Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Tag

Automobile Club Genova

Ponte Morandi: la posizione dell’Automobile Club di Genova

La Commissione Mobilità e Traffico dell’Automobile Club di Genova, ad un mese dal tragico crollo del Ponte Morandi, si è riunita per mettere a fuoco idee e proposte per soluzioni alternative al viadotto della Valpolcevera, in particolare in questo momento critico per la città.

“Ci sembra doveroso evidenziare la reazione seria, propositiva e unanime dei genovesi: sia gli Enti che i cittadini”, nota il Presidente G.B. Canevello. “Un particolare ringraziamento va rivolto ai Vigili del Fuoco, a tutte le Forze dell’Ordine, alla Protezione Civile e a tutti i volontari che si sono prodigati con immediatezza ad affrontare una situazione tanto tragica. Le responsabilità certamente ci sono a diversi livelli ed è giunto  il tempo che si avvii un processo di valutazione e di successivo intervento di ripristino ai massimi livelli di sicurezza perché milioni di automobilisti percorrono quotidianamente la rete viaria urbana, extraurbana ed autostradale garantendo lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese”.

Maurizio Scajola, Presidente della Commissione, composta dai rappresentanti di Comune di Genova, Camera di Commercio, Autorità di sistema  del mar Ligure Occidentale, Amt, Aiit e Università di Genova, espone le priorità condivise nell’ultimo incontro. “Assoluta priorità va agli interventi per ripristinare  e facilitare la mobilità portuale. Il Porto è la maggior risorsa economica delle città e della Liguria e in questa ottica bisogna facilitare la movimentazione dei mezzi pesanti. Condividiamo il fatto che il nuovo ponte debba essere bello e soprattutto sia ricostruito al più presto. In questa fase riteniamo giusto che la mobilità privata non debba essere facilitata. Riteniamo inutile l’autostrada gratuita mentre è giusto che ci siano autobus gratuiti con particolare riferimento alla Valpolcevera così come corsie riservate a mezzi pubblici e di soccorso”.

Anche recentemente la Commissione Mobilità e Traffico dell’Automobile Club Genova ha presentato uno studio concreto di fattibilità sulla realizzazione di una rete tramviaria cittadina.

Norme di buon senso, in un momento così difficile. Ma anche capacità di guardare in prospettiva per dotare Genova e la Liguria di opere infrastrutturali all’altezza. “La “Gronda” Voltri-Rivarolo è urgente e non può essere ulteriormente ostacolata”, spiega Maurizio Scajola, Presidente della Commissione Mobilità e Traffico dell’Automobile Club di Genova. “Siamo stati fermi per troppo tempo. Oltre alla gronda occorrono due essenziali nuovi investimenti: la costruzione dell’autostrada Albenga-Carcare-Predosa che solleverebbe l’attuale tratta dell’autostrada da Albenga a Genova dal traffico pesante e leggero che dall’ovest Europa (Portogallo–Spagna–Sud Francia) vuole raggiungere il Piemonte collegandosi a Carcare con la Savona-Torino e la Lombardia collegandosi a Predosa con la Voltri-Gravellona. Ne trarrebbe grande vantaggio l’attività turistica oggi penalizzata da un flusso di veicoli (nei giorni d’estate e sempre nei week-end) che dal Nord del nostro Paese raggiungono la Riviera e viceversa. Con il vantaggio anche per i mezzi pesanti costretti nei giorni feriali  a continui stop and go. E poi il raddoppio della ferrovia a Ponente, da Andora a Finale. L’investimento consentirebbe di trasferire una parte importante del traffico merci dalla strada alla ferrovia per il tratto da Ventimiglia a Genova. Utilizzando vagoni a pianale basso disposti come un nastro sul quale gli autotreni scorrono fino a riempirlo e arrivati a destinazione, staccata la motrice, scendono facilmente. Queste opere sono necessarie per la crescita della nostra economia e sono urgenti. Non una, tutte! Il ponte era bello, ne faremo uno migliore, ma bisogna fare presto”.

Auto storiche: 40 partecipanti alla quinta tappa di Ruote nella Storia.

Ha preso il via, davanti alla Sede dell’Automobile Club di Genova, la quinta tappa di Ruote nella Storia, manifestazione ideata e organizzata da ACI Storico in collaborazione con l’Automobile Club e il Veteran Car Club Ligure riservata alle vetture immatricolate entro il 31 dicembre 1997 e inserite nella lista di vetture d’interesse storico redatta da Aci Storico.

La carovana di Auto storiche partita da Genova, si è poi spostata verso la Val Polcevera toccando Campomorone e i Piani di Praglia per giungere a Campo Ligure comune di arrivo.

