Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Tecnologia per l’Auto

Nissan JUKE Hybrid il via agli ordini.

Da oggi è possibile ordinare JUKE Hybrid, la prima versione elettrificata del crossover coupé Nissan.

Nissan JUKE amplia l’offerta per i clienti e rilancia la sfida in un segmento fondamentale nel mercato italiano, quello dei crossover elettrificati. Nel periodo gennaio-aprile 2022 il peso dei crossover in Italia è pari al 42%, mentre in termini di alimentazioni il peso di quelle elettrificate ha raggiunto il 42,5% (34,1% Hybrid, 5,1% Plug-in Hybrid e 3,3% BEV).

In questo scenario, Nissan si colloca con un’accelerazione molto forte verso un futuro di mobilità più sostenibile e JUKE rappresenta solo uno dei nuovi crossover elettrificati Nissan in arrivo nei prossimi mesi, in grado di soddisfare le esigenze di un ampio target di clienti.

Nel 2023, Nissan avrà la gamma di crossover elettrificati più nuova e completa nel panorama automobilistico italiano, dal B-SUV JUKE al crossover coupé Ariya. Nel 2023, il peso delle vendite elettrificate del Marchio sarà pari al 75% e i clienti troveranno in Nissan una versione elettrificata per ogni modello in gamma.

I clienti che cercano un crossover coupé dalle prestazioni brillanti, con bassi consumi e basse emissioni, oggi trovano in JUKE Hybrid la soluzione ideale.

Il veicolo parte sempre in modalità 100% elettrica e la mantiene fino alla velocità di 55 km/h, viaggiando in città fino all’80% del tempo in modalità EV.

Il motore termico Nissan di nuova generazione, appositamente sviluppato per propulsore Hybrid, eroga una potenza di 94 CV e una coppia di 148 Nm, mentre il motore elettrico Nissan ha una potenza di 49 CV e una coppia di 205 Nm. Una potenza totale di 143 cavalli per un guida emozionante.

Il propulsore si compone inoltre di uno starter/generatore, ovvero un piccolo motore elettrico da 15kW, un inverter e una batteria raffreddata a liquido da 1,2kWh. Le prestazioni crescono del 25% rispetto alla versione a benzina, con una riduzione dei consumi di circa il 40% nel ciclo urbano* e fino al 20% nel ciclo combinato*.

I consumi di JUKE Hybrid si attestano fra 5,0 e 5,2 l/100km* e le emissioni di CO2 sono particolarmente basse, comprese fra 114 e 117g/km*.

JUKE Hybrid offre anche vantaggi di tipo economico, derivanti dai bassi consumi, l’esenzione dal pagamento del bollo (il numero di anni di esenzione varia da regione a regione) e il minore costo per l’assicurazione (da circa il 5% al 10% in meno).

L’innovativo cambio muti-mode di JUKE Hybrid permette di scaricare a terra la potenza del propulsore con linearità e prontezza, per una guida piacevole e brillante in ogni situazione. Nell’accoppiamento con il motore termico non ci sono né frizione e né sincronizzatori, cosa che riduce molto gli attriti interni. La prima marcia è in modalità puramente elettrica, mentre le 4 marce in modalità termica sono sincronizzate utilizzando i due motori elettrici (motore di trazione e motore ausiliario).

JUKE Hybrid è equipaggiato di serie con la tecnologia Nissan e-Pedal Step, per accelerare e rallentare la vettura utilizzando un solo pedale. Sollevando il piede dall’acceleratore viene applicata una forza frenante moderata (fino a 0,15g), che rallenta la vettura fino a circa 5km/h. Per arrestare completamente il veicolo è sempre necessario utilizzare il pedale del freno. L’e-Pedal Step, oltre e rendere più comoda la guida in città e nel traffico, massimizza la rigenerazione della batteria e migliora ulteriormente l’esperienza EV.

Disponibile anche la tecnologia ProPILOT, che assiste il guidatore in fase di accelerazione, sterzata e frenata. Inoltre, JUKE offre un pacchetto completo di tecnologie di sicurezza, tra cui sistema di frenata d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, rilevamento della segnaletica stradale, sistema di mantenimento della corsia, sistema di avviso e intervento angolo cieco.

A partire da oggi, 25 Maggio, è possibile ordinare JUKE Hybrid presso la rete di concessionarie Nissan, con le prime consegne previste a partire da settembre 2022.

Crash test Euro NCAP: i risultati della terza serie 2022

Kia EV6, Mercedes-Benz classe C, Volkswagen Multivan e Volvo C40 Recharge raggiungono il punteggio massimo – cinque stelle – nella terza serie di crash test Euro NCAP del 2022. Una stella in meno per Opel Astra e Peugeot 308.

La Kia EV6, veicolo elettrico equipaggiato con batteria long range, raggiunge le 5 stelle, nel test di urto frontale buona la protezione per le ginocchia e i femori sia del conducente che del passeggero. In quello della barriera laterale e contro il palo la protezione di tutte le aree critiche del corpo, segnando i massimi punteggi.

