Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Regolarità auto storiche

Coppa Liburna Historic: tra gli iscritti Maurizio Verini, vincitore nel 1974.

La Scuderia Falesia con Aci Livorno alla chiusura delle iscrizioni sono ben quaranta le adesioni tra le quali spicca quella del Campione emiliano, vera icona delle corse su strada.

Le sfide cronometrate saranno sulle strade diventate un mito: oltre 270 rilevamenti su 175 km di prove: in media uno ogni 600 metri. La base della manifestazione sarà a Bolgheri, l’affascinante borgo nell’entroterra della Costa degli Etruschi.

In programma per il 13 e 14 maggio tra le adesioni anche diversi “nomi” del panorama nazionale della specialità tra tutti spicca Maurizio Verini.

 Dopo ben 56 anni dalla prima edizione, la Coppa Liburna, che torna sulle “sue” strade con una sfida di “regolarità a media” per auto storiche, proponendo le stesse prove speciali di un tempo, quelle degli anni d’oro di una delle gare più significative d’Italia.

Un grande ritorno, quindi, quello di un nome che richiama a momenti di grande storia sportiva, un appuntamento che vede tra gli iscritti Maurizio Verini, che vinse la Liburna con la Fiat X1/9 prototipo nel 1974, anno in cui si aggiudicò anche il titolo tricolore, “anticamera” del Campionato Europeo conquistato l’anno successivo. Il pilota di Riolo Terme sarà al via con una Ford Sierra 4×4.

Ai nastri di partenza anche il genovese portacolori della Scuderia del Grifone Marco Gandino, attuale campione italiano in carica, con una Lancia Delta integrale. L’elenco dei partecipanti vede anche l’equipaggio femminile, sempre targato Grifone, formato da Alexia Giugni con la figlia Caterina Leva, a bordo di un’Alpine A110. Alexia vanta due titoli italiani femminili, nel 2021 ha lottato per lo scudetto fino all’epilogo contro Gandino e quest’anno al “Montecarlo Historique” è arrivata decima assoluta e prima della classifica femminile.

A Settembre la 32ª edizione del  Gran Premio Nuvolari.

La macchina organizzativa del Gran Premio Nuvolari 2022 è in piena attività.

La manifestazione internazionale di regolarità riservata alle auto storiche promossa da Mantova Corse, che da 32 anni rende omaggio al più grande pilota di tutti tempi, il leggendario Tazio Nuvolari è n programma tra il 15 e il 18 del mese di settembre.

Quest’anno, nel 130° anniversario della nascita del campione mantovano – fanno sapere gli organizzatori -, sarà realizzato un evento unico ed esclusivo, un “museo itinerante” di auto storiche con l’obiettivo di emozionare e appassionare il grande pubblico e celebrare nello stesso tempo il mito del pilota che ha fatto la storia dell’automobilismo internazionale.

Dal 15 al 18 settembre 2022 gli equipaggi si cimenteranno in un affascinante percorso in tre tappe: 1.100 km tra i paesaggi più suggestivi del Nord- Centro Italia, attraversando Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Toscana e Veneto.

La manifestazione, ideata e organizzata dal 1991 da Mantova Corse, si svolgerà nel rispetto delle normative F.I.A, F.I.V.A. e A.C.I. Sport.

Anche quest’anno sarà organizzato il GPN Green: un’iniziativa ad alto tasso di ecologizzazione. L’impatto ambientale provocato dalla circolazione delle vetture storiche partecipanti all’evento verrà compensato dalla piantumazione, in aree selezionate, di un numero tale di alberi ad alto fusto da bilanciare l’emissione totale di CO2.

Il percorso del Gran Premio Nuvolari rappresenta la sintesi delle eccellenze italiane.

Si inizia con una novità: giovedì 15 settembre, dopo le verifiche ante gara, si svolgerà un prologo notturno, un percorso cittadino di 7,5 km tra le strade di Mantova. Sarà il saluto della Città riservato ai partecipanti stranieri provenienti da tutto il mondo.

Venerdì 16 settembre le auto storiche partiranno da Piazza Sordello, il cuore della città lombarda. Attraverseranno le suggestive strade dell’Emilia, fino ad arrivare all’Autodromo di Modena, dove si terranno il break per il pranzo e le prove cronometrate. Si continuerà poi sugli Appennini e in pista a Imola, all’interno del celebre “Autodromo Enzo e Dino Ferrari” di Formula 1, infine sulle colline romagnole verso il Mare Adriatico con arrivo a Cesenatico.  A seguire il pernottamento a Rimini.

