Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Viabilità

Autostrade liguri: interventi di manutenzione e ammodernamento della rete fino a giugno

Si è tenuto  stamane un’incontro, organizzato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, a cui hanno partecipato i tecnici di Autostrade per l’Italia, i rappresentanti della Giunta della Regione Liguria e degli altri enti territoriali, per illustrare l’aggiornamento dello stato di programmazione degli interventi per il potenziamento e l’ammodernamento della rete ligure, anche ai fini di garantire la massima sicurezza dell’infrastruttura.

Nel corso dell’appuntamento, è stato fatto il punto sullo stato delle attività eseguite finora e sono state delineate le priorità di cantierizzazione fino al prossimo giugno. In particolare, si è deciso di sfruttare il più possibile l’attuale fase di traffico ridotto, tipico del periodo e ulteriormente condizionato dalle restrizioni anti-Covid, avviando subito gli interventi di maggior complessità localizzati nelle gallerie dell’area genovese. A partire dal prossimo giugno saranno invece eseguiti i lavori previsti per le aree più esterne e meno interessate dal traffico estivo, così da liberare la zona cittadina dai relativi riflessi sulla viabilità.

Questi, in particolare, i principali cantieri che saranno prossimamente avviati:

A10 Genova Savona: Galleria Voltri sinistra. Visto il particolare posizionamento della galleria, situata all’incrocio tra A26 e A10, non è possibile installare scambi di carreggiata. Pertanto, i cantieri verranno attivati da lunedì 25 gennaio soltanto in orario notturno.

Allacciamento A7/A12: Galleria Rivarolo 2 e Rivarolo 3°. I lavori nelle due gallerie, posizionate sullo snodo di collegamento tra le due autostrade, verranno eseguiti tramite cantierizzazioni permanenti, a partire dal prossimo 26 gennaio. Per consentire gli interventi, verranno chiusi per la Rivarolo 2 l’allacciamento A12 Ovest/A7 Sud e per la Rivarolo 3 l’allacciamento A7 Sud/A12 Est.

A7Genova Serravalle: Galleria Monte Galletto sinistra. Dopo gli interventi della scorsa estate, viene attivata una seconda fase di manutenzione approfondita, a partire dal prossimo 15 febbraio, chiudendo l’allacciamento A12/A7 Nord.
Contemporaneamente, verranno svolti anche i lavori già annunciati sulle barriere di sicurezza, così da concentrare entrambe le attività manutentive in un’unica chiusura della tratta.

Nelle tratte dove sarà tecnicamente possibile, i lavori saranno svolti su 7 giorni su 7 per 24 ore, concentrando il maggior numero possibile di maestranze. Sarà pubblicato su tutti i canali di informazioni di ASPI (il sito ufficiale http://www.autostrade.it, il canale Telegram “Autostrade per l’Italia – Liguria, il network radiofonico e televisivo di Mywa-Way) un “bollettino” con la pianificazione settimanale dei cantieri e delle percorrenze alternative. Ogni giorno, con cadenza periodica, verrà inoltre comunicato tramite Telegram l’aggiornamento della viabilità in tempo reale, così da consentire all’utenza di essere informata sullo stato del traffico sulle singole tratte.

Autostrade per l’Italia, fin dall’inizio delle lavorazioni, monitorerà con la massima attenzione l’andamento dei flussi di traffico, coordinandosi con tutte le istituzioni e gli enti interessati nell’ambito del tavolo permanente aperto presso la Prefettura di Genova.

Nel caso in cui si verificassero situazioni di particolare e ricorrente disagio nelle percorrenze, la società, di concerto con il MIT e le istituzioni territoriali interessate, valuterà l’attivazione di agevolazioni o esenzioni dal pedaggio. Le attività saranno sospese nel periodo delle festività pasquali.

Questi i percorsi alternativi

A10, Galleria Voltri sinistra: chi dalla A10 è diretto verso Genova dovrà uscire alla stazione di Arenzano e proseguire sulla viabilità ordinaria SS1 Aurelia fino alla Stazione di Pra’ dove potrà riprendere l’autostrada A10.