La Mercedes Benz Classe C, nella versione 180 AMG Line, raggiunge le 5 stelle: molto buono il punteggio per la protezione degli occupanti, così come quello contro i colpi di frusta. La Classe C dispone di un avanzato sistema eCall che avvisa i servizi di emergenza in caso di incidente. L’airbag del passeggero anteriore si disattiva automaticamente quando sul sedile viene posizionato un sistema di ritenuta per bambini rivolto all’indietro.

L’Opel Astra 1.2 ‘Edition’ (anche per le versioni Sport Tourer), ha raggiunto 4 stelle. Adeguata la protezione per la testa del pedone, buona l’efficacia del paraurti per la salvaguardia delle sue gambe. L’Astra è dotata di un sistema di frenata di emergenza autonoma (AEB) in grado di fornire una buona risposta in presenza di utenti vulnerabili della strada e di altri veicoli.

La Peugeot 308 nella versione Allure PureTech 130, (con rating valido per tutte le versioni 308 e 308 SW comprese le PHEV), ottiene 4 stelle con il punteggio migliore nella protezione dei bambini. Nel test della barriera laterale, buona la protezione di tutte le aree critiche del corpo. L’airbag del passeggero anteriore può essere disattivato per consentire l’utilizzo di un sistema di ritenuta per bambini rivolto all’indietro.

Cinque stelle per la Volvo C40 Recharge, con un buon punteggio per la protezione degli occupanti. Per quanto riguarda l’assistenza alla guida il sistema corregge delicatamente la traiettoria del veicolo, ma interviene in modo più aggressivo in alcune situazioni più critiche.

Anche per la Volkswagen Multivan la valutazione è 5 stelle: buona protezione delle ginocchia e dei femori del conducente e del passeggero. Per quanto riguarda la sicurezza dei bambini, risultano chiare le informazioni fornite al conducente in merito allo stato dell’airbag.

“I test svolti nel programma Euro NCAP testimoniano quanto sia importante un approccio orientato alla riduzione non solo dei decessi, ma anche dei feriti gravi – ha affermato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia. La sicurezza passiva ha raggiunto risultati encomiabili, ci attendiamo ora un progresso in tal senso anche per quanto riguarda quella attiva, che lavora per diminuire la probabilità di essere coinvolti in un incidente”.

Nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe Plug-In Hybrid

Proposta in Europa esclusivamente in versione 4xe Plug-In Hybrid, da oggi in Italia è possibile ordinare la Nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe scegliendo tra i modelli Limited, Trailhawk, Overland e Summit Reserve. Ciascuna con caratteristiche specifiche, per assecondare qualunque gusto estetico ed esigenza di mobilità, le diverse declinazioni della Nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe condividono un elevato livello di raffinatezza premium, tecnologia innovativa, avanzata capability 4×4 ed elettrificazione. Prosegue così il cammino della nuova ammiraglia Jeep iniziato con il successo della Grand Cherokee 4xe Exclusive Launch Edition, andata sold out in poche settimane. Di certo, l’arrivo della gamma completa consentirà al nuovo SUV Jeep di consolidare il grande apprezzamento riscosso dai modelli “4xe” del marchio, un autentico “brand nel brand” che identifica l’evoluzione del concetto capability aggiungendo sostenibilità, efficienza e ancora più sicurezza e divertimento di guida.

Dal momento in cui il marchio Jeep ha introdotto la prima generazione della Grand Cherokee nel 1992, arrampicandosi sulla scalinata della Cobo Hall e sfondando la vetrata d’ingresso, non ci sono stati dubbi sul carattere dirompente del nuovo modello, che ha definito il nuovo punto di riferimento nella categoria diventando rapidamente sinonimo di design ricercato e capacità senza compromessi.

Questa quinta generazione della Jeep Grand Cherokee, il SUV più premiato di sempre, presenta una nuova architettura, un nuovo sistema di propulsione ibrido plug-in, un nuovo design degli esterni, nuovi interni realizzati con qualità artigianale e tecnologie all’avanguardia che rappresentano un’anteprima nel segmento dei SUV full-size a livello globale. Mentre il marchio di SUV leader in termini di prestazioni off-road prosegue il suo viaggio verso un futuro all’insegna del “Zero Emission Freedom” (“Libertà a zero emissioni”), il nuovo modello si presenta come la Jeep Grand Cherokee più tecnologicamente avanzata e dalle prestazioni 4×4 migliori di sempre.

«La nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe è la nostra ammiraglia a livello mondiale e porterà il marchio Jeep in una nuova era fatta di raffinatezza premium, tecnologia innovativa, avanzata capability 4×4 ed elettrificazione -, ha dichiarato Christian Meunier, Jeep Brand Chief Executive Officer -. Grazie al perfetto equilibrio tra dinamica su strada, performance 4×4 e prestazioni 4xe, la nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe si presenta in assoluto come il modello Grand Cherokee più lussuoso e tecnologicamente avanzato di sempre, con prestazioni 4×4 di riferimento».