Genova: la sicurezza a scuola

Oltre 600 studenti delle Scuole Primarie Maria Mazzini e San Paolo di Genova Castelletto, hanno partecipato alla “3 giorni in sicurezza” organizzata dall’Istituto comprensivo Castelletto in collaborazione con l’Automobile Club di Genova, il 1° Distretto della Polizia Municipale di Genova, la Polizia Stradale di Genova, la Protezione Civile locale, la sezione Ambiente della Polizia Municipale di Genova e la Direzione Regionale Inail Liguria.
Sono state illustrate le prove di evacuazione in caso di emergenze terremoti e alluvioni; la buone prassi sulla prevenzione nei principali ambiti del quotidiano: casa, scuola; ma, soprattutto educazione e sicurezza stradale.
In particolare sono state spiegate le principali norme di comportamento, la segnaletica stradale, l’uso corretto dei sistemi di ritenuta (cinture, seggiolini), percorsi didattici simulati, sensibilizzazione ad ottenere comportamenti autonomi e sicuri degli alunni, sono stati gli argomenti trattati dal personale del nostro Automobile Club e dagli agenti della Polizia Municipale.
Gli studenti coinvolti anche in attività di elaborazione e creazione di segnali stradali, percorsi casa-scuola (con segnalazione di punti critici e/o pericolosi) hanno contribuito in modo ottimale alla riuscita del progetto, coordinato dalle insegnanti dell’Istituto Comprensivo, che è culminato con la mostra dei loro elaborati nei locali della Scuola.

Il Tour della sicurezza al Salone Orientamenti di Genova

Genova: Numeri da record per la 22^ edizione di Orientamenti, il salone dell’Orientamento della Formazione e del lavoro che si è chiuso ai Magazzini del Cotone di Genova con oltre 70.0000 visitatori, il miglior risultato di sempre, con oltre 3.000 presenze da fuori regione.

Tra i vari stand era presente anche quello del “Tour della Sicurezza” l’iniziativa che da vari anni porta avanti con successo l’Automobile Club di Genova assieme a INAIL Protezione Civile, Polizia Stradale e la collaborazione del Comune di Genova e Regione Liguria.

“Abbiamo sempre partecipato al Salone Orientamenti, vediamo una massiccia e numerosa presenza di studenti che è funzionale per lanciare messaggi importanti al fine di salvare la loro vita” spiega Giovanni Battista Canevello, presidente dell’Automobile Club Genova.

Susanna Marotta, direttore dell’Automobile Club Genova aggiunge: “Abbiamo lanciato recentemente anche il video ‘La Guida Giusta’ per dare indicazioni sulle norme da rispettare e anche sulla postura da assumere quando si è al volante. I giovani di oggi saranno gli autisti del domani ed è necessario promuovere queste buone pratiche per rafforzare la prevenzione di possibili incidenti”.

La sicurezza fa parte, da sempre, dei programmi dell’Automobile Club Genova.

Ogni anno, attraverso specifiche attività prevenzione e informazione, questo tema è affrontato in tutte le sue declinazioni per combattere il fenomeno dell’incidentalità, ponendo, soprattutto, la massima attenzione nei confronti dei giovani.

La Guida Giusta

Domani, venerdì 20 ottobre, presso la Sala Trasparenza della Regione Liguria è in programma la presentazione de “La Guida Giusta”, Video informativo per la diffusione della salute e sicurezza a bordo dei mezzi di trasporto e della prevenzione degli incidenti stradali promosso da Inail Direzione Regionale Liguria e Automobile Club Genova con la collaborazione della Polizia Stradale di Genova.

La presentazione si svolge nell’ambito delle celebrazioni dedicate ai 70 anni della Polizia Stradale

Sulle strade del Promontorio raduno auto storiche

Quarantatre le vetture che hanno dato vita alla seconda edizione del Raduno turistico sulle “Strade del Promontorio”.

La manifestazione era organizzata dalla sezione storica dell’Automobile Club di Genova in collaborazione con il Veteran Car Club Ligure e il Comune di Santa Margherita Ligure.

I partecipanti, alcuni da fuori regione, hanno apprezzato il breve tracciato turistico che partendo da Santa Margherita Ligure ha toccato Ruta di Camogli; la località Bana e Rapallo per fare poi ritorno a Santa. Margherita Ligure.

All’Automobile Club di Genova, visto l’interesse per questi appuntamenti, stanno pensando di mettere in cantiere una nuova manifestazione nel prossimo periodo natalizio.

Sara Safe Factor a Sestri Levante

“Guida responsabilmente”. Non si stanca di ripeterlo un pilota come Andrea Montermini, campione automobilistico che da oltre dieci anni  è al seguito del Sara Safe Factor per spiegare agli studenti in età da patente che “in strada e in pista vincono le regole”. Il Sara Safe Factor è un tour nelle scuole superiori di tutta Italia che nasce dall’impegno di Sara Assicurazioni – Compagnia Assicuratrice ufficiale dell’ACI – per la sicurezza stradale e vede coinvolti in prima linea ACI Sport e per questa occasione l’Automobile Club di Genova.

