Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Vacanze

FIAT Ducato eletto “Miglior base camper 2023” da Promobil

FIAT Professional Ducato è stato premiato, per la quindicesima volta consecutiva,  “Miglior base camper 2023” dai lettori di Promobil, rivista tedesca specializzata nel settore del settore.

Il premio conferma il modello come leader del segmento e l’importanza del settore dei veicoli ricreazionali per FIAT Professional.

Proseguendo la sua serie di vittorie, FIAT Professional Ducato si aggiudica il prestigioso premio “Miglior base camper 2023”, davanti a competitor agguerriti. Per la quindicesima volta consecutiva, i lettori della rivista specializzata tedesca “Promobil” hanno premiato nuovamente il modello di successo di FIAT Professional.
La scelta annuale dei lettori della rivista tedesca rappresenta da oltre un quarto di secolo un importante punto di riferimento e un significativo parametro per le tendenze nel settore dei veicoli ricreazionali, a conferma dell’importanza di questo premio.

Questo prestigioso riconoscimento è una conferma ulteriore della fiducia che i clienti accordano a FIAT ProfessionalDucato come base ideale del veicolo per il proprio tempo libero. Le numerose varianti di FIAT Professional Ducato che fungono da base per i camper sono state progettate e sviluppate insieme ai maggiori produttori europei del settore.

Il settore dei veicoli ricreazionali è un business duraturo e strategico sia per FIAT Professional che per il suo modello Ducato. Punto di forza del suo successo risiede nella strategia di progettare il veicolo, fin dalla fase di sviluppo, come una piattaforma per i componenti aggiuntivi. Il Ducato ha sempre offerto modularità, guidabilità simile a quella di un’auto e versatilità, caratteristiche che ne hanno decretato i successi insieme alle continue innovazioni.

Oggi la comunità dei camperisti Ducato è cresciuta fino a contare oltre 700.000 membri che viaggiano in tutta Europa. Per permettere ai clienti di FIAT Professional Ducato di godersi le vacanze in tutta tranquillità, il marchio offre da anni un servizio di assistenza telefonica gratuita in 51 Paesi e 15 lingue, esclusivamente per i camperisti, pronto ad assisterli in caso di guasti ma anche per ogni altro tipo di informazione.

Il Ducato ha sempre ottenuto grande successo perché da veicolo da lavoro si trasforma in un veicolo di lusso, potenzialmente il più premium dell’intera gamma FIAT Professional quando si trasforma in camper. È razionale e professionale quando il suo uso è lavorativo, flessibile ed eclettico per il tempo libero.

Dalla presentazione del primo modello nel 1981, il Ducato è stato continuamente migliorato. Il versatile furgone si è trasformato in un modello di tendenza, oggi venduto in più di 80 Paesi nel mondo. Tutto questo fa di FIAT Professional Ducato un modello davvero globale e un punto di riferimento nel suo segmento. FIAT Professional Ducato viene prodotto nello stabilimento Stellantis di Atessa (CH) da oltre 40 anni.

Aperta  oggi la seconda edizione della Fiera Internazionale Fuoristrada

Il taglio del nastro dell’Aerea Expo di Viareggio a cura delle Autorità apre le porte ufficialmente al lungo fine settimana dedicato alla passione integrale e all’outdoor fortemente voluta dalla Federazione Italiana Fuoristrada con una partecipazione molto significativa di Espositori, anteprime nazionali di accessori e nuovi modelli, booked out registrato ai Tour ed occasioni di aggregazione a 360 gradi. Da oggi venerdì 31 settembre  a domenica 2 ottobre ingresso gratuito per tutti gli appassionati di off-road, ad ogni livello, e di outdoor. (nella foto allegata da sinistra: Simona Barsotti, Sindaca di Massarosa, Alessandro Russo, Comandante della capitaneria di Porto di Viareggio, Alessandro Meciani Assessore al Turismo di Viareggio, Marco Pacini, Presidente della F.I.F., Massimo Capozza, Vice Comandante del VI reparto mobile).