«L’arrivo in Europa della nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe segna un tassello aggiuntivo del percorso di elettrificazione del marchio Jeep – dichiara Antonella Bruno, Head of Jeep Brand in Europa -. Abbiamo iniziato questo viaggio nel quarto trimestre 2020 con il lancio di Renegade e Compass 4xe e poi l’anno successivo è arrivata la Wrangler 4xe. E i risultati non si sono fatti attendere, tanto che nel primo trimestre del 2022 più di una Jeep su 3 venduta in Europa è una 4xe e in Italia siamo leader nel segmento LEV che include i plug- in hybrid e i BEV. Ora tocca alla nuova Jeep® Grand Cherokee 4xe proseguire il cammino».

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford ha annunciato l’apertura degli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione, dando ai clienti la possibilità di prenotare il pick-up più performante di sempre. Presentato all’inizio di quest’anno, con consegne ai clienti che inizieranno alla fine dell’estate, il Ranger Raptor di nuova generazione è disponibile, in Italia, in un’unica versione con un prezzo di €62.500 (IVA esclusa). Costruito per i veri appassionati e sviluppato da Ford Performance, la versione ad alte prestazioni del pick-up più venduto in Europa è disponibile con un motore EcoBoost V6 biturbo da 3,0 litri, 1 ammortizzatori FOX® Live Valve e sette modalità di guida selezionabili, per offrire prestazioni ottimizzate su una grande varietà di terreni. Un sistema di scarico attivo, esclusivo per la categoria, offre un sound del motore regolabile con quattro modalità differenti, per adattarsi ai diversi scenari di guida. Il quadro strumenti interamente digitale da 12,4’’ e il touchscreen da 12’’ supportano il sistema di connettività e intrattenimento Ford SYNC 4A® 2 di nuova generazione. Da oggi i clienti possono scegliere il Ranger Raptor dei loro sogni utilizzando anche il configuratore online sul sito ford.it, scegliendo tra opzioni di colore come Arctic White, Blue Lightning e Code Orange, e accessori come l’Exterior Dress-Up pack 3 con roller shutter elettrico e sports hoop o il Raptor Pack Design con un kit di decalcomanie personalizzate.

Video

Peugeot 208 e il suo spirito innovativo.

Peugeot 208 continua ad essere al centro dell’attenzione anche in Italia dove ha conquistato finora 60 mila italiani che la guidano apprezzandone le indiscusse doti in fatto di personalità, qualità, tecnologia e piacere di guida. Un modello che ha saputo conquistare anche i giurati che eleggono l’auto dell’anno (nel 2020) e che oggi si evolve e si presenta con l’allestimento Like di ingresso alla gamma ancor più ricco di contenuti che aggiungono ulteriore valore all’offerta.

Un modello che ha portato al debutto il Power of Choice, un concetto centrato sul momento storico che tutti noi stiamo vivendo e che permette ai clienti di scegliere 208 senza sottostare a condizionamenti derivanti dall’alimentazione del motore che si va a scegliere per l’auto destinata ai propri spostamenti: benzina, Diesel o 100% elettrica, in ogni caso 208 è sempre una 208, senza differenze nello stile, nel comfort, nella tecnologia, sicurezza e piacere di guida. Una strategia vincente che offre davvero grande libertà di scelta. Libertà di scelta che passa anche attraverso formule di utilizzo che spaziano dall’acquisto al noleggio a lungo termine, in Concessionaria o totalmente online.

Un’offerta finanziaria i-Move Avantage che oggi, grazie anche agli incentivi statali, permette di mettersi al volante di Peugeot 208 PureTech 75 Like con una rata mensile di 129 euro ed un anticipo inferiore a 2.500 euro (in caso di rottamazione).

L’allure (seduzione) da sempre fa parte del carattere di Peugeot 208, un modello che continua a conquistare clienti grazie al suo design dalla forte personalità, con una identità che il pubblico italiano insiste nel gradire. Sono infatti 60 mila gli italiani che la guidano ogni giorno e che ne apprezzano le doti indiscusse. Lo stile, poi, è sempre affiancato da contenuti tecnologici di alto livello, ad iniziare dal Peugeot i-Cockpit® che conferisce un’esperienza di guida unica nel panorama automobilistico, ma anche la qualità e la sicurezza che è in grado di offrire agli occupanti, grazie alla disponibilità di un livello di guida autonoma di tipo 2.

Un successo che si estende dall’ambito commerciale a quello sportivo, grazie all’impegno nel mondo dei rally, territorio in cui sta raccogliendo premi e vittorie; ma è anche la critica che l’ha apprezzata, come testimoniato dall’elezione ad Auto dell’Anno avvenuta nel 2020.

Un modello che, forte di questi successi, oggi si rinnova nella dotazione dell’allestimento di ingresso in gamma, il Like, più ricco di contenuti che aggiungono ulteriore valore all’offerta.

Peugeot 208 Like si arricchisce infatti di contenuti che aggiungono sostanza alla sua posizione di ingresso nel mondo 208:

gli specchietti retrovisori guadagnano la regolazione elettrica

il guscio che avvolge i retrovisori esterni diventa nero lucido

i vetri elettrici anteriori sono ora sequenziali e comprendono la funzione anti-pizzicamento

sui montanti posteriori troviamo un inedito badge “Like”

Completa il quadro delle novità il motore PureTech 75 S&S Euro 6.d con cui viene proposto questo allestimento con un prezzo di listino di 17.120 euro.

