Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Categoria

Viabilità

Autostrade: le famose onduline delle galleria non vanno bene solo in Liguria

Aiscat: ancora confusione e idee non chiare sui controlli sulle gallerie in Liguria.

L’aggiornamento della circolare riguardante le ispezioni in galleria, approvato dalla Ministra De Micheli in totale autonomia e senza alcuna consultazione preventiva, è del tutto confuso e inadeguato.

Il Ministero non solo agisce in ritardo, confermando la precedente assenza normativa, ma con la circolare odierna si limita a introdurre la possibilità di utilizzare, durante i monitoraggi, tecnologie che siano validate da un ente universitario, preoccupandosi però di chiarire subito dopo che tale novità non modifica l’attuale assetto dei controlli, e quindi sembrerebbe completamente inutile.

Come se non bastasse, la nuova circolare non scioglie in modo chiaro ed evidente il nodo che sta bloccando da settimane la Liguria, senza evidenziare se sia necessario smontare e rimontare o meno le onduline ogni tre mesi o una volta l’anno. L’auspicato e necessario aggiornamento normativo non supera quindi la particolarità del problema ligure – territorio dove lo scorso 29 maggio sono state imposte modalità di sorveglianza delle gallerie uniche in tutta Italia a carico di un solo concessionario – e non fornisce alcuna indicazione in merito alla necessità di programmare in modo sostenibile le attività di controllo sulla rete.

Proprio per evitare di dover adottare regole incerte e dalla dubbia utilità, Aiscat aveva chiesto per tempo al MIT di condividere preventivamente con i concessionari i nuovi standard da introdurre, poiché sono questi ultimi poi a doverli applicare sul campo. Una normativa chiara era peraltro già stata introdotta con le linee guida del Cetu (il qualificatissimo organismo di controllo delle gallerie del Governo francese) approvate dal MIT stesso e diffuse a tutti i concessionari lo scorso 20 maggio, subito prima che il Dicastero mutasse improvvisamente le regole per la sola Liguria e solo per Autostrade per l’Italia, gettando la regione nel caos.

A tal proposito richiediamo con urgenza un incontro al Ministero già nelle prossime ore con la volontà di definire una normativa che concretamente non lasci dubbi all’interpretazione, per evitare, finché in tempo, di estendere il caos ligure a livello nazionale.

“Fino ad oggi dal Governo non sono arrivate risposte esaustive, soluzioni in grado di mettere la parola fine a questo stallo” ha dichiarato il Direttore Generale di Aiscat, Massimo Schintu, “per questo chiediamo al Ministro De Micheli di ritirare l’attuale circolare e di fare chiarezza una volta per tutte, superando quelle disposizioni ondivaghe che hanno causato la paralisi del sistema autostradale ligure, mentre non è chiaro cosa debbano fare gli altri nostri associati o gli altri operatori viari a livello nazionale. Servono regole ben definite che stabiliscano in maniera inequivocabile tempi, modalità, destinatari e responsabilità in materia di gallerie per programmare in modo sostenibile e sicuro l’esecuzione delle doverose attività che ricadono sotto la responsabilità di chi gestisce le arterie autostradali. Un simile percorso di collaborazione si è appena concluso con l’emanazione da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici delle nuove linee guida per il monitoraggio di ponti e viadotti, definite con autorevoli enti accademici e con il concorso di tutti i concessionari. Non vedo perché non si possa fare lo stesso con le gallerie”.

I concessionari, in questo ennesimo contesto di confusione nelle regole da applicare, non possono assumersi alcuna responsabilità circa gli effetti che l’applicazione della circolare odierna possano generare sul traffico sulle arterie autostradali nazionali.

Ford sceglie il TomTom Global Traffic Service.

TomTom, l’azienda specialista di tecnologie di localizzazione, ha siglato un accordo pluriennale internazionale per l’integrazione del suo servizio traffico in tempo reale nel Ford SYNC® di nuova generazione. Il nuovo pick up Ford F-150 2021 e il Mustang Mach-E SUV elettrico saranno i primi veicoli Ford a disporre di questa tecnologia.

“I produttori di auto scelgono TomTom Traffic per la sua precisione, immediatezza e attendibilità”, ha detto Antoine Saucier, Managing Director, TomTom Automotive. “La decisione di Ford di includere TomTom Traffic nella sua nuova tecnologia SYNC per veicoli connessi è un ulteriore passo in avanti verso la nostra visione di un mondo libero dalle congestioni stradali”.