Grande soddisfazione espressa da Marco Pacini che, coadiuvato da circa 80 tra Istruttori e Assistenti volontari della Federazione Italiana Fuoristrada, nell’anno in cui la Scuola Federale compie 40 anni di attività, è riuscito a far crescere la manifestazione che si conferma punto di riferimento del mondo del fuoristrada a tutto tondo con oltre 70 espositori ospitati in un’area EXPO raddoppiata rispetti all’anno scorso (quasi un Km di lunghezza) tra  cui Accessoristi di altissimo livello e tutto il meglio del Mondo del 4×4 e del Mondo outdoor, in costante crescita innovativa.

Boom di iscrizioni anche ai Tour alla scoperta delle Cave del Corchia durante tutto il fine settimana e grande interesse dimostrato per i Tour Bio in 4×4 alla scoperta dei gusti, sapori, colori ed eccellenze toscane, senza dimenticare l’importanza del settore storico che culminerà, domenica 2 ottobre, con la seconda edizione del Tour Storico dedicato ai veicoli 4×4 con almeno 25 anni di età. 

L’assessore al Turismo e alle attività produttive del Comune di Viareggio Alessandro Meciani ha commentato “Una manifestazione completa, dinamica, in crescita con espositori che credono in questo evento che mette il territorio al centro del mondo del 4×4 che i Comuni della Versilia accolgono con entusiasmo e che, grazie alla Federazione Italiana Fuoristrada può scoprire ed apprezzare anche il nostro territorio”.

Una seconda edizione, cresciuta in numeri ed importanza, che grazie alla collaborazione dei comuni limitrofi permetto di far conoscere i valori ambientali, sportivi e culturali del nostro territorio – chiosa Simona Barsotti, Sindaca di Massarosa. Massarosa ha individuato un’area specifica adatta ad ospitare la passione del fuoristrada consapevole e nel rispetto della natura, non più da demonizzare ma al contrario da valorizzare come momento di aggregazione per intraprendenti fuoristardisti e famiglie intere, invitati alla scoperta delle ricchezze paesaggistiche e delle tradizioni enogastronomiche e culturali della Toscana”.

Curiosando tra gli stands della prima giornata di manifestazione oltre alle anteprime delle Case Auto, Moto e Quad scopriamo delle chicche che meritano una menzione particolare.

Nel settore Outdoor, per una camperizzazione accessibile a tutti CampUp ha ideato una piattaforma semplice e leggera, di solo 30 kg, che si installa sulle barre porta-tutto di qualsiasi auto o van e funge sia da portapacchi che da porta-tenda, proponendo una camera da letto mignon con vista dal tetto.

In fiera un esempio di Panda camperizzata, dotata anche di minuziosa personalizzazione interna.

Lato off-road duro e puro, invece, 4Tecnnique espone un modello assolutamente unico ed introvabile, giunto direttamente dagli USA: l’unico esemplare attualmente presente sul suolo italiano di FORD BRONCO, che sta spopolando negli stati Uniti. Un’esclusiva per il pubblico della manifestazione che ha l’occasione di ammirare, in anteprima, una vera rarità.

Questi gli orari di domani, sabato 1 ottobre 2022

Ore 09.00 apertura di tutte le Aree

Ore 18.00 chiusura delle Aree Experience 1 e 2

Ore 19.00 chiusura dell’Area Expo

Dal 30 settembre Fiera Internazionale Fuoristrada 

 A beneficio di tutti gli appassionati del settore, la seconda edizione della Fiera Internazionale Fuoristrada, in calendario dal 30 settembre al 2 ottobre prossimi nel cuore della Versilia, propone la partecipazione a Tour adatti ad ogni esigenza, capacità e gusto.

Per chi sceglie di trascorrere qualche ora a bordo di mezzi off-road duri e puri, il Tour alla scoperta della Cave del Corchia fa al caso suo. Organizzato e con il supporto degli Istruttori della Federazione Italiana Fuoristrada, il tour è riservato a tutti i veicoli fuoristrada dotati di 4 ruote motrici e ridotte, con  ritrovo alle ore 09.00 e alle ore 11.00 di sabato 1 ottobre e domenica 2 ottobre e partenza dalla Piazza Del Mercato di Massarosa in Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 114 , Massarosa – Lucca.

L’itinerario di circa 100 Km di percorrenza e quasi 4 ore di guida si snoda tra asfalto e off-road alla volta del Monte Corchia, il rilievo montuoso del Parco regionale delle Alpi Apuane, sito a ben 1677 metri sul livello del mare che riveste un notevole interesse soprattutto speleologico, ma anche alpinistico, paesaggistico e naturalistico.