Ma acquistarla in contanti non è l’unico modo per mettersi al volante di Peugeot 208, perché il concetto di “Power of Choice” presentato dal brand in occasione del lancio di questo modello ha fatto breccia anche in altri ambiti.

Power of Choice è un concetto centrato sul momento storico che tutti noi stiamo vivendo e che permette ai clienti di scegliere 208 senza sottostare a condizionamenti derivanti dall’alimentazione del motore che si va a scegliere per l’auto destinata ai propri spostamenti: benzina, Diesel o 100% elettrica, in ogni caso 208 è sempre una 208, senza differenze nello stile, nel comfort, nella tecnologia, sicurezza e piacere di guida. Una strategia vincente che offre davvero grande libertà di scelta. Libertà di scelta che oggi passa anche attraverso formule di utilizzo che spaziano dall’acquisto al noleggio a lungo termine, in Concessionaria o totalmente online.

Un’offerta finanziaria che, nel caso del prodotto finanziario i-Move Avantage, permette di godere anche degli incentivi statali grazie ai quali, in caso di rottamazione, ci si può mettere al volante di Peugeot 208 PureTech 75 Like con una rata mensile di 129 euro ed un anticipo inferiore a 2.500 euro.

Stellantis la più ampia gamma di prodotti elettrificati in Italia

Stellantis punta in Italia su una strategia commerciale totalmente incentrata sull’elettrificazione e le vendite online e, con la sua ampia gamma di veicoli a basse emissioni che usufruiranno dei nuovi incentivi governativi a cui si sommeranno specifiche offerte dei Brand del Gruppo, potrà rafforzare ulteriormente il suo cammino, nell’ambito del piano strategico a lungo termine “Dare Forward 2030”, verso le zero emissioni previste entro il 2038.

Un esempio di successo significativo sulle vendite online abbinate agli incentivi è la Citroen AMI, veicolo unico, originale e anticonformista di micro – mobilità 100% elettrica, che avrà un prezzo di 5.110 euro con incentivo rottamazione. Ma su tutti i siti dei Brand di Stellantis il cliente può configurare e ordinare vetture e veicoli commerciali in maniera semplice e sicura e recarsi presso tutta la rete di concessionari Stellantis in Italia.

“Come leader di mercato è nostra responsabilità accompagnare gli italiani nella transizione verso la mobilità elettrificata” afferma Santo Ficili, Country Manager di Stellantis in Italia. “La gamma completa di veicoli a basse emissioni, dai più competitivi e accessibili a quelli più esclusivi con alte prestazioni presenti nella nostra vasta offerta di modelli, dotati delle tecnologie più recenti nella riduzione delle emissioni di CO2, ci permetteranno di rispondere alle più variegate esigenze del cliente”.

Grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Governativo, la gamma dei veicoli a basse emissioni dei marchi del Gruppo Stellantis beneficia di incentivi governativi che assicurano sino a 5.000 euro di vantaggi per i mezzi totalmente elettrici e in caso di rottamazione per tutti i clienti privati e le compagnie di car sharing. L’eventuale veicolo da rottamare deve riportare una classe ecologica inferiore a Euro 5 e non è richiesta un’anzianità minima, ma il veicolo deve appartenere alla stessa categoria e avere un periodo di detenzione di almeno 12 mesi. Per i veicoli commerciali leggeri 100% elettrici, la gamma Stellantis beneficia di 6.000 euro in caso di rottamazione. Significativi benefici sono previsti anche per le vetture ibride e a bassi livelli di emissioni di CO2.

 Ecco tutte le offerte:

 Alfa Romeo

Alfa Romeo Tonale, primo C-SUV elettrificato del marchio, è il modello che segna la metamorfosi del Brand. L’elettrificazione è concepita al servizio del DNA Alfa Romeo, e offre un’autentica esperienza di guida ibrida.

Nella configurazione Hybrid con motore 1.5 4 cilindri da 130 CV in allestimento Sprint, che si caratterizza per l’ottimo compromesso tra dotazioni e prezzo, Tonale beneficia dell’incentivo statale di 2.000 euro in caso di rottamazione di un’auto omologata in una classe inferiore a Euro 5 e detenuta da almeno 12 mesi. L’allestimento Sprint consente di vivere un’esperienza dalla connotazione sportiva, ed accede agli incentivi in numerose configurazioni, anche con cerchi da 19”, tetto apribile panoramico, pinze freno rosse o pack Harman Kardon. È possibile accedere agli incentivi anche scegliendo l’allestimento Super, la porta di ingresso al mondo Alfa Romeo. Alfa Romeo Tonale è disponibile a partire da 249 euro al mese con 1 anno di estensione di garanzia incluso nella rata.

 Citroën

Grazie agli incentivi statali, Citroën propone offerte molto vantaggiose sulla maggior parte della sua gamma. Rientrano nella Fascia 1 (CO2 da 0 a 20 g/km) tutte le versioni delle vetture elettriche Citroën ë-C4 Elettrica e Citroën ë-Berlingo Elettrico.

