Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Inaugurata oggi la 5^ edizione di Parco Valentino

Si è inaugurata oggi la 5ª edizione di Parco Valentino di Torino, l’importante mostra di automobili, che si svolgerà fino a domenica 23 giugno 2019.

Al taglio del nastro, Andrea Levy presidente della manifestazione, hanno partecipato tutti i rappresentanti delle case automobilistiche, delle istituzioni, rappresentate dall’Assessore regionale alle politiche produttive Andrea Tronzano e dagli Assessori del Comune di Torino Paola Pisano e Alberto Sacco.

Presenti anche il Presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani (nella foto), il Presidente di ASI, Alberto Scuro, il presidente di UNRAE, Michele Crisci, direttore di ANFIA, Gianmarco Giorda

Auto si arresta il calo delle vendite in Europa

Dopo 4 mesi di flessione, il mercato europeo dell’automobile fa segnare volumi di vendita in linea con quelli dello scorso anno, registrando un incremento di circa 600 unità.

Secondo l’ACEA, l’Associazione dei Costruttori europei, nel mese di maggio nell’Europa dei 28+EFTA sono state immatricolate 1.443.708 automobili contro 1.443.127 di maggio 2018 (+0,04%). Il cumulato del periodo gennaio-maggio 2019, invece, visti i risultati dei mesi precedenti, resta ancora in territorio negativo (-2,0%), archiviando 6.935.028 vendite contro 7.077.244 dei primi 5 mesi del 2018.

Performance opposte nel mese di maggio tra i 5 Major Markets, con Germania e Francia che aumentano il volume del proprio immatricolato rispettivamente del 9,1% e dell’1,2%, a fronte di Italia, Regno Unito e Spagna che, invece, flettono rispettivamente dell’1,2%, del 4,6% e del 7,3%”.

“Restano molto lontani i tempi in cui l’Italia rappresentava il secondo mercato europeo per dimensioni, – afferma Andrea Cardinali, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – ormai il nostro Paese si posiziona stabilmente al quarto posto, ma con una quota calante sul totale ed un divario crescente dal primo mercato, che resta sempre quello tedesco”.

“Al di là delle singole oscillazioni mensili, guidate anche da fattori stagionali e contingenti dei singoli mercati – conclude Cardinali – bisogna infatti sottolineare che nei primi 5 mesi di quest’anno l’Italia rappresenta appena il 13,5% del mercato EU28 (rispetto al 13,8% dello stesso periodo 2018) e raggiunge solo il 59,7% del mercato tedesco (rispetto al 63,2% dello stesso periodo 2018): a farne le spese non sono solo gli operatori del settore, ma tutto il sistema-Paese.”

(Fonte Unrae)

Nuova Zoe – il piacere della guida 100 % elettrica

Con la nuova Zoe il piacere di guida al 100% elettrica assume una nuova dimensione!

Il lancio della terza generazione del veicolo leader della gamma al 100% elettrica di Renault è un passo importante nella strategia del Gruppo per lo sviluppo dei veicoli elettrici su vasta scala.

Sette anni dopo la nascita di un veicolo pionieristico che si è attestato come la city car elettrica più venduta in Europa, Nuova Zoe cambia volto in termini di versatilità, qualità e tecnologia. Propone prestazioni valorizzanti fin dai primi livelli di allestimento, pur rimanendo accessibile.

L’evoluzione già a colpo d’occhio appare evidente. All’esterno, la vettura afferma il suo carattere senza rinunciare alla sua immancabile freschezza. Negli interni attua la rivoluzione, con un posto guida e una plancia interamente ridisegnati per un maggior comfort.

Sul piano tecnico, la nuova vettura della Casa francese offre al tempo stesso più autonomia, con una batteria da 52 kWh che aumenta il suo raggio d’azione fino a 390 chilometri in ciclo WLTP, e maggiori soluzioni di ricarica, grazie all’introduzione della ricarica in corrente continua (DC).

Aumenta, inoltre, anche il piacere di guida, grazie ad un gruppo motopropulsore più performante con una potenza di 100 kW.

Pioniere e leader della mobilità elettrica in Europa, Renault ha acquisito conoscenze uniche relativamente alle esigenze e alle attese di questo mercato in pieno sviluppo. Questa nuova vettura ne è la prova tangibile.