TomTom Traffic fornisce informazioni precise e in tempo reale sul traffico che terranno aggiornati gli automobilisti Ford e può aiutarli a ridurre i loro tempi di viaggio. Il servizio traffico di TomTom elabora oltre settanta milioni di ore di guida ogni giorno, provenienti da miliardi di dati recepiti in formato anomalo.

Grazie all’aggiornamento dei propri big data ogni 30 secondi, TomTom può, infatti, prevedere le condizioni del traffico addirittura prima che accadano.

Il servizio TomTom real- time traffic è disponibile in 79 Paesi in tutto il mondo, supportato da oltre 600 milioni di dispositivi connessi. Il servizio è utilizzato da produttori di auto, sviluppatori di app e imprese all’interno di una gamma di applicazioni per la mobilità.

Autostrade 2: Aiscat polemica con Mit

Aiscat  a Mit chiede, le norme valgono anche per Anas?

“In Liguria si è generata una situazione assurda. Il Mit, da un momento all’altro, ha cambiato  le carte in tavola e ha imposto una normativa rigidissima e insostenibile solo ad Autostrade per l’Italia e solo per la rete ligure. Una norma che per essere applicata genera tutti questi problemi all’utenza non ha alcun senso”. E’ quanto ha dichiarato  Massimo Schintu, direttore generale di Aiscat interpellato sulla situazione che si è generata per le attività in corso nelle  gallerie della rete ligure gestite da Aspi.

“C’è un problema nazionale di norme sulle ispezioni che riguarda l’intero settore delle strade in Italia. Quello che vale per Aspi e la Liguria vale anche per il resto d’Italia?

Vale anche per gli altri operatori? Sono a ancora più esplicito:  Anas smonta le onduline delle sue gallerie? Le smonta ogni tre mesi? I comuni e le province smontano ogni tre mesi le onduline delle loro gallerie? Servono regole chiare e definite per tutti  in questo settore così importante. Basta con norme ad aziendam che si ripercuotono sull’utenza. Abbiamo chiesto chiarimenti al  Mit – dichiara infine  Massimo Schintu, direttore generale di Aiscat – ma ancora non sono arrivate risposte.

Autostrade Liguri

 

A26: Lunedì  6 luglio riapre lo svincolo di Masone e questa notte altre tre gallerie

 Sulla A26, nella scorsa notte sono terminati i lavori di manutenzione di sei gallerie (Roccadarme, Lagoscuro, Montà, Castello, Broglio, Manfreida, Pero Grosso), che sono state riaperte. Questa notte invece riapriranno ulteriori tre gallerie (Casa della Volpe, Monacchi, Asino Morto), mentre venerdì 10 luglio tornerà nuovamente percorribile il tunnel Risso.

Dopo tale data si entrerà in una fase di sostanziale stabilità delle condizioni di viabilità lungo le arterie liguri, con un progressivo miglioramento, che dovrebbe vedere la maggior parte delle attività completate entro la fine di luglio.

Info viabilità

A6 Savona Torino

Per lavori tra gli svincoli di Savona e Altare, la carreggiata Nord, verso Torino, sarà chiusa dalle ore 21 di questa sera venerdì 21 e le 05 di domani sabato 22 febbraio.

Il traffico sarà deviato sulla viabilità ordinaria e potrà riprendere il percorso autostradale al casello di Altare.

A12 Sestri Levante Livorno Tronco Ligure Toscano.

Per lavori in galleria, nel tratto Sestri Levante Deiva Marina, dal Km 52+750 al Km 56+356, la carreggiata Sud in direzione di Livorno è chiusa e si transita a doppio senso di marcia sulla direttrice opposta. Il cantiere resterà in atto sino alle ore 06 di lunedì 24 febbraio.

Per i veicoli e/o trasporti eccezionali di larghezza superiore a m 3,30, dalle ore 6 alle 24 è vietato il passaggio, in entrambe le direzioni di marcia.

A15 La Spezia Parma

In questo fine settimana, rimarranno in atto alcuni cantieri. In particolare per interventi in gallerie sono segnalati scambi di carreggiata:

Dal Km. 46+030 al Km. 48+900, tra il casello di Borgo Taro e il casello di Berceto dove resta chiusa al traffico la carreggiata Sud in direzione La Spezia.

Dal Km. 53+680 al Km. 52+900, tra il casello di Pontremoli e il casello di Berceto dove resta chiusa al traffico la carreggiata Nord in direzione Parma.

Dal Km. 66+010 al Km. 67+360, tra il casello di Berceto e il casello di Pontremoli dove resta chiusa al traffico la carreggiata Sud in direzione La Spezia.

In tutti questi tratti il traffico è deviato a doppio senso di marcia sulla carreggiata che non è interessata dai lavori.

