Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Vacanze

Nautica: a settembre l’appuntamento con Vele d’Epoca

Dal 5 al 9 settembre torna l’appuntamento biennale con le Vele d’Epoca di Imperia – Panerai Classic Yachts Challenge. Una quattro giorni particolarmente sentita dalla città e che porta nel ponente ligure una delle più belle flotte d’imbarcazioni d’epoca del mondo.

Le Vele d’Epoca di Imperia si confermano un appuntamento imperdibile per appassionati, velisti e, soprattutto, per i cittadini, perché poche regate possono dirsi così ben integrate con la vita di una città. VDE diventa quindi un evento che coinvolge e integra al meglio i valori della tradizione, dello sport e della cultura di mare con il principio ispiratore di divulgare questi valori e fonderli con una città che farà da quinta a questa manifestazione.

L’organizzazione è curata delle VDE, Assonautica Imperia, che con il 2018 ha un nuovo direttivo composto da Enrico Meini nel ruolo di Presidente.

Il programma, attualmente in via di ultima definizione, sarà ricco di eventi e favorirà la gioiosa partecipazione di equipaggi, famiglie e visitatori; grazie anche alla stretta collaborazione con il Comune di Imperia che concede la disponibilità del Museo Navale per le attività di segreteria e molti eventi collaterali, che coinvolgeranno il mondo delle scuole, proprio per avvicinare fin da subito i più giovani alla cultura marinaresca.

Il villaggio della regata si svilupperà in Calata Anselmi coinvolgendo tutto Borgo Marina e lo Yacht Club di Imperia si occuperà del coordinamento delle attività a mare.

Tra le novità di quest’anno, la possibilità di seguire le regate in diretta streaming, sia dai dispositivi mobili, sia attraverso un Led Wall, ubicato in prossimità del palco in Calata Anselmi.

Automotive Partner di questa edizione sarà il gruppo FCA con il suo brand Alfa Romeo. Una flotta di quattro modelli sarà a disposizione di ospiti e regatanti come courtesy car. Vele d’Epoca e Alfa Romeo condividono un DNA che sintetizza stile, competizione e passione e proprio per questa ragione FCA ha deciso di abbinarsi a un evento così importante del calendario velico internazionale.

Nate nel 1986 da una felice intuizione di Pier Franco Gavagnin, direttore di Portosole Sanremo, le Vele d’Epoca di Imperia sono diventate un appuntamento fondamentale delle regate classiche nel Mediterraneo. Al primo raduno parteciparono all’incirca trenta imbarcazioni, un numero importante che segnò il primo passo per la crescita esponenziale della manifestazione.

Per l’edizione 2018, le Vele d’Epoca di Imperia, hanno il prezioso contributo della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona, del Comune e di Regione Liguria con il Patrocinio della Marina Militare.

Piaggio: Ape festeggia i suoi primi “settanta anni”

Sono aperte le iscrizioni a Euro Ape 2018, il più importante raduno di Ape che si terrà a Salsomaggiore Terme nel weekend dal 21 al 23 settembre.

Le iscrizioni sono aperte sulle pagine web dell’Ape Club d’Italia – www.apeclubditalia.it/ e sulla pagina del raduno – www.temperino.it/euroape/

L’edizione 2018, organizzato con il patrocinio della città di Salsomaggiore Terme, si annuncia particolarmente coinvolgente: si festeggerà infatti il settantesimo anniversario del tre ruote da lavoro più amato al mondo e si terrà a battesimo il nuovo Ape 50 Euro4.

Euro Apeè il raduno che chiama a raccolta, ogni anno gli appassionati e amanti dell’Ape e permette a un numero sempre più grande di fans di Ape di potersi incontrare per condividere l’amore per un veicolo simpaticissimo che, in settanta anni di storia, è stato simbolo di operositàamicizia e vita all’aria aperta fino a diventare oggetto di culto e mezzo da collezione.