A partire da Massarosa, il percorso prevede un passaggio dalla Città Nobile di Pietrasanta e una sosta al Palazzo Mediceo di Seravezza, storica residenza estiva della famiglia Medici, prima di avventurarsi sui sentieri in direzione di Levigliani, porta di accesso alle Cave.

Oltre a godere del paesaggio estremamente suggestivo del più vasto complesso carsico delle Cave del Corchia, il Tour offre la possibilità di accedere alle Cave di marmo Tavolini e Piastraio: quest’ultima propone una sezione ‘a cielo aperto’ ed una ‘in galleria’, per un’indimenticabile esperienza all’interno di una marmorea cattedrale naturale con ampie finestre che lasciano intravedere l’esterno. La vista mozzafiato da queste alture, nelle giornate particolarmente terse, consente di spaziare oltre l’orizzonte, fino ad individuare la Corsica.

Per chi desidera vivere un’avventura speciale, magari in compagnia dei proprio cari e a bordo del proprio mezzo alla scoperta culturale ed enogastronomica del territorio, il Tour Bio in 4×4 è la sua scelta ideale. Riservato sia ai veicoli a trazione integrale che ai Suv,  propone nei tre giorni di manifestazione diversi slot di orari a partire dalle ore 14.30 di venerdì 30 settembre, e  per tutta la giornata di  sabato 1 e domenica 2 Ottobre.  Con ritrovo e  partenza dalla Piazza Del Mercato di Massarosa, Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 114, Massarosa – Lucca, il percorso di circa 4 ore, sotto la guida degli Istruttori della Federazione Italiana Fuoristrada, si snoda tra aziende bio esclusive e l’Oasi di Lipu del lago di Massaciuccoli.

Le soste includono l’Azienda agricola Oligea, la prima filiera italiana dell’eucalipto biologico responsabile della coltivazione, estrazione e produzione di olii essenziali bio e naturali garantiti Made in Tuscany; la Tenuta Mariani Azienda Agricola certificata bio e produttrice di olio e di vini i cui vigneti in costa conferiscono al prodotto finale un gusto unico e naturale; una tappa alla Piaggetta, splendida residenza d’epoca, sulle rive del lago di Massaciuccoli, all’interno del Parco di Migliarino-San Rossore. Nota soprattutto per la permanenza di Giacomo Puccini che – narra la leggenda – fosse  solito accedere direttamente al lago per comporre le sue opere a bordo della sua imbarcazione, la villa offre accogliente ospitalità a tutti i visitatori.  Il Podere Lovolio è un agriturismo che inaspettatamente offre al pubblico la visita a opere d’arte straordinarie e a due templi, fuori dal tempo. Per concludere in bellezza il Tour, l’imperdibile visita all’Area archeologica e alla Riserva Naturale del lago di Massaciuccoli conquisterà il cuore di gruppi di amici e famiglie esploratrici.

Infine, per tutti gli amanti delle leggende automobilistiche, anche il Settore Storico F.I.F, prezioso strumento per la salvaguardia e la conservazione dei fuoristrada classici, sarà presente alla Fiera Internazionale Fuoristrada con uno spazio espositivo sul lungomare di Viareggio: i protagonisti della storia del fuoristradismo mondiale, insieme ai responsabili del settore, saranno a disposizione degli appassionati.

Domenica 2 ottobre, inoltre, è in programma la seconda edizione del Tour Storico, dedicato ai veicoli 4×4 con almeno 25 anni di età, alla scoperta delle zone più belle d’Italia, coniugando l’aspetto escursionistico con quelli culturale e gastronomico. Con partenza dalla Piazza del Mercato di Massarosa, dopo un percorso in fuoristrada “leggero”, idoneo anche ai veicoli più datati in direzione di Torre del Lago, i mezzi raggiungeranno Viareggio e il loro parcheggio riservato alla manifestazione. Durante il Tour verranno visitate alcune aziende agro-alimentari della zona ed è prevista la traversata del Lago di Massaciuccoli a bordo della Motonave Airone, con partenza dall’Oasi LIPU e arrivo all’approdo Puccini di Torre del Lago.

