Cerca

Gino Bruni

Il mio blog

Tag

Roberto Malvasio

Lo slalom di Garessio non soddisfa in pieno Roberto Malvasio

Divertito ma non del tutto soddisfatto Roberto Malvasio al termine dello slalom in salita “Garessio – San Bernardo”, sesto appuntamento del Campionato italiano di specialità, che il pilota di Ronco Scrivia ha disputato al volante della Radical SR4 dell’Autosport Sorrento conquistando una importante ottava posizione assoluta finale.

“L’assenza di oltre un anno da questo tipo di gare si è fatta sentire parecchio – ha rilevato il portacolori della Winners Rally Team – perché, pur essendo veloce come i primi classificati nei tratti guidati, mi sono sentito poco scorrevole tra i “birilli”: in pratica, ho perso un po’ la mano ma, vista la qualità della concorrenza, non penso di aver demeritato nel confronto con i “big” di questa specialità in lizza a Garessio”.

“Quello che mi ha fatto molto piacere – ha concluso il pilota di Ronco Scrivia – è stato ritrovarmi al volante della Radical SR4, una vettura sempre piacevole da guidare, un mezzo di continuo al top”.

Archiviato il piacevole intermezzo cuneese, la stagione di Roberto Malvasio tornerà ad articolarsi nuovamente nelle cronoscalate con la partecipazione a quella di Orvieto, in programma il 21 ottobre, dove ritroverà il volante della Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus.

Slalom Garessio San Bernardo: al via anche Roberto Malvasio

Allo slalom in salita “Garessio – San Bernardo”, in programma tra sabato 8 e domenica 9 settembre, ci sarà, al volante di una Radical SR4, anche Roberto Malvasio.

“E’ la gara dei ritorni – commenta il portacolori della Winners Rally Team –, infatti, mi ripresento in uno slalom, dopo l’apparizione ai “Giovi” del 2017 con la 124 Abarth, e torno anche al volante della Radical, che non guido da oltre un anno. Mi rituffo tra i “birilli” in una gara molto qualificata ed anche molto ardua, visto che saranno al via tutti gli attuali migliori interpreti dello slalom in salita, tra cui i due principali aspiranti al titolo “tricolore”, Giuseppe Castiglione e Emanuele Schillace: sarà molto dura inserirsi nelle prime posizioni della classifica assoluta finale”.

“Ad ogni modo – aggiunge il pilota di Ronco Scrivia – vado a Garessio per fare la mia gara e non ho obbiettivi, se non quello di divertirmi e di mettere a segno una prestazione appagante. Comunque mi farà un sacco piacere ritrovarmi nell’abitacolo della Radical SR4, una vettura che negli anni scorsi mi ha dato parecchie soddisfazioni”.

Automobilismo: Roberto Malvasio alla prova nel trofeo “Scarfiotti”

Dopo il ko alla recente“Trento – Bondone”, Roberto Malvasio sarà al via nel settimo round della serie tricolore del Campionato Italiano Velocità in montagna, previsto da venerdì a domenica prossimi in provincia di Macerata
sul percorso Sarnano – Sassotetto. La vettura, ancora una volta sarà la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing dell’Aquila.

“Dopo il passo falso in Trentino – osserva il portacolori della Winners Rally Team – mi rituffo in una serie che, gara dopo gara, dimostra la propria severità. Conosco il percorso marchigiano, mi piace ma questo non deve portarmi a strafare quanto, piuttosto, a concentrarmi e a farmi interpretare al meglio la Mini, che è una vettura davvero molto performante”. Se il mio atteggiamento sarà quello giusto – prosegue il pilota di Ronco Scrivia – ci sono tutte le premesse per fare bene e portare a casa un risultato soddisfacente”.

Il programma della Sarnano – Sassotetto prevede venerdì pomeriggio le verifiche tecnico – sportive, sabato prove ufficiali e domenica, con inizio alle ore 12, la gara, un’unica salita di otto chilometri e 877 metri.

nella foto di Manuel Marino il pilota di Ronco Scrivia.

Automobilismo: “Trento – Bondone” al via c’è anche Roberto Malvasio.

Roberto Malvasio, dopo l’ultima positiva esperienza alla competizione “Passo dello Spino”, torna nel Campionato italiano velocità montagna alla 68^ edizione della “Trento – Bondone”, quinto appuntamento della serie tricolore.

Il pilota di Ronco Scrivia la affronterà la gara con la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing de L’Aquila.

“Ho deciso all’ultimo  momento di partecipare a questa gara per me inedita – osserva il portacolori della Winners Rally Team – ci pensavo da qualche tempo a correrla, non era un sogno ma ci tenevo a farla. Solo che avrei preferito prepararla con la dovuta attenzione, perché è un impegno tosto e difficile. Ad ogni modo, ci vado molto volentieri, per imparare e per fare esperienza. Ed anche per affinare la conoscenza della Mini JCW, con cui mi sono trovato molto bene nell’ultima uscita”.