Allacciamento A7/A12, Galleria Rivarolo 2: chi dalla A12 è diretto verso Genova Ovest/A10 viene obbligatoriamente deviato in A7 (direzione Milano) dove sarà possibile uscire e rientrare a Genova Bolzaneto, per poi riprendere la A7 in direzione Genova. Ai soli veicoli leggeri si consiglia di uscire a Genova Est. In alternativa, uscendo a Genova Bolzaneto, si potrà percorrere la viabilità ordinaria per raggiungere Genova Ovest o Genova aeroporto.

Allacciamento A7/A12 Rivarolo 3A: dalla A7 (direzione Genova) verso la A12, direzione Livorno, sarà possibile uscire e rientrare alla barriera di Genova Ovest, per poi riprendere la A7 in direzione Nord e proseguire verso la A12.

A7, Galleria Monte Galletto sinistra: per chi proviene dalla A12 ed è diretto verso la A7 (direzione Milano) potrà percorrere l’allacciamento A7 Sud/A12 Est, in direzione opposta, poi la A7 in direzione Milano, rientrando in carreggiata Nord prima di Genova Bolzaneto. Entrando alla barriera di Genova Ovest, per raggiungere Milano si consiglia di seguire la A10 per poi prendere la A26. In alternativa sarà possibile utilizzare la viabilità ordinaria per raggiungere Genova – Bolzaneto. Infine, dalla A7 direzione Genova verso la A12 direzione Livorno sarà possibile uscire e rientrare a Genova Ovest per poi riprendere la A7 in direzione Nord.

Mezzi pesanti in uscita dal Porto di Genova:

Al fine di limitare il numero dei mezzi pesanti in transito lungo il tratto di A7 compreso tra GE Ovest e GE Bolzaneto in dir. Milano, si consigliano (tramite apposita segnaletica installata) i seguenti percorsi alternativi.

Percorso 1: dal varco San Benigno (Punto A), in condizioni ordinarie il traffico defluirà direttamente verso la barriera di GE Ovest (in entrata sarà consigliato di seguire la A10 da cui prendere la A26). Solo in caso di
blocco in entrata a Genova Ovest (tramite ausilio di pattuglie della Polizia Municipale in corrispondenza del varco) percorrere lungo mare Canepa, strada Guido Rossa, via della Superba, via Benedetti, via Giugno
1960, via San Donà di Piave, via Giacomo Bruzzo, via Sardorella per arrivare al casello di Genova Bolzaneto in A7 (Punto E).

Percorso 2: dal varco Etiopia (Punto A) percorrere via Milano, via Balleydier, via Pietro Chiesa, lungo mare Canepa, strada Guido Rossa, via della Superba, via Benedetti, via Giugno 1960, via San Donà di Piave, via
Giacomo Bruzzo, via Sardorella per arrivare al casello di Genova Bolzaneto in A7 (Punto E)

Percorso 3: dal varco Derna (Punto A) percorrere via della Superba, via Benedetti, via Giugno 1960, via San Donà di Piave, via Giacomo Bruzzo, via Sardorella per arrivare al casello di Genova Bolzaneto in A7 (Punto
D). In alternativa percorrendo tutta via della Superba fino alla rotonda di Aeroporto (strada interna ILVA) è possibile raggiungere la stazione di Genova Aeroporto in A10. Il raggiungimento della stazione di Genova Aeroporto in A10 è possibile da tutti e tre i varchi.

Torna lo slalom “Mignanego – Giovi”.

Il 17 e 18 ottobre prossimo, organizzato dalla Scuderia Valpolcevera con la collaborazione del Comune e della Pro Loco di Busalla e del Comune di Mignanego è in programma lo slalom “Mignanego – Giovi”.

La gara, giunta alla trentottesima edizione, è valida per l’assegnazione del 3° trofeo “Bruno Polini”.

Questo in sintesi il programma della competizione:

sabato 17 ottobre, dalle ore 16 alle 19, in Piazza Colombo, a Busalla, sono previste le operazioni di accredito e controllo dei documenti.