Domani, martedì 10 ottobre il Sara Safe Factor farà tappa a Sestri Levante: l’incontro si svolgerà a partire dalle ore 8:45 presso Istituto Natta Deambrosis.

Circa 300 studenti  dello stesso istituto incontreranno Andrea Montermini, che li intratterrà con le regole base della guida sicura: dalla corretta posizione di guida a come si impugna il volante o si regola il poggiatesta, a come si esegue una frenata di emergenza o si controlla una curva malriuscita.

Interverrà  all’incontro anche il Presidente AC Genova Giovanni Battista Canevello.

“Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte e di invalidità permanente per i giovani – dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing di Sara Assicurazioni – Noi pensiamo che la sicurezza stradale possa fare passi avanti solo grazie a una maggiore consapevolezza di chi è alla guida: per questo motivo dal 2005 portiamo avanti questa iniziativa, che ha visto oltre 80.000 giovani coinvolti fino a oggi. Siamo certi questo sia il modo migliore per formare conducenti consapevoli e raggiungere un obiettivo che riguarda tutta la comunità degli utenti della strada.”

Auto storiche: torna l’appuntamento “Sulle strade del promontorio”.

Domenica 15 ottobre, organizzato dall’Automobile Club Storico della Provincia di Genova, in collaborazione con il Comune di S. Margherita Ligure e il Veteran Car Club Ligure, è in programma la seconda edizione del raduno “Sulle Strade del Promontorio”.

La manifestazione è riservata alle vetture costruite entro il 1987 e in regola con la norma del Codice della Strada.

Dopo una esposizione dei veicoli partecipanti,  domenica 15 ottobre dalle ore 9.30,  a Santa Margherita Ligure, la colonna si muoverà lungo un percorso (di circa 19 chilometri)  toccando: Santa Margherita Ligure, (Viale Rainusso), Ruta di Camogli (Galleria), località Bana, Rapallo, per fare poi ritorno a Santa. Margherita Ligure.
Al termine del giro turistico, le vetture partecipanti saranno di nuovo esposte al pubblico fino alle ore 16.
La scheda per l’iscrizione è pubblicata sul sito internet dell’Automobile Club di Genova: www.genova.aci.it.

10 ottobre: Sara Safe Factor farà tappa a Sestri Levante.

“Sara Safe Factor”, il progetto di Sara Assicurazioni promosso da ACI Sport dedicato alla sicurezza stradale, giunto alla sua dodicesima edizione, martedì 10 ottobre alle ore 8.45, farà tappa in Liguria presso l’Istituto Scolastico Natta Deambrosis di Sestri Levante. All’evento, sotto la coordinazione dell’Automobile Club di Genova, parteciperanno le classi quarta e quinta dell’Istituto per un totale di circa 300 studenti.

Gli argomenti degli incontri – fanno sapere gli organizzatori –  sono tutti molto dinamici dove non sono mai usati toni retorici o mirati a drammatizzare, soltanto che chiaramente sono illustrate delle situazioni anche attraverso dati ufficiali e diretti.

L’importanza dei corsi di guida sicura è uno degli argomenti centrali dell’incontro, prima illustrati nel loro svolgimento, poi il pilota professionista presente, in questo caso sarà il tre volte Campione International GT Open e Campione Italiano GT 2010 e protagonista dei Campionati Internazionali GT Andrea Montermini, legato da ventiquattro anni al marchio Ferrari, spiegherà le similitudini tra le sfide sul filo dei 300 Km/h sulle piste e la guida sulle strade di ogni giorno, evidenziando gli elementi di sicurezza comuni e imprescindibili nelle due situazioni.

Un pilota non sarà mai vincente se non rispetta le regole dello sport automobilistico. Un utente della strada non sarà mai un buon utente se non rispetta le precise regole della strada. L’automobilismo è messo in parallelo con la guida di ogni giorno, visto esclusivamente come disciplina sportiva, completamente differente dalla guida da incoscienti utile solo a mettere a rischio la vita propria e degli altri.

L’idea di Sara Assicurazioni, alla base dell’iniziativa, è quella di utilizzare la figura del pilota sportivo come esempio di guida sicura, per testimoniare e dimostrare ai giovani in età da patente quanto sia importante la prudenza al volante e il rispetto delle regole sulla strada per la sicurezza propria e altrui.

Dagli ultimi dati ACI, infatti, emerge che la fascia di età più colpita negli incidenti stradali è quella tra 25 e 29 anni.

Blog su WordPress.com.

Su ↑