La “Trento – Bondone”, organizzata dalla Scuderia Trentina, è definita l’università delle salite, per i suoi 17,3 Km con una pendenza media dell’8,88%, e con un’interminabile sequenza di tornanti.

“Questi dati – conclude Roberto Malvasio – fanno capire quanto sarà dura la gara: sarà necessario restare concentratissimi perché il tracciato è lungo e selettivo”.

Il programma prevede: venerdì 29 giugno, le operazioni preliminari e verifiche sportive e tecniche; sabato, le due salite di ricognizione; domenica, alle ore 10, il via.

Automobilismo: Roberto Malvasio al via del CIVM con l’Osella PA 21

Roberto Malvasio sarà tra i partecipanti alla 44^ cronoscalata “Alpe del Nevegal”, in programma da oggi a domenica prossima a Belluno.
La manifestazione è la prova d’apertura del CIVM (Campionato italiano velocità montagna) 2018.
Il pilota di Ronco Scrivia sarà al via con una Osella PA21 Evo 2000 di classe CN2, una vettura Sport Prototipo con motore Honda 2.0 16V 260 CV, che gli sarà messa a disposizione dalla Catapano Corse.
“Inizio la stagione nel CIVM con una nuova esperienza – sottolinea il portacolori della Winners Rally Team – per le prime due gare, Alpe del Nevegal e la successiva di Verzegnis, utilizzerò l’Osella PA21 Evo 2000, con cui ho già corso al Motor Show riportando sensazioni più che positive. E’ un mezzo molto impegnativo, una vettura estremamente professionale: un salto di qualità importante sia per divertirsi che per fare un’importante esperienza”.
“Non ho mai disputato la gara veneta – conclude Roberto Malvasio – sarà importante concentrarsi molto bene sulle ricognizioni. Tra l’altro, sulla salita grava l’incognita meteo: in caso di pioggia sarà difficile sfruttare a fondo l’Osella. Proprio per questo le prove dovranno essere ottimizzate al massimo”.
Valida anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e per il Trofeo Central Europe Zone (C.E.Z.), l’”Alpe del Nevegal” si presenta con il pienone di iscritti, a garanzia di un alto agonismo e spettacolo.
Il programma della tre giorni bellunese vivrà la sua fase clou da oggi, venerdì 4 maggio, giornata interamente dedicata alle verifiche sportive e tecniche.
Domani, sabato, a partire dalle ore 9.30, le due salite di ricognizione dei 5,5 Km del tracciato.
Domenica alle ore 9 il via alla prima delle due salite di gara.

Automobilismo: Trofeo Fagioli Malvasio non è soddisfatto

Nonostante il piazzamento finale apprezzabile (ventottesimo assoluto su 176 classificati e quarto di classe E2-SC 1600), Roberto Malvasio è tornato a casa da Gubbio non del tutto soddisfatto della sua partecipazione, al 52° trofeo “Luigi Fagioli”, ottavo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna, a cui ha preso parte a bordo della Radical SR4.

“Sono andato molto bene nelle prove – osserva il portacolori della Winners Rally Team – e questo è servito anche ad archiviare il ricordo dell’incidente dello scorso anno. Contestualmente sono riuscito a fare un buon lavoro di analisi dei dati della telemetria della vettura con i tecnici della squadra, un esame molto utile al fine della conoscenza della Radical che andrebbe fatto, tempo permettendo, molto più spesso. In gara, la prima salita mi ha soddisfatto in pieno mentre nella seconda mi sono lasciato prendere la mano dalla voglia di strafare ed ho commesso un paio di errori del tutto evitabili, Proprio per questo motivo non mi ritengo soddisfatto della mia partecipazione alla gara umbra, che si è confermata una prova molto selettiva”.

Roberto Malvasio ora guarda ai prossimi appuntamenti. “Vorrei fare un’altra gara – osserva il pilota di Ronco Scrivia – ma tutto dipenderà da come riuscirò a conciliare impegni di lavoro e disponibilità della Radical. Anche se non è valida per questa serie tricolore, segno in agenda il prossimo 10 settembre quando si disputerà la 45ª Cronoscalata della Castellana, sempre in Umbria, a Orvieto”.

Civm: la Coppa “Teodori” Roberto Malvasio in gara

Secondo impegno stagionale in seno al Civm (Campionato Italiano Velocità Montagna) 2017 per Roberto Malvasio che, da domani a domenica, sarà tra i partecipanti alla 56^ Coppa “Paolino Teodori”, quinto round della serie “tricolore” in programma in provincia di Ascoli. Il pilota di Ronco Scrivia porterà in gara la Radical SR4 di gruppo E2 che gli sarà messa a disposizione dall’Autosport Sorrento, la stessa vettura con cui, di recente, ha conquistato il successo in classe E2SC 1600 al trofeo Ludovico Scarfiotti.

