Ricerca

Gino Bruni

Il mio blog

Tag

Challenge Raceday Rally Terra

Il Challenge Raceday Rally Terra 2022-2023.

Il Challenge Raceday Rally Terra 2022-2023 prosegue con il 3° Rally Terra Valle del Tevere e Arezzo.

Si stanno ultimando i preparativi per il secondo appuntamento 2022-2023 del Challenge Raceday Rally Terra., il 3° Rally Terra Valle del Tevere e Arezzo  in programma l’11 e 12 febbraio.

L’organizzatore Valtiberina Motorsport ha visto crescere la propria gara in modo esponenziale, già alla prima edizione il successo fu indiscusso, i tanti partecipanti ebbero ad esaltare il percorso offerto, ribadito poi in ampia parte l’anno passato, capace di trasmettere sensazioni decisamente “mondiali” e per questa terza edizione vi saranno alcune novità.

Sul piano puramente sportivo, verranno proposte in totale nove prove speciali, con il percorso complessivo della manifestazione che tra sabato e domenica si svolgerà su circa 300 km totali complessivi.

Nel tracciato di gara saranno coinvolti i comuni di Anghiari, Sansepolcro e Pieve Santo Stefano ai quali si aggiunge quest’anno anche Monterchi.

L’evento sarà il secondo appuntamento della stagione 2022-2023 del Challenge Raceday Rally Terra, il primo atto del Campionato Italiano Rally Terra Storico, consentendo alle vetture “storiche” di partire in testa all’elenco iscritti.

Confermato poi il “tocco internazionale” grazie alla rinnovata validità per il Tour European Rally Series (TER), di cui sarà la gara di apertura.

Non è previsto Parco Partenza, le vetture si incolonneranno direttamente al Controllo Oraio di partenza ad Arezzo. I partecipanti potranno raggiungere il Parco Assistenza di Sansepolcro in regime gara con le proprie auto come indicato nel Road Book.

La partenza da Arezzo è prevista per sabato 11 febbraio alle ore 15.L’arrivo di questa prima sezione è atteso alle ore 18. Il giorno successivo, domenica 12 febbraio, nuova ripartenza alle ore 7,30 e conclusione della gara a Sansepolcro alle ore 16,30.

Da sottolineare le diverse iscrizioni  di equipaggi stranieri, arrivate da Belgio, Croazia, Francia, Gran Bretagna, Repubblica Ceka, Slovenia, San Marino.

Questa notizia suona è come una conferma della “dimensione internazionale” della gara.

Aspettando gli iscritti del 2° Rally Terra Valle del Tevere.

Continua l’iniziativa green Raceday, appoggiata dalla Federazione e dagli organizzatori delle gare che compongono il Challenge Raceday.

Anche la gara eccellentemente organizzata da Valtiberina Motorsport, supportata dai comuni di Asciano, Anghiari e Pieve Santo Stefano, aderisce all’iniziativa Green per l’ambiente. Verranno infatti piantati tanti alberi da frutta quanti saranno gli iscritti alla gara, nel territorio dei tre comuni coinvolti.

L’iniziativa Green Raceday dopo due padrini di grande livello quali Nicolò Marchioro e Alessandro Bettega a questa gara avrà una testimonial d’eccezione Rachele Somaschini, la giovane pilota lombarda che sta facendo un’eccellente percorso nei rally ed è molto sensibile a tutte queste iniziative. Rachele sostiene tra l’altro e da molto tempo, una raccolta fondi che si chiama Correre per un respiro, per combattere la fibrosi cistica che ha colpito anche lei.

Ecco come ha commentato Rachele Somaschini: “Il nostro pianeta è prezioso e ci dimostra sempre più energicamente di aver bisogno di cura. L’iniziativa Raceday della piantumazione nell’area di gara, a cui aderisco con molto piacere, per quanto rappresenti un gesto simbolico, focalizza l’attenzione verso tematiche ambientali verso cui tutti dobbiamo acquisire maggiore sensibilità. Una bella iniziativa green, che contribuirà a ridurre l’impatto ambientale del rally e che auspicabilmente diventerà sempre più un esempio da imitare”.

Il 2° Rally Terra Valle del Tevere segnerà anche l’attribuzione di uno dei premi importanti Raceday. I migliori tre piloti Under 25 dopo tre gare potranno partecipare al Gigi Galli Winter Camp. La pista di neve e ghiaccio di Livigno darà la possibilità a questi giovani piloti di poter imparare e migliorare la guida su neve con il prezioso contributo di Gigi Galli.