Sabato 17 settembre, la seconda tappa, vedrà un percorso nuovissimo: da Rimini verso Firenze, passando dal Passo La Calla, da Stia, fino al Passo della Consuma, poi la zona del Chianti, e il break a Borgo Scopeto, tra i cipressi alti e stretti delle colline senesi. Nel pomeriggio gli equipaggi percorreranno le strade aretine con i controlli a timbro di Montevarchi e Pieve Santo Stefano, verso il passo di Viamaggio.

La Repubblica di San Marino accoglierà la manifestazione con l’ultimo gruppo di prove cronometrate della giornata e il controllo a timbro in Piazza della Libertà, all’apice del Monte Titano.

L’arrivo della seconda tappa sarà a Rimini.

Domenica 18 settembre gli equipaggi saranno di ritorno verso Mantova. Il percorso riserverà loro le ultime sfide, le decisive per decretare il vincitore. Partendo da Rimini, si confronteranno con le prove cronometrate di Meldola, passando poi da Faenza, ospiti della Scuderia di Formula 1 Alpha Tauri. L’arena di piazza Ariostea sarà il colpo d’occhio che Ferrara riserverà ai concorrenti provenienti da tutto il mondo. Sarà poi la volta del  rientro in terra mantovana, attraverso i controlli a timbro di Bondeno e Revere.

La manifestazione si concluderà a Mantova, dopo 1.100 km.

L’evento in onore di Nuvolari è la quarta prova del Campionato Italiano Grandi Eventi di ACI Sport, del quale fanno parte anche la Coppa delle Alpi, la Coppa Milano Sanremo, la Coppa d’Oro delle Dolomiti e la Targa Florio Classica.

Le richieste di registrazione, da effettuarsi esclusivamente sul sito www.gpnuvolari.it, rimarranno aperte fino al 31 luglio 2022. Al Gran Premio Nuvolari sono ammesse vetture fabbricate dal 1919 al 1976 munite di passaporto F.I.V.A., o fiche F.I.A. Heritage, o omologazione A.S.I., o fiche ACI Sport /ACI Storico, o certificato d’iscrizione al registro storico A.A.V.S.

Automobilismo: Regolarità al Porto Antico di Genova.

Nell’inedita manifestazione al Porto Antico di Genova, organizzata domenica scorsa dal Veteran Club Ligure, hanno preso parte oltre cinquanta vetture.

Dopo le nove prove di regolarità la vittoria è andata al genovese Arturo Bottaro su Mini seguito da Enrico Scotto (Lancia Artena). Nella classifica generale il terzo gradino del podio è andato a Giuseppe Fasciolo (Alfa Romeo).

In quarta e quinta posizione si sono piazzati rispettivamente Marco Varosio (Lancia Fulvia Coupé) e Marcello Spina (MG TA).

Tra le vetture sulla linea di partenza alcune Lancia Fulvia HF e Delta Integrale 16V, Alpine Renault, Alfa TZ, AC Cobra e Porsche 718 RSK. Per veicoli più anziani interessante la presenza di una Lancia Ardea, Appia, l’Aurelia B50, Mercedes 220 del 1959, l’Austin Seven di Francesco Gismondi e la prestigiosa Lancia Artena Cabriolet del 1934 portata in gara da Enrico Scotto (nella foto).

Foto dal sito internet del Veteran Car Club Ligure

XIII Rievocazione Storica della Coppa Milano – Sanremo domani il via.

La manifestazione prenderà il via domani e si correrà dal 31 marzo al 2 aprile 2022 con il medesimo spirito di sempre e la stessa passione dei gentlemen drivers che la idearono nel 1906.

L’edizione 2022 si prepara ad un’edizione ricca di novità logistiche e sportive: se da un lato il percorso per oltre 700 chilometri offrirà ai “bolidi di ieri” la scoperta di paesaggi dal fascino intramontabile attraverso i territori di Lombardia, Piemonte e Liguria fino a raggiungere la suggestiva Costa Azzurra, dall’altro le oltre 100 prove di speciali (di cui 6 di media) non mancheranno di rendere la gara ancora più coinvolgente e accattivante.