Domenica, dopo un supplemento di operazioni preliminari al Passo dei Giovi dalle ore 07 alle 08, la gara entrerà nel vivo. Alle ore 10 i partecipanti affronteranno la salita di ricognizione. Dalle ore 11.45, con la prima delle tre manche in programma, la gara entrerà nel vivo.

Il tratto di strada interessato (tra la località Ponterosso e il valico dei Giovi) resterà chiuso al traffico dalle ore 08:30 alle 17:30.

Nel rispetto delle norme anti-Covid, sul percorso non sarà ammesso il pubblico.

Per far vivere in diretta tutte le fasi della gara ai numerosissimi appassionati gli organizzatori utilizzeranno le loro piattaforme social (Facebook e Youtube).

Lo scorso anno la vittoria andò a Pasquale Bentivoglio su prototipo Tatuus motorizzato Kawasaki.

Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito web: www.scuderiavalpolcevera.com.

Autostrade Direzione di Genova: cantieri della notte tra giovedì 1 e venerdì 2 ottobre

Programma delle chiusure nella notte tra giovedì 1 e venerdì 2 ottobre.

A7 Serravalle-Genova
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra l’allacciamento con la A12 Genova-Sestri Levante e Genova Bolzaneto, in direzione Milano. In alternativa, a chi dal capoluogo ligure è diretto verso Milano, si consiglia di utilizzare l’entrata di Genova Bolzaneto; a chi da Livorno è diretto verso Milano, si consiglia di proseguire sulla A7, in direzione Genova, per uscire alla barriera di Genova ovest, percorrere la viabilità ordinaria e rientrare in autostrada alla stazione di Genova Bolzaneto, sulla stessa A7. Gli utenti provenienti dalla A10 Genova-Savona potranno uscire alla stazione di Genova Aeroporto, sulla stessa A10, o alla barriera di Genova ovest, sulla A7, percorrere la viabilità ordinaria ed entrare in A7 alla stazione di Genova Bolzaneto, verso Milano.

A10 Genova-Savona
-chiusura, con orario 21:30-5:30, del tratto compreso tra Genova Aeroporto e Genova Pra’, in direzione Savona. In alternativa, chi da Genova è diretto verso Savona, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Genova Aeroporto, potrà percorrere la SS1 Aurelia e rientrare in A10 alla stazione di Genova Pra’.

A12 Genova-Sestri Levante
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra Chiavari e Rapallo in direzione Genova. In alternativa, chi da Livorno è diretto verso Genova, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Chiavari, potrà percorrere la SS1 Aurelia e rientrare in A12 alla stazione di Rapallo;
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra Genova Nervi e Recco in direzione Livorno. In alternativa, chi da Genova è diretto verso Livorno, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Genova Nervi, potrà percorrere la SS1 Aurelia e rientrare in A12 alla stazione di Recco.

Autostrade Direzione di Genova: i cantieri della notte tra il 28 e 29 settembre.

Programma delle chiusure nella notte tra lunedì 28 e martedì 29 settembre

A7 Serravalle – Genova
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra Busalla e Genova Bolzaneto in direzione Genova. In alternativa, chi da Milano è diretto verso Genova, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Busalla, potrà percorrere la SP35 dei Giovi e rientrare in A7 alla stazione di Genova Bolzaneto. Si ricorda che sulla SP35 dei Giovi vige una limitazione strutturale in altezza pari a 2,35 m, pertanto ai mezzi pesanti che da Milano sono diretti verso Genova, si consiglia di proseguire lungo la Diramazione Predosa – Bettole, tramite cui immettersi in A26 Genova Voltri – Gravellona Toce, in direzione Genova.