La partecipazione è riservata a tutti gli iscritti del Settore storico della Federazione Italiana Fuoristrada, ma anche i non iscritti potranno partecipare contribuendo con una quota assicurativa giornaliera calmierata (per info e iscrizioni: https://www.fiera.fif4x4.it/)

Giornate Mondiali Moto Guzzi 2022

Giovedì prossimo, 8 settembre, si apre a Mandello del Lario, in provincia di Lecco, l’edizione 2022 delle GMG – Giornate Mondiali Moto Guzzi.

È la festa più attesa dai Guzzisti e dagli appassionati di moto di tutto il Mondo e quest’anno è dedicata alle celebrazioni per i 100 anni di Moto Guzzi. Fondata nel 1921, Moto Guzzi non ha potuto festeggiare lo scorso anno per la situazione legata alla pandemia, per questo la festa 2022 è ancora più attesa e richiamerà a Mandello, sulla incantevole sponda lariana del Lago di Como, decine di migliaia di ospiti.

Sin dal giovedì si apriranno i portoni dell’affascinante stabilimento dove Moto Guzzi nacque un secolo fa e dove ancora si producono, con cura artigianale, le splendide motociclette col marchio dell’aquila. Per tutta la durata delle GMG 2022 sarà possibile accedere allo Shop Moto Guzzi per acquisti esclusivi e saranno attivi i test ride gratuiti, occasione unica per provare su strada la gamma delle moto Made in Mandello. Oltre alla gamma in prova sarà possibile ammirare in anteprima mondiale la nuova Moto Guzzi V100 Mandello, la moto che rappresenta il futuro di Moto Guzzi e che verrà presentata ai mercati mondiali nel prossimo mese di ottobre.

Sabato e domenica il programma della festa si completa con una serie di iniziative, a partire dalla spettacolare parata di motociclette che sabato mattina raggiungerà Mandello per sfilare davanti al mitico cancello rosso della sede Moto Guzzi in via Parodi, da sempre meta di ogni grande viaggiatore in sella a una moto dell’aquila. Sarà uno dei momenti più emozionanti delle GMG e, oltre alle migliaia di moto in parata, si prevedono decine di migliaia di appassionati sulle strade sulle quali passerà il serpentone di Moto Guzzi di ogni età.

A quel punto, e fino a tutta la domenica, sarà attivo il programma di visite gratuite alla fabbrica e al Museo che è stato recentemente ristrutturato e ospita decine di esemplari storici di Moto Guzzi, tutti recentemente perfettamente restaurati, esemplari rarissimi che compongono una collezione di valore mondiale.

Durante il weekend saranno attivi dentro lo stabilimento i punti dedicati allo street food mentre l’intrattenimento musicale sarà di altissimo livello visto che sarà curata da Virgin Radio, una garanzia per tutti gli amanti della grande musica.

Gli spazi dedicati alla customizzazione con Officine Rossopuro, al Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance e al Photobooth completano una festa che si estende poi ben al di là dei confini della fabbrica e abbraccia tutta la cittadina grazie alle iniziative della Municipalità di Mandello, custode del profondo legame che unisce Moto Guzzi con la storia e la cultura dello splendido territorio lariano.

Il ramo lecchese del lago offre, nella prima metà di settembre, luoghi e colori incantevoli che solo il fine estate sa regalare. Le GMG 2022 saranno anche l’occasione per scoprire un territorio incantevole, sia per le famiglie sia per chi arriva in moto che potrà trovare innumerevoli itinerari per magnifiche escursioni, circondati dalle stupende Prealpi su cui domina la maestosa Grigna. Sono gli stessi itinerari dove vengono tuttora sviluppate le Moto Guzzi e sembrano disegnati proprio per regalare piacere di guida ai motociclisti alternando le strade che corrono lungo il lago, ai percorsi tipici della montagna.

Turismo: Liguria sempre più presente sui mercati internazionali

Liguria sempre più protagonista sui mercati internazionali, con un aumento di quasi il 9% (+8,87%) delle presenze di turisti stranieri a luglio di quest’anno rispetto allo stesso mese del 2019, pre – Covid. È quanto emerge dai dati dell’Osservatorio turistico regionale, basati sui report di circa il 90% delle strutture ricettive e quindi destinati a salire ancora.