Saranno una settantina le vetture di grande prestigio e valore storico che prenderanno parte alla manifestazione, con equipaggi italiani ed internazionali, entusiasti di tornare in pista prendendo parte alla competizione che anche quest’anno si riconferma protagonista all’interno del Campionato Italiano Grandi Eventi 2022 di ACI Sport, riservato alle gare di regolarità classica.

Tra le vetture in gara si potranno ammirare un’Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929, insieme a una Jaguar XK-120 del 1952 e a un’Alfa Romeo GTA Junior del 1973, esemplari ricchi di fascino e attrattiva.

Grande attesa per il quartetto di Mercedes 300 SL Gullwings, l’iconica “Ali di Gabbiano” della Casa di Stoccarda, vettura leggendaria oltre che dall’inestimabile valore storico.

La Coppa Milano – Sanremo per la prima volta prenderà ufficialmente il via domani, giovedì 31 marzo, presso l’Autodromo Nazionale di Monza, luogo di culto del motorsport. La manifestazione, in occasione dei 100 anni dell’Autodromo, renderà omaggio al leggendario Tempio della Velocità con un’esperienza senza precedenti riservata ai partecipanti. Infatti, oltre alle tradizionali verifiche tecniche, sportive e ai sempre entusiasmanti giri liberi in pista, i classic enthusiasts avranno l’opportunità di cimentarsi in 12 nuove prove speciali sull’iconico tracciato che comprenderà anche le antiche e leggendarie sopraelevate ed alcune parti utilizzate in esclusiva nella recente gara del ACI Rally Monza, prova conclusiva del FIA World Rally Championship.

Nel pomeriggio è in programma la parata inaugurale delle vetture alla volta di Milano per essere poi presentate a partire dalle ore 16.30 davanti alla sede storica dell’Automobile Club in Corso Venezia, nel cuore della città.

Venerdì 1 aprile a fare da sfondo alla prima tappa della gara saranno le strade che si snodano nell’entroterra tra Piemonte e Liguria con  un piacevole break intermedio ad Acqui Terme,seguirà poi

la  tappa intermedia a Rapallo, per poi concludersi con il défilé riservato alle auto partecipanti, nell’affascinante cornice della Marina di Portofino.

Sabato 2 aprile gli equipaggi si vedranno protagonisti delle ultime combattute sfide: dopo la tradizionale ripartenza da Rapallo si addentreranno nel cuore di Genova, per affrontare poi le insidiose curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo,  e, successivamente del Colle d’Oggia e del Melogno, con una sosta prevista a Loano prima di a Sanremo pronta ad incoronare, come ogni anno, i vincitori della Rievocazione Storica che porta il suo nome

Nell’ottica di garantire alla competizione un’esperienza di respiro cosmopolita, i partecipanti alla Coppa Milano – Sanremo si trasferiranno nel Principato di Monaco, per la cerimonia finale di premiazione. 

L’evento è la seconda prova del Campionato Italiano Grandi Eventi di ACI Sport, del quale fanno parte anche la Coppa delle Alpi, la Coppa d’Oro delle Dolomiti, il Gran Premio Nuvolari e la Targa Florio Classica.

La manifestazione è riservata alle autovetture costruite tra il 1906 e il 1990, munite di passaporto F.I.V.A., o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca, per abbracciare l’importante patrimonio storico dei diversi raggruppamenti. A seguito del forte riscontro della passata edizione e con l’intento di ampliare i target di riferimento, l’Organizzazione riproporrà un’ulteriore categoria riservata a youngtimer, instant classic e supercar moderne denominata “Rendez-Vous”.

Per maggiori Info: www.milano-sanremo.it

Presentata a Genova la rievocazione storica Coppa Milano – Sanremo

Mancano davvero pochi giorni alla partenza della XIII Rievocazione Storica della Coppa Milano – Sanremo, in programma dal 31 marzo al 2 aprile 2022.

La manifestazione è stata riconfermata come protagonista all’interno del Campionato Italiano Grandi Eventi 2022 di ACI Sport, riservato alle più importanti gare di regolarità classica.

L’evento è stato presentato oggi presso la sede della Regione Liguria.