Rientrano in Fascia 2 (CO2 da 21 a 60 g/km) le ultime novità Hybrid Plug-In di Citroën, ovvero Nuovo SUV C5 Aircross Hybrid Plug-In e Nuova Citroën C5 X Hybrid Plug-In.

Grazie agli incentivi, Citroën estende a queste vetture elettriche e Hybrid Plug-In la sua offerta “Zero Stress” già presente sulla gamma termica e caratterizzata dall’anticipo zero. Inoltre, con il finanziamento Simply Drive, è inclusa anche la wallbox, in modo da offrire al cliente la massima serenità anche per quanto riguarda il processo di ricarica.

Citroën lancia nelle concessionarie Nuova Citroën C5 X Hybrid Plug-In e propone un’offerta di finanziamento molto competitiva, a partire da 440 euro/mese con anticipo zero e wallbox inclusa.

Anche Citroën Ami – 100% ëlectric beneficia degli incentivi statali e da maggio è disponibile con la formula del leasing, a partire da 80 euro/mese con zero anticipo.

Nella Fascia 3 (CO2 da 61 a 135 g/km) rientrano la maggior parte dei modelli di autovetture Citroën con motorizzazioni termiche a basse emissioni.

 DS Automobiles

DS Automobiles è un brand avanguardista che fin dalle sue origini ha posto l’elettrificazione al centro della sua strategia. Oggi tutta la sua gamma è elettrificata con almeno un modello elettrico o ibrido plug-in E-Tense.

La strategia di elettrificazione prosegue poi con l’obiettivo di lanciare dal 2024 solo modelli 100% elettrici, posizionando sempre di più il Brand Premium come riferimento per i clienti interessati alla mobilità elettrica.

Per molti dei modelli in gamma è dunque possibile accedere agli ecoincentivi varati dal Governo. DS 3 CROSSBACK E-TENSE, 100% elettrico, beneficia degli incentivi per la maggior parte delle sue versioni con un vantaggio fino a 5.000 euro con rottamazione o 3.000 euro se non è prevista un’auto da rottamare, inoltre per tutte queste vetture è prevista la wallbox di Free2Move eSolution compresa nel prezzo.

DS 4 E-TENSE è la vettura più incentivata di tutta la gamma in termini di allestimenti: tutte le versioni PHEV del modello hanno infatti i requisiti per avere gli incentivi.

Anche DS 7 CROSSBACK E-TENSE ha la possibilità di accedere al contributo governativo su alcune sue versioni. Tutte le versioni PHEV da 225cv sono incentivate mentre, per i motori E-TENSE 4×4 da 300cv, aderiscono gli allestimenti Business e Performance Line. Sia per DS 4 che per DS 7 CROSSBACK il vantaggio cliente sarà di 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro se prevista.

In arrivo per il prossimo weekend di maggio (21 e 22) le DS Experiences, il porte aperte firmato DS che rappresenta un’occasione unica per provare su strada la gamma E-TENSE e beneficiare fin da subito dei nuovi Ecoincentivi.

 FIAT

Sono numerosi i vantaggi offerti dalla gamma elettrificata FIAT con un bonus complessivo, compreso il contributo della Casa, fino a 8.000 euro, in caso di permuta e rottamazione con finanziamento, anticipo zero e prima rata posticipata a ottobre 2022: la Nuova Panda Hybrid con un prezzo di 8.950 euro anziché 10.950 euro, 500 Hybrid da 10.900 euro anziché 12.900 euro, 500X Hybrid fino a 8.000 euro di bonus, Tipo da 13.950 euro anziché 15.950 euro.

La Nuova 500 da 199 euro al mese con un anticipo di 2.850 euro e dopo 12 mesi è possibile scegliere se tenerla o sostituirla con una nuova FIAT e inoltre, grazie a MyFiat On-Demand si potrà noleggiare a scelta un’auto della gamma FIAT per 24 giorni.

 Jeep®

Gli incentivi statali consentono di scegliere Jeep® Renegade e Jeep® Compass con eccezionali vantaggi.

È un passo importante verso la transizione ecologica che consente di apprezzare le inimitabili qualità dei SUV Jeep®  Made in Italy Renegade e Compass, a ridotte emissioni o a emissioni zero in elettrico grazie alla tecnologia 4xe.

Renegade e Compass 4xe vantano emissioni inferiori ai 60 grammi di CO2 e rientrano pertanto tra le vetture che beneficiano dell’incentivo statale che prevede un contributo di 2.000 a cui potranno aggiungersi ulteriori 2.000 euro se è contestualmente rottamata un’auto omologata in una classe inferiore a Euro 5 e detenuta da almeno 12 mesi.

Renegade e Compass e-Hybrid, e anche alcuni allestimenti della versione multijet da 130 CV, godono di un incentivo di 2.000 euro per la rottamazione.

 Lancia

Grazie alle sue motorizzazioni ecologiche, il nuovo 1.0 FireFly 70 CV Hybrid e la versione GPL / benzina 1.2 69 CV, l’intera gamma di Lancia Ypsilon rientra negli incentivi per la fascia 3 (CO2 da 61 a 135 g/km).

