pista e la parata inaugurale delle vetture. Dopo un passaggio nel centro di Monza, le auto partiranno alla volta di Milano, dove saranno esposte per tutto il pomeriggio all’interno del Palazzo del Senato, nel cuore della città. La partenza ufficiale della gara avverrà nella serata, dalla sede AC Milano di Corso Venezia.

Venerdì 27 marzo, dal centro cittadino, gli equipaggi si presenteranno ai nastri di partenza per percorrere gli oltre 700 chilometri di gara previsti con l’obiettivo di onorare sportivamente una delle più antiche e prestigiose competizioni automobilistiche.

La prima giornata di corsa giungerà, come da tradizione, a Rapallo, dopo aver attraversato paesaggi straordinari e suggestivi.

Gli equipaggi transiteranno nelle Langhe e sosteranno nella zona di Alba per il break intermedio.

Il 28 marzo sarà il giorno della sfida definitiva: da Rapallo a Sanremo gli equipaggi affronteranno le ultime prove cronometrate in vista del traguardo che solitamente è raggiunto dalle prime vetture a metà pomeriggio del sabato.

Per garantire alla competizione un’immagine internazionale ancora maggiore, la Coppa Milano – Sanremo, dopo l’arrivo nella Città dei Fiori si sposterà a Montecarlo per il gala dinner e la cerimonia finale di premiazione.

Le iscrizioni alla Milano – Sanremo resteranno aperte fino al 1 marzo 2020.

Per altre informazioni è possibile prendere contatto con la segreteria organizzativa di Equipe GrandPrix:  Tel.+39 0234538354 / race.office@milano-sanremo.it

Sulle Strade del Promontorio 4^ edizione: 27 ottobre 2019

L’Automobile Club di Genova, in collaborazione con il Veteran Car Club Ligure e il Comune di S. Margherita Ligure, organizza la quarta edizione del raduno “Sulle strade del promontorio”, manifestazione che si snoderà su di un percorso turistico riservato a vetture costruite entro il 1989. A insindacabile giudizio degli organizzatori potranno però essere ammesse vetture costruite dopo tale data purché d’importante significato storico. Le vetture dovranno essere in regola con il Codice della Strada e i conducenti dovranno tenere una condotta di guida prudente nel rispetto dello stesso Codice e delle indicazioni che riceveranno dalle autorità e dagli organizzatori. Dopo la partenza davanti alla Sede dell’Automobile Club di Genova (Viale Brigate Partigiane) l’itinerario (per un totale di 59 Km) proseguirà verso il quartiere di Genova Molassana, per toccare, attraverso la statale 45 di Val Trebbia, il comune di Bargagli sino al bivio con il traforo delle Ferriere. Il percorso della manifestazione proseguirà sulla statale 225 della Fontanabuona sino al bivio per Lumarzo. I partecipanti transiteranno poi da Pannesi; Uscio; Recco per proseguire sull’Aurelia e, attraverso la Ruta, raggiungere Santa Margherita Ligure.

Le iscrizioni, (vedi link http://www.genova.aci.it/IMG/pdf/scheda_iscrizione-2.pdf) dovranno pervenire all’Automobile Club di Genova entro le ore 12 del 26 ottobre 2019

Domenica 22 settembre: 6° Meeting Internazionale “Città di Torino”

Era il 1957 quando l’ingegnar Dante Giacosa disegnò la mitica 500, piccolissima utilitaria con un motore a due cilindri e dalla velocità massima di 85 chilometri orari. Si trattava di una vettura che avrebbe contribuito in modo rilevante alla rinascita dell’Italia nel periodo del Boom economico.

Dopo 62 anni la mitica Fiat 500 è ancora e sempre più sulla cresta dell’onda e la sua eterna giovinezza sarà degnamente festeggiata a Torino, sua città natale, domenica 22 settembre, in quello che promette di essere un evento memorabile: il 6° raduno Internazionale “Città di Torino” organizzato dal Fiat 500 Club Italia.

L’incontro avrà inizio sin dal mattino presto presso il parcheggio FCA di Corso Giovanni Agnelli, davanti alla palazzina che racchiude una parte importante della storia della beniamina su quattro ruote.

Alle 10 si terrà l’inaugurazione ufficiale dell’evento davanti alle autorità cittadine che daranno il benvenuto agli equipaggi, iscritti da molte regioni italiane.

Poiché la 500 è un’auto che ama fare del bene ed è sempre impegnata in progetti di solidarietà, anche quest’anno si è scelto di dedicare la manifestazione alla squadra di calcio 100%, composta da ragazze e ragazzi guariti da tumore pediatrico. La prima squadra frutto della collaborazione tra UGI, Torino FC e l’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Alle 11, gli equipaggi iscritti potranno vivere l’emozione di entrare nello stabilimento FCA accompagnati da un esperto Driver e prendere parte alla parata sulla storica pista di collaudo Mirafiori.

Le 500 continueranno poi a rombare per le strade cittadine della capitale piemontese, prima di raggiungere il Mirafiori Motor Village all’interno del quale si terrà il pranzo.