A7 Genova Milano

Sull’ A7 Serravalle – Genova, per interventi all’interno della galleria “Giovi sud”, programmati in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli.
Il traffico che da Milano è diretto verso Genova defluisce attraverso una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta.

Per rendere possibile tale provvedimento, rimane chiusa la stazione di Busalla, in entrata verso Serravalle/Milano, dalle ore 21 alle 06 nelle notti venerdì 21 e sabato 22 febbraio e dalle ore 22 di domenica 23 alle 06 di lunedì 24 febbraio.

Poi la chiusura si ripeterà nelle cinque notti consecutive di lunedì 24, martedì 25, mercoledì 26, giovedì 27 e venerdì 28 febbraio, con orario 21 – 06.

In alternativa, al casello di Busalla è consigliato il casello di Ronco Scrivia.

A26 Genova Voltri Gravellona Toce

Sull’A26 Genova Voltri – Gravellona Toce, per interventi alle barriere di sicurezza, previsti in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli, sarà chiusa l’uscita del casello di Masone, con le seguenti modalità:
-per chi proviene da Gravellona Toce/Alessandria, dalle ore 22 di domenica 23 alle 06 di lunedì 24 febbraio;
-per chi proviene da Genova, dalle ore 22 di martedì 25 alle 06:00 di mercoledì 26 febbraio,
In alternativa, si consiglia di utilizzare l’uscita del casello di Ovada o, sull’A10 Genova – Savona, l’uscita del casello di Genova Pra’.

ATP Trasporti pubblici extraurbani

ATP  di Genova segnala che domenica 23 febbraio per consentire lo svolgimento del Carnevale di Arenzano, dalle ore 15 alle ore 17 la via Aurelia resterà chiusa al transito.

Le corse dei bus delle 15 e 15:45 con partenza da Voltri per Arrestra, giunti al capolinea dell’1 (AMT) faranno l’inversione di marcia per transitare via autostrada e riprendere servizio regolare dalla Colletta.

Le corse di Arenzano sono limitate al capolinea provvisorio della Stazione FS, da dove riprenderanno servizio regolare.

 

Autostrade: Georadar e Laser Scanner per monitorare lo stato delle gallerie autostradali in Italia.

I controlli di sicurezza nelle gallerie della rete di Autostrade per l’Italia si stanno svolgendo a pieno ritmo.

Le attività di verifica attualmente in corso riguardano 587 gallerie a livello nazionale (di cui 285 sul 1° Tronco – Genova di Autostrade per l’Italia) e sono effettuate secondo i migliori standard del settore e utilizzando le più avanzate tecnologie disponibili sul mercato.

Le ispezioni sono state pianificate partendo dalle gallerie più datate, realizzate prima degli anni 80, e costruite senza impermeabilizzazione.
Questa fase prevede una prima ispezione di tutti i fornici, usando piattaforme per esaminare nel dettaglio lo stato del calcestruzzo, verificare le canaline posizionate e l’ancoraggio degli impianti (come ventilatori, telecamere, portacavi, ecc.).

Sulla base dei primi riscontri effettuati, qualora necessario, saranno immediatamente effettuati gli interventi di ripristino. Le ispezioni e le verifiche preliminari di tutte le gallerie saranno concluse entro metà marzo 2020.
Per tutte le ispezioni sono effettuati rilievi in profondità attraverso anche l’utilizzo di tecnologie come il “Georadar” e il “Laser Scanner”.

La tecnologia Georadar, in particolare, consente di effettuare una rilevazione longitudinale delle condizioni della volta. Si tratta di una vera e propria radiografia della struttura, che individua eventuali difetti non visibili a occhio all’interno del calcestruzzo come, ad esempio, vuoti, discontinuità o la presenza di eventuali armature.

Il Georadar serve anche per individuare lo spessore reale del rivestimento in calcestruzzo.

Il Laser Scanner, invece, realizza una sorta di “tac” del fornice, in quanto permette di individuare con assoluta precisione la presenza di punti umidi, restituendo un’analisi tridimensionale dell’infrastruttura.

Una volta conclusa l’analisi di tipo strumentale e documentale, i tecnici procederanno a una nuova ispezione visiva e acustica delle gallerie, con percussione a mano del rivestimento.

Tutti i controlli effettuati, e i relativi interventi di manutenzione, consentiranno di attuare un radicale piano di ammodernamento.