La famiglia 500 raggiunti tre milioni di vendite in Europa

È l’ennesimo record di questa straordinaria gamma – composta dai modelli 500, 500L e 500X – che cresce ed evolve continuamente.

Una nuova ed esclusiva Fiat 500C Star taglia il traguardo di tre milioni di vendite in Europa della famiglia 500, l’ennesimo record per una gamma vincente che ha conquistato il pubblico, l’auto urbana per chi ricerca stile e mobilità; la versatile 500L, l’ideale per le giovani famiglie; e la 500X, il crossover tutto italiano con cui vivere “avventure metropolitane” di tutti i giorni.

La famiglia 500, inoltre, rappresenta un successo a livello internazionale: infatti, il 62% delle vendite si registra al di fuori dall’Italia, che resta in il primo mercato davanti a Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna.

Tra i segreti di questo successo vi è la proprio capacità di esplorare nuovi territori realizzando a una famiglia di vetture molto diverse tra loro per vocazione, forma e carattere, ma che condividono la stessa matrice: la Fiat 500.

Simbolo del Made in Italy che si afferma nel mondo grazie a stile italiano, innovazione continua e qualità premium, la Fiat 500 ha rotto le regole tradizionali del suo mercato, dimostrando che una piccola city car può diventare un trionfo globale ed essere la capostipite di una famiglia di vetture simpatiche e accessibili che assicurano la massima libertà di scelta e di utilizzo.

E oggi, la Fiat 500 compie un passo avanti presentando la sua nuova gamma che si arricchisce di aggiornamenti importanti, tra cui spiccano le due nuove versioni top di gamma Star e Rockstar.

Spazio anche alla nuova 500X che si è rinnovata completamente lo scorso settembre per continuare a giocare un ruolo da protagonista: fin dal lancio nel 2014, infatti, è sempre stata leader nel segmento in Italia e stabilmente nella top dieci in Europa. Fiore all’occhiello dell’industria nazionale, la nuova 500X coniuga stile e design senza tempo con una tecnologia innovativa capace di soddisfare le nuove esigenze di mobilità. Non a caso, è stata la prima vettura del marchio Fiat a introdurre i nuovi motori FireFly Turbo 1.0 e Turbo 1.3, due propulsori efficienti e innovativi che rappresentano l’ennesimo primato tecnologico del Gruppo nel campo motoristico.

Completa la famiglia 500, la confortevole 500L che continua a essere la risposta ideale per le famiglie moderne.

Domenica 23 giugno una giornata per raccontare il 109° anniversario del marchio Alfa Romeo.

Il 23 giugno sarà un intero giorno di festa. Al Museo Storico di Arese il 23 giugno andrà in scena lo speciale AlfaRomeoDay: durante l’intera giornata sono in programma appuntamenti, incontri, eventi che spaziano dalla storia all’attualità. Una festa dedicata agli appassionati, che si aprirà con una parata di auto sulla pista interna. Sono ammessi tutti i modelli, sia attuali sia storici, purché contrassegnati dal Biscione: l’appuntamento è alle 10 nel parcheggio del Museo, per poi inanellare qualche giro di pista e scattare una foto ricordo. A guidare il corteo sarà l’Alfa Romeo 4C Safety Car del FIA World Touring Car Championship (WTCC).

Il ricco programma proseguirà sempre all’insegna della 4C, protagonista alle 10.30 dell’incontro con il Centro Stile e dell”inaugurazione della mostra 4C Concept / The Story dedicata al prototipo della supercar compatta. Alle ore 12, in sala Giulia, saranno proiettati video storici e contemporanei. Alle 14 è prevista una nuova puntata del ciclo d’incontri “Backstage”, alla scoperta di pezzi della collezione storica normalmente conservati nei depositi e non visibili al pubblico. Alla vigilia dell’anniversario di fondazione si racconta la Darraq 8/10 HP da cui ha avuto origine la storia dell’A.L.F.A.

Dalla storia al presente: alle 15.10 si accendono i motori del FrenchGP, trasmesso in diretta dalla sala Giulia, che diventa una vera e propria “tribuna Alfa Romeo” in occasione della gara di Formula 1 del team Alfa Romeo Racing. Sempre in tema di competizione, alle 16.30 s’inaugura la mostra Racing Line, dedicata alla livrea della monoposto di Formula 1 Alfa Romeo Racing: il percorso, il logo, le diverse proposte e soluzioni creative sono raccontate attraverso le tavole del Centro Stile Alfa Romeo. Per i visitatori che vogliono approfondire la storia del marchio, alle 16 è in programma la visita guidata gratuita. Sarà infine la parata delle Alfa Romeo dei visitatori, alle 17.30, a chiudere l’emozionante #AlfaRomeoDay. Tutte le attività sono gratuite e comprese nel biglietto d’ingresso e il programma dettagliato della giornata su museoalfaromeo.com.