A10 Genova – Savona
-chiusura, con orario 22:00-6:00, della stazione di Albisola, in entrata verso Genova e in uscita per chi proviene da Savona. In alternativa si consiglia di utilizzare le stazioni di Celle Ligure e di Savona. Si ricorda che sulla SS1 Aurelia, nel tratto compreso tra Albisola e Celle Ligure, vige una limitazione ai mezzi pesanti con massa superiore a 3,5 t, pertanto ai mezzi pesanti si consiglia di utilizzare la stazione di Savona;
-chiusura, con orario 22:00-6:00, della stazione di Genova Aeroporto, in uscita per chi proviene da Savona. In alternativa si consiglia di utilizzare la barriera di Genova ovest;
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra Varazze e Celle Ligure, in direzione Savona. In alternativa, chi da Genova è diretto verso Savona, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Varazze, potrà percorrere la SS1 Aurelia e rientrare in A10 alla stazione di Celle Ligure.

A12 Genova – Sestri Levante
-chiusura, con orario 22:00-6:00, della stazione di Chiavari in entrata ed in uscita. In alternativa, si consiglia di utilizzare la stazione di Lavagna;
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra Sestri Levante e Deiva Marina, in direzione Livorno, per lavori di competenza di altra concessionaria. In alternativa, chi da Genova è diretto verso Livorno, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Sestri Levante, potrà percorrere la SS1 Aurelia e rientrare in A12 alla stazione di Deiva Marina.

A26 Genova Voltri – Gravellona Toce
-chiusura, con orario 22:00-6:00, del tratto compreso tra l’allacciamento con la A10 Genova – Savona e Masone in direzione Alessandria/Gravellona Toce. In alternativa, chi dalla A10 Genova – Savona è diretto verso Alessandria/Gravellona Toce, da Genova Pra’ potrà immettersi sulla SP456 del Turchino ed entrare in A26 alla stazione di Masone. Si ricorda che sulla SP456 del Turchino vige una limitazione alla circolazione per i mezzi con massa superiore alle 7,5 t, dal km 78+765 al km 104+302. Pertanto, i mezzi pesanti che dalla A10 sono diretti in A26, potranno immettersi sulla A7 Serravalle – Genova e proseguire lungo la Diramazione Predosa Bettole tramite cui raggiungere la A26, in direzione Alessandria/Gravellona Toce.

D26 Diramazione Predosa – Bettole
-chiusura, con orario 00:00-4:00 dello svincolo di Novi Ligure, in entrata verso la A26 Genova Voltri -Gravellona Toce. In alternativa si consiglia di utilizzare la stazione di Serravalle sulla A7 Serravalle – Genova.

Strade e Servizi Genova e Liguria

Autostrade

A6 Torino-Savona

Per lavori di manutenzione si rende necessario procedere alle seguenti chiusure:

Il tratto della carreggiata Sud (in direzione di Savona)  compreso tra i caselli di Ceva e Millesimo sarà chiusa al traffico: dalle ore 22:00 di questa sera, mercoledì 26, alle  06:00 di domani mattina Giovedì  27 agosto. La stessa chiusura si ripeterà anche dalle ore 22di giovedì 27 alle 06:00 di venerdì 28 agosto.

Il traffico sarà deviato sulla viabilità ordinaria potrà riprendere il percorso autostradale presso il casello di Millesimo.

A12 tratto Sestri Levante Livorno

Per consentire interventi di ispezione a galleria nel tratto Sestri Levante Deiva Marina  sono previste delle chiusure.

In particolare per gli utenti in viaggio sulla direttrice verso Livorno la chiusura è prevista dalle ore 22 di questa sera ,mercoledì 26, alle 06 di domani mattina giovedì 27 agosto. La notte successiva la stessa chiusura (sempre tra le ore 22 e le 06) riguarderà la carreggiata occupata dai veicoli in viaggio verso Genova

 

Viabilità Ordinaria

Liguria, Anas: Lavori Galleria sulla Statale 453 “Di Valle Arroscia”

Per lavori di manutenzione alla galleria “Zerbi” lungo la strada statale 453 “Di Valle Arroscia” nel territorio comunale di Ranzo (IM), fino a venerdì 28 agosto la galleria resterà chiusa al traffico in entrambe le direzioni nella fascia oraria 8:00 – 17:00. I veicoli leggeri saranno indirizzati lungo la viabilità comunale nel territorio di Ranzo. Per i mezzi pesanti oltre le 7,5 tonnellate è prevista la deviazione sulla A10 fino allo svincolo di Imperia con prosecuzione sulla statale 28 “del Colle di Nava”.