Il 2° Rally Terra Valle del Tevere, organizzato impeccabilmente da Valtiberina Motorsport, è diventato in breve tempo una gara importante e che riporta Raceday alle origini, con tempi e costi contenuti, mantenendo le storiche prove speciali che tanto appassionano i piloti.

I partecipanti andranno ad affrontare 7 prove speciali in totale, una da correre una sola volta e le altre che saranno ripetute tre volte.  Un format certamente adatto ai piloti amatoriali, ma anche a piloti che si stanno preparando ad affrontare dei campionati maggiori. Il 26 febbraio sono in programma le operazioni di verifica che si svolgeranno al Borgo Palace Hotel di Sansepolcro, le ricognizioni, lo Shakedown e la prima prova speciale, la quale avrà copertura televisiva, per poi passare a  domenica 27, con il resto delle sfide.

Questa gara sarà la penultima del Challenge Raceday stagione 2021-2022 e servirà a raccogliere punti preziosi prima della gara finale, l’inedito Rally di Foligno a metà aprile.

Inoltre il 2° Rally Terra Valle del Tevere ha avuta riconosciuta la validità quale prima prova del Campionato Italiano Rally Terra Storico, poi ci sarà la validità internazionale, quella conferita dal Tour European Rally Series (TER), per il quale anche in questo caso aprirà la stagione. Grande orgoglio quindi per una gara giovane e già decretata matura per accogliere sfide importanti.

Automobilismo: il Challenge Raceday Rally terra è pronto a ripartire.

Il 2° Rally Terra Valle del Tevere aprirà le iscrizioni il 27 gennaio,

Una gara nata lo scorso anno per entrare a far parte del Challenge Raceday Rally Terra, il 2° Rally Terra Valle del Tevere, organizzato impeccabilmente da Valtiberina Motorsport, è diventato in breve tempo una gara importante e che riporta Raceday alle origini, con tempi e costi contenuti, mantenendo le storiche prove speciali che tanto appassionano i piloti.

I partecipanti andranno ad affrontare sette prove cronometrate in totale, una da correre una sola volta e le altre che saranno ripetute tre volte.  Un format certamente adatto ai piloti amatoriali, ma anche a piloti che si stanno preparando ad affrontare dei campionati maggiori. Il 26 febbraio sono in programma le operazioni di verifica che si svolgeranno al Borgo Palace Hotel di Sansepolcro, le ricognizioni, lo Shakedown e la prima prova a tempo, la quale avrà copertura televisiva, per poi passare a  domenica 27, con il resto delle sfide.

Questa gara sarà la penultima del Challenge Raceday stagione 2021-2022 e servirà a raccogliere punti preziosi prima della gara finale, l’inedito Rally di Foligno a metà aprile.

Inoltre il 2° Rally Terra Valle del Tevere ha avuta riconosciuta la validità quale prima prova del Campionato Italiano Rally Terra Storico, poi ci sarà la validità internazionale, quella conferita dal Tour European Rally Series (TER), per il quale anche in questo caso aprirà la stagione. Grande orgoglio quindi per una gara giovane e già decretata matura per accogliere sfide importanti.

Il commento di Alberto Pirelli, ideatore della serie: “Seconda edizione di un rally con sterrati magnifici , con organizzazione eccezionale garantita dai bravissimi ragazzi del Valtiberina Motorsport, una prova Tv, e la classifica Raceday apertissima: nell’ assoluta Marchiorio, Quillichini, Romagna, Trevisani, Maselli e Donetto separati da soli 5 punti.; nella under 28 Trevisani e Lorenzon a pari punti e nella assoluta del Trofeo Pirelli cinque piloti in cinque punti. I giochi sono aperti, come aperte sono ancora le iscrizioni al campionato”.

La prima edizione della gara vide il successo pieno del marchio Skoda, con tre Fabia R5 sul podio. Primo gradino per Niccolò Marchioro, in coppia con Marchetti, davanti al bergamasco Matteo Gamba, affiancato da Gonella, mentre terzo, per soli cinque decimi, finì il giovane boliviano Bruno Bulacia, con alle note lo spagnolo Penate.