Auto Storiche: La Pontedecimo-Giovi è pronta

C’è molto attesa, non solo negli ambienti liguri legati al motorismo storico, per l’edizione 2019 della rievocazione storica della Pontedecimo – Giovi, un tempo significativa competizione automobilistica di velocità in salita ed oggi apprezzata manifestazione nazionale di regolarità auto storiche a calendario Asi organizzata dal Veteran Car Club Ligure in collaborazione con AMT Genova, con LCDA e DRT  Automotive e con il patrocinio della Regione, della Città Metropolitana di Genova, della Provincia di Alessandria e dei Comuni di Genova, CIV Carlo Felice, Voltaggio, Mignanego, Campomorone. L’appuntamento è per sabato e domenica prossimi. Alla manifestazione motoristica sono attese una sessantina di auto storiche provenienti da tutta la penisola.

Tra i gioielli a quattro ruote da ammirare e fotografare ci saranno sicuramente la Mercedes 300 SL roadster prototipo, recentemente protagonista a Monza in occasione della sfilata dei piloti prima del Gran Premio di Formula 1, una Mercedes Ala di Gabbiano, una Lancia Aurelia B24, una Lancia Aprilia Siluro del 1947, la Cisitalia cabriolet del ’49  appartenuta a Luchino Visconti, una Porsche speedster, una Fiat 508 Coppa d’Oro e ben 3 Jaguar E.   Il programma prevede l’arrivo a Genova presso l’hotel S.Biagio nella tarda mattinata di sabato. Dopo le verifiche gli equipaggi si sposteranno nel Centro di Genova, in Piazza Fontane Marose ed in salita Santa Caterina , dove le vetture verranno esposte per la gioia degli appassionati del rombo antico. I partecipanti invece andranno alla scoperta delle bellezze paesaggistiche dell’entroterra genovese a bordo dello storico “Trenino di Casella” con il quale raggiungeranno il paese di S.Olcese dove è prevista una degustazione di prodotti locali. Quindi sempre a bordo del Trenino storico faranno ritorno a Genova e la cena sarà ospitata a Palazzo Durazzo. Domenica 22 settembre la manifestazione entrerà nel vivo e protagoniste assolute saranno le auto storiche, pronte a sfidarsi sui pressostati della regolarità. Con partenza alle 8.20 le oldcars affronteranno, con strada chiusa al traffico veicolare, la salita che da Pontedecimo porta al Passo dei Giovi; quindi si dirigeranno a Voltaggio, faranno tappa da La Chiara, transiteranno sul Passo della Bocchetta e raggiungeranno Campomorone per una nuova sosta riordino. A seguire scenderanno a Pontedecimo e percorreranno per la seconda volta, sempre con strada chiusa, la mitica salita che conduce al Passo dei Giovi. Consegnate le tabelle di marcia, scenderanno dal Passo dei Giovi e si fermeranno a Villa Orsi per il pranzo e le premiazioni.

Info ed iscrizioni: 345 2120980 info@vccligure.com

Fare beneficenza con un raduno di auto storiche

Organizzato dalla Pubblica Assistenza Croce Bianca di Torrazza, in collaborazione con la Pro Loco di Sant’Olcese, domenica 15 settembre è in programma il 1° Raduno Auto d’Epoca. L’iniziativa sarà denominata anche 2° Memorial Andrea Terrile (appassionato di automobilismo e Ufficiale di Gara dell’Automobile Club di Genova che ha perso la vita nel 2014) e 1° Memorial Roberto Trucco (ex Milite della Croce Bianca).

Il programma della manifestazione prevede la concentrazione dei veicoli iscritti, tra le ore 8,30 e le 10,30 a Vicomorasso (Ge). Di seguito la sarà la partenza per un giro turistico sulle strade della vallata.

Gli organizzatori fanno sapere che è gradita la prenotazione prendendo contatto una dei seguenti numeri telefonici: 3497990673 – 3472358715.

L’intero ricavato della manifestazione andrà in beneficenza alla Croce Rossa di Sant’Olcese; alla Croce Bianca di Torrazza e alla Croce d’Oro di Manesseno.

Auto storiche – Albenga: Primo Raduno Fiat 500 #Plastic Free

Domenica 1° settembre ad Albenga, in provincia di Savona, è in programma la quinta edizione del raduno “Made in Italy, in 500 sotto le Torri”.

Si tratta un incontro con una connotazione particolare, essendo il primo raduno che strizza l’occhio all’ambiente.

La filosofia del Fiat 500 Club Italia è sempre stata quella di mettere le persone al centro dell’attenzione e in quest’ottica è di estremo interesse anche la salvaguarda dell’ambiente in cui le persone vivono. Per questo motivo l’impegno verso una sensibilità ecologica si sta facendo sempre più rilevante.

In quest’ottica il fiduciario del Coordinamento Riviera delle Palme, Alessandro Vinotti, ha deciso di organizzare il primo raduno #PlasticFree. Durante questa manifestazione sarà distribuito un gadget eco-friendly: una borraccia di alluminio in sostituzione delle comuni bottigliette di plastica.

I rappresentanti della ditta Culligan per il trattamento delle acque saranno presenti con il proprio stand per riempire le borracce all’occorrenza e dare informazioni sull’utilizzo dell’acqua domestica per il consumo delle famiglie, sottolineando il grande risparmio economico e la netta diminuzione dell’ingombro di rifiuti pro-capite rappresentato da bottiglie monouso.

«Ho sempre ritenuto la 500 un’auto immortale, evergreen, e ritengo personalmente che il mezzo che ci rappresenta, possa essere anche portavoce di un movimento positivo di sensibilizzazione che ci proietti in un futuro migliore, ricco di possibilità» afferma il presidente fondatore del Fiat 500 Club Italia, Domenico Romano.

Blog su WordPress.com.

Su ↑