Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Tag

Alfa Romeo

Domenica 23 giugno una giornata per raccontare il 109° anniversario del marchio Alfa Romeo.

Il 23 giugno sarà un intero giorno di festa. Al Museo Storico di Arese il 23 giugno andrà in scena lo speciale AlfaRomeoDay: durante l’intera giornata sono in programma appuntamenti, incontri, eventi che spaziano dalla storia all’attualità. Una festa dedicata agli appassionati, che si aprirà con una parata di auto sulla pista interna. Sono ammessi tutti i modelli, sia attuali sia storici, purché contrassegnati dal Biscione: l’appuntamento è alle 10 nel parcheggio del Museo, per poi inanellare qualche giro di pista e scattare una foto ricordo. A guidare il corteo sarà l’Alfa Romeo 4C Safety Car del FIA World Touring Car Championship (WTCC).

Il ricco programma proseguirà sempre all’insegna della 4C, protagonista alle 10.30 dell’incontro con il Centro Stile e dell”inaugurazione della mostra 4C Concept / The Story dedicata al prototipo della supercar compatta. Alle ore 12, in sala Giulia, saranno proiettati video storici e contemporanei. Alle 14 è prevista una nuova puntata del ciclo d’incontri “Backstage”, alla scoperta di pezzi della collezione storica normalmente conservati nei depositi e non visibili al pubblico. Alla vigilia dell’anniversario di fondazione si racconta la Darraq 8/10 HP da cui ha avuto origine la storia dell’A.L.F.A.

Dalla storia al presente: alle 15.10 si accendono i motori del FrenchGP, trasmesso in diretta dalla sala Giulia, che diventa una vera e propria “tribuna Alfa Romeo” in occasione della gara di Formula 1 del team Alfa Romeo Racing. Sempre in tema di competizione, alle 16.30 s’inaugura la mostra Racing Line, dedicata alla livrea della monoposto di Formula 1 Alfa Romeo Racing: il percorso, il logo, le diverse proposte e soluzioni creative sono raccontate attraverso le tavole del Centro Stile Alfa Romeo. Per i visitatori che vogliono approfondire la storia del marchio, alle 16 è in programma la visita guidata gratuita. Sarà infine la parata delle Alfa Romeo dei visitatori, alle 17.30, a chiudere l’emozionante #AlfaRomeoDay. Tutte le attività sono gratuite e comprese nel biglietto d’ingresso e il programma dettagliato della giornata su museoalfaromeo.com.

Mille Miglia 2018: e la leggenda Alfa Romeo

Tutto è pronto per vivere le forti emozioni che ogni anno regala la rievocazione storica della Mille Miglia, la leggendaria competizione definita la “corsa più bella del mondo”. Giunta alla 36esimaedizione, la gara si svolgerà sul tradizionale percorso Brescia-Roma-Brescia e vedrà in prima fila il marchio sia in qualità di Automotive Sponsor sia di “festeggiata”, in quanto quest’anno ricorre il 90esimo anniversario della sua prima vittoria nella gara che si svolse dal 1927 al 1957.

Era infatti  il 1° aprile del 1928 quando Giuseppe Campari e Giulio Ramponi conquistarono il gradino più alto del podio con la 6C 1500 Super Sport, uno dei capolavori assoluti di Vittorio Jano, che s’impose per la sua architettura meccanica rivoluzionaria, con testa fissa e sovralimentata. La straordinaria vettura percorse i 1.618 km del tracciato alla ragguardevole media di 84 km/h, centrando così il primo degli 11 successi dell’Alfa Romeo, di cui 7 consecutivi, dal 1932 al 1938: un record che non potrà mai essere battuto.

Per riassaporare le suggestioni di queste imprese epiche, segnate da uomini temerari e strade polverose, il Museo Storico Alfa Romeo di Arese (Milano) ospiterà dal 19 maggio la mostra “11 volte campione”. La rassegna, che rimarrà aperta fino a dicembre 2018, sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle 18 (martedì giorno di chiusura).E il 19 maggio il polo di Arese accoglierà, per la prima volta nella sua storia, una delle tappe della Mille Miglia, dando la possibilità alle vetture in gara di cimentarsi in prove cronometrate sulla pista interna del museo. Alfisti e appassionati potranno assistere all’evento:  il biglietto di ingresso al museo comprenderà infatti – in esclusiva per quel giorno – anche l’accesso all’area esterna e al circuito, oltre alla mostra e a un’esposizione di vetture storiche legate alla Mille Miglia a cura del Registro Italiano Alfa Romeo. Per lasciare libero l’accesso alle auto partecipanti alla gara, nella giornata di sabato 19 maggio sarà riservato ai visitatori del Museo un parcheggio esterno in viale Luraghi, collegato per tutta la giornata da un servizio di shuttle.

Per informazioni www.museoalfaromeo.com.

Il 19 maggio saranno presenti anche i piloti Marcus Ericsson e Charles Leclerc della scuderia Alfa Romeo Sauber F1 Team che stanno disputando l’attuale campionato di Formula 1. La loro partecipazione è un segno tangibile di quanto il mondo delle competizioni sia inscritto nel DNA Alfa Romeo.