Per informazioni: info@valtiberinamotorsport.it

La nuova gara del Challenge Raceday Rally Terra stagione 2020-2021

Il 1° Rally Terra Valle del Tevere, organizzato da Valtiberina Motorsport partirà con 112 iscritti dei quali 33 Raceday.

La gara è valida come gara promozionale per il TER Series e sarà valida per le vetture Storiche.

 Dopo una lunga pausa, dovuta alla pandemia in corso, riparte il Challenge Raceday Rally Terra (stagione 2020-2021) e lo fa con una gara assolutamente nuova, il 1° Rally Valle del Tevere, organizzato da Valtiberina Motorsport, prima gara su sterrato di quest’anno.

Questa gara sarà anche valida come evento promozionale del TER Series e per le vetture storiche.

La gara assegnerà il punteggio per la classifica finale Under 25 Raceday e quindi per il premio Gigi Galli Winter Camp a Livigno.

Ci sarà grande lotta tra gli iscritti Raceday, che per ora sono 33, ma potrebbero aumentare perché le iscrizioni al Challenge saranno aperte sino alla chiusura delle verifiche sportive dell’evento.

Tanti i pretendenti al podio tra questi N. Marchioro/Marchetti (Skoda Fabia R5 Evo) che partiranno con il numero uno sulle portiere e che sono attualmente in testa alla Classifica Provvisoria Assoluta del Raceday con 16 punti dopo la prima gara, F. Fanari/Castiglioni che hanno cambiato vettura e sono passati alla VW Polo R5 secondi in Classifica con 14 punti, S. Romagna/Addondi con una Ford Fiesta R5, L. Cobbe /Turco su Skoda Fabia R5, T. Versace/Giatti (Skoda Fabia R5), J. Vagnini/Baldazzi (Skoda Fabia R5),il rientrante G. Donetto in coppia con Menchini (Skoda Fabia R5). Nel Femminile ci sarà R. Somaschini/Arena (Citroen C3 R5), mentre Darko Pelijhan/Car (Mitsubishi Lancer Evo IX) sono in lotta sia per il Ragguppamento N che per la classifica stranieri Raceday, J. Trevisani/Marchesini (Peugeot 208 R4) che sono in testa al Raggruppamento F (A6+R2B) e tanti altri che cercheranno di raccogliere punti nei vari Raggruppamenti del Challenge. Tutti se la dovranno giocare contro A. Battistolli/Ometto (Skoda Fabia R5 Evo) e il giovanissimo boliviano di 18 anni, Bruno Bulacia Wilkinson/Penate (Skoda Fabia R5 Evo), fratello del veloce Marco.

Alberto Pirelli ideatore di Raceday commenta: “Dopo parecchio lavoro con gli organizzatori e con la Federazione per cercare di vedere come mantenere in vita RACEDAY senza Il Prealpi Master Show  rimandato per il COVID, ecco che spunta una gara nuova, organizzata dal Valtiberina Motorsport, (che si legge “sonotroppobravimotorsport”) e  tutta da godere. Le ragazze e i ragazzi che la correranno saranno le madrine ed i padrini dell’ ultima nata in casa RACEDAY. CHI TERRA GODE!”

IL PROGRAMMA DEFINITIVO

Gara nuova ma percorsi di grande richiamo storico-sportivo. Ecco il biglietto da visita dell’evento che avrà come base Sansepolcro. Si svolgerà tutto tra sabato 27 (ricognizioni, shakedown), e domenica 28 febbraio con la gara, 190 chilometri circa di percorso totale di cui 45,970 di tratti cronometrati, previsti nelle zone di forte e significativa tradizione rallistica internazionale. Due le “piesse” diverse da correre tre volte, le celebri “Cerbaiolo” e Battaglia di Anghiari”, dai ricordi iridati anni ottanta, sei in totale i passaggi, con l’ultima prova che sarà la “Power Stage”, la quale assegnerà premi in denaro ed in materiale tecnico forniti da Valtiberina Motorsport..

RICOGNIZIONI AUTORIZZATE

Sabato 27 Febbraio 2021                                         

dalle 7.30 alle 13.30

VERIFICHE TECNICHE ANTE-GARA

Sansepolcro (Arezzo), Zona Industriale Santa Fiora, Via Malpasso

Sabato 27 Febbraio  2021                                        

dalle 12.00 alle 16.00

SHAKEDOWN

Sabato 27 Febbraio 2021                                         

dalle 14.00 alle 17.00

Anghiari (Arezzo) – Km 2.200

Partenza – Sansepolcro, Via Malpasso: Domenica 28 Febbraio dalle ore       8.30

Arrivo Finale – Sansepolcro, Via Buitoni: Domenica 28 Febbraio dalle ore  16.00

Il Challenge Raceday Rally Terra stagione 2020-2021.

