Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Tag

Rally Val d’Aveto 2020

Rally della Lanterna l’aria della vigilia

Sono settantatré gli equipaggi, che si sono presentati alle verifiche preliminari e che saranno pronti a partire per la 36° edizione del Rally della Lanterna.

La gara è valida per il Challenge Rally seconda Zona, per il Campionato Rally Liguria Primocanale Motori e per vari Trofei di Marca.

Tra i big da segnalare, purtroppo, l’assenza di Arzà, uno dei protagonisti più attesi. Lo spezzino non potrà prendere parte alla gara per l’indisponibilità della vettura che aveva scelto per affrontare le prove della Val d’Aveto.

Oggi, questa prima giornata di rally, si è aperta con le verifiche “a distanza” come da protocollo federale e proseguita poi con lo Shakedown sul primo tratto della prova speciale di Pievetta, che quest’anno si percorrerà in senso inverso rispetto alle passate edizioni.

Una cinquantina le vetture che hanno partecipato alle prove libere di questo pomeriggio, che hanno dato le prime importanti indicazioni agli equipaggi, in modo da poter trovare la giusta messa a punto per la gara di domani.

Condizioni meteo perfette e clima estivo in questa prima giornata di un Lanterna leggermente diverso dal solito, con il parco assistenza “off limits” per il pubblico, ma con tanti appassionati comunque presenti nel massimo rispetto delle regole.

Le previsioni atmosferiche sembrano promettere bene anche per la giornata di gara, ma da queste parti l’incognita è sempre dietro l’angolo, con temporali improvvisi che potrebbero arrivare senza troppo preavviso, specialmente nel pomeriggio.

Sul piano sportivo è molto difficile fare un pronostico, anche se gli addetti ai lavori sembrano concordare sul fatto che Scattolon, in partenza con il numero uno sulla sua Skoda Fabia, possa avere un ritmo leggermente superiore agli avversari data la sua abitudine a correre in gare del Campionato Italiano o internazionali.

Da tenere d’occhio comunque il lombardo Spataro, apparso in gran forma nello Shakedown, così come i liguri Mezzogori, Guastavino e Giacobone, senza dimenticare il piemontese Araldo.

Non sono da escludere exploit di qualche outsider, come Aragno con la Clio Super 1.6 o Maurizio Rossi con la 207 Super 2000.

Domani, domenica 6 settembre, il via alle ore 9, con sei prove (due da ripetere tre volte) da affrontare prima di arrivare, alle ore 16:30, ad Allegrezze, dove sarà allestito il palco d’arrivo.

Rally della Lanterna, confermata l’edizione numero 36

Santo Stefano d’Aveto (Ge) attende la gara il 5 e 6 settembre con molte novità
Sabato 5 e domenica 6 settembre sono i due giorni da segnare di rosso sul calendario gli equipaggi che avevano messo in programma la loro partecipazione al Rally della Lanterna. La trentaseiesima edizione della gara genovese è confermata, affiancata come nelle ultime stagioni dalla denominazione Rally Val d’Aveto, giunto all’edizione numero 4.
La ripartenza delle competizioni su strada in Italia, pur senza la presenza del pubblico, ha dato ulteriori motivazioni allo staff della Lanternarally che comunque, anche nei momenti più difficili, ha sempre creduto di poter organizzare la manifestazione. Il team organizzativo non si è mai dato per vinto e, grazie alla collaborazione degli enti locali e dell’Automobile Club di Genova è riuscito a mettere in campo un evento rivisto e rimodulato in funzione delle attuali normative.
Ora che è arrivato il definitivo via libera, è il momento di presentare il programma ufficiale del 36° Rally della Lanterna, che partirà il 6 agosto con l’apertura delle iscrizioni che chiuderanno il 26 agosto. Sabato 29 agosto presso l’Hotel Siva avverrà la distribuzione dei road book e l’intera giornata sarà dedicata alle ricognizioni del percorso, nel rispetto del Codice della Strada e con vetture di serie, come previsto dalla normativa Aci Sport.

Venerdì 4 settembre sarà pubblicato sul sito Lanternarally un videomessaggio degli organizzatori e del direttore di gara, che sostituirà il briefing per rispettare le norme di distanziamento sociale. A tal proposito verrà allestito un centro accrediti per permettere a tutti gli addetti ai lavori regolarmente ammessi alle aree con accesso controllato di ritirare il proprio pass; solo un componente per team potrà accedere al centro accrediti per prelevare il materiale, come previsto dalle attuali disposizioni.

Sabato 5 settembre l’intera giornata sarà dedicata alle verifiche; le sportive saranno interamente svolte online, mentre potranno essere regolarmente svolte sul posto solo da eventuali equipaggi stranieri. Le verifiche tecniche, invece, potranno avvenire tramite autocertificazione, come appena deliberato da Aci Sport in una nuova norma.
Proprio il test con le vetture da gara, previsto dalle 14 alle 18 in località Pievetta, tornerà a far sentire il rombo dei motori in Val d’Aveto, mentre la giornata si concluderà con la partenza ufficiale alle 19.

L’intera gara si svolgerà domenica 6 settembre, con diverse novità per quanto riguarda il percorso, formato da sei prove speciali (due da ripetere tre volte). Tornerà la prova speciale di Pievetta, da percorrere in discesa, un classico delle edizioni anni ‘80 del Lanterna, mentre sarà confermata la prova del Monte Penna. Le attuali normative non permettono la presenza del pubblico sulle prove speciali ed al parco assistenza, ma non è escluso che la situazione possa evolversi positivamente nelle prossime settimane.

nella foto arrivo dell’edizione 2019

Blog su WordPress.com.

Su ↑