I due allestimenti Silver e Gold e la nuova serie speciale Ypsilon Alberta Ferretti, recentemente introdotta nella gamma, potranno essere acquistati con un ulteriore vantaggio di 2.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un veicolo con le caratteristiche indicate nel Decreto.

Con i nuovi incentivi Statali, Lancia Ypsilon potrà essere offerta con un prezzo a partire da 10.200 euro oltre oneri finanziari (anziché 12.000 euro), con finanziamento e rottamazione.

 Opel

La gamma di modelli elettrificati del brand del fulmine, che ha già dichiarato di offrire dal 2028 solo veicoli elettrici, spazia dalla piccola elettrica a batteria, la bestseller Opel Corsa-e, al pionieristico nuovo Opel Mokka-e, a Opel Vivaro-e e Opel Zafira-e Life, la grande monovolume 8 posti disponibile con due diverse lunghezze e anche con due diverse taglie della batteria. Si aggiungono anche l’Opel Combo-e Life, il multispazio a 7 posti disponibile con due diverse lunghezze, affiancato dal furgone piccolo Opel Combo-e Cargo.

A completare questa già ampia gamma, il Nuovo Opel Grandland appena lanciato e la Nuova Opel Astra in arrivo a brevissimo, entrambe con tecnologia Hybrid Plug in, con cui Opel entra da protagonista anche nel mercato dell’ibrido con la spina. Forte accelerazione e autonomia fino a 359 chilometri (Opel Corsa-e) nel ciclo WLTP rendono i veicoli elettrici di Opel divertenti e adatti all’uso quotidiano.

Con i nuovi incentivi statali è possibile passare alla gamma elettrificata Opel con l’esclusiva offerta che comprende 3 Anni di garanzia, assistenza stradale e manutenzione ordinaria, 1 anno di ricariche pubbliche illimitate. Si aggiungono 8 anni di garanzia della batteria.

Completano l’offerta di Opel i 90 giorni per restituirla, in modo da dare serenità al cliente che entra nel mondo del puro elettrico, con la formula ‘Love it or Return it’. Nel caso del Opel Mokka-e Edition, è sufficiente versare un anticipo iniziale e poi 35 rate mensili da 149 euro.

 Peugeot

Con il 90% dei modelli che offrono una versione elettrificata, Peugeot propone una ampia gamma di modelli dalla 208 alla 508, senza dimenticare i veicoli commerciali e-Partner ed e-Expert.

La più compatta e-208, 100% elettrica, in allestimento Active Pack viene proposta con una rata mensile identica alle versioni termiche e pari a 129 euro. Il SUV compatto Peugeot e-2008 Active Pack, 100% elettrico, viene proposto con una rata mensile di 189 euro uguale alle versioni termiche.

La novità di questo 2022, Nuova 308, viene infine proposta in versione plug-in HYBRID 180 ed allestimento Allure Pack con una rata mensile di 269 euro (anche qui, identica alle versioni termiche). Incluso 1 anno di ricariche illimitate e anno di estensione della garanzia e manutenzione programmata, come per tutti i veicoli elettrificati Peugeot.

Inoltre, con il varo degli incentivi statali, Peugeot ha deciso di massimizzare l’offerta nei confronti dei propri clienti lanciando il nuovo i-Move Leasing, una formula innovativa di locazione finanziaria. Per aumentare la serenità del cliente nella transizione energetica, il cliente ha un canone mensile e restituisce l’auto dopo 24, 36 o 48 mesi. Il canone comprende tutti i servizi come RCA, Kasko, Manutenzione Ordinaria e Straordinaria.

In aggiunta alle versioni elettrificate, Peugeot offre una gamma di versioni con propulsore termico quasi totalmente entro i 135 grammi di CO2/km e che gode degli incentivi statali.

 Veicoli commerciali

I veicoli commerciali leggeri 100% elettrici della gamma Stellantis beneficiano di 6.000 euro in caso di rottamazione. In particolare per il Brand Citroen: E-Berlingo, E-Jumpy; per Peugeot: E-Partner ed E-Expert; per Opel: Combo-e e Vivaro-e; per Fiat Professional: E-Scudo ed E-Ducato. In questo modo l’ampia gamma dei veicoli commerciali elettrici Stellantis soddisfa le esigenze dei clienti in ogni segmento di mercato.

In sintesi, veicoli elettrici per ogni esigenza del cliente, promozioni specifiche da aggiungere agli incentivi governativi, vendite online e ampia disponibilità da parte dell’intera rete di concessionari di tutti i Brand sono i pilastri su cui si basa la strategia commerciale di Stellantis in Italia che punta ad essere il driver di riferimento per la transizione ecologica con la più ampia gamma di prodotti elettrificati sul mercato.

