Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Raduni

19° Cruisin’ Rodeo: il più storico raduno di auto americane in Italia.

 Il 9 e 10 luglio 2022 presso il “Driver Diner” a Como è in programma il più importante raduno di Auto Americane in Italia.

L’entrata è gratuita  e per i partecipanti che si presenteranno con Auto Americane verrà consegnata una borsa di benvenuto.

Dall’Italia e dall’Europa sono attesi appassionati con autovetture come Muscle Car, PickUp, Off Road, Van, Oldies; Fifties, Pre-War, Hot-Rat-Street Rod e molte altre.

Il programma completo sarà pubblicato direttamente sul sito ufficiale: www.cruisinrodeo.it

Per altre informazioni Mail: info@cruisinrodeo.it – press@bikerfest.it Web: www.cruisinrodeo.it  – www.drivercomo.it

Aperte le iscrizioni per l’11° Raduno Suzuki 4X4 in Piemonte.

– Al via le iscrizioni dell’edizione 2022 del raduno dedicato a tutte le 4×4 firmate Suzuki 

– L’11° raduno si terrà il prossimo 24 settembre in Piemonte, nella zona del Monviso e prevede percorsi spettacolari, con varianti di diverse difficoltà 

– L’evento è aperto a tutti i possessori di modelli Suzuki 4×4 

Sarà una delle zone più suggestive del Piemonte a fare da cornice all’11° Raduno 4×4 Suzuki. La Casa di Hamamatsu ha scelto l’area a ridosso delle Alpi del Monviso per il tradizionale incontro annuale dedicato a tutte le Suzuki 4×4, fissato per sabato 24 settembre.
La natura con i suoi paesaggi e percorsi mozzafiato, non sarà l’unica protagonista della giornata che verrà resa unica grazie anche alla passione per la guida in offroad, per l’avventura e alle delizie dei prodotti tipici che si potranno gustare durante la sosta del pranzo. 

Tutti possono partecipare al Raduno 4×4 Suzuki a bordo di una vettura di Hamamatsu a trazione integrale, senza alcuna limitazione legata al modello o all’anno di produzione. Anche chi possiede vetture con una più spiccata vocazione stradale può unirsi all’evento e vivere appieno la sua atmosfera coinvolgente. Inoltre non è nemmeno necessario avere esperienza di guida off-road: l’organizzazione sceglie percorsi che soddisfano ogni genere di appassionato. L’evento prevede un tracciato base diviso in due tipologie di percorso: uno dedicato ai veicoli con marce ridotte e uno dedicato alle vetture AllGrip Auto o Select. I percorsi alterneranno tratti asfaltati a semplici sterrati fino ad affrontare varianti più tecniche, dedicate alle vetture dotate di marce ridotte.
L’itinerario sarà ben segnalato, con assistenza continua e garantita. Il personale dello staff aprirà la carovana e supporterà i partecipanti nei punti strategici, in modo che tutti possano affrontare il percorso in sicurezza.
Dopo la pausa pranzo, nel pomeriggio, i più intraprendenti potranno divertirsi mettendosi alla prova in un parco giochi off-road allestito in modo professionale con ostacoli artificiali all’interno di un ambiente circoscritto e sicuro.

Anno dopo anno, il Raduno Ufficiale Suzuki 4×4 si è affermato l’evento più atteso dagli appassionati dei modelli 4×4 e richiama ogni anno un pubblico sempre più numeroso.
Tanti personaggi famosi, specie del mondo dello sport, si annunciano tra i partecipanti a questa 11a edizione. Saranno presenti all’evento la campionessa del mondo di pattinaggio artistico Carolina Kostner, una habitué dell’adventure meeting e il samurai della cucina Hirohiko Shoda, meglio noto come Chef Hiro. Ospite speciale anche Lorenzo Codecà, plurititolato alfiere Suzuki nel Campionato Italiano Cross Country Rally che sarà accompagnato dalla Suzuki JIMNY in configurazione T2.

Il programma del raduno
Sabato 24 settembre: ore 8.00 – 9.15 Ritrovo dei partecipanti e registrazioni; ore 8.15 Briefing per illustrazione del percorso e del programma della giornata; ore 9.30 Partenza del Raduno; ore 13.00 – 13.30 Arrivo e sosta per il pranzo; ore 15.00 Parco giochi off-road; ore 16.30 Saluti finali e chiusura evento.