“Siamo molto soddisfatti – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – perché, nonostante le difficoltà legate ai rincari dell’energia, i nostri operatori stanno rispondendo benissimo alle richieste, che fanno registrare il tutto esaurito nella gran parte delle nostre località turistiche grazie al boom di turisti stranieri che hanno scelto la Liguria per trascorrere un periodo di vacanza. A livello regionale, gli stranieri garantiscono il 50% circa delle presenze, al pari degli italiani, con positive ricadute anche sull’indotto perché i turisti internazionali, pur soggiornando per periodi più limitati rispetto agli italiani, sono solitamente più ‘spendenti’. Inoltre consentono di differenziare maggiormente la stagione ed ampliarla, considerato che i periodi di ferie sono diversi dall’Italia. Confermano questo quadro le previsioni degli operatori per settembre e in parte anche ottobre, con un’occupazione che supera il 90% ad esempio nel Tigullio, grazie all’apertura degli stabilimenti balneari e anche alla prossima edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova”.

Per quanto riguarda le province, nel savonese si concentra la metà delle presenze estive di tutta la Liguria, in quanto legata al turismo balneare classico. La provincia di Savona risulta quella con la minore presenza di stranieri: il turismo internazionale registra un aumento del 18% degli arrivi e del 7,08% delle presenze a luglio di quest’anno rispetto a luglio 2019, ma maggior parte dei turisti rimane italiana, con oltre 700mila presenze (a fronte delle 264.561 presenze straniere) nel mese di luglio. Le permanenze medie sono di oltre 5 notti per i turisti italiani, 4 per gli stranieri.

È lo spezzino la provincia più ‘internazionale’ in termini turistici: complessivamente a luglio (rispetto allo stesso mese del 2019) si è registrato un aumento del 2,71% dei turisti, con un +8,28% degli stranieri, che garantiscono il doppio delle presenze rispetto agli italiani (289.389 mila presenze straniere contro 139.677 mila presenze italiane). Il soggiorno medio è in media di circa 3 notti, sia per gli italiani che per gli stranieri.

A Genova, a fronte di un +13,28% di presenze complessive a luglio di quest’anno rispetto a luglio del 2019 (+8,31% arrivi), le presenze straniere sono aumentate dell’11,74%, con una crescita di oltre il 60% dei tedeschi (+62,5%; +61,62% arrivi), +48,46% presenze dei belgi (+46,83% arrivi), oltre il 70% degli svizzeri (+71,9%; +67,82% arrivi), di quasi il 30% dei francesi (+29,5%; +43,46% arrivi). In aumento anche gli americani (+5,41% presenze, +13,1% arrivi). Molto bene anche i turisti italiani nel capoluogo ligure, con un +15,8% delle presenze e +3,44% degli arrivi a luglio 2022 rispetto a luglio 2019. La media dei pernottamenti è di circa 3 notti per gli italiani, due notti per gli stranieri che spesso inseriscono la visita a Genova in un tour più ampio nella nostra regione.

Per quanto riguarda la provincia di Imperia, a luglio si è registrata una leggera prevalenza di presenze turistiche di italiani (270.313 mila rispetto alle 258.640 presenze straniere), che, come nel savonese, soggiornano mediamente più a lungo rispetto al resto della Liguria con una media di 4,5 pernottamenti, a fronte dei 3,5 pernottamenti medi per gli stranieri, che a luglio fanno registrare un +10,4% di arrivi e +4,32% di presenze.

62° Salone Nautico di Genova – Pedetti Yacht Sales porta al debutto il De Antonio 36

Il nuovo De Antonio D36 del cantiere spagnolo De Antonio Yachts ha il suo debutto ufficiale al 62° Salone Nautico di Genova, in programma dal 22 al 27 settembre,  grazie all’importatore Pedetti Yacht Sales.

Lungo 10,47 metri per 3,40 metri di larghezza il De Antonio 36, disponibile nelle versioni Open e Coupé, amplia la gamma del Cantiere che va da 28 a 50 piedi.

Come gli altri modelli, il D36 si distingue per le linee squadrate dello scafo, il profilo del parabrezza e la lunga plancetta di poppa e per il prendisole che copre i due fuoribordo. È questa una particolarità dei De Antonio che permette di sfruttare appieno questo tipo di motorizzazione senza penalizzare gli spazi a bordo.