Marcus Ericsson: “Sono molto contento di partecipare alla Mille Miglia. Si tratta di un evento iconico e per me sarà un’esperienza speciale parteciparvi per la prima volta. Rappresentare l’Alfa Romeo in questo tipo di eventi è qualcosa di cui sono molto orgoglioso, e non vedo l’ora di vedere tutte le auto d’epoca e magari guidare una vettura Alfa Romeo storica”.

Charles Leclerc: “Per me è un grande onore partecipare a un evento storico come la Mille Miglia. Ho una grande passione per le auto, e soprattutto per quelle storiche, e sarà entusiasmante vederne alcune in questo evento. E in questa occasione speciale sarà divertente guidare lo Stelvio Quadrifoglio attraverso la città di Milano e anche un’Alfa Romeo storica”.

Al Motor Show le Alfa Romeo della Scuderia del Portello

Grande festa 3 dicembre al Motor Show di BolognaFiere. In pista il Trofeo GTA – Scuderia del Portello

Anche la Scuderia del Portello, il club ufficiale delle Alfa Romeo, sarà al Motor Show di BolognaFiere. Domenica 3 dicembre si sfideranno nell’Area 48, in una gara ACI Sport, sedici vetture Alfa Romeo storiche da competizione, in corsa con un unico obiettivo, la conquista dell’ambito “Trofeo GTA – Scuderia del Portello”. Alcune di queste auto sono vetture storiche originali, prestigiosi esemplari realizzati all’epoca dalla celebre officina Auto Delta. I driver della Scuderia del Portello saranno al volante delle GTA, GT e GTAm, e gareggeranno suddivise in due classi, fino a 1600cc e oltre 1600cc di cilindrata. I vincitori delle due categorie si sfideranno in una finalissima per il titolo assoluto. Un evento che segna il traguardo dei vent’anni dalla prima edizione di questa gara. Era il 1997 quando il Club decise di portare al Motor Show di Bologna uno schieramento di dieci Alfa Romeo GTA, allora impegnate e vittoriose nel Campionato Europeo FIA per vetture storiche da competizione GTS e Turismo, pilotate da gentlemen drivers soci del Club, ma anche da altri grandi campioni del volante. Un evento di motorsport che rientra nelle attività in outdoor collegate al padiglione “Passione Classica Racing”, l’area del Motor Show dedicata in esclusiva all’esposizione dei più importanti esemplari che hanno fatto la storia del racing italiano ed internazionale. La grande festa per tutti gli appassionati alfisti sta per cominciare!

Alfa Romeo celebra i 50 anni della leggendaria 33 Stradale

Un’auto iconica, punto d’incontro perfetto tra l’esaltazione della tecnologia, le soluzioni meccaniche applicate alle gare e uno stile unico.

La 33stradale “compie”  50 anni. Venne infatti presentata il 31 agosto 1967, alla vigilia del GP d’Italia di Formula 1 all’Autodromo di Monza, in quanto massima espressione del legame fra il mondo delle corse e le auto da strada.

Un legame suggellato dalla presenza del quadrifoglio, utilizzato per la prima volta da Ugo Sivocci nel 1923 e adottato, a partire dagli anni Sessanta, come simbolo ufficiale sulle Alfa Romeo dalle prestazioni sportive più marcate, come Giulia Q.
La bellezza immortale della 33stradale, dovuta all’estro di Franco Scaglione, e la tecnologia direttamente derivata dalla Tipo 33 ne fanno una delle icone più rappresentative di Alfa Romeo, fascinosa rappresentante di una famiglia di vetture nate per vincere.
A quest’auto, e più in generale al progetto 33 –  auto da corsa che hanno regalato ad  Alfa Romeo una lunga serie di straordinari successi – rende omaggio il Museo Storico  Alfa Romeo di Arese attraverso una mostra temporanea, una sorta di itinerario  in 33 tappe che ne ripercorre la storia, i protagonisti, i successi.
Partendo, ovviamente, dalle  auto, primo fra tutti il prototipo della  33stradale, stabilmente esposto al Museo nella posizione più prestigiosa, proprio davanti alla gigantesca installazione luminosa che raffigura il DNA  Alfa Romeo. Un modello, quello della  33stradale, ancora oggi portato ad esempio per descrivere il perfetto bilanciamento tra la meccanica raffinata e lo stile che la riveste, in un equilibrio che si può sintetizzare in una frase cara al marchio: “La bellezza necessaria”.
La mostra prosegue con cinque dei 6 concept derivati dal telaio della 33 e realizzati da grandi maestri del car design: Carabo, Iguana, 33/2 Speciale, Cuneo e Navajo.  E ancora: le vetture da corsa 33/2 Daytona , la 33/3, la 33 TT12 e la 33 SC12 turbo. E tanti altri capitoli di una storia che, dal 1967 ad oggi, ha contaminato la produzione   Alfa Romeo.
La mostra, realizzata dal Museo Storico di Arese, s’intitola “33 La bellezza necessaria” e sarà visibile dal 31 agosto durante gli orari di apertura al pubblico (tutti i giorni tranne il martedì dalle 10 alle 18).

Blog su WordPress.com.

Su ↑