Per limitare al massimo gli effetti sul traffico, tutti gli interventi sono organizzati prevalentemente durante l’orario notturno, interrompendo la viabilità dalle 22 alle 06, per riaprire al traffico durante le ore diurne. Con l’attività a pieno regime, ogni notte saranno circa 200 i tecnici impiegati contemporaneamente nelle diverse sessioni d’ispezione.
L’importo complessivo investito da ASPI solo per la realizzazione delle attività di sorveglianza delle gallerie è di circa 70 milioni di euro.

Dal 15 novembre obbligo pneumatici invernali o catene da neve

Obbligo pneumatici invernali o catene da neve.

 

Da venerdì 15 novembre 2019, fino al 15 aprile 2020, è fatto obbligo a tutti i conducenti dei veicoli di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) o di avere a bordo catene o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati e idonei a essere prontamente utilizzati, ove necessario.

L’obbligo vale anche in assenza di precipitazioni nevose.

Autostrade sciopero 4-5 agosto: il traffico sarà monitorato in tempo reale al fine di limitare i disagi.

In vista dello sciopero indetto dalle organizzazioni sindacali (dalle ore 10 alle 14 di domenica 4 agosto e dalle 18 di domenica 4 alle ore 02 di lunedì 5 agosto), Autostrade per l’Italia ha attivato una serie di misure per assistere gli automobilisti e favorire gli spostamenti degli italiani nella prima domenica di “bollino nero”.

Ecco nei dettagli le misure che saranno adottate:
Potenziamento dei presidi di pronto intervento e assistenza a chi viaggia;
Presso i caselli interessati dai principali, flussi di traffico il personale dedicato sia ai servizi di viabilità sia al monitoraggio e alla gestione degli impianti, saranno rafforzati ,così da garantire un presidio di assistenza e informazione agli automobilisti durante le ore dello sciopero;
Nelle stazioni interessate dallo sciopero, il personale di viabilità monitorerà in tempo reale l’andamento dei flussi al fine di limitare i disagi agli utenti;
Il servizio d’info viabilità sarà garantito tramite tutti i canali di comunicazione disponibili e includerà specifici aggiornamenti sulla situazione del traffico presso le principali stazioni.

In particolare, sarà messo a disposizione di chiunque sul sito http://www.autostrade.it e di Viabilità Italia la situazione aggiornata del traffico presso i principali caselli per l’intera durata dello sciopero.

TomTom Traffic Index: Roma la città più congestionata in Italia. Genova al 4° posto

TomTom ha reso noti i risultati del TomTom Traffic Index, un report che riporta in dettaglio la situazione del traffico in 403 città in cinquantasei paesi nel mondo.

Per quanto riguarda l’Italia Roma è la prima della lista in Italia, città nella quale gli automobilisti trascorrono in media il 39% di tempo in più nel traffico.

In questa classifica Genova è al quarto posto (31%) preceduta la Palermo (35%), Messina (32%), e seguita da Napoli (30%), Milano (30%), Catania (28%), Bari (27%), Reggio Calabria (27%) e Bologna (25%).

 

Luca Tammaccaro, Vice President Sud-Europa TomTom: “TomTom Traffic Index è il più accurato barometro a livello mondiale del traffico nelle aree urbane ed extra urbane e fornisce informazioni dettagliate sull’impatto che il congestionamento del traffico ha sui tempi di percorrenza nelle diverse città. Le amministrazioni pubbliche, le aziende e i decisori politici hanno quindi tra le mani uno strumento unico, completo di tutte le informazioni e approfondimenti. TomTom con i suoi prodotti e le sue tecnologie da sempre s’impegna per migliorare la vita degli automobilisti”.

Italia e resto del mondo

Guardando a Roma e ad altre città europee, si vede che la capitale italiana è la numero trentuno per livello di traffico a livello globale, mentre Londra è la numero quaranta, Parigi la quarantuno e Madrid la 228.

Rispetto all’anno precedente la capitale ha avuto un aumento del + 2%, i momenti peggiori per gli automobilisti durante la settimana lavorativa sono il martedì e mercoledì mattina e il giovedì sera, il giorno migliore è il venerdì.

Milano, che è sesta nella classifica nazionale con una percentuale di traffico invariato rispetto all’anno precedente, a livello globale è la numero 103.

Il lunedì mattina e il giovedì sera registrano le fasce orarie più trafficate, mentre i momenti migliori sono il lunedì sera e il venerdì mattina.

Il giorno che ha registrato un basso livello di traffico in entrambe le città è stato il 19 agosto ma anche quando si parla del giorno con il maggiore picco di traffico le città sono vicine, per Roma è stato il 21 dicembre e per Milano il 19 dicembre.

Blog su WordPress.com.

Su ↑