Il pozzetto è arredato con due divani contrapposti e tavolo. Un ampio divano anche per la postazione del pilota e di ospiti. A prua, una dinette/prendisole. Gli interni offrono due cabine servite da un bagno.

Ampia la possibilità motorizzazioni Mercury: da due Mercury 300 Cv V8, a 350 Cv e 400 Cv L-6, oltre a una coppia di 450R.

Per ulteriori informazioni: http://www.pedettiyacht.com

Genova: Palazzo Ducale come un museo

Dal 31 luglio aperti alle visite i Saloni affrescati, la Cappella del Doge e la Torre Grimaldina

Non solo mostre. Dal 31 luglio al 31 agosto genovesi e turisti avranno l’opportunità di ammirare gli straordinari spazi del Palazzo – Torre Grimaldina e antiche carceri, Saloni di Rappresentanza e Cappella del Doge – tutti i giorni dalle 11 alle 19 (biglietto: 5 euro intero, 4 ridotto, 3 bambini).

Il Palazzo, sede dell’antica Repubblica genovese, è oggi uno dei più importanti luoghi espositivi liguri, ma anche – per la sua storia, l’architettura e le grandi sale affrescate – un vero e proprio museo di se stesso.

Di particolare pregio il Salone del Maggior Consiglio, dove si riunivano i 400 nobili genovesi che detenevano il potere, e la Sala del Minor Consiglio, adibita alle riunioni del Governo della città.

La splendida Cappella del Doge, affrescata da Giovanni Battista Carlone alla metà del Seicento, è un vero e proprio gioiello e riassume e celebra la storia di Genova e il periodo di maggior prestigio raggiunto dalla Repubblica in quello che è ormai noto come il Siglo de los Genoveses.

La Torre Grimaldina ospita le Carceri storiche dove nel 1815 fu prigioniero anche Niccolò Paganini. Ricordiamo che nel luglio 2010 sono ritornate a Palazzo Ducale le statue di Andrea e Gio. Andrea Doria. La splendida Cappella del Doge, affrescata da Giovanni Battista Carlone alla metà del Seicento, è un vero e proprio gioiello del palazzo che riassume e celebra la storia di Genova

Con il biglietto d’ingresso al Palazzo è possibile partecipare alle visite guidate a cura dell’Associazione Amici dei Musei Liguri e di Palazzo Ducale

Sei consigli utili per non farsi rubare l’auto.

In vista dell’estate e alla luce della ripresa del trend dei furti, Lojack (che produce  un sistema di recupero di veicoli rubati grazie ad un sistema che utilizza il GPS e la tecnologia cellulare per localizzare i veicoli)i, fornisce sei suggerimenti utili per non restare vittima di quello che, dopo il furto in casa, resta uno dei traumi più difficili da superare per gli italiani:

Non distrarti – Non lasciare l’auto accesa e con le chiavi inserite, nemmeno per pochi secondi (ad esempio mentre sei in doppia fila), potrebbero risultare decisivi per il furto. 

Attento al caldo – Prima di lasciare l’auto, assicurati che i finestrini siano ben chiusi. Un pur piccolo spiraglio può rivelarsi fatale.

Attento al parcheggio – Non lasciare l’auto in parcheggi isolati o incustoditi e osserva con attenzione il luogo in cui lasci la vettura. Non parcheggiare sempre nello stesso posto, le abitudini danno modo al ladro di organizzare al meglio il furto. Se non usi l’auto ogni giorno, verifica comunque che sia parcheggiata nel punto in cui l’hai lasciata. Denunciare con tempestività l’eventuale furto aumenta la possibilità di ritrovarla.

Attento quando lasci l’auto in autogrill o al centro commerciale – Quando chiudi la vettura a distanza tramite una smart key, controlla sempre manualmente l’avvenuta chiusura delle portiere. Un ladro potrebbe disturbare il segnale con un jammer per poi entrare indisturbato nel veicolo e approfittare della sosta.