“Nella gara marchigiana – rileva il portacolori della Winners Rally Team – non sono riuscito ad esprimermi al meglio per via della pioggia. Sul pianoro di Colle San Marco, però, le condizioni meteo dovrebbero essere ottimali e quindi avrò modo di sfruttare in pieno tutto il potenziale della Radical. L’obbiettivo, ovviamente, resta quello di continuare a fare esperienza nell’ambito del Civm e di cercare di mettere a segno una prestazione soddisfacente e di livello. L’impegno, però, per qualità e per quantità dei concorrenti (219 iscritti, ndr) non sarà affatto facile, ma conosco la gara, il percorso è di mio gradimento e, quindi, farò il massimo per tornare da Ascoli con un buon risultato in tasca”.

La 56^ edizione della Coppa Paolino Teodori, organizzata dal Gruppo Sportivo AC Ascoli in collaborazione con l’Automobile Club Ascoli Piceno – Fermo, sarà valida anche per la Coppa continentale International Hill Climb Cup e la serie tricolore cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e sud. E’ prevista sui famosi 5.031 metri che uniscono Colle San Marco a San Giacomo: domani operazioni di verifica, sabato alle 9.30 il via alle due salite di ricognizione e domenica, alla stessa ora, lo start alla prima delle due manche di gara.

Slalom: ai “Giovi” la 124 Abarth appaga Roberto Malvasio

Anche se il piazzamento finale (66° su 94 piloti classificati) non è stato esaltante, Roberto Malvasio è ugualmente soddisfatto della sua partecipazione alla 35^ edizione dello slalom “Mignanego – Giovi”, avvenuta al volante
dell’Abarth 124 Rally della Bernini Rally, vettura al debutto in questa specialità.
“Il risultato conta poco – osserva il pilota di Ronco Scrivia – specie per le  condizioni meteo che hanno caratterizzato due terzi della gara. Era, invece, importante esserci perché i “Giovi” sono i “Giovi”: è il nostro slalom di casa, quello dei miei amici e dei miei supporter, sempre presenti su questi tornanti, e mi ha fatto piacere potermi mostrare a loro con la 124 Abarth, ossia con la vettura da corsa del momento”.
“Sulla mia gara – prosegue il portacolori della Winners Rally Team – non c’è molto da dire: nelle prime due salite, sotto una pioggia torrenziale, ho potuto fare ben poco; nella terza ho commesso un errore che mi è costato tre birilli: senza quella penalità avrei realizzato uno scratch rilevante. Sono, comunque, contento dell’esperienza al volante della 124 Abarth, che ha confermato di essere davvero un gran mezzo, potente e duttile, con cui mi piacerebbe disputare una cronoscalata: ringrazio Michele Bernini per avermi dato l’opportunità di farla debuttare tra i “birilli” ed il management dell’Abarth che, con Marco De Iturbe, mi ha seguito in gara minuto per minuto”.

Buon debutto stagionale per Roberto Malvasio.

Nella seconda edizione del Motors Rally Show, che si è disputato sul Circuito Tazio Nuvolari di Cervesina, il popolare driver di Ronco Scrivia, per l’occasione al volante di una Mini Cooper di Gruppo Racing Star Plus dell’Elite Motor Sport con i colori della Scuderia Winners Rally Team e in coppia con l’esperto genovese “Rogeruan”, ha conquistato la diciottesima posizione assoluta, abbinando a tale piazzamento anche il successo nel raggruppamento e nella classe d’appartenenza.

“Sono veramente soddisfatto del mio debutto stagionale – ha dichiarato Malvasio – perché ha avuto un epilogo superiore a quanto mi potessi aspettare: la gara si è tradotta in un crescendo di prestazioni di prova in prova. Merito della vettura, potente con un ottimo assetto, a chi me l’ha fornita, sempre pronti a darmi consigli al termine di ogni prova, senza ovviamente scordare il mio occasionale co-pilota, esperto e molto professionale”.

“Ho apprezzato molto – la conclusione di Roberto Malvasio – anche la formula di questo rally in circuito, che comunque, con i suoi 62 km di prove cronometrate, mi ha permesso di stare molto al volante e, di conseguenza, di poter testare per bene, cosa che desideravo, la Mini Cooper, una vettura che mi ha impressionato positivamente e che spero di poter utilizzare nuovamente nel corso di questa stagione”.

Non è da escludere, ma la decisione definitiva sarà presa nei prossimi giorni, la partecipazione di Roberto Malvasio allo slalom Mignanego – Giovi del prossimo 1 maggio.

Blog su WordPress.com.

Su ↑