Ulteriori dettagli saranno forniti in seguito all’interno del sito ufficiale del Raduno Suzuki 4×4.

Da oggi, giovedì 19 maggio, è possibile iscriversi all’11° Raduno 4×4 Suzuki attraverso il sito dedicato all’evento https://auto.suzuki.it/raduno4x4/
All’interno del sito verranno fornite tutte le informazioni relative al Raduno 4×4 Suzuki.
È possibile contattare direttamente anche l’agenzia DrivEvent Adventure, che collabora con Suzuki nell’organizzazione della manifestazione, scrivendo alla mail info@tour4x4.it oppure chiamando i numeri 05831531720 e 3338303079.
DrivEvent Adventure è in grado di indicare strutture convenzionate per soggiornare in loco nei giorni del Raduno. 

A Recco sabato 14 maggio raduno moto storiche Guzzi.

Saranno un centinaia le motociclette d’epoca appartenenti al Registro Storico della moto Guzzi  che sabato prossimo,  14 maggio, faranno tappa a Recco.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Giorgio Parodi, nell’ambito del GP Days, la tre giorni motoristica e aviatoria in programma a Genova dedicata alla mitica Moto Guzzi nel centenario della fondazione.

Il corteo delle moto di particolare pregio storico, provenienti da tutta Italia e da molte città europee, prenderà il via  dall’Istituto Giannina Gaslini di Genova. Dopo aver percorso l’Aurelia faranno tappa a Recco tra le ore 9,45 e le 10 e saranno esposte sul lungomare Bettolo ospitati dall’Amministrazione comunale. “Diamo il benvenuto a tutti coloro che parteciperanno – ha dichiarato il sindaco Carlo Gandolfo -. Eventi come questo attirano appassionati da tutta Italia e dall’Europa e rappresentano l’occasione perfetta per presentare e valorizzare le eccellenze del nostro territorio”

Pontedecimo – Giovi: una gara rimasta nella storia.

Nata il 20 aprile del 1922 grazie all’Auto Moto Club, che poi diventerà dell’Automobile Club di Genova, che ne detiene tutt’oggi il marchio, la Pontedecimo – Giovi può essere considerata la veterana delle corse liguri.

Il primo pilota a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro fu Armando Rabagliati alla media di quasi sessantaquattro chilometri orari (63,399 per la precisione) su di una Hispano Suiza. Soltanto nel 1926, Federico Valpreda su Chiribiri, riuscì a battere questo record con una media di 63,582 chilometri orari.

Tra i vincitori famosi della gara va ricordato Piero Ghersi (su Maserati) che arrivò, pari merito, con il mitico Tazio Nuvolari (alla guida di un’Alfa Romeo) nell’edizione del 1931 alla media oraria di 85,03.

Nel 1965, con la potenza dei motori sempre più elevata, si decise di accorciare il chilometraggio della gara.

Quell’edizione fu vinta da Franco Rovetta su Abarth 2000. L’anno successivo, il 1965, a scalare per primo il valico dei Giovi fu l’allora semi sconosciuto, Sandro Munari su Lancia Flavia Sport.

 L’ultima edizione della gara di velocità in salita si disputò nel 1967. A scrivere il proprio nome nell’albo d’oro fu Peter Schetty a bordo di un’Abarth 2000.

Numerosi i genovesi che parteciparono a questa storica competizione: ad iniziare da tre piloti che poi diventeranno Presidenti della Scuderia del Grifone ancora oggi in attività; da Luigi Bottino a Luigi Tabaton e Enrico Gibelli. Tra questi proprio Gibelli che prese il via a ben cinque edizioni. Tra gli altri nomi Leonardo e Giorgio Durst, Giuseppe Giacomini, Enrico Vacca e tanti altri che non è possibile menzionarli tutti.

Da segnalare anche la partecipazione di Luigi Mimmo Cevasco a bordo di un’Innocenti Mini 850 berlina che scalò, nel 1967, i Giovi con il tempo di 3’33’’. “La vettura, ci fa sapere Cevasco, era completamente di serie e mi era stata prestata per l’occasione. A quei tempi correvo prevalentemente in pista su vetture monoposto.

 Cevasco è ancora in attività e, a oggi, ha preso il via a ben 565 gare.