Non lasciare mai PC o tablet in auto – I furti di dispositivi digitali lasciati incautamente in automobile sono sempre più frequenti. Al ladro non occorre vedere con i propri occhi il proprietario di un veicolo lasciare il PC nel portabagagli, può comodamente scegliere la propria preda grazie a specifiche APP per telefonini che ricevono i segnali Bluetooth emessi da molti dispositivi anche quando sono apparentemente inattivi, segnalando la loro posizione.

Proteggi la tua auto con un sistema di antifurto o un sistema di recupero – Un antifurto meccanico rappresenta un rallentamento nelle attività del ladro e può indurlo a preferire la sottrazione di un’auto senza protezione, ma un sistema di recupero hi-tech e non schermabile rende molto probabile il rapido recupero del veicolo.

Estate  2022, italiani in viaggio lungo la rete di Autostrade per l’Italia.

A partire dal prossimo fine settimana è  previsto l’inizio  della  fase più intensa dell’esodo estivo con traffico in aumento.

Le direttrici di collegamento tra nord  e  sud  si  confermano  anche per questa estate le più trafficate, in particolare   la   A1   Milano-Napoli,   la  A14  Bologna-Taranto,  la  A30 Caserta-Salerno,  mentre  soprattutto durante il venerdì pomeriggio e nella

mattina  del  sabato,  sono previsti flussi in aumento in uscita dai centri urbani con destinazione verso le principali località turistiche.

La giornata con maggiore intensità di traffico sarà sabato 6 agosto, in cui sono  previsti  i  maggiori spostamenti verso le località di villeggiatura.

Traffico ancora molto intenso in direzione sud anche nel successivo weekend che precede il Ferragosto, in concomitanza del quale si registreranno anche spostamenti per i primi rientri verso le città e le regioni del nord.

Dalla  seconda  metà  di  agosto  i  maggiori  spostamenti  saranno  dovuti principalmente  ai  rientri  verso  i  grandi centri urbani, concentrandosi soprattutto  nelle  giornate di sabato e domenica con previsioni da bollino rosso.

Per  favorire  gli spostamenti, Autostrade per l’Italia ha messo a punto un piano  di  gestione  della viabilità che prevede, tra l’altro, la rimozione dei cantieri maggiormente impattanti lungo i principali tratti autostradali affinché  tutte  le corsie risultino disponibili al traffico nei periodi di maggior  afflusso.  In  ogni  caso,  gli  accorgimenti e i presidi previsti garantiranno  la  disponibilità di due corsie nella direzione prevalente di traffico. Potenziati i presidi di uomini e mezzi in punti strategici pronti ad intervenire a supporto degli utenti in caso di necessità.

Spostamenti  agevolati  anche  per  chi  si mette in viaggio con un veicolo elettrico:  attualmente  sono  26  le  stazioni di ricarica ad alta potenza (High  Power  Charger  –  HPC) Free To X, attive sulla rete autostradale di ASPI, distribuite sulle principali direttrici della rete in gestione (prima di  partire, è possibile consultare la mappa delle stazioni disponibili sul sito della società).

Agli  utenti  che  si metteranno in viaggio Autostrade per l’Italia ricorda alcuni  consigli  per  un  viaggio  più  sicuro: pianificare le partenze al meglio  tenendo  conto  delle previsioni di traffico e prima di mettersi in

viaggio   controllare   adeguatamente   il   proprio  veicolo,  soprattutto pneumatici  e  freni. Alla guida adottare la massima prudenza ricordando di allacciare  le  cinture  di  sicurezza  anteriori  e  posteriori (inclusi i seggiolini  per  bambini).  Rispettare  limiti  di  velocità  e distanze di sicurezza.  Durante  il  viaggio  fermarsi  al  primo accenno di stanchezza facendo  soste frequenti nelle aree di servizio o nelle aree di parcheggio. Non  distrarsi  alla guida con dispositivi mobili e utilizzare la corsia di emergenza  solo in caso di estrema necessità. In caso di incidente chiamare il 112.

Infine,  durante  il  viaggio restare sempre aggiornati sulle condizioni di viabilità  mediante  i  nostri canali: collegamenti “My Way” in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre) e sui  seguenti  canali:  sul  sito  autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3  FM,  attraverso  i  pannelli  a messaggio variabile e sul network TV Infomoving  in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare  il  call  center Autostrade al numero gratuito 803.111, attivo 24 ore su 24.

Blog su WordPress.com.

Su ↑