“Ormai la Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo è diventata un appuntamento fisso per tutti gli appassionati di motori e non solo – ha dichiarato Gianni Berrino, Assessore Turismo e Grandi Eventi di Regione Liguria -. Ogni anno è sempre più affascinante ed è un modo alternativo per la valorizzazione della nostra costa e del nostro entroterra. Questo fascino è dovuto al mix dello spettacolo fornito dai meravigliosi bolidi d’epoca che sfrecciano attraverso le tortuose, ma allo stesso tempo incantevoli, strade della Liguria. Da Rapallo a Sanremo, passando per Genova e affrontando le curve del Turchino, del Faiallo, del Colle del Melogno e d’Oggia: quest’anno sarà un percorso impegnativo ma che sono sicuro gli equipaggi in gara apprezzeranno per i paesaggi mozzafiato e a picco sul mare che potranno ammirare a bordo delle loro splendide auto”.

 “La 13° edizione della rievocazione storica della coppa Milano Sanremo si aprirà il prossimo 31 marzo con un omaggio per i primi 100 anni dell’autodromo di Monza che è un vero e proprio tempio della corsa, dichiara l’assessore allo Sport di Regione Liguria Simona Ferro che prosegue dopo il défilé di queste vetture della strada nella splendida Portofino, sabato 2 aprile si proseguirà alla volta di Sanremo non prima di aver attraversato Genova e oltre cento prove cronometrate tra cui le insidiose curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo, del Colle d’Oggia e del Melogno, per poi proseguire alla volta di Loano e raggiungere infine Sanremo. Una 3 giorni di spettacolo e prove tecniche in cui la Liguria sarà protagonista con le sue tortuose strade e le sue sinuose curve vero ostacolo per i gentlemen drivers che la attraverseranno”.

 Anche quest’anno Rapallo é stata scelta come tappa intermedia della Rievocazione storica automobilistica Milano – Sanremo, una manifestazione prestigiosa e ricca di valore storico – ha sottolineato Carlo Bagnasco. L’evento rappresenta il connubio tra la migliore ingegneria automobilistica del passato, le più prestigiose firme del design, la sana competizione sportiva e la promozione delle bellezze naturali del nostro Paese, tra le quali Rapallo entra a pieno diritto offrendo variegati scenari paesaggistici suggestivi. Questa edizione mi vede coinvolto ancora maggiormente perché oltre ad essere il  sindaco  di Rapallo, un grande appassionato di motori, ho avuto l’onore di essere eletto da pochi mesi, Presidente dell’Automobile Club di Genova”.

Sabato 2 aprile gli equipaggi si vedranno protagonisti delle ultime combattute sfide: dopo la tradizionale ripartenza da Rapallo si addentreranno nel cuore di Genova fino a Piazza de Ferrari e affronteranno le insidiose curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo, per proseguire verso il Colle d’Oggia e del Melogno, per poi sostare presso la prestigiosa cornice dello Yacht Club di Marina di Loano.

“Come amministrazione – dichiara il consigliere delegato allo Sport del Comune di Genova Vittorio Ottonello – siamo onorati e orgogliosi che questo storico evento veda coinvolta la città. La città di Genova e il suo territorio metropolitano saranno protagoniste del passaggio dei bolidi della gara più charmant e blasonata d’Italia: diamo il benvenuto a tutti i partecipanti e auguriamo il miglior successo a una manifestazione che rappresenta il più importante appuntamento all’interno del Campionato Italiano Grandi Eventi 2022 di Aci Sport. Genova, Capitale Europea dello Sport 2024 e città tra le più sportive d’Italia, è pronta ad accogliere il passaggio di questo importante evento ricco di fascino, di tradizione, di cultura, di sport, consapevole di poter offrire ai partecipanti e agli spettatori panorami unici per bellezze artistiche e paesaggistiche”.

La partecipazione alla corsa è riservata alle autovetture costruite tra il 1906 e il 1990, munite di passaporto F.I.V.A., o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca, per abbracciare l’importante patrimonio storico dei diversi raggruppamenti. A seguito del forte riscontro della passata edizione e con l’intento di ampliare i target di riferimento, l’Organizzazione riproporrà un’ulteriore categoria riservata a youngtimer, instant classic e supercar moderne denominata “Rendez-Vous”.

Presentata ufficialmente la nuova edizione della Coppa Milano Sanremo 2022

A poche settimane dal via cresce l’attesa, per la XIII Rievocazione Storica della Coppa Milano – Sanremo, in programma dal 31 marzo al 2 aprile 2022.

L’evento si riconferma protagonista all’interno del Campionato Italiano Grandi Eventi 2022 di ACI Sport, riservato alle più importanti gare di regolarità classica.