Il Challenge Raceday 2021 sarà formato dai rally: Prealpi Master Show (6/7 Febbraio); il nuovo ingresso Rally Valle del Tevere e Terre di Arezzo (27/28 febbraio ) e la finale  Rally della Val d’Orcia (27/28 marzo).

Nello sfortunato caso che non si disputasse una di queste competizioni, la gara di riserva sarà il 15° Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina  in programma il 1 agosto 2021. Questa gara avrà un coefficiente di 1,5 per i piloti Raceday.

E’ stata aggiunta una gara per coloro che partecipano al trofeo Under 25. Gli U25 che potranno partecipare al “Gigi Galli Winter Camp”, saranno proclamati al termine del Rally Valle del Tevere e Terre di Arezzo e potranno così godersi un fine settimana spettacolare sulla neve e il ghiaccio di Livigno.

L’ ideatore della serie, Alberto Pirelli, che ha lavorato a stretto contatto con la Federazione e gli organizzatori per trovare le date appropriate, commenta:

“ In questi mesi non è stato semplicissimo capire come avremmo potuto proseguire, tanto meno dopo il veto al Prealpi Master Show. Fortunatamente tra una spinta di qui , una spallata di là, qualche risata e qualche grugnito siamo riusciti a trovare una soluzione ottima: tre gare belle, contenute nei chilometri, veloci da preparare. Ringrazio i miei amici organizzatori che hanno dato molto per proporre questo calendario e la Federazione che lo ha accettato”.

Anche gli organizzatori delle gare in programma commentano questo nuovo calendario Raceday 2020/2021.

Alex De Grandi, Presidente del Motoring Club: “Siamo contenti di poter recuperare il 22° Prealpi Master Show per poter garantire a Raceday una serie completa. Il Motoring Club è già all’opera per poter riorganizzare la gara, mantenendo l’elevata sicurezza in questo periodo difficile che tutti noi stiamo attraversando. Vi aspettiamo a Sernaglia della Battaglia!”

Gregory Matusali Presidente del Valtiberina Motorsport: “In un momento così particolare raddoppiare l’impegno con 2 gare non è certo semplice ma la passione e l’amore verso i nostri territori ci spinge a creare momenti che possano essere promozione e volano per l’economia locale della nostra Terra, nel massimo rispetto delle normative sanitarie vigenti. Il 1° Rally Terra Valle del Tevere ritrova per tempistiche, impegno e tipologia di gara, lo spirito originario di Raceday. Si svolgerà tutto tra sabato e domenica (ricognizioni, shakedown, gara) per 45 km di tratti cronometrati dislocati nelle zone di tradizione rallistica internazionale, dove ad Alberto Pirelli, partecipando alla Ronde Valtiberina nel 2007, venne l’idea di creare questo splendido Challenge Raceday.”

Giovanni Nocchi di Radicofani Motorsport:”Siamo contenti di questo calendario ed è un’ottima cosa che la nostra gara sia stata spostata un po’ più avanti, sia per la questione della pandemia che per il meteo che qui è sempre molto incerto in inverno. Siamo anche contenti che la nostra gara sia la chiusura del Raceday. Stiamo lavorando sul percorso del rally per cercare di riproporre il nostro solito format. Vi aspettiamo per un bel finale di stagione”.

Nel Challenge Raceday Rally Terra, vittoria di Nicolò Marchioro – Marchetti (Skoda Fabia R5 Evo)