Quest’anno si celebra il centenario dalla prima edizione della Pontedecimo – Giovi. La Manifestazione è organizzata dalla Scuderia Valpocevera in collaborazione con l’Automobile Club di Genova e Primocanale. Dalla decisione di conferire a questa ricorrenza il giusto tributo è nato il raduno “Centenario Pontedecimo – Giovi”. La manifestazione per auto storiche ricorderà una delle competizioni, dove è stata scritta la storia dell’automobilismo nazionale.

Tra l’altro la rievocazione della Pontedecimo Giovi è stata inserita tra le manifestazioni che fanno parte delle Ruote nella Storia, il format creato da Automobile Club d’Italia e da ACI Storico, dedicato ai possessori di auto d’epoca, che desiderano utilizzare il proprio gioiello a quattro ruote in un ambiente turistico e culturale di eccellenza.

Questo è il programma della manifestazione:

Domani, Venerdì 29 aprile, dalle ore 18 a Genova in Piazza De Ferrari sono in programma le operazioni preliminare e l’esposizione delle vetture che prenderanno il via.
Esposizione e verifiche delle auto
Sabato 30 aprile 2022 sempre da Piazza De Ferrari alle ore 10 è prevista la partenza. Quaranta minuti dopo i partecipanti arriveranno al riordino a Bolzaneto.

Attorno alle ore 11tranitando transito da Pontedecimo partecipanti affronteranno la salita verso il Passo dei Giovi. Da Mignanego al valico la strada sarà chiusa al traffico.

Il tracciato (Mignanego – Passo Dei Giovi) sarà percorso due volte.

Alle ore 13 è previsto l’ arrivo a Villa Serra di Comago passando per Busalla – Casella – Sant’Olcese dove si concluderà la manifestazione.

Loano: 7° Raduno “In 500 per la C.R.I.”

Il 1° maggio torna a Loano (SV) un appuntamento ormai consolidato con i motori e la solidarietà: il raduno “In 500 per la C.R.I.”, giunto alla sua settima edizione.

L’evento, dedicato alle storiche bicilindriche di serie e derivate, è infatti destinato a sostenere le attività del locale comitato della Croce Rossa Italiana e si inserisce tra le iniziative a carattere benefico che sono uno dei must del Fiat 500 Club Italia (che – lo ricordiamo – da anni è testimonial Unicef e collabora con la Band degli Orsi dell’Ospedale Gaslini di Genova).

Il raduno è organizzato dal Coordinamento Riviera delle Palme, da poco passato sotto la guida del fiduciario Alessandro Cucci, che ha sostituito Alessandro Vinotti, divenuto recentemente vicepresidente nazionale del sodalizio dedicato alla mitica utilitaria.

Il programma prevede il ritrovo degli equipaggi dalle 8,30 alle 11 in Corso Roma (all’altezza della Casetta dei Pescatori del Mare), dove si svolgeranno le operazioni di registrazione delle vetture. Alle 10 è previsto un giro turistico guidato del centro storico, a cura dello staff dell’Associazione Marinara Lodanum. Alle 11,30 aperitivo offerto dai Bagni “Sole Mare” e, alle 12, partenza per il giro panoramico. Alle 13 pranzo presso i Bagni Ristorante Virginia.

La ripresa del regolare svolgimento delle manifestazioni era ciò che i cinquecentisti aspettavano da molti mesi, ma le colorate vetturette rappresentano un’attrattiva di grande richiamo anche per il pubblico di residenti e turisti. La Fiat 500, icona indiscussa di stile e auto del sorriso, non delude mai chi le si accosta, anche solo come semplice spettatore di un evento del genere.

Il 2 e 3 luglio a Berlino la ventesima edizione dei BMW Motorrad Days

Il più grande raduno mondiale di BMW Motorrad si terrà per la prima volta nella capitale tedesca.

Monaco/Berlino. La ventesima edizione dei BMW Motorrad Days si svolgerà il 2 e 3 luglio 2022 presso la fiera di Berlino. Subito dopo il Pure&Crafted Festival (1° luglio), il più grande raduno mondiale di BMW Motorrad porterà per la prima volta i fan da tutto il mondo nella capitale tedesca.

“Crediamo che Berlino sia la location perfetta per i BMW Motorrad Days. Una città internazionale che offre una ricca esperienza culturale, una vasta gamma di escursioni e uno stile di vita unico: Berlino ha tutto ciò che serve per rendere i BMW Motorrad Days di quest’anno ancora più variegati ed emozionanti”, ha dichiarato il Dr. Markus Schramm, Head of BMW Motorrad. Il cuore della produzione internazionale di moto BMW batte a Berlino da 53 anni nello stabilimento della città: praticamente ogni moto BMW porta con sé l’aria di Berlino nei suoi pneumatici.