La gara si prepara ad un’edizione ricca di novità logistiche e sportive, in un perfetto mix di competizione e spettacolarità che da sempre contraddistingue la Coppa Milano – Sanremo.

Numerose le novità previste, prima tra tutte il percorso che, per oltre 700 chilometri offrirà ai “bolidi di ieri” la scoperta di paesaggi dal fascino intramontabile, attraverso i territori di Lombardia, Piemonte e Liguria fino a raggiungere la suggestiva Costa Azzurra.

La Coppa Milano – Sanremo per la prima volta prenderà ufficialmente il via giovedì 31 marzo presso l’Autodromo Nazionale di Monza, luogo di culto del motorsport. Qui la manifestazione, in occasione dei 100 anni dell’Autodromo, renderà omaggio al leggendario Tempio della Velocità con un’esperienza senza precedenti riservata ai partecipanti. Infatti, oltre alle tradizionali verifiche tecniche, sportive e ai sempre entusiasmanti giri liberi in pista, i partecipanti avranno l’opportunità di cimentarsi in 12 nuove prove speciali sull’iconico tracciato che comprenderà anche le antiche e leggendarie sopraelevate ed alcune parti utilizzate in esclusiva nella recente gara del ACI Rally Monza, prova conclusiva del FIA World Rally Championship.

Tre i giorni di competizione effettivi, durante i quali gli equipaggi potranno sfidarsi in oltre 100 prove cronometrate, rendendo così la gara ancora più coinvolgente ed accattivante dal punto di vista sportivo.

Nel pomeriggio partirà la parata inaugurale delle vetture alla volta di Milano per essere poi presentate davanti alla sede storica dell’Automobile Club in Corso Venezia, nel cuore della città.

“La Rievocazione Storica è stata confermata come importante appuntamento all’interno del Campionato Italiano Grandi Eventi 2022 di ACI Sport, che ha in calendario manifestazioni ricche di fascino e di cultura”, afferma Geronimo La Russa, presidente dell’AC Milano. 

“Il successo e il seguito della ‘Coppa Milano Sanremo’, sono sotto gli occhi di tutti. E non potrebbe essere diversamente: è la gara automobilistica più antica d’Italia che si è disputata per la prima volta nel 1906, un anno prima dell’omonima corsa ciclistica. Anche nella prossima edizione i top driver della regolarità potranno confrontarsi in un percorso complesso e soddisfacente dal punto di vista squisitamente sportivo”, ha concluso il presidente La Russa.

Alle prime luci di venerdì 1 aprile gli equipaggi partiranno da Piazza XXV Aprile per confrontarsi in esclusiva assoluta con una serie di avvincenti prove cronometrate che per la prima volta si terranno in un inedito contesto urbano.

A fare da sfondo alla prima tappa della gara lo scenario naturale che si snoda nell’entroterra tra Piemonte e Liguria e che accompagnerà gli equipaggi, dopo un piacevole break intermedio ad Acqui Terme, fino alla tappa intermedia di Rapallo, per poi concludersi con il défilé riservato alle auto partecipanti, nella cornice della Marina di Portofino.

Sabato 2 aprile gli equipaggi si vedranno protagonisti delle ultime combattute sfide: dopo la tradizionale ripartenza da Rapallo si addentreranno nel cuore di Genova, affronteranno dopo oltre cento prove speciali (di cui sei a media) le curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo, del Colle d’Oggia e del Melogno, per  una sosta allo Yacht Club di Marina di Loano.

La gara vedrà il volgere a termine della parte sportiva a Sanremo, la celebre Città dei Fiori, con la tradizionale sfilata.

Con l’intenzione garantire alla competizione un’esperienza di respiro cosmopolita, gli equipaggi in gara faranno rotta verso il Principato di Monaco, per l’indimenticabile gala dinner e la cerimonia finale di premiazione. 

L’evento è la seconda prova del Campionato Italiano Grandi Eventi di ACI Sport, del quale fanno parte anche la Coppa delle Alpi, la Coppa d’Oro delle Dolomiti, il Gran Premio Nuvolari e la Targa Florio Classica.

