Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Tag

Piaggio

Da oggi in Ungheria la 13^ edizione dei vespa World Days.

Nella pittoresca cittadina ungherese di Zanka, affacciata sul lago Balaton, tutto è pronto per accogliere l’edizione 2019 dei Vespa World Days, l’annuale raduno dei Vespa Club nazionali di tutto il mondo, da oggi  giovedì 6 fino a domenica 9 giugno.

Oltre 3.000 Vespa in tutte le versioni e di ogni epoca e centinaia i Vespa Club presenti, in rappresentanza di 38 nazioni. Sono arrivati vespisti da ogni nazione d’Europa ma anche da Hong Kong, Canada, Israele, Giappone, Filippine, Australia e Indonesia.
Si tratta del più importante evento mondiale per gli appassionati di Vespa, l’occasione nella quale i Vespa Club nazionali si riuniscono in un appuntamento planetario.

Ogni anno i Vespa World Days attraggono migliaia di appassionati Vespisti da tutto il mondo ma è una passione che travalica i confini del possesso di questo scooter iconico coinvolgendo cultori, amanti o semplici curiosi che accorrono a questo grande evento da ogni dove per respirare l’atmosfera di festa che anima il raduno.

I Vespa World Days sono infatti una fantastica occasione aggregativa in nome di Vespa, brand iconico che fin dalla sua nascita nel 1946 ha saputo conquistare il cuore di milioni di persone che, a vario titolo e in varie forme, hanno deciso di omaggiarla con un affetto senza pari.

Anche quest’anno fra i Vespisti più avventurosi, quelli che hanno raggiunto Zanka in sella alle amate Vespa – spesso macinando migliaia di chilometri e incontrando sulla strada vecchi e nuovi amici – si è disputato il Vespa Trophy, la gara fra gli iscritti ai Vespa Club (49 team in rappresentanza di 11 nazioni), che testimonieranno, con foto e timbri speciali sul proprio Travel Book, tutte le tappe nel viaggio verso l’Ungheria.

I Vespa World Days rappresentano la celebrazione del mito intramontabile di Vespa. Con oltre 18 milioni di esemplari diffusi in tutto il mondo, Vespa ha unito culture e generazioni diverse e lontane diventando un simbolo di amore e libertà. Ha ormai travalicato la sua funzione di veicolo facile ed elegante per il commuting quotidiano per trasformarsi in icona globale di stile ed eleganza italiane.

Vespa e l’amore dei suoi fans nacquero praticamente insieme, tanto da spingere molti possessori, già nel 1946, anno di nascita dello scooter più famoso al mondo, ad associarsi: si costituirono così i primi Vespa Club. Oggi si contano ben 49 Vespa Club Nazionali associati al Vespa World Club, che riuniscono migliaia di affiliati in ogni nazione.

Per il programma dettagliato è attivo il sito ufficiale dei Vespa World Days: vespaworlddays2019.hu

L’APE (Piaggio) vola in Egitto

Il Gruppo Piaggio apre  in Egitto  la commercializzazione di Ape, il brand di veicoli che ha rivoluzionato la mobilità leggera commerciale di India e Europa e che quest’anno celebra i 70 anni dalla sua nascita.

“Il Gruppo Piaggio sta portando avanti da diversi anni un progetto di crescita dell’export dei Veicoli Commerciali leggeri nei Paesi emergenti” ha commentato Roberto Colaninno, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Piaggio. “Grazie alle sue peculiarità, Ape è il veicolo ideale per supportare in modo efficace lo sviluppo delle economie in fase di espansione, come quella egiziana, e siamo particolarmente soddisfatti di entrare nel secondo mercato del mondo, affiancati da partner affidabili e ben radicati sul territorio.”

Con circa 70.000 veicoli commerciali leggeri venduti nel 2017, l’Egitto è infatti il secondo mercato al mondo per export dopo la Nigeria per le vendite dei tre ruote, con volumi in crescita del 50% dal 2010 ad oggi.

Il Gruppo Piaggio entra con Ape nel mercato egiziano in partnership con una società internazionale con sede in Egitto, con punti vendita e di una rete distributiva e di assistenza capillare nel Paese.

In Egitto Ape è stata lanciata nelle versioni Ape Cargo (destinata al trasporto di merci), Ape City e Ape Romanza (destinate al trasporto di persone).

Nel Paese Ape è comunemente utilizzata come servizio di taxi nelle aree periferiche delle grandi città, collegandole agli hub del centro metropolitano, rispondendo quindi alle necessità di spostamento non soddisfatte dal trasporto pubblico locale.

Inoltre Ape ha permesso negli anni lo sviluppo di una micro rete imprenditoriale, basata su negozi ambulanti (principalmente legati allo street food, fenomeno in netta ascesa anche in Europa), o piccoli trasportatori grazie alla versione Ape Cargo.

Blog su WordPress.com.

Su ↑