Oltre ai nuovi prodotti, alle spettacolari acrobazie, alle opportunità di test ride e ai ride-away, ci sarà anche molto altro in serbo per i visitatori. Gli appassionati di moto di tutto il mondo hanno già inserito l’appuntamento nelle proprie agende. Anche i visitatori provenienti da paesi lontani come Stati Uniti, Giappone o Australia, i piloti sportivi, di touring e di enduro, i fanatici della personalizzazione o gli appassionati di sport a due ruote, vivranno un’esperienza incredibile ai BMW Motorrad Days. Sia durante il giorno, nell’ampio parco, tra vecchie e nuove moto, sia la sera, con musica dal vivo.

Lo Streetbike Stunt Show, il Trial Show e l’FMX Show spingono le leggi della fisica al limite. La grande tradizione degli steep wall rider, invece, rivive nell’Original Motodrom, il più antico steep wall itinerante del mondo. Qui, Donald Ganslmeier e il suo team, in sella a moto storiche, sfrecceranno sulle tavole di legno con uno stile mozzafiato. Gli appassionati di customizzazione saranno invece completamente accontentati nell’Area Wheels.

Oltre al gran numero di giri di prova offerti a bordo dell’intera gamma di prodotti, si potranno anche visitare in moto gli affascinanti dintorni di Berlino e Brandeburgo. I visitatori potranno esplorare il paesaggio partecipando a speciali test ride e a tour enduro guidati. Anche gli aspiranti motociclisti che ancora non possiedono la patente potranno provare una moto BMW. Saranno disponibili anche sessioni di prova di enduro.

E’ in arrivo la nuova Triumph Adventure Experience  – tappa anche in Val Trebbia

Triumph Motorcycles si prepara a lanciare la nuova Triumph Adventure Experience Italia: una nuova formula che punta ad abbinare, in un mix innovativo ed emozionante, le più diverse declinazioni di avventura in moto.

Tre formule diverse: Sport, Discover o Wild.

Tre diverse aree geografiche: Val Trebbia, Veneto e Maremma Toscana.

Tre weekend tra maggio e giugno in sella alla gamma Tiger 2022, con diversi modelli disponibili e selezionati sulla base della coerenza tecnica con l’itinerario previsto:

L’agile, dinamica e divertente Tiger Sport 660 con anteriore da 17”

Le perfette declinazioni di Gran Turismo stradale: Tiger 900 GT Pro, Tiger 1200 GT e Tiger 1200 GT Explorer, con anteriore da 19”

Le performanti adventure bike focalizzate sull’offroad: Tiger 900 Rally Pro, Tiger 1200 Rally Pro e Tiger 1200 Rally Explorer, con anteriore da 21” 

Differentemente dalle edizioni della Triumph Adventure Experience attive da tempo in Galles e dallo scorso anno nel sud della Spagna, l’edizione italiana non proporrà la classica formula della “scuola di guida offroad”: i contenuti didattici, a cura di istruttori esperti e qualificati, volti a migliorare il proprio stile di guida e la sicurezza su strada e in offroad, saranno miscelati con “ingredienti” in puro stile Triumph:

Il piacere di scoprire luoghi sorprendenti ed esclusivi, normalmente chiusi al pubblico

L’emozione di guidare attraverso alcuni degli scenari naturalistici più convolgenti del nostro Paese, si asfalto o su sterrato

Il divertimento di mettere in pratica i contenuti didattici in modo dinamico, all’interno di un percorso offroad immerso tra gli ulivi e anche tra i cordoli di un circuito

La magia di una notte passata sotto le stelle immersi nella natura o al relax di un hotel a 4 stelle dopo un’intensa giornata di guida.

Le iscrizioni alla nuova Triumph Adventure Experience Italia apriranno il prossimo 14 aprile, quando verranno comunicati tutti i dettagli del programma delle 3 experience.

Per ulteriori informazioni e pre-iscrizioni è possibile visitare il sito web dedicato (www.triumphmotocycles.it/TAE)  e contattare la segreteria organizzativa:

Email:  info@triumphadventurexperienceitalia.it

Tel: 338 6395019

I 100 anni della Pontedecimo Giovi

Il 29 e 30 aprile si celebrano i 100 anni della Pontedecimo Giovi.