La partecipazione alla corsa sarà alle auto costruite tra il 1906 e il 1990, munite di passaporto F.I.V.A., o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca, per abbracciare l’importante patrimonio storico dei diversi raggruppamenti. 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria Organizzativa di Equipe Grand Prix:

Tel. 02-36740917 race.office@milano-sanremo.it 

Si avvicina il 48° Rally Team 971

Il 23 marzo si chiuderanno le  iscrizioni alla quarantottesima edizione del Rally Team 971.

La competizione promossa dalla RT Motorevent mantiene salda la sua tradizione e anche in questa edizione, infatti,  saranno le strade che abbracciano la collina fra torinese ed astigiano a regalare emozioni e adrenalina agli appassionati. La città di Settimo Torinese, che ospitò il Rally Team 971 per la prima volta nella sua quarta edizione, sarà ancora il fulcro cruciale dell’evento con partenza, arrivo e parco assistenza oltre naturalmente a tutto l’apparato che sovraintende alla gestione operativa.

Insieme al Rally moderno anche nell’edizione 2022 verrà affiancato il  Rally Team Storico giunto alla 14^ edizione e, per il secondo anno, anche la Regolarità Sport. Le novità nel percorso riguardano soprattutto la prova cronometrata di Robella dove rispetto alla passata edizione sono state apportate alcune modifiche sostanziali che rendono la lunghezza di questa prova a quasi quindici chilometri. La partenza sarà posizionata a Camorano e si transiterà da Verrua Savoia. Il Riordino resta come in passato da Cavagnolo. Come detto il Parco Assistenza e la Pedana di Partenza e Arrivo saranno allestiti a Settimo Torinese.

Le iscrizioni si chiuderanno Mercoledì 23 Marzo.

Per le storiche e la Regolarità Sport è stata fissata la proroga al 26 Marzo.

Lo scorso anno la vittoria assoluta andò a Jacopo Araldo e Lorena Boero a bordo della Skoda Fabia che riuscirono a precedere di soli due decimi Patrick Gagliasso e Dario Beltramo giunti poi secondi nella classifica assoluta.

Il terzo gradino del podio andò ai francesi Michelod e Fellay anche loro su una Skoda.

Fra le Storiche vittoria andò all’equipaggio Astesana – Tortone su una Ford Sierra.

Nella Regolarità a vincere furono Messina affiancato da Cuccotti su una Fiat 127.

Auto storiche: 32° Gran Premio Nuvolari.

Si aprono oggi, 1 marzo, le iscrizioni alla 32^ edizione del Gran Premio Nuvolari, la manifestazione internazionale di regolarità per auto storiche, in programma dal 15 al 18 settembre 2022.

L’intento è quello di realizzare l’annuale omaggio al mitico “Nivola”, impegnandosi nell’organizzazione di un evento speciale ed esclusivo, una kermesse dedicata alle auto d’epoca con l’obiettivo di emozionare i visitatori e gli appassionati e di celebrare la leggenda del pilota che ha fatto la storia dell’automobilismo.

Gli equipaggi iscritti dovranno affronteranno un percorso in tre tappe per un totale di 1.100 km tra il Centro Italia, attraversando Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Veneto.

La manifestazione, ideata e organizzata dal 1991 da Mantova Corse, si svolgerà nel rispetto delle normative F.I.A, F.I.V.A. e A.C.I. Sport, con una particolare attenzione ai protocolli anti covid ministeriali e della federazione sportiva nazionale.

La manifestazione inizia con una novità: Giovedì 15 settembre, dopo le verifiche ante gara, si svolgerà un prologo notturno, un percorso cittadino di 7,5 km tra le strade di Mantova. Sarà il saluto della Città riservato ai partecipanti stranieri provenienti da tutto il mondo.

Venerdì 16 settembre le auto storiche partiranno da Piazza Sordello, il cuore della città lombarda. Attraverseranno le strade dell’Emilia, fino ad arrivare all’Autodromo di Modena, dove si terranno il break per il pranzo e le prove cronometrate. Si continuerà poi sugli Appennini e in pista a Imola, all’interno del celebre ”Autodromo Enzo e Dino Ferrari” di Formula 1, infine sulle colline romagnole verso il Mare Adriatico con arrivo a Cesenatico.

Sabato 17 settembre, la seconda tappa, vedrà un percorso nuovissimo: da Rimini verso Firenze, passando dal Passo La Calla, da Stia, fino al Passo della Consuma, poi la zona del Chianti, Piazza del Campo a Siena e il break a Borgo Scopeto, tra i cipressi alti e stretti delle colline senesi. Nel pomeriggio gli equipaggi percorreranno le strade aretine,

con i controlli a timbro di Montevarchi, Arezzo e Pieve Santo Stefano, verso il passo di Viamaggio.