Il programma di Euro Ape 2018 si aprirà al mattino di venerdì 21 settembre e avrà i suoi momenti più spettacolari con l’arrivo della carovana degli equipaggi partecipanti al tour “Apeggiando per l’italia” e nelle molte escursioni e visite guidate in programma che avranno come tema la scoperta e la valorizzazione del territorio e delle sue ricchezze. Cuore della festa saranno l’Ape Village e l’Ape Club Lounge, aperti dal mattino di sabato 22.

Nessun veicolo commerciale al mondo può vantare una storia come quella di Ape. Tre ruote che sono sempre rimaste al passo con i tempi muovendo l’Italia che lavora e che oggi, grazie alla produzione negli stabilimenti Piaggio in Italia e in India, conosce grande diffusione a livello internazionale, sia nei Paesi europei sia nei mercati emergenti dell’Asia.

Da settanta anni Ape è un mito, un veicolo senza eguali al mondo, sempre capace di stupire. È un mezzo originalissimo e in grado di distinguersi grazie alla sua personalità unica. Oltre due milioni e mezzo di esemplari diffusi nei cinque continenti testimoniano del successo del tre ruote che ha fatto della versatilità la sua dote migliore. Pensato negli anni difficili ma esaltanti della ricostruzione per le piccole attività commerciali, Ape è sempre stato perfetto per il trasporto merci anche negli ambiti urbani più angusti e oggi una gamma infinita di possibilità di personalizzazione ne fanno un veicolo dalla straordinaria versatilità di utilizzo. Negli anni Ape si è distinto anche come veicolo alternativo per la mobilità delle persone, ne è testimone, anche in anni recenti, il successo di versioni come Ape Calessino utilizzate per una mobilità individuale un po’ snob

L’Omino Michelin compie 120 anni

Quest’anno Bibendum festeggia il centoventesimo compleanno.

Nel 1894, all’Esposizione Universale e Coloniale di Lione, vedendo una pila di pneumatici disposti artisticamente, Édouard Michelin ha un’idea: “Guarda, con un paio di braccia in più sembrerebbe un omino!”

Questa frase è l’abracadabra che farà nascere, nel 1898, l’Omino Michelin. Sarà l’artista Marius Rossillon, conosciuto con il nome d’arte di “O’Galop”, a realizzare il personaggio che da allora accompagna generazioni di viaggiatori in tutto il mondo, rendendolo protagonista di uno straordinario manifesto dal titolo “Nunc est Bibendum” (“Adesso bisogna bere”), in cui cita l’Ode di Orazio (I, 37) per dire che il pneumatico Michelin “beve” l’ostacolo.

L’Omino Michelin suscita subito simpatia e comincia ad apparire su ogni canale pubblicitario, impegnato a fornire informazioni tecniche relative all’uso corretto del pneumatico.

 

O’Galop è il primo a dar vita all’Omino Michelin, ma Bibendum acquisisce una personalità umana forte, divertente ed estroversa anche grazie ad altri grandi nomi del mondo della pubblicità e dei manifesti, come Hautot, Grand Aigle, Riz, Cousyn e René Vincent, ognuno dei quali gli conferisce il proprio stile e le proprie idee, sviluppando forme e design diversi.

Ma per rendere l’Omino Michelin facilmente riconoscibile per tutti, è necessario uniformarne l’immagine. L’impresa è facilitata quando, negli anni Venti, gli artisti dediti a Bibendum lavorano nello studio grafico Michelin. Con un numero ben preciso di pneumatici come struttura per il corpo e forme definite, a poco a poco l’Omino Michelin diventa il personaggio conosciuto in tutto il mondo: sorridente, gentile, protettivo e vivace, pronto ad aiutare ogni viaggiatore e a risolvere ogni suo problema.

 

Lo specchio di un’epoca

Lo sviluppo dell’Omino Michelin dice molto della storia dell’industria dell’automobile. All’inizio, i suoi tratti rispecchiano quelli dell’unica classe sociale che poteva permettersi i nuovi mezzi di trasporto (monocolo, sigaro, anello con sigillo, gemelli). Con la diminuzione dei prezzi delle automobili, ormai più accessibili, l’Omino Michelin abbandona gli accessori, diventando per tutti il compagno di viaggio amichevole e ideale.