Dal motorsport alle nuove motorizzazioni, tutti i modelli esposti a Parco Valentino.

Tra gli stand del Parco del Valentino e gli spettacoli dinamici lungo le strade di Torino sta per essere inaugurata la quinta edizione di Parco Valentino, il Motor Show.

Grande soddisfazione da parte del presidente Andrea Levy: “Si tratta di un’edizione speciale di Parco Valentino, alla quale hanno creduto cinquantaquattro brand che porteranno anteprime e novità di prodotto. Un’edizione da record, con la Parata di Formula 1 e di anniversari che saranno celebrati, come quello dei 20 anni di Pagani, 110 anni di Bugatti, i 100 anni di Citroen, i 70 anni di Abarth, 60 anni di MINI, i 30 anni di Mazda MX-5, 25 anni di Fiat Coupé”. Motorsport Paddock Formula 1 e Focus Auto Elettriche”.

Quella che andrà in “onda” dal 19 al 23 giugno sarà un’occasione unica per gli appassionati di automobili.

Tra i grandi appuntamenti da non perdere il salone dinamico, l’esibizione di Formula 1 mercoledì 19 giugno alle ore 20, la sfilata di race car che accenderà di passione Torino sfilando nel circuito cittadino chiuso al traffico, tra via Roma, Piazza San Carlo e piazza Castello. Il via di questo spettacolare antipasto lo darà la Ferrari Formula 1 di Michele Alboreto, a seguire le altre regine del motorsport e poi la President Parade, la Journalist e la Supercar Night Parade, quest’ultima appuntamento imperdibile per i 300 collezionisti iscritti e provenienti da tutta Italia.

Il mondo della motorizzazione elettrica sarà approfondito con il Focus Auto Elettriche che, rispetto alle precedenti edizioni, si sposta all’interno del Parco del Valentino e sarà realizzato in collaborazione con Enel X e Motor1. Queste le automobili esposte che saranno raccontate ai visitatori che potranno visionarle e provarle su strada sabato 22 e domenica 23 giugno.

Giovedì 20 giugno sarà il giorno della celebrazione del 70° anniversario di Abarth, con alcune delle auto dello Scorpione riunite e in mostra in piazza Vittorio Veneto.

Sabato 22 giugno le candeline da spegnere saranno 100, quelle della festa di compleanno di Citroën che sarà festeggiata con il raduno delle 100 più belle e rappresentative auto del marchio.

100 Citroën per 100 anni è l’evento organizzato al quale parteciperanno tutti i club italiani che, con le loro auto da collezione.

Festa in grande stile anche per il 30° anniversario della mitica Mazda MX-5. Per il Mazda MX-5 Icon’s Day sabato 22 giugno.

Ulteriori info: www.parcovalentino.com/

Il Rally d’Italia per altri tre anni in terra di Sardegna

L’Automobile Club d’Italia ha trovato l’accordo con la società Wrc Promoter Gmbh per la conferma del Rally Italia Sardegna nel calendario del Campionato del Mondo Rally per altri tre anni. L’annuncio è stato dato dal Presidente di Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, presente ad Alghero in occasione dell’edizione 2019 della gara sarda, ottavo round del Campionato del Mondo.

“Non sono state poche le difficoltà che abbiamo dovuto superare per riaffermare la presenza del Rally Italia in Sardegna – ha affermato il Presidente di Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani – anche perché è in atto una profonda rivisitazione del calendario del mondiale. Ma ora posso annunciare con soddisfazione che il lavoro fatto ha dato i suo frutti e che siamo riusciti a trovare un accordo per la disputa della prova italiana della serie iridata rally in Sardegna per altri tre anni”.

“Questo accordo è molto importante anche e soprattutto per il territorio – ha concluso Sticchi Damiani – che potrà ora organizzarsi e lavorare sull’evento con una visione di più ampio respiro”.