Continental annuncia il display che intrattiene i passeggeri senza distrarre chi è alla guida

l concept dinamico del nuovo Switchable Privacy Display di Continental consente al passeggero di guardare i video senza distrarre chi guida

Meno dell’1% di luce raggiunge il conducente

Il display soddisfa i più elevati standard in termini di contrasto, luminosità, definizione dell’immagine ed efficienza energetica

 Continental ha sviluppato un display innovativo che consente di visualizzare le informazioni in modo dinamico, passando dalla modalità “privata” a quella “pubblica”, che tutti possono vedere. La nuova tecnologia di Continental, chiamata Switchable Privacy Display, permette a chi si trova sul sedile del passeggero anteriore di fruire dei contenuti multimediali, come i video, o di utilizzare le funzioni del sistema di infotainment, senza distrarre il conducente. Quando poi è necessario, e la situazione del traffico lo consente, tutti i passeggeri a bordo del veicolo possono visualizzare il contenuto premendo un semplice pulsante. I tradizionali display, finora rivolti principalmente ai passeggeri, non consentono il passaggio a una modalità “privata”.

“I veicoli stanno diventando sempre più degli ‘smartphone su ruote’. La distrazione del conducente rimane però, ancora, una delle principali cause di incidenti stradali. Con la nostra nuova soluzione di visualizzazione, puntiamo quindi a offrire un’esperienza digitale che riduca al minimo le distrazioni”, afferma Philipp von Hirschheydt, capo della User Experience Business Area di Continental. “La user experience rappresenta una caratteristica fondamentale e rivoluzionaria nella mobilità del futuro. Con questa tecnologia, forniamo al passeggero nuove opzioni di infotainment”.

Rendere i contenuti invisibili con un semplice pulsante

Sebbene le funzioni “privacy” siano utilizzate da tempo sui display dei laptop, non erano adatte all’uso nel settore automotive. Utilizzando la modalità “privata”, gli utenti impediscono la visualizzazione dei contenuti da parte delle persone nelle immediate vicinanze. Durante lo sviluppo della nuova soluzione, Continental è riuscita per la prima volta ad adattare questa tecnologia ai requisiti del veicolo e a combinare la luce in modo tale che meno dell’1% della radiazione luminosa del display arrivi nel campo visivo del conducente. E tutto questo senza intaccare l’elevata qualità delle immagini.

Attivando o disattivando la modalità “privacy”, il display rende di fatto i contenuti visibili solo a chi siede accanto al conducente o a tutti i passeggeri. “Grazie alla nostra esperienza nel comparto della retroilluminazione e delle materie plastiche, siamo stati in grado di sviluppare e produrre autonomamente le componenti chiave del Switchable Privacy Display”, afferma Kai Hohmann, product manager per le display solutions. “Questo ci consente di soddisfare i più elevati requisiti di qualità sia dei produttori di veicoli che degli utenti, in termini di contrasto, luminosità e definizione dell’immagine. Continueremo anche a incrementare l’efficienza energetica del display fino al suo lancio sul mercato, rendendo così ancora più sostenibile la tecnologia”.

Il nuovo Switchable Privacy Display sarà in commercio a partire dal 2024.

ACI “La guida autonoma è dietro l’angolo non possiamo farci trovare impreparati”.

“Spesso, il futuro ci spaventa solo perché non lo conosciamo. Ed è quello che sta accadendo anche con la guida autonoma”. È quanto ha dichiarato il Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, commentando i risultati degli ultimi test teorico-pratici, effettuati presso il Centro di Guida Sicura ACI Sara di Lainate, nell’ambito del progetto europeo PAsCAL (Public Acceptance of Connected and Autonomous vehicLes”: “Accettazione pubblica dei veicoli connessi e autonomi”) che mira a sensibilizzare e preparare gli automobilisti europei all’avvento della guida autonoma.

“L’idea – ha spiegato il Presidente ACI – che, presto, non saremo più noi a guidare la nostra auto ma sarà lei a guidare noi, ci preoccupa. È normale che sia così. La guida autonoma, però, è ormai dietro l’angolo. Non possiamo far finta di niente né farci trovare impreparati: correremmo un rischio troppo grande. Per questo l’ACI – che ha particolarmente a cuore la sicurezza degli automobilisti italiani – è parte attiva del progetto PAsCAL ed è impegnato, con tutta la sua esperienza, il suo know-how e le sue tecnologie, ad accompagnare gli automobilisti di oggi nella mobilità di domani”.

La formazione è uno dei fattori in grado di incidere in modo sostanziale sul comportamento e l’accettazione dei Veicoli Connessi e Autonomi (CAV) da parte dei conducenti.

È partendo da questa premessa che ACI READY2GO ha sviluppato la metodologia didattica teorico-pratica adottata da PAsCAL*, il progetto europeo nato – nell’ambito di “Horizon 2020”, il programma per la ricerca e l’innovazione dell’Unione Europea – con l’obiettivo di creare una “Guide2Autonomy” (“Guida verso l’Autonomia”): un insieme di linee guida e raccomandazioni per accelerare l’evoluzione user-friendly di veicoli e sistemi di trasporto automatizzati connessi.

Il percorso di costruzione e verifica della metodologia didattica READY2GO – rivolta a tutte le categorie di conducenti: alle prime armi, esperti e formatori professionisti – si è concluso a fine febbraio di quest’anno con lezioni pratiche nel Centro di Guida Sicura ACI Sara di Lainate, che ha visto il coinvolgimento di 91 conducenti totali di cui: 79 militari dell’Esercito Italiano (Brigata Alpina Taurinense e Comando NATO di Milano) e 12 civili.