La Repubblica di San Marino accoglierà la manifestazione con l’ultimo gruppo di prove cronometrate della giornata  e il controllo a timbro in Piazza della Libertà, all’apice del Monte Titano.

L’arrivo della seconda tappa sarà a Rimini, sulla passerella di Piazza Tre Martiri. La giornata si concluderà con il tradizionale Galà in onore di Tazio Nuvolari, nella cornice del Grand Hotel di Rimini.

Domenica 18 settembre gli equipaggi saranno di ritorno verso Mantova. Il percorso riserverà loro le ultime sfide, le decisive per decretare il vincitore. Partendo da Rimini, si confronteranno con le temutissime prove cronometrate di Meldola, passando poi da Faenza, ospiti della Scuderia di Formula 1 Alpha Tauri. L’arena di piazza Ariostea sarà lo splendido colpo d’occhio che Ferrara riserverà ai concorrenti provenienti da tutto il mondo. Sarà poi la volta del rientro in terra mantovana, attraverso i controlli a timbro di Bondeno e Revere. Poi finalmente l’arrivo a Mantova.

Le richieste di iscrizione, da effettuarsi esclusivamente sul sito www.gpnuvolari.it, potranno essere inviate dal 1° marzo fino al 31 luglio 2022. Al Gran Premio Nuvolari sono ammesse vetture fabbricate dal 1919 al 1976 munite di passaporto F.I.V.A., o fiche F.I.A. Heritage, o omologazione A.S.I., o fiche ACI Sport /ACI Storico, o certificato d’iscrizione al registro storico A.A.V.S.

Coppa Attilio Bettega e Ronde del Canavese: positivi per la Grifone.

Nel week end appena trascorso, alcuni equipaggi della scuderia Grifone hanno preso il via alla Coppa Attilio Bettega, gara dedicata all’indimenticato pilota Grifone e in seguito pilota ufficiale della squadra Lancia.

Lele prove di media che i concorrenti dovevano affrontare si snodavano su tracciati utilizzati per Rally che sono entrati nella storia dell’automobilismo nazionale: il San Martino di Castrozza; il Prealpi Venete e la Coppa della Favera.

I sette equipaggi che hanno preso parte alla gara e hanno permesso alla Grifone di vincere la Coppa di Scuderia.

Tra tutti i piloti del Team genovese spicca, l’enfant prodige di casa Leva, il giovane Riccardo, classe 2000, che con una Fiat 127, affiancato da Niccolò Pacchiarotti alle note, anche lui della stessa classe, ha chiuso la gara nella terza posizione assoluta.

Il giovane Leva ha messo dietro non solo papà Marco, ottimo sesto assoluto con Roberto Ricci, ma anche mamma Alexia Giugni recente vincitrice della classifica delle Dame e nona assoluta al Montecarlo Historic che, ha a causa di problemi di strumentazione sulla sua Porsche 356, non ha potuto competere per la classifica assoluta e ha chiusola gara molto in ritardo rispetto alle sue potenzialità.

Marco Corbetta e Alessandro Moretti che al recente Montecarlo hanno dovuto abbandonare la gara dopo pochi chilometri dalla partenza di Milano, si sono presi una bella rivincita disputando una bellissima gara, con Audi Quattro 2.2 tagliando il traguardo al quinto posto assoluto.

L’ottima gara è proseguita con la tredicesima posizione di Enrico Scotto e Fabrizio Mazzoni su Lancia Fulvia 1200.

Cristian e Elena Bonnet orfani della loro Alfa Romeo Giulietta alla cure in officina dopo l’impegnativo Montecarlo hanno portato a casa, con la loro 124 Spyder, un ottimo quindicesimo posto davanti a Enrico Regalia e Riccardo Aspesi che con la splendida Simca Rallye hanno chiuso sedicesimi.

Alla Ronde del Canavese, la Peugeot 207 con i colori di Primocanale Motori e della Scuderia del Grifone, Maurizio Rossi e Giorgio Genovese ha strappato, dopo una combattutissima gara, un ottimo, 22° posto assoluto e il primato di classe Super 2000.

Blog su WordPress.com.

Su ↑