Parco Valentino, continuano ad aumentare le adesioni alla 5ª edizione

Sono saliti a 54 i Brand che parteciperanno agli eventi della 5ª edizione del motor show torinese, pari a una rappresentanza del 98% del mercato automobilistico italiano: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Bugatti, Chevrolet, Citroën, Dacia, Dallara, DR, Fiat, Fioravanti, Ford, GFG Style, Giannini, Honda, Hyundai, Italdesign, Jaguar, Jannarelly, Jeep, KIA, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lexus, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz, Militem, Mitsubishi, Mole Automobiles, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Automobili Pininfarina, Porsche, Quadro Vehicles, Renault, SsangYong, SEAT, Škoda, Smart, SPICE-X, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Toyota, Volkswagen, XEV e Yamaha.

Da mercoledì 19 giugno Torino darà vita a un’edizione da record non solo per il numero di
espositori, ma anche per la spettacolarità degli eventi dinamici in cartellone, a partire dalle Parade che daranno spettacolo a partire dalle ore 20, in via Roma. Si vedranno sfilare monoposto di Formula 1 lungo le vie del centro città, e a seguire supercar, prototipi e novità delle sfilate che vedranno alla guida presidenti e amministratori delegati dei brand, oltre ai giornalisti e ai collezionisti provenienti da tutta Italia che porteranno nella capitale dei motori oltre 300 vetture da sogno.

Sul sito http://www.parcovalentino.com è possibile consultare il calendario degli eventi e scaricare il biglietto elettronico gratuito di Parco Valentino.

Pedoni, ciclisti e motociclisti il 70% delle vittime di incidenti stradali nelle città europee

La sicurezza stradale nelle aree urbane dovrà essere il tema prioritario per l’Unione Europea e per i Paesi europei nei prossimi dieci anni, lo afferma l’ultimo studio dell’ETSC – European Transport Safety Council.

Secondo recenti dati, infatti, le morti sulle strade urbane – anni 2010/2017 – sono diminuite di circa la metà rispetto ai decessi registrati sulle strade extraurbane. Pedoni, ciclisti e motociclisti – le categorie più vulnerabili – costituiscono il 70% delle persone uccise o gravemente ferite in città.

“Fino a quando le persone non si sentiranno sicure di camminare ed usare la bicicletta, molte di loro non saranno incoraggiate ad usare forme di trasporto più sostenibili – ha affermato Dovilè Adminaité-Fodor, autore dello studio. Nei prossimi 10 anni vorremmo che l’Unione Europea e tutti i Paesi europei investissero maggiori risorse nei trasporti urbani, in particolare: per la sicurezza degli utenti più vulnerabili, in infrastrutture più sicure, in adeguati limiti di velocità, scopo è contribuire a ridurre il fenomeno della distrazione al volante e della guida in stato di ebbrezza”.

Lo studio ha, poi, rilevato che la Romania registra il più alto tasso di mortalità sulle strade urbane, (105 vittime ogni milione di abitanti), quattro volte più della media UE. Viceversa, i Paesi più virtuosi sono: Svezia, (9 morti per milione di abitanti), Gran Bretagna (11), Olanda (13),  Irlanda e Spagna con 14.

La diffusione degli e-scooters e delle altre nuove forme di mobilità richiedono, oggi, nuovi interventi legislativi nazionali e locali, modifiche alle infrastrutture, attività di educazione e sicurezza stradale molto simili a quelli adottati in passato per favorire l’utilizzo della bicicletta.

Lo studio dell’ETSC contiene oltre 20 raccomandazioni per le Autorità europee, nazionali e locali, tra le quali:

  • estendere anche a ciclisti e pedoni nozioni di educazione stradale e la consapevolezza dei rischi che si corrono sulla strada;
  • promuovere la ‘tolleranza zero’ nell’uso di droghe e alcolici per tutti gli utenti della strada, compresi i ciclisti;
  • incoraggiare i ciclisti ad indossare il casco ed a utilizzare una adeguata illuminazione di notte;
  • limitare la circolazione dei veicoli commerciali pesanti nelle aree urbane in determinati orari e riservare loro percorsi dedicati;
  • inserire nei bandi degli appalti pubblici per i servizi urbani, tra i requisiti necessari, l’Emergency Braking con rilevamento di pedoni e ciclisti;
  • migliorare la sicurezza delle infrastrutture, soprattutto agli incroci  degli svincoli pericolosi.

Lo studio completo può essere scaricato dal sito ETSC www.etsc.eu/pinflash37

Blog su WordPress.com.

Su ↑