Una domenica decisamente intensa per i 37 partecipanti al Challenge Raceday Rally Terra, che qui hanno disputato la prima gara della 13^ stagione (2020/2021).
Nicolò Marchioro in coppia con Marchetti guidava per la prima volta la Skoda Fabia R5 Evo e ha avuto qualche problema a trovare il giusto assetto della sua vettura, inoltre dopo le prime tre prove disputate su fondo asciutto, ha iniziato a piovere copiosamente e questo ha reso il fondo insidioso. Nonostante tutto Nicolò Marchioro è riuscito a tenere un buon ritmo, anche se faticava di più sulla PS Castel S. Angelo, portandosi a ridosso dei primi tre in classifica e terminando la gara quarto assoluto a pochissimo dal terzo gradino del podio “cosa che gli ha lasciato un po’ di amaro in bocca” come ha dichiarato all’arrivo. Per ora comunque ha ottenuto 16 punti nella classifica Raceday, davanti a Francesco Fanari, in coppia con Castiglioni su Skoda Fabia R5, che hanno ottenuto 14 punti nella classifica Assoluta del Challenge e hanno chiuso settimi assoluti la gara marchigiana. Il folignate ha raccontato di essere partito forte, ma di aver adottato poi una guida più cauta soprattutto quando ha cominciato a piovere forte e dopo l’uscita di strada di Ceccoli, non si è sentito di rischiare troppo volendo concludere la gara.
Terzo troviamo nel Raceday e ottavo assoluto in gara, Christian Marchioro (fratello di Nicolò), in coppia con Dall’Olmo su Skoda Fabia R5, che anche se non incisivo come in altre occasioni, è riuscito a chiudere terzo assoluto nel Raceday e a portarsi a casa 13 punti.
Quarto Masimiliano Tonso con Bizzocchi alle note su Volkswagen Polo R5 che hanno raccolto 12 punti nel Challenge. A chiudere la top five Raceday Jader Vagnini – Baldazzi (Skoda Fabia R5) con 11 punti.

La gara
Come detto una gara intensa che è stata giocata sul filo dei secondi per tutti, ma soprattutto nelle posizioni di testa dove si sono avvicendati Campedelli – Farnocchia (Volkswagen Polo Gti R5), che ha vinto il primo tratto cronometrato, il giovane Boliviano (compiva oggi 20 anni) Bulacia navigato da Wikinson su Skoda Fabia R5, che è anche protagonista nel Mondiale WRC3, che ha vinto due prove speciali ma è stato poi attardato di circa 30” a causa di una foratura. Sempre protagonista Paolo Andreucci, navigato da Pinelli su Citroen C3 R5, che vincendo tre prove speciali è riuscito dalla terza PS sino alla fine la leadership della gara.
Il gruppo N è stato appannaggio dello sloveno innamorato degli sterrati italiani Darko Peljhan, con una Mitsubishi Lancer Evo IX, anche lui iscritto al Challenge Raceday, ampiamente davanti al romano Emanuele Silvestri ed a Riccardo Rigo, anche loro con la berlina giapponese. Le “due ruote motrici”, invece, hanno visto il bis, dopo il “San Marino” di fine agosto, del bresciano Jacopo Trevisani, con una Peugeot 208 R2, che è iscritto anche lui al Raceday.

Ricomincia il Challenge Raceday Rally Terra

Sarà il Rally Adriatico che accorperà anche il Rally delle Marche, in programma il 26 e 27 settembre ad inaugurare la nuova stagione del Challenge Raceday Rally Terra.

La gara organizzata da PRS Group sarà valida anche per Campionato Italiano Rally Terra, di cui sarà la seconda prova, si affianca quella di pari titolarità per i Rallies storici (seconda prova, denominata “Medio Adriatico”) alle quali andrà ad aggiungersi quella del Cross Country, i cui protagonisti tornano sulla scena del Rally Adriatico dopo ben sette stagioni di assenza.

La gara marchigiana ha subito una radicale modifica rispetto alla gara originale (prevista a maggio e posticipata a causa dell’emergenza epidemiologica).

L’evento si snoderà su 2 giorni: sabato 26 settembre sono in programma le ricognizioni, Shakedown e verifiche, mentre le sfide saranno tutte concentrate nella giornata di domenica 27 settembre. Sono previste in totale sei prove cronometrate (due prove da ripetere tre volte),

L’intero percorso di gara si snoderà su 204 km.

La partenza sarà alle ore 8,01, l’arrivo alle 17,00, Riordinamenti e parchi assistenza sono previsti a Cingoli.

Per informazioni più dettagliate è possibile consultare il sito internet della gara all’indirizzo: https://www.rallyadriatico.it/

Queste le altre gare della serie:

Rally Adriatico Marche: 26/27 settembre 2020 – Cingoli

Prealpi Master Show: 12/13 dicembre 2020 – Sernaglia della Battaglia

Rally della Val d’Orcia: febbraio 2021 – Radicofani

Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina: marzo 2021 – Arezzo

Blog su WordPress.com.

Su ↑