 

Trasporti Urbani a Genova

Amt segnala che i bus della Linea 96 variazioni di percorso giovedì 27 agosto

A seguito della chiusura al transito veicolare di via Nuova Crevari, nella giornata di giovedì 27 agosto dalle ore 9.00 alle ore 17.00, la linea 96 sarà limitata in via Nuova Crevari all’intersezione con via Gainotti dove effettuerà capolinea provvisorio.

Autostrade: le famose onduline delle galleria non vanno bene solo in Liguria

Aiscat: ancora confusione e idee non chiare sui controlli sulle gallerie in Liguria.

L’aggiornamento della circolare riguardante le ispezioni in galleria, approvato dalla Ministra De Micheli in totale autonomia e senza alcuna consultazione preventiva, è del tutto confuso e inadeguato.

Il Ministero non solo agisce in ritardo, confermando la precedente assenza normativa, ma con la circolare odierna si limita a introdurre la possibilità di utilizzare, durante i monitoraggi, tecnologie che siano validate da un ente universitario, preoccupandosi però di chiarire subito dopo che tale novità non modifica l’attuale assetto dei controlli, e quindi sembrerebbe completamente inutile.

Come se non bastasse, la nuova circolare non scioglie in modo chiaro ed evidente il nodo che sta bloccando da settimane la Liguria, senza evidenziare se sia necessario smontare e rimontare o meno le onduline ogni tre mesi o una volta l’anno. L’auspicato e necessario aggiornamento normativo non supera quindi la particolarità del problema ligure – territorio dove lo scorso 29 maggio sono state imposte modalità di sorveglianza delle gallerie uniche in tutta Italia a carico di un solo concessionario – e non fornisce alcuna indicazione in merito alla necessità di programmare in modo sostenibile le attività di controllo sulla rete.

Proprio per evitare di dover adottare regole incerte e dalla dubbia utilità, Aiscat aveva chiesto per tempo al MIT di condividere preventivamente con i concessionari i nuovi standard da introdurre, poiché sono questi ultimi poi a doverli applicare sul campo. Una normativa chiara era peraltro già stata introdotta con le linee guida del Cetu (il qualificatissimo organismo di controllo delle gallerie del Governo francese) approvate dal MIT stesso e diffuse a tutti i concessionari lo scorso 20 maggio, subito prima che il Dicastero mutasse improvvisamente le regole per la sola Liguria e solo per Autostrade per l’Italia, gettando la regione nel caos.

A tal proposito richiediamo con urgenza un incontro al Ministero già nelle prossime ore con la volontà di definire una normativa che concretamente non lasci dubbi all’interpretazione, per evitare, finché in tempo, di estendere il caos ligure a livello nazionale.

“Fino ad oggi dal Governo non sono arrivate risposte esaustive, soluzioni in grado di mettere la parola fine a questo stallo” ha dichiarato il Direttore Generale di Aiscat, Massimo Schintu, “per questo chiediamo al Ministro De Micheli di ritirare l’attuale circolare e di fare chiarezza una volta per tutte, superando quelle disposizioni ondivaghe che hanno causato la paralisi del sistema autostradale ligure, mentre non è chiaro cosa debbano fare gli altri nostri associati o gli altri operatori viari a livello nazionale. Servono regole ben definite che stabiliscano in maniera inequivocabile tempi, modalità, destinatari e responsabilità in materia di gallerie per programmare in modo sostenibile e sicuro l’esecuzione delle doverose attività che ricadono sotto la responsabilità di chi gestisce le arterie autostradali. Un simile percorso di collaborazione si è appena concluso con l’emanazione da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici delle nuove linee guida per il monitoraggio di ponti e viadotti, definite con autorevoli enti accademici e con il concorso di tutti i concessionari. Non vedo perché non si possa fare lo stesso con le gallerie”.