La metodologia, infatti, composta da moduli articolati tra un approccio teorico CAV dedicato e uno più pratico che utilizza le funzionalità sviluppate nel Home Study Simulator**, è stata elaborata sulla base:

delle esperienze e delle osservazioni effettuate attraverso l’utilizzo del simulatore di guida HSS, in occasione dei test effettuati in UK da RED Driving School e in Italia da ACI Ready2GO e della revisione delle ricerche già svolte

delle esperienze didattiche già maturate negli anni dai docenti/istruttori delle autoscuole aderenti alle reti ACI, Ready2Go (Italia) e RED (Inghilterra).

I test si sono svolti  in Italia, nell’estate 2021, con il coinvolgimento di 230 allievi tra le province di Modena, Savona e Lecco.

In Inghilterra, nell’autunno 2021, con open day per 6 fine settimana rivolti a studenti e autisti esperti presso il RDS National Training Centre di Donington.

Entrambi i test hanno evidenziato che, pur essendo un elemento fondamentale della formazione, il simulatore di per sé non è sufficiente a preparare i conducenti a livelli avanzati di guida autonoma, ma è necessario che questo strumento sia integrato con la conoscenza dei sistemi elettronici di bordo e una parte pratica che permetta concretamente al conducente di sperimentarli e mettersi alla prova.

Le simulazioni virtuali e le lezioni di guida in ambiente protetto hanno permesso di confermare l’efficacia del modello composto da moduli teorici [che includono tassonomia dei livelli di guida autonoma, le prospettive legali, alcune spiegazioni di funzionalità aggiuntive dedicate disponibili sui CAV nonché principi chiave nel comportamento del conducente] e moduli pratici [che includono diversi scenari che propongono varie situazioni che si verificano in un tipico ambiente urbano così come in un ambiente autostradale in cui il processo di controllo della ripresa è importante].

Un importante strumento che potrà contribuire a supportare concretamente il delicato processo di transizione verso una modalità di guida che vedrà sempre di più il coinvolgimento dei Veicoli Connessi e Autonomi.

Nuova tecnologia Nissan di assistenza alla guida.

Nissan ha annunciato oggi la nuova tecnologia di assistenza alla guida “Ground Truth Perception”, in grado di migliorare la sicurezza delle vetture.

Questa nuova tecnologia Nissan integra in tempo reale informazioni provenienti da LIDAR, radar e telecamere di nuova generazione ad alte prestazioni e fornisce una rapida e accurata lettura dell’ambiente circostante, rilevando inoltre con estrema precisione forma e distanza degli oggetti che si incontrano lungo il tragitto.

Un sofisticato algoritmo elabora istantaneamente tutte queste informazioni, le valuta e aziona automaticamente sterzo e freni della vettura per evitare una possibile collisione. Questa tecnologia può anche rilevare il traffico rallentato e gli ostacoli stradali in lontananza ed eseguire le opportune manovre.

Takao Asami, Senior Vice President, Global Research and Development, ha commentato: “Per i clienti è importante sentirsi sicuri a bordo della propria vettura e, guardando al futuro della guida autonoma, crediamo che la tecnologia Ground Truth Perception di Nissan darà un notevole contributo in tal senso.”

Nissan ha collaborato con aziende leader a livello mondiale per la ricerca e lo sviluppo di questa nuova tecnologia. Il LIDAR di nuova generazione, elemento cruciale del Ground Truth Perception, è stato integrato nel sistema Nissan in collaborazione con Luminar1. Per mettere a punto sistemi avanzati di prevenzione delle collisioni è fondamentale sviluppare una tecnologia di verifica altamente accurata in ambiente digitale. Per questo, Nissan sta collaborando con Applied Intuition2, azienda all’avanguardia in tecnologie di simulazione.

Nell’ambito del piano strategico a lungo termine, Nissan Ambition 2030, Nissan sta sviluppando una tecnologia di controllo del veicolo, basata su tecnologia LIDAR di ultima generazione, finalizzata a prevenire gli incidenti. Questo tipo di tecnologia sarà fondamentale quando la guida autonoma sarà ampiamente diffusa. Nissan prevede di completare lo sviluppo della sua “Ground Truth Perception” entro la metà degli anni 2020, che sarà disponibile su ogni nuovo modello entro l’anno fiscale 2030.

1 Luminar è un’azienda globale di tecnologie automobilistiche, che negli ultimi dieci anni ha realizzato hardware e software avanzati per i suoi oltre 50 partner industriali, che comprendono i maggiori produttori automobilistici.

2 Applied Intuition fornisce ai team di ricerca e sviluppo un software che renda più veloce, più sicuro e più facile portare la guida autonoma sul mercato. I suoi prodotti – incentrati su simulazione, convalida e gestione dei dati di guida – offre un’infrastruttura sofisticata ideata per la produzione di massa.

Blog su WordPress.com.

Su ↑