 

Un personaggio universale

La carriera di Bibendum a livello internazionale comincia molto presto. Conosciuto in tutto il mondo sin dagli anni Venti, il suo successo continua a crescere fino ad essere sancito dal massimo tributo ricevuto nel 2000, quando viene riconosciuto miglior logo di tutti i tempi da una giuria di esperti del Financial Times. Quello stesso anno, l’Omino Michelin assume un design high-tech in 3D, che ne sottolinea la predisposizione per l’innovazione e la tecnologia.

Fedele a se stesso nell’indole e negli obiettivi, per essere sempre più in linea con i tempi e immediatamente riconoscibile dai viaggiatori di ogni epoca, l’Omino Michelin non ha mai smesso di mutare aspetto.

Breve biografia

1898: Nascita del personaggio da un disegno del fumettista O’Galop

1901: Spuntano le gambe all’Omino Michelin, di cui fino ad oggi si vedeva solo il busto

1920: L’Omino Michelin è una star internazionale

1986: La campagna pubblicitaria dell’agenzia francese BDDP fornisce ulteriore conferma della popolarità del personaggio

2000: L’Omino Michelin viene votato miglior logo di tutti i tempi dal Financial Times

Diventa un personaggio in 3D

2009: Prima campagna pubblicitaria mondiale: “Il giusto pneumatico cambia tutto”

2017: Nuova identità visiva: l’Omino Michelin torna al 2D, in linea con il nuovo essenziale “flat design”

2018: L’Omino Michelin compie 120 anni

Vacanze on the road: su eBay.it picco vendite accessori per auto a luglio.

Gli italiani si sa, continuano a considerare due e quattro ruote valide compagne di viaggio e in vista delle vacanze estive in molti tengono da un lato a rendere sicuri i propri mezzi di trasporto e dall’altro a equipaggiarli adeguatamente. Tante ore in auto o in moto per raggiungere le località prescelte possono essere rese meno difficoltose e pesanti da piccoli accorgimenti a portata di click.

I dati di eBay.it confermano la tendenza a concentrare questa tipologia di acquisti prima della partenza. A luglio, infatti, si registrano i maggiori picchi di vendite per diversi prodotti: per quanto riguarda le auto, durante questo mese le vendite di Accessori viaggio raddoppiano rispetto alla media delle vendite dell’anno, mentre quelle di Condizionatori e riscaldamento e di Kit manutenzione auto incrementano rispettivamente del +76% e del +29%. Altre necessità per le moto invece, che registrano incrementi di vendite a luglio per Bagagli (+73%), Freni (+44%), e Aspirazione e iniezione (+32%). Non sono da meno altre due categorie che hanno in luglio il picco di vendite online: i Ricambi per moto d’epoca (+20%) e gli Accessori e ricambi per scooter (+41%), sintomo di come i mesi estivi siano perfetti per seguire le proprie passioni o per rimettere in sesto il proprio mezzo per girare la città.

Quali sono stati gli articoli più acquistati l’estate scorsa?  Fra gli accessori auto, dominano gli Antifurto, probabilmente per sfuggire a brutte sorprese che possano rovinare le vacanze. Molto apprezzati anche tutti gli escamotage per rendere piacevole il viaggio, come i miniventilatori per evitare l’aria condizionata senza soccombere al caldo torrido, i frigo portatili o i cuscini per zone lombari e collo, utili a preservare la schiena dopo molte ore in macchina.

Prendendo in considerazione le due ruote invece, Decalcomanie e Bagagli moto sono fra gli articoli più acquistati in estate, da non trascurare anche piccoli accorgimenti per viaggi in moto comodi e smart come gli appositi auricolari per comunicare quando si viaggia insieme.

Blog su WordPress.com.

Su ↑