I concessionari, in questo ennesimo contesto di confusione nelle regole da applicare, non possono assumersi alcuna responsabilità circa gli effetti che l’applicazione della circolare odierna possano generare sul traffico sulle arterie autostradali nazionali.

Ford sceglie il TomTom Global Traffic Service.

TomTom, l’azienda specialista di tecnologie di localizzazione, ha siglato un accordo pluriennale internazionale per l’integrazione del suo servizio traffico in tempo reale nel Ford SYNC® di nuova generazione. Il nuovo pick up Ford F-150 2021 e il Mustang Mach-E SUV elettrico saranno i primi veicoli Ford a disporre di questa tecnologia.

“I produttori di auto scelgono TomTom Traffic per la sua precisione, immediatezza e attendibilità”, ha detto Antoine Saucier, Managing Director, TomTom Automotive. “La decisione di Ford di includere TomTom Traffic nella sua nuova tecnologia SYNC per veicoli connessi è un ulteriore passo in avanti verso la nostra visione di un mondo libero dalle congestioni stradali”.

TomTom Traffic fornisce informazioni precise e in tempo reale sul traffico che terranno aggiornati gli automobilisti Ford e può aiutarli a ridurre i loro tempi di viaggio. Il servizio traffico di TomTom elabora oltre settanta milioni di ore di guida ogni giorno, provenienti da miliardi di dati recepiti in formato anomalo.

Grazie all’aggiornamento dei propri big data ogni 30 secondi, TomTom può, infatti, prevedere le condizioni del traffico addirittura prima che accadano.

Il servizio TomTom real- time traffic è disponibile in 79 Paesi in tutto il mondo, supportato da oltre 600 milioni di dispositivi connessi. Il servizio è utilizzato da produttori di auto, sviluppatori di app e imprese all’interno di una gamma di applicazioni per la mobilità.

Autostrade 2: Aiscat polemica con Mit

Aiscat  a Mit chiede, le norme valgono anche per Anas?

“In Liguria si è generata una situazione assurda. Il Mit, da un momento all’altro, ha cambiato  le carte in tavola e ha imposto una normativa rigidissima e insostenibile solo ad Autostrade per l’Italia e solo per la rete ligure. Una norma che per essere applicata genera tutti questi problemi all’utenza non ha alcun senso”. E’ quanto ha dichiarato  Massimo Schintu, direttore generale di Aiscat interpellato sulla situazione che si è generata per le attività in corso nelle  gallerie della rete ligure gestite da Aspi.

“C’è un problema nazionale di norme sulle ispezioni che riguarda l’intero settore delle strade in Italia. Quello che vale per Aspi e la Liguria vale anche per il resto d’Italia?

Vale anche per gli altri operatori? Sono a ancora più esplicito:  Anas smonta le onduline delle sue gallerie? Le smonta ogni tre mesi? I comuni e le province smontano ogni tre mesi le onduline delle loro gallerie? Servono regole chiare e definite per tutti  in questo settore così importante. Basta con norme ad aziendam che si ripercuotono sull’utenza. Abbiamo chiesto chiarimenti al  Mit – dichiara infine  Massimo Schintu, direttore generale di Aiscat – ma ancora non sono arrivate risposte.

Autostrade Liguri

 

A26: Lunedì  6 luglio riapre lo svincolo di Masone e questa notte altre tre gallerie

 Sulla A26, nella scorsa notte sono terminati i lavori di manutenzione di sei gallerie (Roccadarme, Lagoscuro, Montà, Castello, Broglio, Manfreida, Pero Grosso), che sono state riaperte. Questa notte invece riapriranno ulteriori tre gallerie (Casa della Volpe, Monacchi, Asino Morto), mentre venerdì 10 luglio tornerà nuovamente percorribile il tunnel Risso.

Dopo tale data si entrerà in una fase di sostanziale stabilità delle condizioni di viabilità lungo le arterie liguri, con un progressivo miglioramento, che dovrebbe vedere la maggior parte delle attività completate entro la fine di luglio.

Blog su WordPress.com.

Su ↑