Nel 2022 si celebra il centenario dalla prima edizione della mitica cronoscalata Pontedecimo – Giovi, la quale ha contribuito allo sviluppo dello sport dell’automobile come lo conosciamo oggi.

A questa grande classica hanno preso parte piloti che sono entrati nella storia dell’automobilismo, come Tazio Nuvolari, Enzo Ferrari e Sandro Munari, solo per citarne alcuni.
La Scuderia Valpocevera in collaborazione con Primocanale e Automobile Club di Genova hanno deciso di conferire a questa ricorrenza il giusto tributo al “Centenario Pontedecimo – Giovi”, un raduno per auto storiche per ricordare e ridare luce a quei magici anni e mezzi storici.

Ecco il programma.

Venerdì 29 aprile 2022

dalle ore 18 esposizione e verifiche delle autovetture in Piazza De Ferrari di Genova;

ore 20:30 Cena di gala Terrazza Colombo di Genova.

Sabato 30 aprile 2022

ore 10 partenza da Piazza De Ferrari di Genova;

ore 10:40 riordino presso Bolzaneto;

ore 11 (circa) transito da Pontedecimo verso la salita al Passo dei Giovi su un tratto di strada chiuso al traffico da Mignanego al valico dei Giovi.

A seguire trasferimento passando per Busalla – Casella – Sant’Olcese.

Ore 13 arrivo a Villa Serra di Comago seguito da aperitivo e pranzo con prodotti tipici liguri. Per terminare la giornata è poi prevista la cerimonia di premiazione.

Pillole di storia della Pontedecimo Giovi

Il 20 agosto 1922 nasce, organizzata dall’Auto Moto Club di Genova (diventerà poi RACI e infine AC Genova) presieduta da Emilio Borzino, la prima edizione della gara di velocità in salita Pontedecimo Giovi. Quella prima edizione fu vinta da Armando Rabagliati su Hispano Suiza a una media di oltre 63 chilometri orari.

Nel 1961 diventò gara valida per il Campionato europeo della specialità. I piloti al via furono 102.

Tra i vincitori della Pontedecimo Giovi va segnalato l’ex aequo tra Piero Ghersi su Maserati 2500 e Tazio Nuvolari su Alfa Romeo 8c 2300 Monza nel 1931.

Non essendo più possibile effettuare la manifestazione nel quartiere di Pontedecimo, divenuto nel frattempo periferia di Genova, nel 1965 la gara prese, la denominazione Mignanego Giovi e il tracciato divennero di 4 Km.

 L’ultima gara di velocità si corse il 15 ottobre 1967.

Negli anni 80, organizzata dalla Scuderia Valpolcevera, Presieduta da Silvano Parodi la gara si trasformò in una competizione di slalom.

La gara con la stessa denominazione, organizzata sempre dalla scuderia Valpolcevera, ma con un altro staff dirigente, prosegue sino a oggi.

La denominazione della gara è stato registrato, da anni, dall’Automobile Club di Genova che a tutt’oggi detiene il dominio del marchio.

Automobilismo: Regolarità al Porto Antico di Genova.

Nell’inedita manifestazione al Porto Antico di Genova, organizzata domenica scorsa dal Veteran Club Ligure, hanno preso parte oltre cinquanta vetture.

Dopo le nove prove di regolarità la vittoria è andata al genovese Arturo Bottaro su Mini seguito da Enrico Scotto (Lancia Artena). Nella classifica generale il terzo gradino del podio è andato a Giuseppe Fasciolo (Alfa Romeo).

In quarta e quinta posizione si sono piazzati rispettivamente Marco Varosio (Lancia Fulvia Coupé) e Marcello Spina (MG TA).

Tra le vetture sulla linea di partenza alcune Lancia Fulvia HF e Delta Integrale 16V, Alpine Renault, Alfa TZ, AC Cobra e Porsche 718 RSK. Per veicoli più anziani interessante la presenza di una Lancia Ardea, Appia, l’Aurelia B50, Mercedes 220 del 1959, l’Austin Seven di Francesco Gismondi e la prestigiosa Lancia Artena Cabriolet del 1934 portata in gara da Enrico Scotto (nella foto).

Foto dal sito internet del Veteran Car Club Ligure

Blog su WordPress.com.

Su ↑